Viterbo

Soti nan Wikipedia, ansiklopedi gratis.
Ale nan navigasyon Ale nan rechèch
Dekonbigasyon note.svg Dezanbigasyon - Si ou ap chèche pou vil la nan depatman an Caldas , gade Viterbo (Kolonbi) .
Viterbo
komen
Viterbo - manto nan bra Viterbo - Drapo
( detay )
Viterbo - View
Kote
Leta Itali Itali
rejyon an Lazio Coat of Arms.svg Lazio
pwovens Pwovens nan Viterbo-Stemma.svg Viterbo
Administrasyon
Majistra Giovanni Arena ( FI ) soti nan 27-06-2018
Teritwa
Kowòdone 42 ° 25'07 "N 12 ° 06'15" E / 42.418611 ° N 12.104167 ° E 42.418611; 12.104167 (Viterbo) Kowòdone : 42 ° 25'07 "N 12 ° 06'15" E / 42.418611 ° N 12.104167 ° E 42.418611; 12.104167 ( Viterbo )
Altitid 326 m slm
Sifas 406,23 km²
Moun ki rete 65 050 [1] (01/01/2021)
Dansite 160,13 abitan / km²
Fraksyon Bagnaia , Castel d'Asso, Fastello, CAVES Santo Stefano , La Quercia, Montecalvello , Monterazzano, Roccalvecce, Sant'Angelo di Roccalvecce, San Martino al Cimino , Tobia, Vallebona, Ponte di Cetti
Minisipalite vwazen yo Bagnoregio , Bomarzo , Canepina , Caprarola , Celleno , Civitella d'Agliano , Graffignano , Marta , Monte Romano , Montefiascone , Ronciglione , Soriano nel Cimino , Tuscania , Vetralla , Vitorchiano
Lòt enfòmasyon
Kòd postal 01100
Prefiks 0761
Lag jè UTC + 1
ISTAT kòd 056059
Kòd Cadastre M082
Plak VT
Cl. sismik zòn 2B (sismisite mwayen) [2]
Cl. klimatik zòn D, 1 989 GG [3]
Non moun ki rete Viterbo
Patwon Santa Rosa , San Lorenzo mati , Sen Valentine ak Ilario, Santa Rosa Venerini
Jou Konje 4 septanm
Kartografi
Mappa di localizzazione: Italia
Viterbo
Viterbo
Viterbo - Map
Pozisyon nan minisipalite a nan Viterbo nan pwovens lan omonim
Sit entènèt enstitisyonèl

Viterbo ( Vetèrbe nan dyalèk Viterbo [4] [5] ) se yon vil Italyen ki gen 65 350 moun [1] kapital pwovens omonim nan nò Lazio , ke yo rele tou Tuscia oswa Alto Lazio .

Li gen orijin ansyen (yo kwè ke Viterbo sòti nan Latin Vetus Urbs yo , sa vle di Old Town [6] ) e li gen pi gwo sant medyeval istorik nan Ewòp : ak kèk katye byen konsève, li antoure pa mi yo ak antoure pa modèn. katye yo. Viterbo ke yo rekonèt kòm Vil Pap : nan trèzyèm syèk la li te an reyalite chèz Pap la ak pou apeprè 24 ane Palè Pap la te anime ak wè plizyè Pap eli. Inivèsite Tuscia sitiye nan minisipalite a.

Jewografi fizik

Teritwa

Vil la leve 326 mèt anwo nivo lanmè, ak yon zòn nan 406,23 km² , ki mete l 'nan dezyèm plas nan mitan minisipalite yo nan Lazio, nan yon plat lajè fo , ki chita sou pant yo premye nò nan Monte Palanzana (ki moun yo Viterbo tou senpleman rele La Palanzana ), ki fè pati gwoup la nan Monti Cimini , relyèf ki gen orijin vòlkanik ki, nan vire, se yon pati nan Lazio Antiappennino la . Ti pant lan sou ki sant vil la sitiye pwolonje sou bò solèy kouche nan direksyon pou plenn lan Maremma . Se vil la janbe lòt pou tout longè li yo, ak yon kou lès-lwès, pa Fosso Urcionio a , ki jodi a ap koule prèske nèt anba tè, pandan ke li koule sou sifas la jouk deseni yo byen bonè nan ventyèm syèk la .

Klima

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Estasyon meteyorolojik Viterbo .

Istwa

Orijin

Nan teritwa Viterbo a gen tras nan koloni Neyolitik ak Eneyolitik , nan yon kontèks kilti Rinaldone [7] .

Kèk prezans etrusk yo te jwenn, espesyalman nan tè a, men pwobableman nan peryòd sa a règleman an sou mòn lan Duomo, yo dwe idantifye ak Surina oswa Surna, pa t 'rive nan estati a nan vicus e li te yon pòs nan lucumonia a nan Tarquinia [8 ] . Ki tou pre kanpe sant sa yo etrusk lòt nan Musarna ak Acquarossa (pita detwi, ak rebati yon ti distans lwen kòm Ferento ).

Imajinè teyori kenzyèm syèk la nan frèr Scholar la Annio (otè de ki konplèks ak moniman fo istorik li te ye tankou Antiquitatum Variarum ) olye sipoze ke yon etrusk tetrapolis leve isit la, ki baze sou inisyal yo FAVL ki ta dwe yon akwonim ki te fòme pa inisyal yo nan kat tout ti bouk ( Fanum , Arbanum , Vetulonia , Longula ) [9] .

Apre konkèt Women an, nan tout pwobabilite, yon règleman militè te etabli la, ki rele Castrum Herculis akòz prezans nan zòn nan nan yon tanp ki te kwè yo dwe dedye a ewo nan mitolojik , ki soti nan ki senbòl lyon nan Viterbo sòti . Ki tou pre pase Via Cassia a , ki te gen yon mansio nan Aquae Passaris , nan zòn nan spa nan lwès la nan Viterbo aktyèl la [10] , pandan y ap sèlman nan Mwayennaj yo, ak ogmantasyon politik li yo, wout la ap pase andedan lavil la.

Plis sèten enfòmasyon ka jwenn nan Mwayennaj segondè yo ak yon castrum , se sa ki yon fòtifikasyon Lombard ki sitiye sou fwontyè ki genyen ant byen yo nan Tuscia ak duche Bizanten ki nan lavil Wòm : ti mòn lan nan San Lorenzo, mansyone nan don Sutri nan mitan pwopriyete ke Liutprando pwomèt Legliz la nan 729 , li te ranfòse nan 773 pa Desiderio , nan dènye peryòd diskisyon li avèk Charlemagne . Yon dokiman papal nan 852 rekonèt Castrum Viterbii a kòm yon pati nan Terre di San Pietro a , pandan y ap Ottone mwen konte chato la nan mitan byen yo nan Legliz la.

Mwayennaj

"Sala del Conclave" nan Palazzo dei Papi nan Viterbo

Nan 11yèm syèk la ogmantasyon demografik la kontribye nan nesans la nan koloni deyò castrum a , epi, alantou 1090 , nan yon premye detire nan mi yo; an 1099 chwa a nan premye konsil yo sanksyone tranzisyon an nan enstitisyon minisipal yo. Li se douzyèm syèk la peryòd la nan ki Viterbo, yon minisipalite gratis, garanti posesyon an nan chato anpil: nan sans sa a pwoteksyon nan Frederick mwen Barbarossa (prezan nan vil la nan 1162 ), ak rekonesans li nan minisipalite a nan Viterbo, te bay lejitimite nan politik ekspansyon li yo. Nan 1172 te vil la nan Ferento detwi ki gen senbòl (yon pye palmis) te ajoute nan lyon an, senbòl la nan Viterbo (anblèm aktyèl la konsiste de yon lyon mete sou yon pye palmis ); alantou 1190 Corneto ( Tarquinia jodi a) te sènen, pandan y ap anperè a atake lavil Wòm ak lame a Viterbo.

Districtus nan minisipalite a ogmante konsiderableman nan ane sa yo. Yon lòt eleman ki ogmante prestij la ak enpòtans politik nan Viterbo te elevasyon li nan evèk la nan 1192 kont Tuscania , ki gen anvan dominasyon nan Women Tuscia te konsa mwens.

Nan kòmansman trèzyèm syèk la vil la te finalman enkli nan òbit pap la e konsa te kòmanse yon peryòd de bèl bèl, sitou ak desen Pap Inosan III , ki te eseye etabli yon eta teritoryal: nan 1207 Viterbo te anime Palman an nan eta yo nan Legliz la. Sepandan, akòz prezans la nan vil la nan fanmi enpòtan entolerans nan dominasyon Pap, pwoteksyon an nan Frederick II te envoke: konsa, jouk sou 1250 , yon peryòd de lit entèn ant Guelphs (fanmi an Gatti) ak Ghibellines (Tignosi a, lè sa Tignosini), ak yon prévalence inisyal la nan lèt la. Li se eleman nan kontèks sa a nan anmè kou fièl sivil ak lavi relijye pitit fi ki pi ilustr nan Viterbo Saint Rose nan Viterbo , ki moun ki te rete ant 1233 ak 1251. Yo sonje pa sèlman mirak li nan lavi ak apre lanmò, men tou, menm si li te trè jèn mouri nan jis 18 ane, preche vanyan gason l 'kont eretik yo ak Gibelin yo, ki anime Viterbo a reziste kont atak la nan lame a Frederick II. Nan menm ane yo, vil la te wè inisyativ politik ak militè kadinal Viterbo Raniero Capocci , yon istoryen ak lènmi anmè anperè a [11] .

Syèj la echwe nan Federico II nan 1243 ak viktwa nan gwo nan Viterbo, gide jisteman pa Raniero Capocci , lame a Imperial ak siksè ki vin apre a nan Guelph , sanksyone, pou dezyèm mwatye nan trèzyèm syèk la ak pou syèk kap vini yo, pro definitif la -politik papal: fanmi rich Gatti monopolize biwo minisipal yo ak pap yo te chwazi Viterbo kòm chèz papal. Epizòd diskriminasyon an, ki te menm atire atansyon mondyal sou Viterbo, se te eleksyon papal 1268-1271 , ki te mennen Gregory X sou twòn papal: kardino yo ki te gen pou yo chwazi siksesè Clement IV la te reyini pou gremesi depi prèske 20 mwa. ., lè moun yo nan Viterbo, endiye soti nan anpil reta, anba lidèchip nan Kapitèn nan moun yo Raniero Gatti, te vini nan desizyon an radikal fèmen kadinal yo nan sal eleksyon an ( clausi cum clave ), ba yo manje ak pen ak dlo, ak dekouvwi do kay la kite yo ekspoze a eleman yo, jiskaske yo te eli nouvo Pap la; nan fen a kardino yo - tou enpwesyone pa reprimand yo kontinyèl nan Bonaventura da Bagnoregio - te chwazi Piacenza Tedaldo Visconti a, archidyakr nan Lyèj , ki moun ki te resevwa sèlman lòd minè ak nan jou sa yo te nan Tè Sent la pou kwazad nan nevyèm .

Lyon an, anblèm nan Viterbo

Nouvo Pap la te pran non Gregory X , ( 1272 ), epi, bay bonte nan "klwa", etabli ak konstitisyon apostolik Ubi Periculum ke eleksyon papal nan lavni ta tou pran plas nan yon chèz fèmen: Konklav la te fèt. Senk konklav yo te fèt nan Viterbo soti nan 1261 1281 . Nan dènye moun sa yo, pèp la, atizan brase pa Charles I nan Anjou , te kraze nan sal Conclave a epi mete Kadinal Matteo Rubeo Orsini , protodeacon , nan prizon difisil. Pontif la ki te eli pa konklav sa a, devaste pa envazyon an nan moun ki nan Viterbo, se te yon franse, Kadinal Simon de Brion , menm jan Charles nan Anjou te vle. Anplis, nouvo pap la, ki te chwazi non pontifikal Martin IV , jis eli, olye pou l remèsye moun Viterbo yo ki, mete kadinal fanmi Orsini yo nan difikilte, te favorize eleksyon l lan, te lanse yon gwo entèdiksyon sou vil Viterbo ak abandone li .. nan yon prese ak tout tribinal Pap la, san yo pa retounen nan lavil Wòm , jan anpil te vle, men ale nan Orvieto . Peryòd an lò nan Viterbo te fini ak Episode sa a dezagreyab.

Lodjya la nan palè a nan Pap yo

Pap yo pap vin abite nan vil la ankò, menm si plizyè pap pafwa ap rete la pou peryòd byen long; egzanp yo se Pap Urban V , ki moun ki te sispann nan Viterbo pou kèk mwa ant 1367 ak 1370 [12] pandan tantativ la san siksè pote chèz papal la tounen nan lavil Wòm, ak Pap Nicholas V , ki moun ki nan 1454 menm te Rossellino bati nan zòn Bullicame yon bèl palè tèmik (prèske konplètman pèdi) pou yo vini nan lavil la geri maladi grav l 'yo, menm jan tou Julius II , ki moun ki te souvan yon envite, nan premye dekad la nan sèzyèm syèk la , nan Augustinians yo nan Viterbo, yo bay amitye a ki mare l 'nan Egidio da Viterbo , ak Leone X , ki moun ki te vin lachas nan zòn nan vwazinaj la [13] . Pandan prezans pèmanan nan kuri Pap la nan Viterbo, lavil la te rive nan maksimòm bèl li yo, tou de ekonomikman, kòm yon sant ki chita sou wout kominikasyon enpòtan, tankou Via Cassia a ak Francigena a , ak achitekti, ak konstriksyon an nan bilding minisipal piblik yo. ., Gwo fò tou won, legliz, nan florissante a nan tou de estil yo roman ak gotik , ki Cistercians yo te inogire nan plas la ak Abbey la nan San Martino al Cimino .

Ekzil Aviyon nan pap yo kontribye nan n bès nan lavil la ak relouvri nan lit entèn yo. Rekonstitisyon an efemèr nan patrimwàn nan San Pietro pa Kadinal Egidio Albornoz , pa t 'anpeche Gatti nan nòb ak prefè yo nan Vico soti nan etabli tèt yo nan Viterbo ak enstitisyon nan yon kalite nòb. Nan premye deseni yo nan sèzyèm syèk la Viterbo yon lòt fwa ankò anime pap soti nan Julius II Leo X , mèsi - jan mansyone pi wo a - nan travay la ekstraòdinè nan Augustinian kadinal Egidio da Viterbo la. Nan mitan sèzyèm syèk la lavil la ki gen eksperyans yon nouvo, kwake kout, peryòd de kiltirèl ak espirityèl fervor akòz prezans nan Kadinal Reginald Pòl , ki moun ki sanble klib pi popilè l 'nan Viterbo, ki enkli, nan mitan lòt moun, Marquis Vittoria Colonna a ak nan ki gen reyinyon Michelangelo souvan ale. Soti nan trèzyèm nan sèzyèm syèk la, Viterbo te chèz la nan yon kominote jwif , jouk dekrè a ekspilsyon nan 1569 [14] .

Laj modèn

Pou Viterbo se te yon peryòd de vitalite ekonomik ak kiltirèl ra: soti nan fen syèk la 16th vil la swiv sò a nan Eta a Pap ak wè vokasyon entènasyonal la li te sipoze nan fen Mwayennaj yo konplètman dekline.

Okipe nan 1798 pa twoup franse yo nan Jeneral Championnet , ki moun ki entèvni nan defans Repiblik Women an , li revòlte, nan prizon ganizon an kite la pa franse a, lè nan Novanm nan twoup yo nan Ostralyen an jeneral Mack ak wa a nan Naples Ferdinand IV nan Bourbon antre lavil Wòm. Sepandan, yon ti tan apre sa yo ekspilse soti nan Championnet a, Viterbo te atake pa twoup yo nan franse jeneral François Étienne Kellermann a , ki moun li te oblije al rann tèt li apre li te bat 6 000 gason yo nan émigré franse a, Roger de Damas [15] nan vwazinaj la.

An 1867 , avèk kolòn Garibaldi Acerbi , li te temwen kanpay malere Agro Romano pou liberasyon lavil Wòm , ki te fini nan Mentana nan 3 novanm ak defèt Garibaldi pa twoup papal ak franse yo. Vil la te oblije rete tann jiskaske 12 septanm 1870 pou twoup Italyen yo libere ankò, fwa sa a nan lame regilye yo ki tap mache nan direksyon Wòm .

Avèk inifikasyon an nan peyi Itali , prèske tout nan Lazio total nan pwovens lan nan lavil Wòm, Viterbo pèdi estati a nan kapital, ki te retounen nan li sèlman nan 1927 ak reòganizasyon an nan distri yo pwovens , aplike pa Benito Mussolini .

Nan okazyon sa a, sepandan, Civitavecchia tou aspire nan ran a nan pwovens, men Viterbo jere yo genyen, ogmante teritwa li yo ak kantite moun ki rete, siprime ak enkòpore kòm fraksyon, ak konsantman gouvènman an, minisipalite yo nan Bagnaia , San Martino al Cimino , Grotte Santo Stefano , ak lòt ti vil vwazen. (gade minisipalite Italyen siprime ).

Pandan Dezyèm Gè Mondyal la , lavil la te byen vit okipe apre 8 septanm 1943 pa twoup Alman yo nan 3. Panzergrenadier-Divizyon an ki te deplase nan direksyon pou lavil Wòm. Pandan okipasyon an li te chèz la nan yon lòd Alman yo ak Se poutèt sa te sibi pa fòs ayeryen alye a bonbadman repete, ki youn nan 17 janvye 1944 te patikilyèman lou, ki te mennen nan lanmò nan dè santèn de sivil ak destriksyon nan gwo zòn nan sant istorik la ak lòt teritwa vwazen yo.

Youn nan de lyon yo nan plas del Plebiscito.

Senbòl

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: rad Viterbo nan bra .

Viterbo rad nan bra. Rad sivik la nan bra, rekonèt pa dekrè nan 19 jiyè 1929 , gen blazon sa a :

" Nan ble, nan lyon an leyopa-ekri an lèt detache kouwone ak lò sou yon plenn nan vèt, tache ak yon palmis frwiti wouj, natirèl, kenbe yon drapo wouj bifid ak branch dwat la anterior, nan kwa a an ajan, kwen nan kat kle an ajan , mete sou yon poto, ak entèlijans la egal ak fonse ak vèt "

Onè

An 1962 Viterbo te bay Meday an ajan pou Valor Sivil pou viktim yo inonbrabl ak domaj la grav anpil rapòte apre bonbadman yo alye nan 1943-44, nan ki sa yo ki an 17 janvye 1944 te patikilyèman lou.

Moniman ak kote nan enterè yo

Achitekti relijye yo

Katedral la nan San Lorenzo (Duomo a).
  • Katedral San Lorenzo , akote palè pap yo . Katedral la te bati nan style roman pandan 12yèm syèk la , sou tè a kote yon legliz ti 8yèm syèk dedye a San Lorenzo te chita , nan vire bati sou kraze yo nan yon tanp payen dedye a Hercules , men fasad li yo dat tounen nan sèlman nan 1570 , lè li te rebati nan style la Renesans sou lòd yo nan evèk Giovanni Francesco Gambara la . Katedral la soufri anpil domaj pandan yon bonbadman nan vil la pa alye yo nan 1944 . Te restorasyon ki vin apre a retounen yon pati nan estrikti a roman ki pre-egziste nan rearanjman yo te pote soti pandan peryòd la barok . Se klòch katòzyèm syèk la ki te fòme nan pati a anwo pa kouch ki make pa fenèt doub mullioned ak pa bann orizontal polikrom. Se espas enteryè a divize an twa nav separe pa de ranje kolòn abouti nan kapital elegant. Etaj la se nan style Cosmatesque . Nan zòn nan absid nan ale gòch la gen kavo a nan Pap Jan XXI († 1277 ) epi li pa lwen se yon panèl ki gen anpil valè 12yèm syèk ki dekri style la Bizanten Madonna della carbonara . [16] Pap Aleksann IV († 1261 ) te sètènman antere l 'nan legliz la, men li te kavo li te pèdi. [17]
Triptik la mete nan absid la nan ale gòch nan legliz la nan Santa Maria Nuova.
  • Legliz nan Santa Maria Nuova , youn nan pi ansyen an nan Viterbo. Li dat tounen nan 1080 e li te bati sou kadav yo nan yon tanp dedye a Giove Cimino, ki gen tèt skulte (ki anpil kwè nan tan lontan an montre Jezi ) apiye sou pòtal la. Nan yon kwen ekstèn nan bilding lan, gen yon lestrad ti wòch ki te jwenn aksè atravè yon eskalye an bwa, ki soti nan ki, dapre lejand, Saint Thomas Aquinas t'ap mache bay mesaj nan 1266 . An reyalite, dimansyon yo piti anpil nan lestrad la yo pa konpatib ak èstime nan byen koni nan gran sen Dominiken an, ki gen sik nan prèch vle pa Pap Clement IV te gen plis chans ki te fèt andedan legliz la. Anndan gen yon koleksyon nan penti Viterbo soti nan peryòd ki soti nan katòzyèm nan sèzyèm syèk la . Nan ale gòch la, nan fen a, gen yon bonjan triptik Bizanten nan 1180 nan kwi ki dekri Kris la. Koulwa yo gen yon plafon sipòte pa ranfòse an bwa ak dekore avèk mozayik seramik . Nan Baptistery a, note frèsko a ak Sen Jan Batis, Girolamo ak Lorenzo , pa Antonio del Massaro da Viterbo, ke yo rekonèt kòm il Pastura , menm jan an nan kèk respè ak Antoniazzo Romano ak nan lòt moun Perugino . Sou yon sèl bò nan prensipal lotèl la , gen yon antre nan ansyen paleokretyen kripte a . Yon eskalye ki chita andeyò absid la mennen nan yon klwa, ki defini kòm yon erè " Lombard ". Klostè a te rete antere e enkoni jiskaske katreventèn yo (pa te gen okenn referans oswa temwayaj ki sijere egzistans li), jiskaske defonsman an nan yon zèl nan refèktwar a mennen nan dekouvèt li yo.
Legliz la nan San Silvestro.

Remakab tou se:

Achitekti sivil yo

  • Palazzo dei Papi , bati ant 1255 ak 1266 sou ti mòn lan nan San Lorenzo nan kay ak pwoteje Pap yo pandan sejou yo nan Viterbo, ak lodjya a pi popilè ki te fòme sou yon bò pa sèt ark sipòte pa Mens kolòn pè ki mare yo fòme yon entableman elegant . Soti nan lodjya a ou antre nan gwo Sala del Conclave , sèn nan nan eleksyon an pi popilè nan Pap Gregory X.
Palè Pap yo (13yèm syèk).
  • Medyeval distri nan San Pellegrino , nan sant istorik la, sou wout la nan Via Francigena la . Aks prensipal la kòmanse soti nan plas San Carluccio epi li kontinye sou Via San Pellegrino nan kare a kote koridò bò konvèje ak neglije pa legliz la omonim ti ak Palazzo degli Alessandri la . Anpil kay yo ekipe ak profferlo , eskalye a louvri tipik nan achitekti medyeval Viterbo.
  • Sous medyeval li te ye tankou "file koton" oswa "tas sipèpoze" akòz fòm nan karakteristik nan arbr santral la, nan piazza della Rocca, piazza Fontana Grande, piazza delle Erbe, piazza della Morte, piazza di San Faustino, piazza Fontana di pyano [20 ] .
  • Palazzo dei Priori (Town Hall) ak Prefecture sou Piazza del Plebiscito , pi byen li te ye nan moun yo Viterbo kòm "Piazza del Comune".
Sous la nan pyadza della Morte.
Sous nan pyadza della Rocca.
Piazza del Plebiscito.
Prefecture (agoch) ak Palazzo dei Priori (adwat) nan Piazza del Plebiscito.
Gwo Fountain.
Piazza delle Erbe.
Porta Romana.

Achitekti militè yo

  • Mi Medyeval, ki pwolonje pou apeprè kat kilomèt, pati ki pi ansyen nan ki dat tounen nan 1095 epi ki gen Layout konsève prèske parfe entak, ak de pòtay prensipal yo (Porta Romana ak Porta Fiorentina) ak lòt yo menm ki pi piti (San Pietro, Fiorita, del Carmine, San Lorenzo, di Valle, Faul, Bove, Murata, San Marco, della Verità, San Leonardo) [22] ; toupre pòtay lavil Faul kanpe gwo kay won an Branca, ke yo rekonèt kòm Bella Galliana la.
Jaden yo nan Villa Lante (Bagnaia) .

Lòt

San Martino al Cimino
Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: San Martino al Cimino .

Vilaj la nan San Martino al Cimino tou se nan gwo enterè, ak achitekti iben bati nan pwemye mwatye nan disetyèm syèk la pa pral nan Donna Olimpia Maidalchini , youn nan fanm yo nan tan li ki pi pwisan, ki moun ki rele sou yon gwoup prestijye achitèk yo travay la, ki gen ladan Francesco Borromini , pou yon pwojè trè inovatè nan kay an teras , nan yon ti bouk sipè soti nan pwen de vi bilding lan.

Anba tè

Patikilye nan lavil la yo tou tinèl yo anpil anba tè fouye nan tuf la , ki konekte pi fò nan bilding yo nan sant istorik la, kreye yon rezo trè enteresan nan tinèl ak pasaj pyeton, pafwa pasyèlman submerged, kote li pa estraòdinè jwenn istorik-akeyolojik jwenn. Yo sitou itilize kòm kav; yo te toujou itilize nan Dezyèm Gè Mondyal la kòm yon refij pou popilasyon an pandan bonbadman yo ayeryen ki frape lavil la difisil nan 1943 - 44 .

Sèn krèch la pa Pastura ak Pieta a pa Sebastiano del Piombo
Sebastiano del Piombo, Pietà .
Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: Pietà (Sebastiano del Piombo) .

Pa dwe bliye se Presepe la mayifik ak atistik ki enpòtan, nan mize a sivik , yon retabl gwo pa 15yèm syèk pent la Viterbo Antonio del Massaro , li te ye tankou Pastura , ki moun ki te elèv pi renmen Pinturicchio a . Nan menm mize sivik la ou ka tou admire pi popilè Pietà a pa Sebastiano del Piombo , yon gwo panèl ke mèt Vénitien pentire ant 1516 ak 1517 [23] , ak nan ki konpasyon lugubr ak severite dramatik melanje mayifik.

Sit akeyolojik

  • Ferento , yon sit akeyolojik sou wout la Teverina, ak vestij enteresan soti nan etrusk la, Women ak fwa medyeval, ak yon bèl teyat Women nan bon kondisyon kote ete teyat ak mizik pèfòmans yo ap fèt. Notevole impulso ai ritrovamenti in questo sito e nella vicina Acquarossa venne dalle varie campagne di scavi condotte personalmente tra il 1960 e il 1973 dal Re archeologo Gustavo VI Adolfo di Svezia .
  • Necropoli di Castel d'Asso, la prima a essere scoperta e probabilmente la più vasta della zona [24] .
  • Necropoli di Norchia , sito archeologico preistorico, etrusco, romano e medievale nei pressi di Vetralla , ma nel territorio comunale di Viterbo.

Aree naturali

  • Bullicame , sorgente di acqua sulfurea calda dalle importanti proprietà terapeutiche, che alimenta - anche se la sua portata mostra significative riduzioni - una stazione termale e varie pozze libere. Il Bullicame è anche citato da Dante [25] .
  • Riserva Naturale Regionale Valle dell'Arcionello, di particolare interesse ambientale, geologico ed archeologico [26] con una superficie di 438 ettari si estende dalle propagini delle mura civiche medievali fino al monte Palanzana (802 m) comprendendo la gola del fosso Urcionio dove presente il fenomeno dell'inversione vegetazionale con la presenza di piante dei climi freddi e umidi come il faggio alle quote più basse, mentre piante come il leccio , tipiche di climi caldi e quote basse, crescono a quote più alte in cima alle pareti, ben esposte al sole.
  • Prato Giardino, il principale parco della città, collocato appena fuori Porta Fiorentina, tra via della Palazzina e via del Pilastro e con un'estensione di circa 4 ettari. All'entrata principale è presente un laghetto con oche e anatre . All'interno del parco sono stati innalzati busti in onore di Vittorio Emanuele II , Giuseppe Garibaldi , Amedeo di Savoia e duca d'Aosta , Giuseppe Mazzini e Cesare Dobici (musicista viterbese). [27]

Società

Evoluzione demografica

Abitanti censiti [28]

Qualità della vita

Secondo Il Sole 24 ORE , Viterbo nel 2019 era la 73ª città italiana con la qualità di vita più alta su un totale di 107; [29] nel 2014 si trovava invece al 71º posto. [30]

Tradizioni e folclore

  • Macchina di Santa Rosa , tradizionale manifestazione che si svolge ogni anno la sera del 3 settembre, in onore della Santa patrona: una struttura illuminata, alta 30 metri e del peso di 52 quintali, viene portata a spalla da cento uomini, i Facchini di Santa Rosa , per le vie abbuiate della città. Nel 2013 la Macchina è stata inserita dall' UNESCO tra i Patrimoni immateriali dell'Umanità .

Istituzioni, enti e associazioni

A Viterbo hanno sede: il comando nazionale dell'Aviazione dell'Esercito , la Scuola Sottufficiali dell'Esercito , la Scuola ITC SUS e la Scuola Marescialli dell'Aeronautica Militare .

La principale struttura ospedaliera della città è l'ospedale Belcolle, situato nella zona sud-est, sulla strada sammartinese.

Cultura

Viterbo è punto di riferimento per buona parte della provincia per quanto riguarda l'istruzione superiore e città universitaria con discreta presenza di studenti fuori sede. Molto noti erano i festival della musica che venivano organizzati a Viterbo negli anni settanta: nel 1973 è stato organizzato il Festival Pop dove hanno partecipato artisti come Alan Sorrenti ei Garybaldi , i quattro anni successivi fino al 1977 è stato organizzato il Festival dei Cantautori dove hanno partecipato artisti come Mauro Pelosi , Riccardo Cocciante , Renato Zero , Rino Gaetano , Angelo Branduardi , Lando Fiorini , Gianni Davoli , Ivan Graziani e molti altri. Nel 2005 a Viterbo si è svolta una tappa del Festivalbar condotto da Vanessa Incontrada e Fabio De Luigi . Negli ultimi anni sono nate e cresciute numerose manifestazioni culturali e di svago, tra cui alcuni festival che hanno ottenuto risonanza nazionale e internazionale, quali Caffeina, Tuscia Film Fest, Tuscia in Jazz, JazzUp Festival, Tuscia Operafestival, Festival Barocco, Quartieri dell'Arte, Medioera, Ludika 1243, Ombre Festival. Viterbo presenta al visitatore la sua eredità culturale attraverso gli allestimenti di 5 musei e svariati luoghi di interesse aperti al pubblico, come Viterbo Sotterranea, Palazzo dei Priori, il Polo Monumentale del Colle del Duomo, numerose chiese di epoche diverse.

Istruzione

A Viterbo sono presenti tutti i principali istituti di istruzione secondaria superiore statali, tra cui quelli di più lunga tradizione sono il Liceo Ginnasio Statale "Mariano Buratti" indirizzo classico e linguistico, il Liceo Scientifico "Paolo Ruffini" , il Liceo delle Scienze Umane e Musicale "Santa Rosa da Viterbo", l'Istituto Tecnico Commerciale "Paolo Savi", l'Istituto Tecnico Industriale Statale e per Geometri "Leonardo Da Vinci" e l'Istituto Professionale di Stato "Francesco Orioli" che annovera diversi indirizzi didattici.

Nel 1979 è stata istituita l' Università degli Studi della Tuscia , erede della Libera Università della Tuscia che era attiva dal 1969; in seguito alla Legge Gelmini (L. 240/2010) che ha abolito le facoltà, l'ateneo viterbese è suddiviso in 7 dipartimenti (DAFNE, DEB, DEIM, DIBAF, DISBEC, DISTU, DISUCOM). Il Rettorato ha sede nello storico complesso di Santa Maria in Gradi, che ospita anche dipartimenti e strutture comuni. Altre sedi sono il complesso di San Carlo nel quartiere Pianoscarano, l'ex convento di Santa Maria del Paradiso, l'edificio della ex facoltà di Agraria e il campus in località Riello. Gli studenti immatricolati sono circa 10 000.

Nel 1975 apre a Viterbo l'Accademia di Belle Arti "Lorenzo da Viterbo" (ABAV), membro di un network europeo di istituzioni artistiche. Presso i locali della AUSL ha sede il distaccamento di Didattica delle Professioni Sanitarie dell'Università La Sapienza di Roma. Dal 2001 Viterbo ospita anche gli studenti americani del progetto School Year Abroad per la scuola superiore e del progetto Usac per l'università.

Musei

  • Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz , già Museo Nazionale Archeologico, ospitato dal 1986 nella Rocca Albornoz.
  • Museo Civico , ospitato dal 1955 nell'ex convento di Santa Maria della Verità, riaperto nel 1994 e nel 2014. È stato intitolato a Luigi Rossi Danielli, archeologo viterbese.
  • Museo della Ceramica della Tuscia, ospitato dal 1996 nel Palazzo Brugiotti in Via Cavour.
  • Museo del Colle del Duomo , aperto dal 2000 accanto alla Cattedrale di San Lorenzo.
  • Museo della Macchina di Santa Rosa , ospitato nella sede del Sodalizio Facchini di Santa Rosa in Via San Pellegrino.
  • Museo Rosa Venerini, ospitato presso il convento delle Maestre Pie Venerini in Piazza San Carluccio.

Teatri e auditorium

  • Teatro dell'Unione (1855), in Piazza Giuseppe Verdi, notevole esempio di teatro italiano ottocentesco e realizzato su progetto di Virginio Vespignani . Uno dei più noti direttori d'orchestra dell'Ottocento che onorò il podio del teatro dell'Unione di Viterbo nell'agosto-settembre del 1896 il maestro Antonino Palminteri per la prima de Manon Lescaut di Giacomo Puccini . Nel 1899 Antonino Palminteri ritornò a dirigere La Traviata di Giuseppe Verdi , sempre con esiti eccellenti e apprezzatissimi. [31] .
  • Cinema Teatro Genio, presso Piazza delle Erbe, ricostruito nel 1948 sul luogo di un antico teatro settecentesco. È proprietà del comune di Viterbo e da alcuni anni è chiuso e in stato di abbandono.
  • Teatro Caffeina, in Via Cavour, ha sostituito il Teatro San Leonardo, che era stato costruito sul luogo dell'omonima chiesa non più esistente.
  • Sala Gatti, presso Piazza delle Erbe, ex cinema successivamente diventata struttura polivalente per teatro e proiezioni.
  • Auditorium di Santa Maria in Gradi, all'interno dell'ex convento omonimo, un tempo penitenziario e sede dell'Università degli Studi della Tuscia.
  • Teatro di Ferento, teatro romano di epoca augustea raggiungibile dalla strada provinciale Teverina, all'interno dell'area archeologica di Ferento, che ospita un'affermata stagione estiva di spettacoli.

Cinema

La crisi che ha colpito il settore negli anni Duemila e problemi di natura gestionale hanno causato la chiusura delle principali sale cinematografiche viterbesi.

Le uniche sale funzionanti nel territorio comunale di Viterbo sono il Cinema Lux in Viale Trento e il Cinema Trento in località La Quercia. Hanno definitivamente chiuso i battenti i cinema Azzurro, Genio, Metropolitan e Trieste. Il multisala CineTuscia Village, la maggiore struttura cinematografica della provincia di Viterbo, aperta dal 2010, sorge nel limitrofo comune di Vitorchiano.

Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall' UNESCO
Celebrazione delle grandi strutture processionali a spalla
UNESCO-ICH-blue.svg Patrimonio immateriale dell'umanità
La Macchina.JPG
La Macchina di Santa Rosa
Stato Italia Italia
Inserito nel 2013
Lista Lista rappresentativa del patrimonio
Settore Arti dello spettacolo
Scheda UNESCO ( AR , EN , ES , FR ) Celebrations of big shoulder-borne processional structures

Media

Due sono i quotidiani cartacei con pagine di cronaca locale: Il Messaggero , storico quotidiano romano la cui redazione di Viterbo è situata in Via Marconi, e il Corriere di Viterbo , con sede in Piazza dei Caduti e facente parte del gruppo Corriere dell'Umbria. Non esistono più la redazione locale de Il Tempo , che ha chiuso i battenti nel 2010, ei quotidiani Nuovo Corriere Viterbese del gruppo Angelucci e Nuovo Oggi Viterbo del gruppo Diaconale, attivi nel primo decennio degli anni Duemila.

In passato sono stati attive alcune testate free press: Melting Pot, Etrurialand, Totem Informacittà, La Città, Sottovoce, Move Magazine, Decarta .

La principale emittente radiofonica è stata a lungo Radio Verde , nata nel 1976 e chiusa nel 2018. In passato sono esistite Radio Gluc, Radio Sole, Radiondazzurra, Radio Mediterraneo .

Le emittenti televisive locali sono Tele Lazio Nord (canale 629 del digitale terrestre) e Tele Tuscia Sabina 2000 (canale 172 del digitale terrestre), nata a Rieti nel 1989 e presente a Viterbo dal 1999. Dal 1977 al 1998 ha trasmesso TeleViterbo (TVT) , che si è a lungo distinta per le dirette della Macchina di Santa Rosa e per la grande attenzione dedicata allo sport, soprattutto calcio e basket. Dal 2008 al 2011 è stata attiva una redazione viterbese della romana IesTv .

Geografia antropica

Quartieri

All'interno del centro storico sono individuabili i quartieri Pianoscarano, San Pellegrino , San Faustino, Cunicchio. Tutto il resto della città compresa all'interno della cinta muraria medioevale è noto semplicemente come Centro Storico.

Al di fuori delle mura sorgono numerosi quartieri di espansione moderna.

  • A sud Carmine, Pietrare, Grotticella, Ponte dell'Elce.
  • A est Cappuccini, Murialdo (che comprende anche le zone di Pila e Barco).
  • A nord Paradiso, Ellera, Santa Lucia, Santa Barbara , Villanova, Palazzina, Riello e Poggino (zona industriale).
  • A ovest Pilastro e Terme.

Frazioni

Fanno parte del Comune di Viterbo le frazioni di La Quercia, Bagnaia , San Martino al Cimino , Tobia, Fastello, Grotte Santo Stefano , Montecalvello , Monterazzano, Ponte di Cetti, Roccalvecce, Sant'Angelo di Roccalvecce , Vallebona.

Economia

Viterbo è capoluogo di provincia, sede universitaria, sede militare del Comando dell'Aviazione dell'Esercito (AVES) e relativo Centro di addestramento, nonché della Scuola Sottufficiali Esercito (SSE, ex Scuola Allievi Sottufficiali - SAS) e della Scuola Marescialli Aeronautica Militare (SMAM).

Di seguito la tabella storica elaborata dall'Istat a tema Unità locali , intesa come numero di imprese attive, ed addetti, intesi come numero addetti delle unità locali delle imprese attive (valori medi annui). [32]

2015 2014 2013
Numero imprese attive % Provinciale Imprese attive % Regionale Imprese attive Numero addetti % Provinciale Addetti % Regionale Addetti Numero imprese attive Numero addetti Numero imprese attive Numero addetti
Viterbo (città) 6 592 28,21% 1,45% 18 655 31,41% 1,21% 6 660 18 603 6 798 19 286
Viterbo (provincia) 23 371 5,13% 59 399 3,86% 23 658 59 741 24 131 61 493
Lazio 455 591 1 539 359 457 686 1 510 459 464 094 1 525 471

Nel 2015 le 6 592 imprese operanti nel territorio comunale, che rappresentavano il 28,21% del totale provinciale (23 371 imprese attive), hanno occupato 18 655 addetti, il 31,41% del dato provinciale (59 399 addetti); in media, ogni impresa nel 2015 ha occupato poco meno di tre persone (2,83).

Infrastrutture e trasporti

Strade

Indicazioni stradali sulla SS675

Le principali direttrici stradali di Viterbo sono:

Ferrovie

Viterbo è raggiunta dalle seguenti linee ferroviarie:

Aeroporti

L' Aeroporto di Viterbo è un aeroporto militare che si trova a pochi chilometri a nord-ovest dalla città ed è sede del Centro di Addestramento dell' Aviazione dell'Esercito (Aves) [33] . È intitolato al tenente pilota Tommaso Fabbri (1908-1936).

Mobilità urbana

Autobus della società Francigena (modello Iveco 490 )

I trasporti pubblici urbani sono gestiti dalla società Francigena, i trasporti interurbani vengono svolti con servizi regolari di autobus gestiti dalla COTRAL .

Amministrazione

Nel 1927 , a seguito del riordino delle circoscrizioni provinciali stabilito dal regio decreto n. 1 del 2 gennaio 1927 , per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Viterbo , Viterbo ne divenne il capoluogo provinciale, staccandosi dalla provincia di Roma .

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
18 novembre 1870 25 aprile 1871 Angelo Mangani Sindaco -
1871 1875 Giacomo Lomellino D'Aragona Sindaco -
1875 1877 Alessandro Polidori Sindaco -
1877 1878 Crispino Borgassi Sindaco -
1878 1879 Luigi Brancadoro Sindaco -
1879 1880 Prof. Bustelli Sindaco -
1880 1881 Enrico Pani Rossi Delegato Straordinario -
1881 1883 Carlo Jannuccelli Sindaco -
1883 1885 Innocenzo Nuvoli Sindaco -
1885 Francesco Brunelli Delegato Straordinario -
1885 1889 Pietro Signorelli Sindaco -
1889 1891 Francesco Savini Sindaco -
1891 1895 Giuseppe Bazzichelli Sindaco -
1895 ? Clemente Carletti Sindaco -
Giuseppe Bazzichelli Sindaco -
Clemente Carletti Sindaco -
Giuseppe Bazzichelli Sindaco -
Giambattista Savini Sindaco -
Luigi Battaglia Sindaco -
1919 Alessandro Ciofi Degli Atti Regio Commissario -
1920 1922 Giulio Paganini Sindaco -
1923 Fabio Valente Commissario Prefettizio -
1923 1931 Antonio Maturi PNF Sindaco poi Podestà -
1931 1934 Filippo Ascenzi PNF Podestà -
1934 1943 Giuseppe Siciliani De Gentili PNF Podestà -
1943 1944 Giuseppe Di Pancrazio Commissario Prefettizio -
1944 1946 Luigi Grispigni CLN Sindaco
1946 1956 Felice Mignone Democrazia Cristiana Sindaco
1956 1965 Domenico Smargiassi Democrazia Cristiana Sindaco
1965 1966 Giuseppe Benigni Democrazia Cristiana Sindaco
1966 8 gennaio 1970 Salvatore Arena Democrazia Cristiana Sindaco
8 gennaio 1970 30 settembre 1970 Santino Clementi Democrazia Cristiana Sindaco
30 settembre 1970 28 luglio 1975 Rodolfo Gigli Democrazia Cristiana Sindaco
28 luglio 1975 7 novembre 1983 Rosato Rosati Democrazia Cristiana Sindaco
7 novembre 1983 14 febbraio 1986 Silvio Ascenzi Democrazia Cristiana Sindaco
14 febbraio 1986 3 marzo 1989 Francesco Pio Marcoccia Democrazia Cristiana Sindaco
3 marzo 1989 27 maggio 1995 Giuseppe Fioroni Democrazia Cristiana - Partito Popolare Italiano [34] Sindaco
27 maggio 1995 6 luglio 1999 Marcello Meroi Alleanza Nazionale - Centro-Destra Sindaco
6 luglio 1999 26 febbraio 2008 Giancarlo Gabbianelli Alleanza Nazionale - Centro-Destra Sindaco
27 febbraio 2008 30 aprile 2008 Giovanna Menghini Commissario prefettizio
30 aprile 2008 10 giugno 2013 Giulio Marini Il Popolo della Libertà - Centro-Destra Sindaco
10 giugno 2013 27 giugno 2018 Leonardo Michelini Indipendente - Centro-Sinistra Sindaco
27 giugno 2018 in carica Giovanni Arena Forza Italia - Centro-destra [35] Sindaco

Gemellaggi

Viterbo è gemellata con le seguenti città [ senza fonte ] :

Altre informazioni amministrative

Fa parte della Comunità Montana dei Cimini .

Sport

Atletica leggera

  • ASD Atletica Viterbo . [36]
  • Atletica Di Marco Sport . [36]

Baseball

  • Viterbo Rams, militanti in serie A federale.

Calcio

Pallacanestro

  • La squadra femminile, Viterbo Ants, milita in serie A2.
  • Stella Azzurra Viterbo che, nel campionato 2019-2020, milita nel campionato maschile di Serie C Gold . [37]
  • Faul Viterbo .

Pallavolo

  • ASD Volley Life che nel 2019-2020 milita nel campionato maschile di Serie C . [38]

Rugby

  • Union Rugby Viterbo che nel 2019-2020 milita nel campionato maschile di serie C. [39]

"Tuscia Rugby" che nel 2019-2020 milita nel campionato maschile di serie C2

Impianti sportivi

Note

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica ( XLS ), su rischi.protezionecivile.gov.it .
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia ( PDF ), in Legge 26 agosto 1993, n. 412 , allegato A , Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile , 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall' url originale il 1º gennaio 2017) .
  4. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani , Bologna, Pàtron, 1981, p. 630.
  5. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani , Torino, UTET, 1990.
  6. ^ Su questa ipotesi si veda: Dizionario di toponomastica , Torino, UTET, 1990, p. 838.
  7. ^ RINALDONE, Civilta di in "Enciclopedia dell' Arte Antica" , su www.treccani.it . URL consultato il 13 febbraio 2021 .
  8. ^ Surina sul Colle del Duomo – Alta Tuscia, Terra Antica , su tuscia.rgpsoft.it . URL consultato il 13 febbraio 2021 .
  9. ^ Secondo Annio, il nome FAUL risulterebbe da FAVL attraverso la semplificazione linguistico-fonetica della V latina in U
  10. ^ Immacolata Ditaranto e Giuseppe Scardozzi, Gli impianti termali romani lungo la via Cassia presso Viterbo: nuovi dati per la conoscenza dei singoli contesti e per la ricostruzione della topografia antica dell'area , in Journal of Ancient Topography , vol. 26, 2016, pp. 75-158.
  11. ^ L'importante azione del Capocci in quei decenni è ampiamente descritta sia da C. Pinzi, Storia della Città di Viterbo , op. cit. , sia dal grande storico federiciano Norbert Kamp , : Raniero Capocci in Dizionario Biografico degli Italiani Treccani http://www.treccani.it/enciclopedia/raniero-capocci_%28Dizionario-Biografico%29/
  12. ^ Urbano V alternò il soggiorno a Viterbo con quello nella vicina Montefiascone .
  13. ^ Queste ultime due presenze papali sono ben descritte dal Signorelli nel suo libro su Egidio : Giuseppe Signorelli, Il cardinale Egidio da Viterbo agostiniano, umanista e riformatore , Libreria Editrice Fiorentina, Firenze, 1929, capo V, pag.58.
  14. ^ Bolla Hebraeorum gens di papa Pio V .
  15. ^ I giorni dell'insurrezione viterbese e dell'assedio di Kellermann sono documentati dalle Memorie di Alexandre Edme, barone di Méchin , funzionario del governo francese rimasto prigioniero a Viterbo nel novembre 1798. Fernando Funari (a cura di), Alexandre-Edme Mèchin. Memorie: il romanzo della resistenza viterbese nel biennio giacobino 1798-1799, Terni-Viterbo, Edizioni Archeoares, 2011 ISBN 978-88-96889-32-9 .
  16. ^ In realtà nella chiesa cattedrale è esposta una copia della tavola, mentre l'originale è custodito nell'adiacente Museo del Colle
  17. ^ Francesco Mecucci, Viterbo , pag. 36
  18. ^ Dante Alighieri , Inferno XII , v. 120.
  19. ^ Catholic.org Basilicas in Italy
  20. ^ Le Fontane , su Visit Viterbo . URL consultato il 29 giugno 2021 .
  21. ^ Cioè Uno dei posti più belli del mondo , cfr. Sacheverell Sitwell, Great Houses of Europe , George Weidenfeld and Nicolson Ltd., Londra, ISBN 0-600-33843-6
  22. ^ Le mura di Viterbo , su Portale Museale Viterbo . URL consultato il 29 giugno 2021 .
  23. ^ Secondo il Vasari l'opera sarebbe stata suggerita a Sebastiano del Piombo dal suo grande amico Michelangelo (cfr. Giorgio Vasari, Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori , Firenze, Torrentini, 1550), che ne avrebbe persino realizzato un disegno preparatorio, esistente, ed un cartone, andato perduto ma le cui tracce sono risultate visibili nell'esame radiografico della tavola.
  24. ^ Stephan Steingräber, Città e necropoli dell'Etruria , pp. 357-364 .
  25. ^ Dante , Inferno - canto XIV , vv.76-84:

    «Tacendo divenimmo la 've spiccia
    fuor della selva un picciol fiumicello,
    lo cui rossore ancor mi raccapriccia.
    Quale del Bullicame esce ruscello
    che parton poi tra lor le peccatrici,
    tal per la rena giù sen giva quello.
    Lo fondo suo ed ambo le pendici
    fatt'era 'n pietra, e margini dallato»

  26. ^ Riserva Naturale Regionale Valle dell'Arcionello , su ParchiLazio.it . URL consultato il 9 ottobre 2019 .
  27. ^ Super User, La storia di Prato Giardino di Viterbo , su www.lacitta.eu . URL consultato il 23 settembre 2020 .
  28. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT ; URL consultato in data 28-12-2012 .
  29. ^ Qualità della vita 2019: la classifica delle città italiane dove si vive meglio. Milano la migliore | Il Sole 24 ORE , su www.ilsole24ore.com . URL consultato il 3 giugno 2020 .
  30. ^ Wayback Machine ( PDF ), su web.archive.org , 24 luglio 2015. URL consultato il 3 giugno 2020 (archiviato dall' url originale il 24 luglio 2015) .
  31. ^ [Angela Balistreri, "Antonino Palminteri un artista gentiluomo nel panorama operistico dell'800", Partanna, Produzioni Edivideo, 2010, www.Torrossa.com , pp.162,168]
  32. ^ Atlante Statistico dei comuni dell'Istat , su asc.istat.it . URL consultato il 27 febbraio 2020 (archiviato dall' url originale il 14 gennaio 2020) .
  33. ^ Centro Addestramento Aviazione Esercito , su esercito.difesa.it (archiviato dall' url originale il 19 luglio 2013) .
  34. ^ v. in proposito successiva nota di precisazione.
  35. ^ In questa colonna viene indicato il partito di appartenenza del Sindaco; così per Giuseppe Fioroni è stata correttamente indicata prima la Democrazia Cristiana , partito al quale Fioroni era iscritto al momento dell'elezione, poi il Partito Popolare Italiano , al quale egli aderì dopo la fine della DC; per Marcello Meroi e Giancarlo Gabbianelli è stata indicata Alleanza Nazionale , alla quale ambedue appartenevano al momento dell'elezione, mentre il maggiore partito dello schieramento di centrodestra che aveva eletto entrambi era invece Forza Italia . Per Leonardo Michelini, che non è iscritto ad alcun partito, essendo stato eletto come indipendente da una coalizione di centrosinistra di cui facevano parte il Partito Democratico , SEL e due liste civiche , appare corretto indicare solo la tipologia della coalizione, appunto centrosinistra . Arena è di Forza Italia e ha vinto con l'appoggio diFratelli d'Italia , Lega Nord e una lista civica.
  36. ^ a b La società sul sito della Fidal (funzione cerca sulla mappa)
  37. ^ Il campionato regionale sul sito della FIP
  38. ^ Il campionato sul sito Federvolley Comitato regionale Lazio
  39. ^ Il campionato sul sito federugby
  40. ^ L'impianto sul sito della Fidal
  41. ^ L'impianto sul sito della Fidal
  42. ^ L'impianto sul sito della Fidal

Bibliografia

Voci correlate

Podestà, Governatori e Legati di Viterbo

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF ( EN ) 151282516 · LCCN ( EN ) n80150479 · GND ( DE ) 4119454-8 · WorldCat Identities ( EN ) lccn-n81104344