Tenis

Soti nan Wikipedia, ansiklopedi gratis.
Ale nan navigasyon Ale nan rechèch
Dekonbigasyon note.svg Disambiguation - Si ou ap chèche pou lòt siyifikasyon, gade Tennis (disambiguation) .
Tenis
Sant Tribinal.jpg
Chanpyona a Wimbledon , pi ansyen ak pi prestijye tounwa a Grand slam
Federasyon Federasyon tenis entènasyonal
Envante 1874
Kontakte Non
Kalite Mal Femèl
Andedan kay la / deyò Andedan kay la epi deyò
Jaden jwe Tribinal tenis
Olympic soti nan 1896 a 1924 ak soti nan 1988

Tenis (non an ka tradwi an Italyen ak yon tèm arkaik ki pa itilize ankò tankou " kalòt boul ") se yon espò rakèt kote de oswa kat jwè (de kont de, double matche ak) yo opoze sou yon jaden jwe. an de mwatye pa yon nèt segondè 0.914 m nan sant la ak 1.07 m sou kote sa yo: li konsidere kòm yon espò konplè ak Harmony (byenke fizikman an pati asimetri) jan li mande pou tou de ekselan ladrès fizik ( kowòdinasyon , vitès ak rezistans sou distans) ak mantal (teknik nan vaksen yo, taktik ak vizyon nan jwèt , reflèks ak entwisyon ).

Jeneralite

tenis eskrokri

Jwè yo itilize yon operasyon , tankou si se te yon ekstansyon nan bra a, yo nan lòd yo frape yon boul . Nan tan lontan rakèt yo te gen yon ankadreman an bwa , pita nan alyaj limyè , kounye a nan grafit pi oswa melanje ak kevlar , vèr , tengstèn oswa bazalt , [1] ak yon fisèl monofilaman ansanm nan diferan pwen nan ankadreman an, konsa tankou yo fòme yon rezo. Objektif la nan jwèt la se frape boul la asire ke advèsè a, yo mete l nan lòt mwatye nan jaden an ap jwe, pa ka frape l 'ankò apre rebondisman an premye (obligasyon nan rebondisman an premye se sèlman an repons a boul la te pote nan jwe pa sèvi advèsè a, nan lòt faz yo nan jwèt la li pèmèt yo replike li menm sou vole a).

Li ta ka konsidere kòm yon jwèt konplè si li pa t 'pou devlopman asimetri nan kò a depi, nan adisyon a fòs fizik, presizyon, dèksterite, kowòdinasyon ak andirans, espesyalman esansyèl si espò a pratike nan yon nivo konpetitif, li se tou flèr taktik ak faktè mantal la: pi fò nan jwè yo nan mond lan "dis dis" yo an reyalite ki te swiv pa yon anplwaye ki gen ladan, nan adisyon a antrenè prensipal la, yon sikològ , yon nitrisyonis , antrenè espesyalize ki pran swen nan vaksen yo divès kalite ak nan apwòch la taktik nan jaden an, yon antrenè atletik ak yon manadjè . Yon bon jwè kanpe deyò pou konplè li nan 4 faktè diferan: fizik, teknik, taktik ak mantal. Lèt la se pwobableman pi konplike nan tren ak devlope, kòm sèlman pa jwe alimèt anpil ou aprann jere tansyon, santiman ou ak emosyon.

Istwa

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Istwa tenis .
Yon jwè tenis nan 1881.

Ansyen orijin ak etimoloji

Te kapab Orijin nan tenis dwe idantifye swa nan jwèt sa ki nan kilti a greko-Women oswa nan yon jwèt te jwe pa Lombards yo , pita rele pallacorda , ki, deja te jwe pa frape boul la ak palmis nan men la kouvri pa yon gan, ki deja nan kenzyèm syèk la li te adopte operasyon an. Lè sa a, operasyon an fèt nan yon plak fisèl rudimentè ak gwosè kat pla ki ekipe ak yon manch ki koresponn ak longè mwayèn yon avanbra .

Premye ensidan mo "tenis" la, nan fòm ansyen li yo "Tenes", yo jwenn nan Chronicle of Florence pa Donato Velluti ki dekri evènman an ki ta orijin li: vizit la, nan 1325 , nan kèk kavalye franse nan Florence . Yo, jwe yon vèsyon evolye nan pallacorda Italyen an, itilize yo avèti yon sèl la ki te resevwa boul la pa t'ap rele byen fò "tenez!" (an franse, "kenbe!"); men an reyalite li pa gen anyen plis pase yon derivasyon nan tenus Latin lan ('tansyon kòd'), yon eleman ki an reyalite sitou distenge jwèt la nan boul-kòd soti nan sa yo ki nan handball , tou lajman te jwe nan kan yo nan lame yo nan la ansyen Women yo ak nan ki olye krokte a ak dérivés divès kalite li yo soti. [2]

Evolisyon nan règleman an

Welshman Walter Clopton Wingfield la etabli yon règleman premye an 1875 bay jwèt la non an nan sphairistike ; ane annapre a li te kòmanse gaye nan Etazini tou . Règleman an definitif dat tounen nan 1888 , lè asosyasyon an tenis angle te fòme. Nan peyi Itali, tenis te prezante ansanm ak foutbòl alantou 1880 nan ligurya. Nan 1894 Federasyon Italyen an te fonde, men li toujou rete yon espò elit omwen jiskaske peryòd aprè lagè a.

Kritik nan devlopman nan jwèt la te pran desizyon an nan 1883 mwatye wotè nan nèt la. Nan 1895 premye chanpyona Italyen an pou jwè tenis te pran plas. Nan 1896 , tenis te enkli nan pwogram nan nan premye modèn jwèt yo Olympic ak rete la jouk 1924 , lè li te elimine, Lè sa a, re-admèt nan 1988 . An 1900 premye Davis Cup la te konteste, ki se twofe a ki chak ane ki dwe nan chanpyon nan mond ekip nasyonal la. Ekip nasyonal Italyen an te genyen li an 1976 ; pou jwè tenis nasyonal yo Fed Cup la fèt chak ane (genyen ekip nasyonal Italyen an an 2006 , 2009 , 2010 ak 2013 ).

An 1883 te kòmanse premye jwèt yo ant pwofesyonèl nan pèfòmans yo nan konba sèl ak apre yo te òganize regilye tounwa pwofesyonèl ki Lè sa a, abouti chak ane nan chanpyona tenis pwofesyonèl . An 1968 federasyon entènasyonal la aksepte pwofesyonalis pou tout tounwa. An 1971 jwèt la desizif ( tie-break ) te adopte sou nòt la nan 8-8 ki nan 1979 te redwi a 6-6. Nan 1973 yo te itilize òdinatè a pou mete ajou classement jwè tenis pwofesyonèl yo chak jou; jouk lè sa a classement yo te konpile pa ekspè yo dwe pibliye nan jounal espesyalize ak magazin. Premye tribinal tenis nan peyi Itali se te nan Bordighera ( ligurya ), klib tenis gazon an . An 1986 chèk dopan peryodik nan jwè pwofesyonèl ak abit yo te kòmanse. Te materyèl la nan ankadreman yo operasyon ale nan bwa nan metal pou li ale nan materyèl aktyèl la sentetik. Fisèl yo mare ki te yon fwa te fè soti nan zantray bèt yo te Lè sa a, ranplase pa nilon oswa lòt materyèl sentetik.

Pou konsidere ke pwofesyonèl yo nan aktivite sa a atletik, gras a popilarite menmen yo, nan deseni ki sot pase yo nan syèk ki sot pase a yo te vin atlèt yo premye akimile revni ki konparab ak sa yo ki nan kòlèg li yo ak kounye a kèk jèn chanpyon atire yo dekri sou kouvèti yo nan magazin tankou kanmarad yo se modèl pi popilè. Ki baze sou estatistik sèlman indicative, depi li se kounye a enposib yo dwe syantifikman egzat, akòz eksepsyonèl siksè popilè yo nan jwè tenis, ekspè anpil kwè ke tenis se espò a ki pi swiv an jeneral pa odyans televizyon mond lan. James Van Alen nan 1954 te fonde tenis tenis entènasyonal la nan rnome ki se kounye a pi gwo mize tenis nan mond lan. Li gen biwo santral li nan Newport Ozetazini ; nan mize sa a gen rakèt, mayo, chapo, foto anpil chanpyon tenis pi popilè ak pèsonalite ki admèt kòm manm; Nicola Pietrangeli te vin yon manm nan 1986 , ki te swiv nan 2006 pa Gianni Clerici , ekriven, jounalis ak televizyon kòmantatè pou Sky Italia .

Popilarite nan peyi Itali

Nan peyi Itali yon ogmantasyon nan popilarite nan tenis ki te fèt gras a Nicola Pietrangeli . Lè sa a, nan swasant yo - katreventèn yo , pou siksè yo nan Adriano Panatta , Corrado Barazzutti , Paolo Bertolucci ak Tonino Zugarelli ki, evite yon eksplwatasyon politik nan pwopagann sou opòtinite pou pou Itali yo jwe final la Cup Davis nan Chili gouvène pa Jeneral Augusto Pinochet , te genyen premye koup Davis pou Itali an 1976 . Sa a feat pa janm te reyalize anvan, pa menm nan rit ane swasant yo pa Pietrangeli, Orlando Sirola , Beppe Merlo ak Fausto Gardini , ki moun ki te bat nan final la Sydney an 1960 ak nan Melbourne an 1961 pa Ostrali . Rai emisyon sèlman yon rezime tou kout nan match la desizif, kòmante pa lavil Wòm kòmantatè Guido Oddo .

Te gaye nan pratik nan tenis tou ranfòse pa siksè nan Adriano Panatta nan tounwa entènasyonal ki gen anpil enpòtans tankou entèrnasyonali d'Italia a ki te pran plas nan lavil Wòm ak Roland Garros nan Pari , osi byen ke popilarite nan chanpyon tankou Jimmy Connors , Björn Borg , John McEnroe , Ivan Lendl , Mats Wilander , Stefan Edberg , Andre Agassi , Boris Becker , Chris Evert , Martina Navrátilová , Steffi Graf , Monica Seles . Anplis de sa, nan ane sa yo Rai ak Mediaset souvan emisyon tounwa kòmante sitou pa Giampiero Galeazzi ak Rino Tommasi . Popilarite nan tenis nan peyi Itali te refize nan mitan -1990s yopeye-televizyon antre nan sèn nan. Sa a se n bès endisosyableman lye nan anile defakto li yo soti nan chanèl televizyon jeneralis.

Nan ane 2000 yo , tenis te jwi yon ogmantasyon klè nan popilarite gras tou a medya egzaltasyon nan dualism ki genyen ant Swis Roger Federer a , detantè nan nimewo ki pi wo nan viktwa nan tounwa "Grand slam" (20), pou yon tan long nimewo yon sèl nan mond lan ak konsidere kòm youn nan jwè yo tenis pi gran nan tout tan, ak Panyòl Rafael Nadal la , gayan nan trèz edisyon nan Roland Garros . Nan dènye ane yo, sepandan, li se pi wo a tout tenis fanm ki te bay Itali satisfaksyon nan pi gran, gras a konkèt la nan kat tas Fed ak viktwa yo anpil moun nan kat jwè tenis ki te antre nan sèt tèt yo nan classement mondyal la: Francesca Schiavone n. 4, Sara Errani n. 5, Flavia Pennetta n. 6, Roberta Vinci n. 7. Schiavone, gayan nan Roland Garros 2010 ak finalis nan 2011, ki responsab pou retounen nan klè a, apre trèz ane, nan yon match nan tounwa a franse, epi, an jeneral, nan yon match tenis nan RAI apre kat ane nan la Cup Davis ak Fed Cup .

Finalman an susmansyone te gen yon gwo sa yo, konsidere ke li te achte ak mete yo nan pwogramasyon sou Rai 2 sou ven èdtan anvan evènman an: de milyon telespektatè pou reyinyon an tout antye, ak yon pwent de twa ak yon milyon demi pou menm kantite vòt la- repo desizif (Done Auditel ). Nan 2015 Pennetta soti nan Brindisi ak Vinci soti nan Taranto konpetisyon nan final la nan US Open la etabli yon dosye istorik: pa janm de Italyen, oswa Italyen, te goumen pou yon tit tounwa Grand slam devan yo. Evènman sa a te gen sonorite atravè lemond tankou nan semi-final yo yo elimine de premye jwè tenis yo nan klasifikasyon jeneral la pa jwe vaksen espektakilè ak genyen, ki atire fanatik ak amater an mas pou final la: estad santral la nan New York te vann soti ak anpil te paka achte tikè.; pou onore de jwè tenis yo, chèf gouvènman Italyen an ak prezidan CONI osi byen ke prezidan FIT la te rive nan stad la avèk yon avyon flòt leta Italyen an. Anplis de sa, yo te difize reyinyon Pennetta-Vinci an ap viv gratis nan estasyon televizyon Deejay TV - NOVE ak ouvèti ak prim seremoni yo. Ekran jeyan yo te mete kanpe nan kare santral nan Brindisi ak Taranto.

Pou kèk ane tenis gratis-a-lè te limite a sa sèlman kat jwèt, se sa ki yon semifinal ak final la nan tounwa gason yo ak fanm nan entèrnasyonali d'Italia a , emisyon sou Italia1 , ki soti nan 2004 a 2013 ki te kenbe dwa yo nan faz sa yo nan konpetisyon an maksimòm Italyen. Senaryo a chanje depi 2009 akòz de faktè: antre nan SuperTennis sou sèn nan televizyon Italyen ak retounen nan enterè ki soti nan viktwa yo nan kat susmansyone jwè yo tenis Italyen nan tounwa enpòtan. Pou la pwemye fwa depi 1998, Rai retounen jwenn dwa yo nan dezyèm slam nan ane a pa difize alimèt sou Rai Sport 1 ak Rai Sport 2 chanèl.

Règleman

Tenis jwe pa de jwè opoze (oswa pa de pè jwè ki opoze youn ak lòt) lè l sèvi avèk yon operasyon chak ak yon boul sou yon jaden rektangilè jwe divize an mwatye pa yon nèt. Jaden an ka ajil, zèb, konkrè oswa materyèl sentetik, deyò oswa andedan kay la.

Objektif la nan jwèt la se voye boul la nan jaden opoze a, nan zòn delimite pa liy ki baze sou ki kalite matche ak (sèl oswa doub), nan nòt pa manyen boul la yon fwa sou tè a nan jaden opozan an pou ke advèsè a pa ka reponn. Se pwen an tou akòde lè advèsè a echwe yo pase boul la sou nèt la ak lè li echwe yo pran sèvi an. Se boul la frape ak operasyon an, pa janm retire li nan men an, sou vole a oswa apre jis yon rebondisman. Yon frape valab menm si boul la, nan detant la sou tè a, minimòm manyen liy lan deyò nan jaden an ki valab (nan) ak pou rès la pati nan jaden an valab (soti).

Jaden jwe

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: tribinal tenis .
Dyagram metrik nan yon tribinal tenis.

Rektang nan jwe gen dimansyon yo nan 24-25 m x 11 m , ki gen ladan ale bò lajè 1.37m ki valab sèlman nan match alimèt. Filè a divize gen yon wotè de 0.914 m nan sant la ak 1.07 m nan posts sipò ki dwe yon 0,914 m soti nan limit. Sou chak bò nan nèt la liy yo paralèl ak li yo byen lwen apa 6.40 m ; imedyatman apre 5.49 m liy baton yo trase. Nan kote sa yo ak nan pati anba a nan jaden an ap jwe dwe gen ase espas pou mouvman jwè a: respektivman nan 3.65 m ak 6.40 m , pou konpetisyon entènasyonal ak nasyonal se 3.05m ak 5.50m.

Chif desimal ki eksprime mezi tribinal la reflete lefèt ke règleman yo nan jwèt la te etabli nan peyi Anglo-Saxon, kote inite Imperial (yad yd, pye ft, pous nan) yo te itilize kòm inite mezi longè . Dimansyon sa yo, ki eksprime an pye (senbòl ft), an reyalite 78 pye x 36 pye , ki gen ladan ale bò, 4 '6 "nan lajè. Filè a divize gen yon wotè de 3 pye nan sant la ak 3 '6 "nan poto yo sipò. Sou chak bò nan nèt la ak paralèl ak li, a 21 pye apa, liy baton yo trase.

Boul tenis

Classic boul tenis sou karakteristik ajil wouj tribinal la .

Se boul la te fè nan kawotchou kouvri ak yon kouch anjeneral te santi jòn asire maksimòm vizibilite, gen yon dyamèt ant 6.54 cm ak 6.86 cm [3] ak yon mas ant 56.0 g ak 59,4 g [4] ; nan alimèt tounwa pwofesyonèl yo toujou itilize nouvo boul ki chanje apre 7 jwèt depi nan kòmansman match la epi chak 9 jwèt ki te jwe (rezon ki fè boul yo chanje pou premye fwa apre 7 jwèt se ke yo an pati konsome menm pandan preliminè match dribbles). Sèvi a se altènativman reskonsab bay chak jwè pou yon jwèt tout antye. Match la dirije pa yon abit (oswa yon jij chèz) ede pa jij liy ak yon jij rezo.

Evolisyon nan operasyon an

Rakèt tenis.
Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: rakèt .

Sa a te espò sibi yon revolisyon konplè ak avènement de rakèt grafit. Yo te adopte alyaj metal yo okòmansman, men yo te bay anpil vibrasyon apre chak frape. Konpare ak rakèt yo an bwa, yo itilize jiska katreventèn yo, nouvo yo, akòz légèreté ekstraòdinè yo ak anpil plis inifòm stringbed, yo te tounen yon avantaj disrè pou jwè tenis mwens teknikman ki gen don paske rakèt yo nouvo padonnen menm enpak pi fasil. ak boul la pa pafè ak espesyalman moun ki gen plis pouvwa akòz légèreté a.

Jodi a chwa nan operasyon an, espesyalman pou jwè pwofesyonèl, pran an kont anpil paramèt, tankou lajè a nan stringbed la, modèl la dapre ki lèt la yo ranje, balans lan pwa, epesè nan kou a ak lòt moun.

Pwen yo

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: sistèm ki fè nòt nan tenis .

Mete oswa matche ak

Alimèt yo divize an alimèt ; selon kalite konpetisyon an, alimèt yo pi bon nan 3 oswa 5 jwèt ; yon seri oswa matche ak konsiste de sis oswa plis jwèt ( jwèt angle ). Pou genyen yon seri li nesesè pou pou genyen sis jwèt ak omwen de jwèt nan avantaj (6-0, 6-1, 6-2, 6-3 ak 6-4). Sou nòt la nan 5 menm jwèt nou dwe Se poutèt sa genyen 7-5. Depi 1976 , si jwè yo sou nòt la nan 6-6, lè règleman yo tounwa bay pou li, se jwèt la desizif ki rele ak tèm angle tie-break la te jwe, reyalize viktwa a pou 7 jwèt a 6. Se sèlman 4 la tounwa Grand slam yo te jwe nan pi bon an nan 5 kouche. Senkyèm lan mete nan 6-6, sepandan, varye de Grand slam a Grand slam; an Open nan Ostralyen sou 6 menm nan seri a 5yèm gen yon tie-kraze nan 10 olye pou yo 7, nan Roland Garros li ale nan fen a anmè kou fièl jiskaske gen de jwèt nan diferans (8-6, 9-7, elatriye. ), nan Wimbledon se tiebreaker nan 5yèm seri jwe sou 12 tout, ak nan US US la nan 6-6 nan 5th la gen yon tiebreaker tradisyonèl yo. Jiska 2018, Cup Davis la te jwe tou 3 soti nan 5 kouche, men refòm ki sot pase a nan mwa Out 2018 chanje règleman yo.

Jwèt, oswa jwèt

Pwen yo akòde nan siksesyon "15", "30", "40", "viktwa" ki koresponn ak yon siksesyon kat pwen genyen. Viktwa nan jwèt la reyalize ak omwen de pwen devan yo. Si jwè yo sou nòt la nan 40 - 40, li ale nan avantaj yo , nan ki se jwèt la te genyen pa ki moun ki premye vin de pwen devan yo nan opozan an. Nan ka kote se tie-break la itilize pou jwèt la trèzyèm, pwen yo ki gen rapò ak li yo asiyen nan sekans nòmal nimerik (1, 2, 3, 4, ...): tie-break la te genyen pa moun ki rive an premye .7 pwen ak yon diferans minimòm de pwen, otreman li kontinye jiskaske youn nan jwè yo genyen de pwen avantaj (ak nòt la nan 8-6, 9-7, 10-8, elatriye). Nan doub la règ sa a te ranplase pa pwen asasen an ( pwen desizif), pwen an genyen sou menm kantite vòt la: moun ki nòt premye pwen an, nan yon menm kantite vòt, ranport jwèt la.

Orijin nan nòt la 15 - 30 - 40 se pa sèten, men li te panse yo gen rasin medyeval ak franse. Yon eksplikasyon posib baze sou prezans yon revèy nan jaden an. Yon mouvman trimès nan men an (youn pou chak jwè) te fèt apre chak pwen ak rezilta a te ale soti nan 15 a 30 a 45 ak yon vire plen vle di "jwe". Lè sa a, pou rezon de rprodwi, "avantaj nan" te prezante, se konsa twazyèm pwen an te deplase nan pozisyon "40", e pa gen okenn ankò "45", ki te asiyen nan avantaj la.

Kalkil frape a ak zòn baton an

Nan fen yon seri san yo pa yon tie-kraze, etabli nan pwochen seri a jwè a ki moun ekzekisyon an nan sèvi a (frape) ak mwatye nan jaden an nan jwe ki soti nan ki pran sèvis la (mwatye nan jaden an sèvis ), yo ka itilize nan règ kalkil sa a: Divize pa 2 sòm total la nan tout jwèt te jwe nan seri a:

  • si rès la se 0 (menm kantite jwèt deja jwe), bat la se menm bagay la kòm nan premye jwèt la nan seri a, otreman li se lòt la;
  • si rezilta a (kosyan) se menm, mwatye nan jaden an se menm bagay la kòm premye jwèt la nan seri a, otreman li se lòt la.

Si seri a fini ak yon ti repo (enpè kantite jwèt ki deja jwe), frapeur nan premye jwèt la nan pwochen seri a PA menm ak premye jwèt la nan seri a jis fini (sa vle di premye frapeur nan menm kantite vòt la- kraze). Pou etabli demi-tribinal la, yo ka konsidere kantite pwen ke jwè ki pèdi menm kantite tan an te fini nan menm kantite vòt la (souvan endike nan parantèz nan nòt yo mete a):

  • si li se mwens pase 6, mwatye nan jaden an frap PA menm ak premye jwèt la nan seri a jis fini;
  • otreman li nesesè divize nimewo sa a pa 3. Si kosyan an se menm, mwatye nan jaden an frap se menm bagay la kòm premye jwèt la nan seri a jis te fini (sa vle di menm bagay la tou kòm kòmansman an tie-kraze), otreman li se lot yo.

Egzanp 1: Sipoze seri a te kòmanse avèk jwè G1, nan mwatye tribinal MC1, bat jwè G2, nan mwatye tribinal MC2, e ke seri a te fini ak yon nòt 6-3. Sòm total la nan jwèt yo (9) divize pa 2 gen 4 (menm) kòm kosyan an ak 1 kòm rès la. Se poutèt sa, nan jwèt kap vini an (premye a nan seri kap vini an) bat la se G2 ak mwatye nan frap se MC1.

Egzanp 2: Sipoze seri a te kòmanse avèk jwè G1, nan mwatye tribinal MC1, bat jwè G2, nan mwatye tribinal MC2, e te fini ak yon nòt 7-6 (8). Batè nan premye jwèt la nan seri kap vini an se G2. Nimewo a nan pwen bay nan tie-repo pa jwè a ki pèdi seri a (ak tie-break la) se 8 (jan yo rapòte nan parantèz nan nòt la mete). Nimewo sa a (pi gran pase 6) divize pa 3 gen yon kosyan de 2 (menm). Se poutèt sa, mwatye nan frap nan premye jwèt la nan seri kap vini an se MC1.

Repete mezi ("kite")

Sèvè a dwe rebondi boul la andedan rektang nan jaden ki chita sou nèt la sou bò kote advèsè a ye. Gen de posiblite anvan pwen an bay opozan an. Sepandan, gen yon eksepsyon: si boul la rebondi nan rektang dwat la, men premye manyen kasèt blan ki delimite nèt la, yo dwe repete sèvis la san yo pa afekte de posiblite yo jis mansyone. Repetisyon mezi a rele "kite", oswa "kite", ki sòti nan vèb angle a kite (kite) oswa nan non kite (antrav). Nan peyi Itali li se anjeneral yo rele nèt (nan angle "nèt"), akòz lefèt ke boul la manyen entènèt la nan nèt la. [5]

Nan nivo entènasyonal la, tèm "kite" jeneralman itilize pa abit la pou yo sispann jwèt la ak dekrè ki pwen an dwe repete: itilize nan tèm sa a Se poutèt sa endepandan de kòz la nan entèripsyon an nan jwèt la. Anplis boul la manyen kasèt la apre yon sèvis, "kite la" ka rele pa abit la lè li kwè ke te jwe te detounen pou nenpòt ki kantite rezon. [5]

Pa gen limit nan kantite youn apre lòt "pèmèt" ni nenpòt ki penalite menm apre anpil "pèmèt".

Abitraj

Abit nan tenis alimèt reskonsab jij chèz la , ki moun ki soti nan pozisyon li nan sant la nan jaden an se kapab pi byen evalye rebondisman nan boul la sou jaden an ap jwe, kenbe nan tèt ou oswa anrejistreman nòt la nan match la; detekte kite a , administre nenpòt avètisman ak penalite bay jwè yo dapre règleman yo ak n ap deside sou pwen ki pi deba yo. Jij yo liy olye evalye detant la tou pre liy yo dèyè ak bò oswa sèvis la, pètèt rele soti a ak leve ak bra a temwaye pwen nan detant la nan boul la ki gen rapò ak liy lan (bò dwat, agoch ​​oswa gwo twou san fon). Jij la chèz konfòme yo avèk yo, tou ke yo te kapab ranvèse desizyon yo. Okòmansman te gen tou jij la nan nèt la ki detekte nèt la ak men l 'sou fil la nan nèt la, ranplase pa ane 2000 yo pa teknoloji a pi efikas ak senp nan yon Capteur mekanik-acoustic.

Ralanti mouvman sou anplasman an

Hawk-je nan chanpyona a Wimbledon .

Depi 2005 ITF a te entwodwi posiblite, pou nenpòt ki tounwa ofisyèl rekonèt, enstale ralanti mouvman sou jaden yo ap jwe, ki rele nan lang angle Hawk-je (je malfini) oswa "defi": sa a se yon zouti yo itilize verifye, atravè reparèt sa yo pwen an jis konkli, si apèl jij liy lan (ki moun ki siyal lè boul la kite jaden an anvan rebondisman an premye) kòrèk. Demann pou itilize Hawk-Eye la dwe fèt imedyatman pa jwè tenis ki konsène a epi valide pa jij chèz la, ki gen dwa tou (prèske pa janm itilize) pou refize apèl la si li konsidere ke sa a se sèlman yon èkskuz pou pèdi tan epi pran souf ou, jan apèl jij liy lan byen klè kòrèk.

Jwè a kapab tou entèwonp pwen an nan diskresyon l 'si li kwè ke boul la te ale soti anvan rebondisman an premye, kote jij la liy olye konsidere li nan jwe. Chak jwè tenis gen twa apèl pou chak seri plis yon apèl adisyonèl pou yon ti repo menm kantite vòt posib. Sèvi ak defi a ka bay monte de sitiyasyon:

  • jwè tenis la kwè ke yon boul rele kont li se aktyèlman nan jaden an: si boul la se aktyèlman bon, jwè tenis la nan kesyon pa wete apèl la ak pwen an repete, si olye je malfini an dakò ak jij la liy, jwè a pèdi tou de pwen an ak apèl la, ki se soustraksyon nan sa ki rete yo pou seri a;
  • jwè tenis la kwè ke boul la frape pa opozan an janbe lòt liy fwontyè nan jaden an anvan rebondisman an premye: nan ka sa a jwè tenis la pran responsablite nan entewonp pwen an ak tcheke reparèt la; si boul la aktyèlman soti, apèl la pa dedwi nan sa ki rete yo epi jwè ki rele a touche yon pwen an favè li; si, nan lòt men an, reparèt la bay jij la liy dwa, Lè sa a, jwè a pèdi apèl la ak pwen an.

Pou dat, itilize nan je a malfini pa obligatwa pou nenpòt ki tounwa kòm li se yon ekipman trè chè ki chay òganizatè yo nan tounwa yo tèt yo. Malgre sa, mouvman dousman prezan nan pratikman tout jaden prensipal yo nan ATP Masters 1000 tounwa yo (anjeneral nan de oswa maksimòm twa jaden) ak nan anpil ATP World Tour 500 tounwa; tounwa a sèlman gen mouvman dousman sou tout tribinal se, depi 2011 , Ameriken Wells Mèt 1000 la . Tribinal Clay yo se yon eksepsyon nan tout nivo ( tounwa Grand slam , ATP Masters 1000 ak sou sa): sou kalite sa a nan tribinal, an reyalite, boul la kite yon mak byen defini sou tè a ki pèmèt abit la etabli, ak yon minimòm maj nan erè, si boul la se nan tribinal la oswa ou pa; je malfini an se poutèt sa initil.

Hawk je
Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Hawk-je .

Hawk-Eye sèvi ak plizyè kamera pozisyone nan jaden an (anjeneral dis) yo nan lòd yo foto boul la nan vòl. Yon òdinatè triyangile pozisyon boul la nan espas ki genyen twa dimansyon epi repete pwosesis la pou ankadreman kap vini an , Lè sa a, rantre nan pwen yo ak pwodui imaj la anime ke nou pita wè nan rple yo. Hawk-je tou pran an kont konpresyon an nan boul la ak glisman li yo lè li frape sifas la (li kapab tou 10 cm ) epi li egzat 2-3 mm (sètadi "cheve" boul la). Jwè yo ka sèlman itilize li twa fwa pou chak seri ak chans yo sèlman k ap grenpe si boul la rele pa jwè a pa chanje liy lan oswa desizyon jij chèz la.

Sengularite nan nòt la

Nel gioco del tennis è paradossalmente possibile che chi segna più punti possa perdere l'incontro. Ciò accade in virtù del fatto che il singolo gioco si assegna con il punteggio sopra citato. Per esempio: se i due giocatori terminano la partita o set con il punteggio di 7-5, concludendo ogni gioco ai vantaggi, il giocatore che vince la partita o set ha segnato 2 punti in più dell'avversario per ogni game che vince in tale maniera.

Supponendo che l'avversario vinca il secondo set per 6-0 (tutti i giochi ai vantaggi) avrà realizzato in quel set 12 punti in più. Pertanto il vincitore avrà vinto i due set facendo in tutto 8 punti in più dell'avversario, mentre quest'ultimo nell'unico set vinto ha fatto 12 punti in più. Anche in uno stesso set il giocatore che perde può aver fatto più punti dell'avversario; ad esempio, perdendo il set 7-5, se vince 5 game lasciando a 0 l'avversario (20 punti) e perde i 7 game ai vantaggi (-14 punti), fa addirittura 6 punti più dell'avversario.

In termini "pugilistici" ai punti avrebbe vinto il giocatore che ha fatto meno set, cosa che nel tennis non conta. Lo stesso si può dire per quanto riguarda i giochi vinti in totale, e l'esempio precedente (7-5, 0-6, 7-5) ne è riprova. In definitiva il vincitore è colui che avrà totalizzato almeno 2 set negli incontri al meglio dei 3 set e almeno 3 set in quelli al meglio dei 5, previsti solo negli incontri maschili di Coppa Davis e dei tornei del Grande Slam .

Australiana

Si pratica anche una variante del tennis a livello amatoriale. Descrizione del gioco a rotazione dopo ogni game : il giocatore singolo (a sorte per il primo gioco) è quello che effettua il servizio e gioca sul campo del singolo; gli altri due giocatori (quello di destra e quello di sinistra ) giocano sul campo del doppio. Se il gioco, con le normali regole, viene vinto dal giocatore singolo, questo prende 2 punti, se dai giocatori in coppia questi prendono un punto ciascuno. Al termine del primo gioco il giocatore di destra raggiunge il giocatore singolo e giocheranno in coppia (il giocatore singolo a destra ). Il punteggio di arrivo è 5. Esistono numerose altre varianti praticate a scopo di allenamento o per divertimento, tra le quali a titolo di esempio si ricorda il pittino .

Colpi fondamentali

I colpi fondamentali del tennis, ovvero i più importanti, sono 4:

  • la battuta o servizio
  • il diritto o dritto
  • il rovescio
  • il colpo al volo o volée.

Per tutti i colpi è fondamentale una preparazione o movimento accurato che parta dal posizionamento laterale del corpo, dopo uno spostamento laterale o in avanzamento, nel punto giudicato opportuno dopo il rimbalzo della pallina (qualche metro dopo) nella propria metà campo, prosegue con la concomitante apertura laterale e all'indietro della racchetta fino al colpo stesso del piatto corde con la palla. Fondamentali al riguardo sono gli spostamenti laterali lungo il campo con la velocità opportuna per contrastare i colpi dell'avversario.

Battuta o servizio

La battuta o servizio di Tommy Haas .

La battuta deve essere effettuata dal giocatore fermo oltre la linea di fondo del campo di gioco. Se un giocatore tocca questa linea con un piede, commette fallo di piede perdendo 1 punto; il giocatore dispone di 2 battute consecutive; sbagliandole entrambe consegna il punto all'avversario per "doppio fallo". La battuta si esegue di solito lanciando con la mano libera la palla verso l'alto, ma si deve tirare con la racchetta verso l'altra parte del campo: per esempio, se si batte dalla destra si tira la palla verso la sinistra e viceversa. Per regolamento la palla si può lanciare con mano in qualsiasi direzione, quindi diverse volte i giocatori lanciano la palla lateralmente per effettuare una smorzata sorprendendo l'avversario. Se la palla tocca il nastro prima di atterrare entro le linee di battuta del campo avversario, il giudice di rete alza un braccio e il giudice di sedia dichiara il let annullando la battuta per farla ripetere.

La prima battuta di ogni game si effettua dalla parte destra del campo del giocatore battente mentre la successiva sulla sinistra, l'altra ancora sulla destra e così via in maniera alternata. Un riferimento importante su quale sia la posizione dalla quale battere è il punteggio, ovvero: se la somma dei punti conquistati dà un valore dispari, allora la battuta dovrà essere eseguita a sinistra mentre se la somma è pari, la battuta sarà a destra. Ad esempio, se il punteggio è di 40-15, si calcola che per ottenere 40 sono stati messi a segno tre punti (15, 30, 40) mentre l'avversario, per ottenere 15, ne ha segnati uno solo. La somma equivale a quattro punti messi a segno, e quindi, essendo pari, la battuta dovrà avvenire a destra.

Una buona battuta è un requisito fondamentale per avere la meglio sull'avversario. Spesso la debolezza di un giocatore incomincia proprio con una battuta poco efficace. La meccanica della battuta, in linea generale, prevede il seguente movimento: la pallina viene alzata sopra il corpo, mentre un piede (il sinistro per i destrimani, il destro per i mancini) è avanti di un piccolo passo rispetto al destro (sinistro per i mancini). La palla può essere alzata in varie posizioni: generalmente viene portata sulla verticale della spalla destra o dell'occhio destro (per i mancini spalla oppure occhio sinistro), più raramente in altre posizioni. Una volta alzata la palla, contemporaneamente alzare la racchetta sopra la spalla dell'impugnatura e portare il braccio all'indietro, flettendo il gomito. Quando la palla arriva all'altezza di tiro, stendere verso l'alto il braccio con un movimento rapido e secco, facendo attenzione a che il piatto della racchetta sia parallelo alla rete al punto di impatto con la palla. Eventualmente il piatto può essere anche lievemente inclinato verso il basso, mai verso l'alto. Le spalle vanno tenute perpendicolari alla rete (o, per meglio dire, perpendicolari alla direzione da imprimere alla palla).

È importante il movimento delle gambe: vanno leggermente flesse, e il peso del corpo portato dal piede più arretrato a quello più avanzato nell'istante in cui si opera la battuta.

Stefan Edberg , uno dei massimi interpreti del serve & volley , dove il servizio è essenziale

Esiste anche la battuta tagliata: a seconda del taglio si possono aumentare il controllo sul colpo (tagli piccoli), oppure imprimere delle velocità di spin (slice) alla pallina tale da rendere imprevedibile la traiettoria al rimbalzo nel campo avversario. La battuta tagliata è l'unico caso in cui è consentito tenere il piatto inclinato verso l'alto.

Qualche giocatore effettua la battuta con modalità particolari, che vengono utilizzate solo una volta avuto il controllo del colpo: con un piccolo salto, oppure portando il peso del corpo tutto in avanti per riuscire a scattare assieme alla palla, portarsi sotto rete e tentare così di sorprendere l'avversario con il serve & volley . Questo in genere si effettua dopo un servizio in slice a uscire che mette fuori campo il ricevente con maggiori difficoltà di risposta efficace e relativa discesa a rete dell'attaccante/servente.

Se un giocatore fa punto con il servizio senza che l'avversario riesca a rispondere, si ha un " ace " (raramente italianizzato con il corrispondente termine "asso"). Questo colpo differisce dal "servizio vincente" in cui l'avversario, pur colpendo la palla, non riesce a ribatterla efficacemente (mandandola quindi per lo più in rete o fuori campo).

La battuta, specialmente nel tennis moderno, è il colpo più importante che più si è evoluto di pari passo con l'innovazione tecnologica delle racchette, con veri e propri bombardieri a partire dall'inizio degli anni novanta come Boris Becker , Pete Sampras , Goran Ivanišević , Richard Kraijcek , Mark Philippoussis , Greg Rusedski , Marat Safin , Mario Ančić , Andy Roddick , Ivo Karlović , John Isner , Juan Martín del Potro , Marin Čilić , Milos Raonic , Kevin Anderson ecc. in grado di servire regolarmente oltre i 200 km/h .

Diritto

Il dritto di Roger Federer

Per diritto si intende il colpo piazzato quando la palla viene colpita alla destra del giocatore (o alla sinistra nel caso di tennisti mancini ) dopo il rimbalzo. Questo colpo può sembrare il più facile (e comunque è il colpo più forte nella maggioranza dei giocatori) ma può non essere così quando la palla, colpita dall'avversario, è carica di effetto e dopo il rimbalzo non è facile da controllare. Questo accade soprattutto nei campi in erba, in cui il rimbalzo è spesso irregolare, in quanto il diritto è un colpo che richiede un movimento più lungo rispetto al rovescio e pertanto può accadere che, nel rispondere a palle molto tagliate (ovvero colpite non di piatto), il movimento si concluda con un impatto della palla non esattamente nel centro del piatto-corde ma più verso i bordi facendo sì che la palla non venga mandata nel punto voluto ma finisca per essere lunga.

Originariamente si conoscevano due tipologie diverse di diritto (il lungo linea o l' incrociato ), oltre a quello in mezzo al campo. Oggi grazie ai progressi tecnologici nelle racchette e nel loro equilibrio, ma soprattutto ai progressi fisici degli atleti è sempre più frequente il colpo di diritto aperto con traiettoria a uscire, detto diritto anomalo quando si cerca il lungo/linea dalla parte del rovescio aggirando la palla, e inoltre il "diritto stretto" quando si cerca la traiettoria a uscire mandando la palla nell'area di servizio.

Il colpo diritto ha una meccanica piuttosto precisa. In linea generale, senza badare a sottigliezze, per i destrimani si opera il colpo nel seguente modo: si apre il braccio portando il piatto della racchetta all'indietro, successivamente si porta il peso del corpo dalla gamba destra, più arretrata, alla gamba sinistra (che deve stare circa un passo avanti alla destra). La racchetta deve trovarsi con la 'punta' rivolta verso il basso. La palla viene colpita approssimativamente lungo la linea del fianco ruotando il busto, operando un colpo secco e con il piatto parallelo alla rete. Il colpo deve prevedere un movimento lieve verso l'alto della racchetta con una chiusura successiva effettuata ruotando la racchetta verso il basso. Per ottenere un tiro corretto non si deve ruotare il polso ma lo si deve mantenere rigido.

Per i Mancini il movimento è lo stesso, solo che si inverte la posizione delle gambe. Il colpo tagliato (o liftato) viene effettuato con il piatto non parallelo alla rete, ma lievemente inclinato verso il basso. Consente un migliore controllo della palla (specie per palle corte).

Serena Williams mentre prepara il diritto.

Con l'evoluzione tecnologica delle racchette il tennis di oggi è fondamentalmente un tennis veloce, la ricerca esasperata di colpi vincenti di diritto ha portato a diverse modalità di esecuzione di questo colpo per quanto riguarda il tempo di impatto: l'esecuzione normale di un diritto avviene nel momento in cui la pallina è a mezza altezza tra il punto in cui incomincia a scendere e il terreno. Alcuni giocatori però preferiscono utilizzare il diritto anticipato: l'impatto avviene nel momento in cui la pallina, dopo il rimbalzo, sta salendo verso l'alto e di conseguenza non si aspetta mai che scenda. Questa soluzione permette di effettuare un colpo dall'alto verso il basso più potente rispetto al diritto normale, dove la pallina disegna un percorso parabolico a salire (per superare la rete) e poi a scendere; in questo caso la pallina scende fin dal momento dell'impatto e di conseguenza riesce a raggiungere una velocità più elevata perché viene "scaraventata" verso il basso. Questa è una soluzione molto più dispendiosa dal punto di vista mentale perché occorre la massima concentrazione per colpire la palla nel momento giusto: se colpita un attimo prima può facilmente finire a rete, se colpita un attimo dopo la palla può andare lunga o addirittura essere "steccata", ovvero non colpita con il centro del piatto corde. Il diritto anticipato è altresì dispendioso dal punto di vista fisico perché il gioco accelera molto (l'impatto è anticipato di almeno un secondo) e, se non colpito con adeguata potenza, può rivelarsi corto e quindi facilmente abbordabile per l'avversario. Questo tipo di diritto è prediletto da giocatori alti e forti fisicamente, che possono colpire la pallina da posizione abbastanza elevata per evitare che vada a rete e che sono abbastanza preparati fisicamente da poter dare potenza a ogni colpo. Questo tipo di gioco è caratteristico di giocatori quali Robin Söderling e Tomáš Berdych e perde gran parte della sua efficacia contro giocatori dotati di un'ottima difesa e copertura laterale del campo, in quanto impediscono la chiusura rapida del punto causando quindi la stanchezza fisica degli avversari.

Opposto al diritto anticipato è il diritto in top spin: per eseguirlo occorre infatti anticipare la palla mentre è in fase di risalita, colpendola ad altezza petto per poterle dare appunto quello spin (rotazione) che può mettere molto in difficoltà l'avversario dopo il rimbalzo. Il colpo in top spin si esegue ruotando il polso e la racchetta in posizione quasi verticale. È un colpo più lento e parabolico rispetto al diritto normale, pertanto eseguirlo alla stessa altezza del diritto normale sarebbe inutile: come detto, infatti, la pallina nel top spin prima di abbassarsi si alza e dunque il colpo va eseguito in modo anticipato, perché è necessario colpirla il più in alto possibile per minimizzare i tempi tra l'abbassamento della pallina e l'impatto con il terreno. L'efficacia del colpo in top spin sta nelle angolazioni che si possono trovare: si possono infatti giocare dei tiri incrociati a uscire molto precisi, cosa impossibile con il diritto normale: per quanto un tennista possa essere preciso con questo colpo, la palla non sarà mai a uscire perché non avrà quello spin necessario a spingere l'avversario fuori dal campo. Il diritto in top spin è il colpo fondamentale di Rafael Nadal , uno dei tennisti più vincenti di sempre, che riesce ad abbinare a questo colpo eseguito con precisione millimetrica una grande potenza e profondità, cosa molto difficile da ottenere con il diritto in top spin.

Rovescio

Il rovescio bìmane di Andre Agassi .

Per rovescio si intende il colpo piazzato quando la palla viene colpita alla sinistra del giocatore (o alla destra in caso di tennisti mancini). Esso può essere effettuato impugnando la racchetta con una mano o con due mani (con la mano debole che contribuisce al movimento ea dare maggior forza alla palla). Il rovescio a una mano è considerato stilisticamente più corretto, mentre quello a due mani, sebbene ritenuto appunto inelegante e scorretto, è ormai molto più diffuso. Venne introdotto da Björn Borg e da Jimmy Connors , che lo trasmise a giovani tennisti americani come Andre Agassi e Jim Courier , e da lì fino alla generazione attuale. La versione a una mano presenta un netto vantaggio nel colpo di volo. Tutti i giocatori bìmani hanno infatti grosse difficoltà quando, dovendo impattare la palla di volo con il rovescio, sono costretti a lasciare la mano di sostegno in quanto essa impedisce di tagliare la palla con gli effetti necessari per rendere il colpo efficace. Infatti, non si conoscono giocatori bimani particolarmente abili nel gioco di volo (tutti i migliori interpreti di questa specialità , da John McEnroe , Stefan Edberg e Boris Becker a Roger Federer passando per Pete Sampras giocavano e giocano a una mano).

Al contrario, il rovescio a due mani è particolarmente efficace nel gioco di rimbalzo, in quanto è un movimento più corto dell'altro e permette grandi accelerazioni ed angoli molto acuti anche nella risposta al servizio o nei passanti; garantisce inoltre un'agevolazione nella gestione delle traiettorie alte o particolarmente profonde effettuate dal proprio avversario, considerate piuttosto "scomode" da ribattere per chi esegue il rovescio ad una mano (gran parte dei giocatori specialisti da fondo campo, da Borg a Connors a Mats Wilander - con l'unica notevole eccezione rappresentata da Ivan Lendl - passando per Agassi, Courier fino agli odierni Marat Safin , Rafael Nadal , Lleyton Hewitt , Andy Roddick , David Nalbandian , Gilles Simon e Andrew Murray giocano il colpo bimane). Il colpo di rovescio ha una meccanica per certi versi simile al dritto. La caratteristica di base del colpo rovescio è la lieve rotazione all'indietro della mano sull'impugnatura della racchetta. Quando arriva la palla, di solito si ruota tutto il busto all'indietro, per portare il piatto corde il più possibile all'indietro. Il colpo viene operato ruotando il busto in avanti e con la linea delle spalle perpendicolare rispetto alla linea di rete, con un colpo secco e deciso. Il piatto corde è generalmente tenuto parallelo alla rete. Più il colpo è blando o più si "accompagna" la palla, più sarà scadente il tiro effettuato. Il peso del corpo, al momento dell'esecuzione, va portato dalla gamba sinistra, più arretrata, alla gamba destra che è circa un passo avanti. Per i mancini il colpo è identico, solo a posizioni invertite. Come per il dritto, oltre al rovescio in mezzo al campo, si può effettuare un rovescio lungolinea e un rovescio incrociato a una o due mani, oltre che un cross incrociato di rovescio. Si può effettuare anche un rovescio tagliato (in gergo slice o, impropriamente, rovescio in back ) specie per palle corte o cariche di effetto.

Colpo a volo, o volée

Simona Halep conclude una volée di rovescio.

La volée si effettua colpendo la palla al volo, ovvero prima che rimbalzi nel proprio campo. La palla va colpita solo quando ha già superato la rete: se si colpisce quando è ancora al di là della rete, si commette fallo di invasione. Allo stesso modo, si commette fallo di invasione se si tocca la rete (con la racchetta o con il corpo) prima che il punto sia concluso.

La volée può essere effettuata sia di dritto sia di rovescio, facendo attenzione alla posizione della racchetta e delle gambe: in entrambi i casi si gioca da sotto rete, con la racchetta alta e il piatto corde dritto; nella volée di dritto il colpo va accompagnato al movimento del piede opposto con un passo in avanti (il piede destro per chi gioca di mancina, il sinistro per chi gioca di destra) mentre nella volée di rovescio la situazione è opposta (piede sinistro per chi gioca di mancina e destro per i destri). È l'unico colpo che non prevede un movimento di apertura con il braccio e la racchetta, ma solo un posizionamento corretto del corpo e della racchetta stessa. Esiste anche la cosiddetta demi-volee, ovvero una volee smorzata o no, dopo aver fatto toccare terra alla palla. Entrambi i colpi di volée, così come lo smash, sono anche detti colpi di chiusura, poiché dovrebbero mettere controtempo l'avversario, impedendogli di proseguire nello scambio. Assieme al servizio o battuta sono i fondamentali dello stile di gioco detto serve & volley e delle superfici veloci.

Colpi particolari

Un buon giocatore ha in repertorio certi colpi che possono essere così definiti: [6]

  • passante lungolinea: si effettua in genere da fondocampo dopo il rimbalzo della palla calibrando l'impatto del colpo mentre la traiettoria di rimbalzo è in salita. In questo modo si anticipa il colpo per far sì che il giocatore che attacca non abbia il tempo di coprire la rete.
  • passante incrociato: si esegue in genere da fondocampo dopo il rimbalzo e necessita di grande sensibilità da parte del tennista che di solito lo effettua quando l'avversario è a rete, tenendo la traiettoria della palla molto bassa in modo da rendere il gioco a volo del rivale particolarmente complesso. La differenza con il passante lungolinea è nell'impatto della palla durante la traiettoria di rimbalzo in discesa. Questo colpo, insieme con il passante lungolinea, spiazza l'avversario che una volta a rete dev'essere molto reattivo o sarà superato in velocità dalla palla;
La rotazione impressa alla palla con il topspin
La rotazione impressa alla palla con il backspin
  • cross: è un colpo di dritto incrociato non molto forte, ma molto preciso e molto angolato all'interno del campo nei pressi delle linee di corridoio con l'avversario posizionato a fondocampo;
  • schiacciata ( smash ): è un altro colpo di volo che si esegue prima o dopo il rimbalzo della palla. È simile alla battuta e imprime al colpo notevole energia;
  • smorzata, o palla corta ( drop-shot ): si gioca pure prima o dopo il rimbalzo della palla affinché il rimbalzo, in zona avversa, sia minimo e vicino alla rete per sorprendere l'avversario;
  • colpo a semivolo o di controbalzo ( demi-volée ): si effettua appena la palla tocca il terreno, ossia in controbalzo, nei pressi della rete;
  • veronica ( backhand smash ): è un colpo spettacolare che, quando vincente, scatena sempre l'entusiasmo assordante del pubblico. Si effettua volgendo la schiena verso la rete e colpendo di rovescio e schiacciando la palla al volo;
  • pallonetto ( lob ): si gioca prima o dopo il rimbalzo e consiste nello spingere la palla in alto per farla rimbalzare dietro l'avversario che quindi ne resta scavalcato;
  • colpo piatto: in antitesi al topspin e backspin è un colpo piatto senza dare alcun effetto particolare alla palla;
  • accelerazione: di dritto o rovescio, lungolinea o incrociato
  • variazioni di effetto: consistono nell'imprimere alla palla una rotazione che modifica la direzione della palla attraverso l' effetto Magnus . Può essere una rotazione in avanti ( topspin ), che a parità di forza accorcia la traiettoria della palla e di conseguenza permette di colpirla con più potenza (tale caratteristica lo rende ormai un colpo base per i giocatori di buon livello), o una rotazione all'indietro ( backspin ), che a parità di forza ne allunga la traiettoria consentendo anche di rallentare il colpo e di ottenere un rimbalzo basso, ideale per la discesa a rete;
  • battuta al centro, al corpo, laterale o con effetto: si può imprimere un effetto in slice (lanciando la palla più esternamente verso il braccio che colpisce e dando un effetto di rotazione verso l'esterno) o kick (lanciando la palla dietro alla testa per colpirla con effetto di rotazione esterno, ma con rimbalzo imprevedibile). Infine è possibile colpire la palla con il piatto corde piatto (parallelo alla rete) per imprimere molta potenza e mettere l'avversario nella condizione di non avere tempo per caricare il colpo di risposta;
  • colpo al volo: equivalente di una schiacciata effettuata con diritto o con rovescio; è tipicamente un colpo di chiusura o vincente;
  • colpo in controbalzo: è un colpo solitamente difensivo giocato con il rimbalzo della palla molto vicino ai piedi e al proprio posizionamento a fondo campo; non ha grande velocità, ma può essere anche abbastanza piazzato; molte volte è un colpo di necessità;
  • colpo in avanzamento: è un colpo giocato impattando la palla mentre si è in movimento in avanti verso la palla stessa; molte volte è un colpo di necessità o anche di attacco;
  • gran Willy (in onore a Guillermo "Willy" Vilas , il primo in metterlo in pratica), o tweener: colpo molto particolare effettuato soprattutto quando dalla posizione davanti alla rete si colpisce la palla in mezzo alle gambe mentre si torna a fondo campo. Di regola viene utilizzato per rimettere in campo la pallina in una situazione quasi disperata sperando in un errore nell'avversario che, mentre il tennista che effettua il colpo rincorre la pallina verso il fondo del campo, ha tutto il tempo di salire a rete e concludere facilmente il punto.
  • chop: colpo di approccio offensivo effettuato sia di dritto sia di rovescio, consistente in un netto e accentuato slice dall'alto al basso che impone alla palla una forte rotazione in backspin e, successivamente, un rimbalzo "smorzato", cioè basso e corto, oppure, se respinto al volo, un rimbalzo sul piatto della racchetta che tenderà a dirigersi verso il basso, rendendo difficile il controllo verticale della palla da parte dell'avversario. Di norma, il chop precede la discesa a rete e non va confuso con il recupero difensivo in slice.

Strategia e schemi

In linea ideale la tattica di gioco varia in funzione delle caratteristiche o colpi dei giocatori, dipendenti a loro volta da tecnica, fisico e tenuta mentale; sempre in linea ideale schemi e tattica, studiati a tavolino, variano anche in funzione dell'avversario e del tipo di superficie di gioco (veloce o lenta). Tra i colpi a cui ricorre una strategia, tattica o schema si ricordano:

  • colpo di anticipo: tutti i colpi possono essere ottenuti per anticipo sulla palla ovvero colpendola avanti (con o meno topspin o dall'alto verso il basso) rispetto alla posizione del corpo, pur con il corpo spostato lateralmente a destra o sinistra, permettendo di appoggiarsi sui colpi dell'avversario. È utilizzato soprattutto nella risposta al servizio dell'avversario e per comandare il gioco. In genere un colpo con anticipo è meno soggetto ad errore;
  • colpo profondo: in generale tanto più il colpo è profondo e veloce ovvero diretto nella seconda metà di campo, tanto maggiore è la difficoltà e minore l'efficacia della risposta dell'avversario. Variando la profondità del colpo, oltre che l'angolazione, si ottengono buoni risultati riuscendo a far avanzare o arretrare l'avversario;
  • colpo mascherato: tutti i colpi possono essere abilmente più o meno mascherati in fase di preparazione nella loro direzione finale da imprimere alla palla in modo da non permettere la lettura a distanza del movimento e/o dell'impatto di essi da parte dell'avversario;
  • colpo difensivo: è giocato come difesa da un colpo di attacco dell'avversario e mira a reinviare la palla al di là della propria metà campo, possibilmente nella maniera più sfavorevole possibile per l'avversario;
  • colpo di attacco: è un colpo giocato dopo uno scambio più o meno lungo, mirato a mettere in difficoltà l'avversario prima di tentare un vincente (es. accelerazione di diritto o rovescio). Può diventare un vincente se l'avversario non riesce a contrastarlo;
  • colpo vincente: è un colpo di chiusura di uno scambio, messo a segno (positivamente o negativamente) dopo un colpo di attacco ed un colpo difensivo;
  • contropiede: è un colpo di dritto o di rovescio tirato nella direzione opposta in cui si sta muovendo il giocatore prendendolo in controtempo;
  • variazioni di gioco: consiste nel cambiare spesso tipo di colpo, direzione, velocità e rimbalzo a terra;
  • "braccino": indica un qualsiasi colpo, specie d'attacco, giocato male e con esito opposto per effetto della pressione psicologica indotta dallo scambio con l'avversario (es. doppio fallo al servizio). Il termine, nato nel tennis, è diventato di uso comune anche in altri ambiti sportivi per indicare una fragilità psicologica o paura di vincere anche temporanea in momenti clou di un incontro sportivo;
  • errore non forzato: si tratta di un punto perso giocato a rete o fuori campo come esito di uno scambio in cui l'errore stesso matura senza la pressione del colpo avversario risultando così un errore abbastanza gratuito; spesso è la somma degli errori non forzati a determinare l'esito del match;
  • break point: indica un punto che mette a segno un game sul servizio dell'avversario ed è considerato, a livelli medio-alti, un vantaggio in quanto è considerato più difficile di un game con il servizio a proprio favore.

Tornei

Tornei del Grande Slam
Australian Open Australia
Open di Francia Francia
Wimbledon Regno Unito
US Open Stati Uniti

Attualmente i tornei dei circuiti professionali sono gestiti prevalentemente dalle associazioni dei giocatori professionisti, ossia Association of Tennis Professionals (ATP), e delle colleghe, ossia Women's Tennis Association (WTA), e dalla federazione internazionale di tennis, International Tennis Federation (ITF), che gestisce direttamente la Coppa Davis , la Fed Cup , il Torneo Olimpico di tennis , i tornei del cosiddetto Grande Slam e le competizioni giovanili internazionali.

Le specialità sono:

  • singolo, singolare o individuale quando si affrontano 2 atleti o atlete; questa è considerata dagli appassionati la specialità più importante, e difatti il tennis è generalmente ritenuto uno sport individuale.
  • doppio quando si affrontano 4 atleti o atlete divisi in coppie di 2 concorrenti dello stesso sesso.
  • doppio misto quando si affrontano coppie di 2 concorrenti di sesso diverso.

Per i tennisti l'importanza dei tornei corrisponde, dopo i tornei del Grande Slam e le Olimpiadi, a categorie definite così in lingua inglese:

Medesima classificazione si ritrova nei tornei delle tenniste, dopo i tornei del Grande Slam e le Olimpiadi::

Fino alla stagione 2020, i tornei erano suddivisi in Tornei Premier (di categoria Mandatory, Five o semplici) e International.

Si disputano tornei per veterani professionisti oltre i 35 anni, uomini e donne. Periodicamente sono organizzati anche tornei per professionisti che si contendono un montepremi ma non i punti per la classifica mondiale: sono definiti tornei d'esibizione; incontri di singolare d'esibizione si disputano anche tra alcune campionesse e alcuni campioni.

Per i dilettanti esistono tornei di ogni tipo: juniores, veterani e per disabili.

Si sta sviluppando rapidamente in Italia un circuito di tornei per disabili ( Tennis su sedia a rotelle ) facente parte del circuito internazionale International Wheelchair Tennis Federation (IWTF).

Varianti del tennis

Tennis e scoliosi

Negli anni passati si è ipotizzata una correlazione diretta tra la pratica del tennis e l'insorgenza e/o l'evoluzione di una scoliosi (malattia della colonna vertebrale che si presenta deviata lateralmente sul piano frontale associata ad una rotazione delle vertebre ).

Ad oggi non esistono studi scientifici in grado di stabilire con esattezza una relazione di "causa ed effetto". [7]

Si è persuasi, tuttavia, che il tennis non possa in alcun modo influire sulla storia evolutiva di detta deformità anche in ragione del fatto che la scoliosi vera e propria non conosce una causa nota in oltre il 90% dei casi ( eziologia ignota).

Gli studi scientifici, però, sono pochi, e quei pochi scarsamente attendibili. Una ricerca recente di ISICO ha rilevato che il tennis non è pericoloso per la colonna vertebrale durante la crescita. [8]

Tuttavia, tale ricerca - che mira a sfatare il tabù della nocività del tennis nella scoliosi - risulta piena di "falle" metodologiche ei risultati sono fuorvianti. [9]

Note

  1. ^ Sito ufficiale della Wilson
  2. ^ Guglielmo Peirce, Tecnica e tattica della guerra al tempo della Controriforma. Vol. in prep.
  3. ^ International Tennis Federation, Tennis Ball Size , su itftennis.com . URL consultato il 25 giugno 2012 .
  4. ^ International Tennis Federation, Tennis Ball Mass , su itftennis.com . URL consultato il 25 giugno 2012 .
  5. ^ a b Gianni Clerici , Tennis più veloce senza "net" , su repubblica.it . URL consultato il 23 luglio 2018 .
  6. ^ IL GLOSSARIO DEL TENNIS ( PDF ), su fitbologna.it , Comitato provinciale FIT di Bologna. URL consultato il 1º ottobre 2013 (archiviato dall' url originale il 5 ottobre 2013) .
  7. ^ Lisi, Rodolfo., Tennis e scoliosi : stato dell'arte : quale rapporto, se pure ne esiste uno, tra la pratica del tennis e la comparsa e/o l'evoluzione di una scoliosi? ... , Lombardo, 2007, ISBN 88-7020-120-1 , OCLC 848783751 . URL consultato il 29 novembre 2019 .
  8. ^ Tennis is not dangerous for the spine during growth: results of a cross-sectional study. , su ncbi.nlm.nih.gov .
  9. ^ Lisi, Rodolfo., La scoliosi nel tennis : tutta la verità , Il trifoglio bianco, 2018, ISBN 978-88-85693-21-0 , OCLC 1107660892 . URL consultato il 29 novembre 2019 .

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità Thesaurus BNCF 4012 · LCCN ( EN ) sh85133890 · GND ( DE ) 4059462-2 · BNF ( FR ) cb11933653f (data) · NDL ( EN , JA ) 00572828
Tennis Portale Tennis : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di tennis