Volebòl

Soti nan Wikipedia, ansiklopedi gratis.
Ale nan navigasyon Ale nan rechèch
Volebòl
Chanpyona Ewopeyen Volleyball 2005 - Itali-Larisi.jpg
Chanpyona Ewopeyen an 2005: Itali-Larisi
Federasyon FIVB
Envante 1895
Manm yon ekip 6 nan jaden an
Kontakte non
Kalite mal Femèl
Andedan kay la / deyò andedan kay la epi deyò
Jaden jwe 9mx18m - wotè nèt: 2.43m (gason) 2.24m (fi)
Olympic depi lane 1964
Mondyal chanpyon gason
Polòy Polòy
fi
Sèbi Sèbi
Chanpyon Olympic gason
Lafrans Lafrans
fi
Etazini Etazini

Volleyball (yo rele tou volebòl , abrevyasyon nan volebòl angle ) se yon espò ekip , ki pran plas ant de ekip ki gen sis jwè yo chak. Objektif la nan jwèt la se nòt pwen, asire w ke boul la manyen tè ​​a nan tribinal advèsè a (faz atak), ak anpeche ekip opoze a fè menm bagay la tou (faz defans). Pou règ detaye yo, gade "Règ jwèt 2017-2020" [1] ak amannman ki gen rapò ak sezon 2019/20 [2] , tou de tèks ofisyèl federasyon volebòl Italyen an. Li te nan pwogram ete jwèt olenpik yo depi 1964 [3] e se youn nan espò ki pi popilè yo. Evènman entènasyonal ki pi enpòtan pou ekip nasyonal yo se "chanpyona mondyal volebòl" pou gason ak fanm [4] , toulède ki fèt chak kat ane; "Volleyball Nasyon Lig" pou gason ak fanm, tou de sou yon baz anyèl; an Ewòp "chanpyona Ewopeyen an Volleyball" pou gason ak fanm , tou de ki te fèt chak de zan. Pami evènman klib entènasyonal yo, "FIVB World Club Championship" [5] pou gason ak fanm ; an Ewòp "CEV chanpyon Lig" [6] pou gason ak fanm , tout kat anyèl.

Jeneralite

Li te jwe sou yon jaden ki gen fòm rektangilè nan 18 m × 9 m , divize an de mwatye kare nan 9 mx 9 m , chak nan yo ki asiyen nan youn nan de ekip yo. Nan sant la, sou tout lajè a, gen yon gwo nèt 2.43 m nan volebòl gason e 2.24 m nan fanm yo. Chak ekip te fè leve nan yon maksimòm de 12 jwè yo, nan ki 6 yo se mèt kay; youn oswa de jwè plis (men se sèlman yon sèl prezan sou tribinal la ap jwe) ka deziyen kòm Libero , ki moun ki gen dwa pou yon ti tan ranplase yon defandè san limit sou kantite sibstitisyon. Nan peyi Itali ak pou kèk konpetisyon entènasyonal li pèmèt yo enskri jiska 14 atlèt, ki gen ladan de Libero [2] . Chak ekip gen yon maksimòm de twa manyen voye boul la nan tribinal opoze a. Jwè yo pa ka bloke, jete oswa kenbe boul la, ki ka sèlman jwe ak manyen klè ak nenpòt ki pati nan kò a. Li pa posib doub tiyo: li ta yon move rezilta nan yon pwen nan ekip opoze a.

Se jwèt la divize an kouche: yon ekip ranport viktwa nan yon seri sou rive nan pwen an ven-senkyèm, osi lontan ke li gen omwen de pwen nan avantaj; otreman, mete nan kontinye jiskaske youn nan de ekip yo jwenn avantaj ki nesesè de pwen (26-24, 27-25, 28-26, elatriye). Ekip la, ki se premye moun ki genyen twa kouche, fini jwèt la ak ranport. Senkyèm seri senkyèm lan (ki rele tie break ofisyèlman desizif nan jagon) fini lè 15èm pwen an rive, toujou avèk avantaj omwen de pwen sou ekip opoze a [1] .

Wòl yo nan ekip la se 5: opoze, santral, batè, metè ak Libero. Tout jwè yo ta dwe de preferans gen yon wo wo (pa gratis la), yon eleman fondamantal pou atake pozisyon (tankou batè a); yon bon estrikti miskilè, ki dwe fò men lejè, pou garanti jwè a pou avanse pou pi vit epi toujou efikas sou anplasman an. Finalman, chak jwè volebòl dwe gen yon vijilans bon ak yon amoni ekselan ak koekipye yo.

Anplis de sa nan volebòl tèt li, gen diferan vèsyon ki ka adopte nan sikonstans espesifik, ki ka gen menm jan an, men se pa idantik, règ, tankou volebòl plaj .

Istwa

Istwa a [7] nan volebòl se resan, men deja nan tan lontan te gen jwèt boul , ki ka konsidere kòm chèf anvan volebòl. Nan ansyen jwèt Grèk ak Women , pou egzanp, egzèsis boul yo te fè pou plezi ak amizman, tankou follis . Nan Almay , yon jwèt ki rele Faustball te prezante nan 1893 , men kredi a pou envansyon nan volebòl nan fòm modèn, ofisyèlman fèt nan 1895 , ale nan William Morgan , enstriktè edikasyon fizik nan yon kolèj YMCA nan Holyoke , Massachusetts ( Etazini ).

Sou 9 fevriye, 1895, Morgan sanble kèk pwofesè nan kolèj Springfield yo demontre yon nouvo espò, ki li te rele Minonette . Avèk èd nan de ekip ki te fòme ak 5 manm, yon nouvo jwèt espò te batize ak karakteristik ki te pwofondman diferan de lòt espò nan mòd nan tan sa a.

Yon karakteristik patikilye te ke li pa t 'prevwa kontak fizik ant patisipan yo, se konsa dèksterite, reflèks rapid, kapasite yo konsantre ak ladrès pran plas la nan fòs, yon bon jan kalite ki te jusqu' te prensipal nan aktivite espò. Sepandan, li te Alfred F. Halstead, sou Mas 10, 1896 , ki moun ki chanje non Minonette, yon ti kras twò Rezèv tanpon fanm, nan volebòl (literalman boul sou vole a ). Li te reyisi nan enpoze espò sa a nan kolèj YMCA nan tout Etazini yo. [8]

Dezan pita, volebòl te pratike tou nan pi fò nan Amerik di Sid ( Brezil , Ajantin , Irigwe ). An 1898 volebòl te rive nan Manila , Filipin , gras a yon pwofesè edikasyon fizik Ameriken; li se jisteman Filipin yo ki envansyon nan "schiacciata la" atribiye. Nan Lachin ak Japon li reyalize siksè etonan. Li te rive nan Ewòp pandan Premye Gè Mondyal la , enpòte pa twoup Ameriken yo. Volleyball tou te rive nan peyi Itali ak lame Ameriken an. Nan Porto Corsini, tou pre Ravenna, sòlda ameriken ki soti nan baz idravyon lokal la regilyèman pratike espò sa a. [9]

Pou yon tan long li te jwe nan de fason diferan, lwès ak lès, ak sa yo rele "twa-manyen règ la" oswa obligasyon pou manyen boul la twa fwa anvan ou voye li nan lòt bò a nan nèt la. An 1938 yo te entwodwi yon teknik fondamantal ki revolusyone fason pou jwe: "miray la". Li te sitou peyi yo nan Ewòp lès ki itilize li sistematikman. An 1947 reprezantan 15 federasyon yo te rankontre nan Pari e yo te kreye Fédération Internationale de Volleyball ( FIVB ). Menm jodi a, volebòl gen yon gwo bagay sa yo, espesyalman nan peyi yo nan Ekstrèm Oryan ( Japon , Lachin , Kore di sid ), nan peyi yo nan lès ak sid Ewòp , ak nan Brezil . Peyi sa yo kapab tou fè grandizè pi bon rezilta entènasyonal yo nan tou de klib ak nivo ekip nasyonal la. Peyi tankou Brezil, Itali, Etazini nan Amerik , Larisi , Sèbi ak Kiba , gen ekip nasyonal yo nan tèt yo nan tou de klasman gason ak fi; lòt peyi yo ka sèlman fè grandizè yon ekip nasyonal (gason oswa fi), nan tèt la nan klasman an (Japon ak Lachin nan fanm, Ajantin nan gason). Sepandan, anpil lòt peyi rete sou bò liy yo, epi, eksepte nan ka ki ra, li toujou menm peyi yo ki konpetisyon pou lorye yo nan tounwa yo ki pi enpòtan.

Federasyon Volleyball Italyen an nan 2013 anrejistre 449 776 pratik. [10] Nan peyi Itali pratik nan volebòl se toupatou nan tou de fanm ak gason, tou de nan mitan popilasyon an endijèn ak nan mitan nouvo Italyen yo. Pou souliye kontribisyon lèt la, pami zetwal yo nan ekip nasyonal fanm ak gason yo mansyone: Afro-Italyen Paola Egonu , Miriam Sylla , Sylvia Nwakalor , Italyen-Bulgarian Ofelia Malinov , Italyen-Ris Ivan Zaytsev ki fèt nan peyi Itali; Italyen-Lithuanian Indre Sorokaite a , Italyen-Alman Sarah Fahr ak Italyen-Kiben Osmany Juantorena natiralize.

Estrikti nan tribinal la volebòl

Lakou rekreyasyon

Jewometri nan yon jaden jwe volebòl (wè nan pi wo a)

Organizationganizasyon kan: [1] [2]

Ton an volebòl se rektangilè, te fè nan yon materyèl sentetik ak bwa ak mezi li yo se 18 mèt pa 9 mèt.

Jaden an dwe gen yon espas gratis anwo a, espas aeryen san okenn obstak, nan 9 mèt anwo tè a nan seri A1 gason an ak 8 mèt anwo tè a nan seri fanm A1 yo. [2]

Se anplasman an divize an:

Santral - divize jaden an nan de zòn ki gen fòm kare ki mezire 9 mèt pa 9 mèt.

Liy devan an - se 3 mèt lwen liy lan sant divize chak mwatye nan tribinal la nan yon backcourt ak yon frontcourt.

Liy bò, debaz, atak ak sant yo se 5 santimèt lajè ak liy perimèt yo se yon pati nan jaden an nan tout respè.

Zòn Gratis - Yon bann 3 mèt lajè sou bò a ak 5 mèt nan fen jaden an, ki antoure anplasman an tout antye, men jwè yo ka kouri dèyè ak frape boul la nenpòt kote ak eksepsyon de mwatye opozan an. [2]

Zòn Sibstitisyon - se delimite pa bò liy lan ak ekstansyon ideyal la nan de liy atak yo.

Sèvis zòn - se delimite pa liy lan fen oswa liy lan fen ak ekstansyon ideyal la nan de bò liy yo.

Rezo a

Net Volleyball

Filè a [2] mete anlè liy sant lan nan yon wotè kwen anwo li yo nan 2.43 mèt pou evènman gason an ak 2.24 mèt pou evènman fanm yo. Mezi a dwe te pote soti nan pati santral la ak nan korespondans ak de liy lateral yo. Wotè a dwe egzak nan pwen santral la, pandan y ap yon tolerans nan 2 cm sou kote sa yo akseptab, osi lontan ke wotè a rete simetrik. Nan lig yo jèn wotè nan nèt la varye selon kategori a ak komite a manm. Se nèt la fiks nan lis poto wonn 2 mèt 55 santimèt wotè ak se 9 mèt 50 santimèt long ak yon mèt lajè. De bann vètikal blan, 5 santimèt lajè ak 1 mèt segondè, yo tache ak nèt la egzakteman anwo liy lateral yo. Nan kwen ekstèn nan chak bann se fiks yon baton nan materyèl fleksib, ki rele "antèn", ki fin 80 cm pi wo a nèt la. Antèn yo pentire nan bann altène ak lateralman delimite espas ki la pasaj, se sa ki avyon an nan ki boul la dwe ale soti nan yon pòsyon nan jaden nan lòt la san yo pa manyen antèn yo.

Boul la

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: boul Volleyball .

Selon règleman FIVB , boul la dwe an kwi reyèl oswa sentetik epi li dwe gen yon fòm esferik, yon sikonferans 65-67 cm, yon pwa 260-280 gram, presyon entèn li yo dwe 0.300 ÷ 0.325 kg / cm² ( 4.26 ÷ 4.61 psi - 294.30 ÷ 318.82 mbar oswa hPa). Koulè li yo ka inifòm epi ki klè oswa yon konbinezon de koulè. FIVB la etabli materyèl sentetik ak konbinezon koulè pou voye boul yo itilize nan konpetisyon ofisyèl entènasyonal yo.

Endividyèl federasyon nasyonal tipikman mande pou alimèt yo yo dwe jwe ak voye boul ofisyèl nan modèl sèten ak mak. Lis la nan modèl apwouve etabli chak ane pa règleman federal ak varye selon seri ak kategori. Pou egzanp, nan peyi Itali alimèt yo nan pi gwo gason an ak lig fanm yo dwe jwe sèlman ak Mikasa oswa boul fonn nan modèl sèten. [11]

Pozisyon jwè yo ak wòl yo

Nan règleman ofisyèl yo jwè yo pa wòl ak pozisyon yo endike sèlman kòm atak ak jwè defans epi sèlman Libero a idantifye kòm yon wòl akòz limit espesifik li yo.

Pozisyon jwè yo

Wotasyon egui yon mont nan jwè yo. Nimewo sa yo endike pozisyon jwè yo (egzanp "chèz 4" vle di pozisyon atakè a sou bò gòch). Se konsa, pandan wotasyon an, pou egzanp, jwè a nan chèz 4 deplase nan chèz 3.

Pozisyon nan jwè yo nan kòmansman chak seri detèmine lòd la wotasyon, ki dwe konsève pou dire a nan seri a. Pozisyon yo (oswa kote) yo konte soti nan 1 a 6 kòmanse nan defandè a dwa nan yon direksyon ki goch; an fason sa a pral gen 3 jwè nan liy lan devan (atakè ofisyèl) (kote 2, 3 ak 4) ak 3 jwè nan dezyèm liy lan (defansè ofisyèl) (kote 1, 6 ak 5). [1]

Jwè yo nan tou de ekip yo dwe andedan jaden an ak nan pwòp plas yo nan moman sèvis la frape, yo nan lòd yo pa antrene yon fay pozisyon, ki enplike nan pèt la nan aksyon an ak prim lan nan yon pwen nan ekip la opoze. Jwè k ap sèvi a egzante de lòd wotasyon an. Aprè sèvis la, jwè yo lib pou yo deplase.

Pa gen okenn zòn asiyen nan chak chèz: sa ki enpòtan yo se pozisyon relatif yo nan jwè yo. Defansè dwat la (chèz 1) dwe Se poutèt sa pi lwen dèyè devan dwat la (chèz 2) ak pi lwen sou bò dwat defandè santral la (chèz 6); devan santral la (chèz 3) dwe pi lwen sou bò gòch la pase devan dwat la (chèz 2), pi lwen sou bò dwat la nan devan gòch la (chèz 4) ak pi pre privye defandè santral la (chèz 6). Lefèt ke pozisyon chak jwè defini sèlman pa vwazen li fè chwa nan aranjman jwè yo pi lib pase li sanble posib.

Lè ekip la, ki pa t 'sèvi, ranport pwen an (ak Se poutèt sa tou sèvis la), li dwe Thorne goch: jwè a nan chèz 2 Lè sa a, vin nouvo defandè a dwat, ale nan sèvi; defandè dwat la anvan (chèz 1) vin nouvo defandè santral la (chèz 6) ak menm jan an tou tout lòt moun yo.

Konplo yo jwèt yo elabore nan yon fason ke yo respekte lòd la wotasyon ak nan menm tan an gen yon aranjman efikas, ki pèmèt yo pa kite zòn dekouvri nan atak opozan an ak fasilman bati pwòp aksyon atak yon sèl la.

Wòl jwè yo

Wòl jwè yo sou teren an se 5: metè, sant, batè, gratis ak opoze.

  1. metè
    Direktè a ogmante premye mwatye a akòz dunk santral la nan plas 3
    oswa lifter: nan volebòl li se wòl nan desizif pou siksè nan ekip ekip la. Li mande pou entèlijans ak vizyon nan jwèt la ak pou rezon sa a li se youn nan pi difisil la. An reyalite, li se playmaker a, ki moun ki resevwa voye boul yo soti nan defansè yo ak Lè sa a, gen travay la nan klasman yo nan atakè a pi byen mete pou dunk la, chwazi leve a, defini atak la chak fwa ak detèmine kou a nan jwèt la. Sa a se yon wòl dirijan: krik la, pa etonan, souvan etidye pi bon estrateji yo jwe ak antrenè la. Bay travay yo, pandan sèvi advèsè a li deplase nan plas twa epi yo pa resevwa, eksepte pou konsève pou sou yon touche nan riban an. Lè li okipe yon plas anba nèt la, li dwe kontribye nan miray la, nan ki li inevitableman konstitye lyen ki fèb pou rezon ki nan wotè. Se yon sèl ki deplwaye sou teren an.
  2. Santral la , souvan yo rele tou senpleman "sant", se yon wòl nan gwo pouvwa, menm jan li te kraze boul trè vit, leve soti vivan pa playmaker a fèmen l 'nan chèz 3, epi ki mete defans opoze a nan difikilte. Li se tou yon wòl defans: li se jwè santral la ki ale nan miray la pi souvan pase lòt moun yo, tou de nan plas de ak kat sou deyò a, nan plas twa sou jwè santral advèsè a epi yo dwe defann kont atak la dirèk nan opoze playmaker (atak pa dezyèm). Li dwe Se poutèt sa tou dwe vit nan deplase, osi byen ke nan entèprete aksyon an, toujou kapab fè mouvman an dwa nan moman an dwa. Nan jaden an ka gen tou de de ak yon sèl, paske, lè li ale nan liy lan dezyèm, nan pifò ka yo, se li ki ranplase ak gratis (apre sèvi a), menm jan li se souvan pa trè kalifye nan resepsyon ak defans.
  3. mato : mato, batè-ranmasaj, oswa gang: li se jwè ki pi fleksib. Pou kapab ranpli wòl la, se yon metriz konplè teknik ki nesesè, menm jan tou de kapasite nan resevwa, menm sou liy lan devan, ak atak yo mande yo. Nan jaden an ka gen tou de de ak yon sèl, paske, lè li ale nan liy lan dezyèm, nan kèk ka, se li ki ranplase pa yon bò espesyalize nan resevwa petèt menm anvan menm yo sèvi a, si yon sèl la ranplase l 'se trè bon nan sa a fondamantal. Anjeneral yo pa patikilyèman wo oswa kout paske yo dwe vit nan resepsyon ak efikas nan nèt la. Yo atake nan sant jaden an atravè tiyo a lè yo nan dezyèm liy lan; si yo sou liy lan devan, yo atake kote sa yo pi souvan nan plas kat, paske anjeneral atak yo opoze nan plas de. Mato a nan liy devan an se souvan sib la pi pito nan opozan an sèvi tou de kenbe li soti nan pozisyon ak fè li difisil pou playmaker a sèvi l 'ak, Se poutèt sa, blòk la ka konsantre sou opoze a, ak fè boul la rive metè a soti nan bò gòch la ak opoze an.
  4. Libero : pozisyon yo sèlman okipe pa Libero a se defans, kòm li se yon wòl espesyalize nan rekipere voye boul ki lach ak nan resevwa sèvi a ak dunk, kidonk, ou jeneralman eseye pa frape l '; men li dwe kapab tou ranplase direktè a nan kou aksyon an. Li pa swiv règ nòmal ki gen rapò ak sibstitisyon, men li ka ranplase nenpòt jwè sou dezyèm ranje a endefiniman. Anjeneral li ranplase sant la apre sèvi l 'yo, ki te swiv pa yon chanjman nan boul la, ak Lè sa a, retounen nan ban an le pli vit ke koekipyèr la gen pou yo ale nan chèz kat (te sèvi an favè l') ak nan chanjman nan boul pwochen ranplase lòt sant lan . Pa règleman [1] Libero a pa ka ale nan sèvi, pa ka ale nan bloke, pa ka konkli yon aksyon atake pa frape boul la pi wo a liy lan nèt epi yo pa pase nan liy lan devan. Li dwe mete yon chemiz ki gen koulè diferan pase lòt jwè yo. Libero a se anjeneral jwè ki pi kout la, ki pèmèt l 'yo dwe pi vit ak plis ajil nan resevwa. Se yon sèl ki ka prezan nan jaden an pa règleman yo. Pa konvansyon, tèm Libero a ekri nan Italyen, petèt pa analoji ak foutbòl, ak yon inisyal kapital epi li envaryab ki gen rapò ak nimewo ak sèks.
  5. Opoze a li se wòl nan ki nan pozisyon yo nan volebòl se, an reyalite, dyametralman opoze a meteur a ak, Se poutèt sa, pa definisyon yon sèl ka prezan nan jaden an. Nenpòt moun ki kenbe wòl sa a dwe rapid ak versatile, paske li dwe kapab defann kont miray la ak atak, kraze tou de anba nèt la, men tou soti nan liy lan dezyèm, lè chanjman yo setter jwe. Li dwe tou kapab debouche yon anpil nan pouvwa nan tou de dunk la ak sèvi la. Nan jwèt la modèn li se atakè prensipal la, epi, Se poutèt sa, souvan pa resevwa, menm si li se nan diskresyon a nan antrenè a, men se sèlman si li se yon mato adapte. Sa a se youn nan wòl yo nan volebòl nan ki li pi preferab ke yo dwe goch, se konsa ke ou ka fasilman atake nan tout pwen nan tribinal advèsè a soti nan zòn de, ki pi abityèl la pou opoze an. Gade foto a ak atachman men-off la. Kòm atakan prensipal la, li pa janm ranplase pou rezon taktik, jis ba l 'yon rès. Nenpòt ranplasman, nan sitiyasyon patikilye, ka rive ansanm ak direktè a; Lè sa a, li defini kòm ranplasman dyagonal la epi li ka pran plas wòl ak wòl oswa setter pou opoze ak opoze pou setter, yo te soufri opoze a nan liy lan devan.

Yon aranjman tipik nan jwè yo, kèlkeswa nimewo Jersey la epi sèlman pou endike altènasyon wòl yo, kapab: mete yon metè; mete de mato; twa kote santral; mete kat opoze; mete senk mato (evantyèlman ranplase pa elye defans); mete sis gratis (ranplasan pou santral). Altènativman li kapab: mete yon metè; de kote santral; mete twa mato; mete kat opoze; mete senk Libero (ranplasan pou biwo santral); mete sis mato (pètèt ranplase pa elye defans). Nan sistèm lan ak 14 jwè, de jwè opoze (yon sèl mèt kay ak yon sèl rezèv), de setters (yon mèt kay ak yon sèl rezèv), de Libero (yon sèl mèt kay ak yon sèl rezèv), kat jwè santral (twa prèske ekivalan ak yon sèl rezèv) enskri sou fèy la. rezèv), kat mato (twa prèske ekivalan ak yon sèl rezèv). Nan sistèm 13-jwè 2-gratis, yon sant oswa yon mato dwe kapab ranpli tou de wòl yo. Nan sistèm lan ak 13 jwè a 1 Libero, se yon sèl Libero pèdi.

Fondamantal

Pa "fondamantal" nou vle di yon aksyon espesifik ak debaz ke yon jwè volebòl dwe kapab fè. Nan volebòl gen senk.

Chak fondamantal, kèk plis, kèk mwens, divize an variantes, ki diferansye ekzekisyon li yo.

Pou distenge divès fason pou repouse boul la nan tèminoloji jodi a nan jaden an ap jwe, "dribble" defini kòm pas la te fè ak men yo ak "bagher" ki fèt ak bra yo. Lè se pas la ki vize a frapeur a, yo rele sa yon "leve" oswa "bati dribble".

Dribble

Dribble

Depi li se itilize prèske toujou nan chak aksyon, youn nan fondamantal ki pi enpòtan nan volebòl se dribble a oswa pas, tèm yo itilize nan tan lontan an kòm sinonim, depi, pa ke yo te kapab manyen boul la de fwa konsekitif, oswa li te pase nan dribble bay yon konpayon oswa ta bwa. Soti nan apeprè 1895 a 1950 te pase a ak men yo toujou rele dribbling, depi boul la te fè fas sèlman avèk yo. Lè premye dèyè yo pouse ak bra ansanm parèt nan 1950, yo te pale de "sekou" pou yo, kòm kou a pa t 'kapab klase byen. Pou distenge divès fason pou repouse boul la nan tèminoloji jodi a, dribbling defini kòm pas la te pote soti ak men yo ak bagher la te pote soti ak bra yo.

Lè pas la dirije nan frapeur la, yo rele sa yon leve. Tou depan de si wi ou non boul la voye nan devan, dèyè oswa sou kote nan kò a nou gen respektivman dribble a pi devan, dribble a tounen ak dribble lateral la.

An jeneral, dribble a se youn nan fondamantal ki pi enpòtan tankou prèske tout aksyon atake ak atak yo mete kanpe avèk li. An reyalite, ak defans pafè a, aksyon an konsiste de 1) Resi atak advèsè a nan bagher ak pasaj nan setter la; 2) Dribble leve nan meteur a pou youn nan batè a; 3) kraze. Sou yon nivo teknik, dribble a te pote soti nan pote men yo anwo tèt la, se konsa ke gwo pous yo ak dwèt endèks (ki, ansanm ak zepòl yo, kontwole direksyon an nan kou a) fòme yon figi ki sanble ak yon kè Envèse. An menm tan an rès la nan men vlope boul la ak branch ki pi ba yo, ap detann apre kourbur, bay fòs la vle lè yo lage boul la. Si ou vle fè jwèt la pi vit pa bese trajectoire la nan dribble a, li nesesè Thorne ponyèt yo soti nan anndan an deyò: pi gwo a wotasyon an ak vitès nan aksyon sa a, pi ba a wotè a te rive jwenn pa boul la.

Bagher

Bagher

Teknik bagher la konsiste nan repouse boul la ak andedan bra yo ansanm. Lè bagher la adrese a lifter la yo rele sa "sipò". Li te Tchekoslovaki yo ki te premye moun ki sèvi ak teknik la bra rantre nan repouse balon yo, ki te vini nan gwo vitès. Bra yo te mete anba boul la, tankou yon ostralyen, ki soti nan ki teknik la Lè sa a, te pran non an nan bagher . Nan espas ki la nan ven ane bagher a te vin manyen ki pi enpòtan nan twa ki disponib yo. Se konsa, kounye a nou pa kapab pale sou teknik sekou, men sou pasaj.

Sèvi ak bagher la gen rapò ak resepsyon an nan sèvi a , defans la ak nenpòt lòt manyen kote boul la twò ba yo dwe dribble oswa kalbas. Fondamantal nan bagher la prevwa yon pozisyon nan janm bese pou pouse nan pwochen ak janm gòch la devan si ou se sou bò gòch la; sou kontrè a, si ou se sou bò dwat la, yo pral janm dwat ou dwe pote nan devan. Retounen an bos, ak zepòl yo fèmen epi ak bra yo ansanm san yo pa koube yo pou pouse a, bay vitès ak fòs boul la.

Sèvi oswa sèvi

Flote so sèvi

Pou sèvis (souvan yo rele blag) se piki a ki mete boul la nan jwe. Sèvis la [1] dwe fèt nan 8 segonn apre yon siflèt premye abit la, pa frape boul la, ki te tonbe oswa jete nan lè a, ak yon sèl men oswa avèk bra a; li pa pèmèt yo frape boul la ak de men oswa sèvi nan dribble.

Defansè nan dwa dwe sèvi (sa vle di youn nan plas yon sèl): si se sèvis la fèt pa jwè a sa ki mal, yo dwe lòd ki kòrèk la dwe retabli ak ekip la opoze touche yon pwen ak dwa a sèvi. Nan moman sa a nan sèvis la oswa pran-off (nan ka a nan yon so sèvi) jwè a sèvi pa dwe manyen jaden an nan jwe, men yo dwe konplètman nan zòn nan sèvis, ki se pòsyon nan zòn nan gratis dèyè pwòp l 'yo tribinal, delimite lateralman soti nan ekstansyon imajinè liy lateral yo. Jwè k ap sèvi a pa ka komèt yon fay pozisyon epi li ka sèvi nan nenpòt pwen nan zòn sèvis la, kèlkeswa pozisyon koekipye li yo.

Dwa pou premye sèvis premye ak senkyèm ansanm yo asiyen nan tiraj osò; an ansanm yo lòt, dwa a sèvi nan premye se nan ekip la ki pa t 'gen li nan seri a anvan yo. Yon ekip jwenn dwa a sèvi chak fwa li nòt yon pwen.

Pwen an ka deja genyen ak sèvi a, ki, nan ka sa a, pran non ace , nan Ace angle nan sans chanpyon, ki soti nan rèl ankourajman ak souliye nan piblik la. Bat yo ka fèt anba a oswa anwo a ak sa ki soti anwo yo ka: soti anwo ak pye yo sou tè ki rete deyò nan jaden an, nan so, nan so flote oswa nan so so.

Mi

Twa miray

Bloke [1] se aksyon an nan jwè yo tou pre nèt la ki vize a repouse atak advèsè a, anjeneral yon "dunk", simonte kwen anwo nèt la omwen an pati. Malgre règ jeneral la ke chak ekip dwe jwe sèlman nan espas jwe pwòp li yo, bloke jwè yo ka manyen boul la nan tribinal advèsè a pi lwen pase avyon vètikal nèt la (blòk pèsistan), depi ekip opozan an te deja fè twa frape oswa te fè konjesyon serebral la atak, se sa ki, san yo pa entèfere ak jwe opozan an. Nan yon miray byen egzekite, men jwè yo ta dwe fè fas anndan sou lakou a pou dirije boul la ladan l epi yo pa pouse l deyò epi men ak bra yo ta dwe angle pou voye boul la atè. Se tankou yon miray pèsistan transfòme soti nan yon souflèt defans nan yon kònen atak epi yo rele sa yon "blòk mons" nan jagon.

Bloke sèvis advèsè a pa pèmèt.

Blòk la ka fèt pa youn oswa plis jwè (blòk kolektif). Li ka fè: a) pa twa jwè (twa-fason blòk) opoze a, yon santral ak yon mato; metè a, yon santral ak yon mato ak, depi li mande pou yon gwo depans nan enèji, li se te pote soti sèlman sou yon jwè, ki gen dunk se trè difisil genyen nan defans; b) da due giocatori (muro a due) l'opposto e un centrale, il palleggiatore e un centrale o un martello, un martello e un centrale; è il tipo di muro più usuale c) da un solo giocatore (muro a uno), se la difesa sbaglia parzialmente. Si parla in gergo di muro a zero, se la difesa sbaglia totalmente e nessun giocatore si presenta a muro. Solo i giocatori avanti (ossia in attacco) possono partecipare a un muro effettivo, cioè a un muro che tocca la palla. I difensori possono partecipare a un tentativo di muro, ma commettono fallo se uno dei giocatori a muro tocca la palla, rendendo effettivo il muro. Al Libero è vietato anche il tentativo di muro.

I tocchi dei giocatori a muro non sono conteggiati come tocchi di squadra: di conseguenza, indipendentemente dal numero di giocatori a muro che toccano la palla, la squadra ha a disposizione i normali tre tocchi per rinviare la palla. Analogamente, il giocatore a muro che per ultimo ha toccato la palla può effettuare regolarmente anche il primo tocco di squadra senza incorrere nel fallo di doppio tocco.

Una tattica molto utilizzata dagli attaccanti in risposta a un muro è quella comunemente definita "mani-fuori" o "tocco-fuori": l'attaccante indirizza il pallone sulle mani del muro avversario in modo tale che venga toccata dal muro e prosegua la sua corsa, cadendo a terra senza poter essere controllata dalla difesa; si è diffuso erroneamente l'uso della dizione "mani-fuori" anche per la ribattuta del muro, che finisce fuori campo.

Tipologie di colpi

Pallonetto

Si intende un palleggio effettuato a una mano, che sorprende l'avversario, passando sopra o lateralmente al muro. Rispetto ai colpi forti d'attacco, rappresenta una delle varianti, con cui si cerca di sorprendere la difesa piazzata, per ricevere un pallone potente; mentre costituisce la principale arma d'attacco nel mini-volley.

Smorzata

È il colpo, che smorza il rimbalzo della palla provocando un volo cortissimo e una veloce ricaduta al suolo. La parabola risultante è simile a quella del pallonetto, solo che il tocco viene dato pieno. Fa parte dei colpi per sorprendere.

Attacco piazzato

La palla viene spinta con una o due mani con una traiettoria, che può essere tesa oa pallonetto, verso un punto del campo avversario lasciato particolarmente sguarnito dalla difesa. Si basa sull'errore di posizionamento, non sulla sorpresa o la forza.

Schiacciata

Schiacciata: fase di caricamento del colpo

La schiacciata è il colpo, che dovrebbe finalizzare ogni azione. Quello per potere effettuare il quale si fa tutto. Il colpo si dà alla palla con una sola mano dall'alto, cercando di colpire il più forte possibile, affinché gli avversari non riescano a recuperare la palla o non riescano a controllarla, mandandola fuori. Se la palla è lontana da rete o è troppo bassa, lo schiacciatore, invece di tentare di metterla a terra, può mirare a una porzione minima delle mani del muro, in modo che la palla non venga fermata; ma prosegua finendo fuori campo (il cosiddetto "mani e fuori"). Tale strategia viene contrastata, fintando di andare a muro, cosa che richiede una perfetta valutazione della posizione della palla e grande affiatamento tra i componenti del muro.

Schiacciata: momento del colpo con muro a due in ritardo

Per effettuare la schiacciata è importante possedere una buona elevazione. Solitamente la effettuano i giocatori più alti, che stanno a rete. Può essere effettuata anche dalla seconda linea, ma in tal caso richiede maggiore elevazione, perché bisogna colpire la palla più in alto, e maggiore coordinazione nel salto, che deve essere effettuato il più vicino possibile alla zona di attacco, evitando di calpestare la linea. Per poter eseguire la schiacciata bisogna fare tre passi, a volte quattro, fondamentali per prendere una buona rincorsa e per poter saltare il più possibile. Nella schiacciata perfetta il giocatore grande campione inizia il movimento per colpire la palla totalmente inarcato all'indietro e termina quasi con mani e piedi in posizione parallela al terreno e che si toccano davanti a lui. Nella foto superiore si vede che la giocatrice è lontana dalla rete e il suo braccio è flesso, per colpire una palla bassa. Quindi o la palleggiatrice è stata così brava da metterla in condizioni di muro a zero o al massimo a uno (vedi sopra) o non ha alcuna possibilità di superare il muro e deve tentare il mani-fuori. Nella foto inferiore la palla è alta, il braccio della giocatrice italiana è quasi completamente disteso, quindi la "fionda" è quasi alla massima estensione, la giocatrice numero sei brasiliana è totalmente fuori tempo. Se il caricamento era stato ottimale, sarà stata una schiacciata molto veloce e potente in gergo "mega spike" (in inglese spike = schiacciata).

I giocatori della squadra avversaria possono difendersi dalla schiacciata attraverso il muro, che può essere eluso, tentando altri colpi come il già citato mani fuori o il pallonetto.

Il gioco

Lo scopo del gioco [1] [2] è far in modo che la palla non cada nel proprio campo, ma che cada all'interno del campo avversario (è sufficiente che una porzione infinitesimale della palla tocchi una linea perimetrale, anche in seguito a schiacciamento, affinché sia considerata all'interno del campo), o che i giocatori avversari non riescano a controllarla ea rimandarla nel campo dell'attaccante.

Le fasi di gioco

L'attacco

L'attacco si utilizza per inviare il pallone nel campo avversario, cercando di ottenere un punto. Il tipo di attacco dipende da variabili come: la distanza da rete del pallone, la sua altezza e la sua traiettoria; la posizione del giocatore; la posizione della difesa, in particolare il tipo, l'altezza e la posizione del muro. L'attaccante può decidere di puntare su un colpo potente fuori dal muro, oppure utilizzare le mani del muro per eseguire il cosiddetto "mani e fuori", oppure può sorprendere la difesa con un pallonetto o una palla smorzata.

L'attacco è soggetto a particolari regole. [1] Possono attaccare con salto in zona d'attacco solo i giocatori che nella rotazione si trovano in prima linea; coloro che si trovano in seconda linea possono concludere il salto in zona d'attacco, ma devono staccare in zona di difesa (cioè compiere l'ultimo passo di rincorsa senza superare o toccare la linea dei 3 metri), altrimenti è fallo con punto alla squadra avversaria. Inoltre, se il Libero alza con tecnica di palleggio, mentre si trova coi piedi all'interno della zona d'attacco, è vietato a chiunque attaccare in volo la palla, proveniente dal palleggio, finché essa si trova interamente al di sopra della rete. La violazione delle restrizioni all'attacco determina un fallo di attacco, sanzionato con la perdita dell'azione e l'assegnazione di un punto e del servizio alla squadra avversaria.

La difesa

Fatte salve le già citate restrizioni a muro per il Libero e gli altri giocatori, che si trovano in difesa per rotazione, la difesa non è soggetta a restrizioni particolari; tutti i giocatori possono difendere in qualunque punto del proprio campo e della zona libera.

La partita

Le partite si disputano al meglio dei 5 set e vince la gara la squadra che ne conquista tre. Ogni set viene vinto dalla prima squadra, che raggiunge 25 punti con almeno due punti di differenza rispetto alla squadra avversaria, con l'eccezione del quinto set ( set decisivo ), che termina quando una delle due squadre raggiunge i 15 punti (sempre con distacco di 2 punti) e con cambio campo alla conquista dell'ottavo punto. [12] Ogni azione incomincia con il servizio (o "battuta"), effettuato dal giocatore difensore destro della squadra, che ne ha ottenuto il diritto. Al fischio dell' arbitro egli ha otto secondi di tempo per inviare la palla verso il campo avversario, utilizzando qualsiasi parte del braccio. L'azione continua fino a che la palla non tocca il campo, e/o viene inviata fuori da esso o viene commesso un fallo. La squadra, che vince un'azione di gioco, conquista un punto e il diritto a servire. Per ogni azione di gioco, la squadra ha a disposizione tre tocchi (escludendo l'eventuale tocco di muro), per inviare la palla nel campo avversario, facendola passare all'interno dello spazio di passaggio tra le due aste. Dopo aver effettuato un muro, un giocatore può colpire nuovamente la palla senza incorrere nel fallo di doppio tocco ed effettuando il primo tocco di squadra. La palla non può essere fermata o trattenuta e può essere colpita con qualunque parte del corpo. Costituisce fallo il contatto e il successivo accompagnamento della palla o il contatto continuo e ripetuto con il corpo. Nel caso in cui la palla tocchi la rete e ritorni indietro, essa può essere rigiocata nel limite dei tocchi rimasti a disposizione della squadra. È vietato toccare sempre e in ogni caso il nastro superiore della rete; mentre qualsiasi altra parte della rete può essere toccata, se il tocco non produce vantaggio, ad esempio, infastidendo l'avversario o consentendo un colpo più potente. In genere, vengono tollerati solo tocchi minimi come quello con capelli lunghi svolazzanti. [1]

Video check system

Il punto deve essere assegnato dall'arbitro anche quando è evidente. Se l'arbitro non è sicuro dell'accaduto, può chiedere l'ausilio della moviola "video check system". [2] Anche gli allenatori delle due squadre possono richiederlo, due volte per ogni set se hanno torto, illimitatamente se hanno ragione. Se è chiesto a fine azione, l'arbitro assegna il punto contro chi ha commesso l'infrazione; se è chiesto durante l'azione, l'arbitro assegna il punto contro chi ha commesso l'infrazione, se è avvenuta; se non è avvenuta, l'arbitro assegna il punto contro chi ha chiesto il check o fa ripetere il punto, se lo ha chiesto l'arbitro. Si può richiederlo solo per i falli di invasione e di linea, per i quattro tocchi, attacco falloso del difensore o del libero, palla a terra, "palla in or out" e per i tocchi del muro "tocco si o no". Per il fallo "palla in or out" in Italia e in alcuni tornei si usano riprese televisive ad alta velocità e ad alta definizione, che mostrano la realtà; in altri paesi elaborazioni computerizzate della traiettoria della palla e della sua deformazione, che sono molto più imprecise, perché partono da calcoli derivati da immagini televisive. Per tutti gli altri falli ovunque si usano riprese televisive ad alta velocità e ad alta definizione. Durante il check i giocatori non possono avvicinarsi all'allenatore, che può usare il tempo del check solo per dare istruzioni da lontano. A volte, in un momento di particolare difficoltà come set o match point contro, un check palesemente assurdo viene chiesto solo per infastidire il battitore avversario e costringerlo ad una battuta più conservativa.

Tempo di riposo

Durante il gioco gli allenatori delle due squadre due volte per ogni set possono richiedere un'interruzione del gioco di trenta secondi [2] , detta in gergo time out ufficialmente tempo di riposo, per dare istruzioni alla squadra. Normalmente si richiede quando la propria squadra è in difficoltà, per aver subito molti punti, e si vuol rompere il ritmo avversario. Durante il time out i giocatori in campo e quelli, che fanno le sostituzioni, si riuniscono vicino agli allenatori, mentre gli altri fanno esercizi di riscaldamento. Durante il time out l'allenatore in genere motiva la squadra; offre soluzioni ai problemi, senza calcare sugli errori dei singoli; dà indicazioni di gioco. A volte il time out viene diretto dal viceallenatore, mentre a parte l'allenatore dà indicazioni specifiche a un particolare giocatore in genere il palleggiatore/regista. In alcuni tornei vi sono anche due time out tecnici di un minuto per set: il primo quando una squadra raggiunge per prima gli otto punti, ossia approssimativamente ad un terzo del set; il secondo quando una squadra raggiunge per prima i sedici punti, ossia approssimativamente a due terzi del set.

Formazione e sostituzioni

All'inizio di ogni set ogni allenatore deve consegnare la formazione [1] , [2] iniziale della propria squadra, non necessariamente la stessa per ogni set. Rispettivamente ad essa, sono previste sostituzioni dei giocatori in campo sempre ed esclusivamente a palla ferma, quindi dopo che l'arbitro ha assegnato un punto e prima che ordini la ripresa del gioco, salvo quelle per infortunio. Una squadra può effettuare un massimo di sei sostituzioni per set. Un giocatore può essere sostituito solo una volta per set e può rientrare solo riprendendo il proprio posto originario, ossia subentrando al posto del giocatore, che lo aveva sostituito, e determinando così una seconda sostituzione. Uno dei due libero può sostituire qualunque giocatore di difesa e restituirgli il posto al momento in cui dovrebbe passare in attacco; tali sostituzioni non rientrano nelle sei previste per set. Sono possibili in soprannumero anche sostituzioni per infortunio, per non lasciare una squadra in inferiorità numerica.

Il " rally point system"

La struttura del gioco è stata cambiata radicalmente nel 2000 con il passaggio al rally point system . Fino ad allora, tutti i set terminavano a soli 15 punti, ma questi venivano acquisiti solo se l'azione veniva vinta dalla squadra al servizio; se l'azione terminava in favore della squadra in ricezione, invece, questa conquistava il diritto a servire ( cambio palla ), ma non acquisiva alcun punto.

A causa dell'elevato tasso di errore che spesso ha il battitore, la pallavolo rischiava di risultare poco attraente come sport per il grande pubblico, in particolare considerando la difficoltà nella programmazione televisiva delle partite, la cui durata era imprevedibile e spesso molto lunga. Questo ha determinato la decisione di passare al rally point system che, assegnando un punto per ogni azione, riduce drasticamente l'incertezza nella durata di una gara (che raramente supera le due ore e mezzo). [13] Tale modifica è stata introdotta con la modifica del regolamento FIVB del 2000.

Successivamente, per cercare di avere scambi mediamente più prolungati e limitatamente al redivivo Campionato mondiale maschile per club FIVB del 2009 , entrò anche in vigore la regola in base alla quale il primo attacco può essere effettuato solo dalla seconda linea [14] . Tuttavia già nell' edizione del 2010 venne abbandonata tale regola, detta Golden Formula , che in un summit di tecnici non incontrò i favori degli addetti ai lavori.

Strategie di gioco

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Schema (pallavolo) .
Il giocatore a rete chiama con le dita uno schema da eseguire

Esistono molte strategie basate su diversi schemi di gioco : tipicamente la strategia di attacco viene stabilita dal palleggiatore, che la indica ai compagni di squadra con le dita a formare un numero dietro la schiena (perché resti nascosta agli avversari), mentre la squadra avversaria si appresta a servire. La loro realizzazione si basa sul presupposto che la ricezione sia perfetta: tipicamente questo significa che il palleggiatore è in grado di ricevere la palla da alzare tra il posto 2 e il posto 3 a un'altezza maggiore o uguale a quella della rete stessa e al di sopra della sua testa.

In questo modo il palleggiatore sarà in grado a) se nella rotazione si trova in prima linea, di attaccare direttamente lui con pallonetto o palla spinta a terra (attacco di seconda), attacco che ha molte probabilità di sorprendere il centrale o il palleggiatore avversario e, quindi, di successo; poiché richiede che il palleggiatore riceva una palla molto vicina a rete è molto raro, ma sempre più diffuso nella pallavolo moderna; b) se nella rotazione si trova in prima o seconda linea, di smistare la palla fra le seguenti alternative: accanto a sé al centrale (attacco di prima); con traiettoria tesa in prima linea a uno schiacciatore laterale che può essere anche un centrale o un martello, con i quali ha eventualmente invertito la posizione, o l'opposto, se nella rotazione il palleggiatore si trova in seconda linea; dietro di sé a un altro schiacciatore in seconda linea (la cosiddetta pipe ) in genere all'opposto ma anche all'altro schiacciatore o al centrale, se sono particolarmente potenti nella schiacciata e in grado di colpire la palla molto in alto per capacità di salto o per altezza.

L'efficacia della strategia prescelta dipende quindi dal fatto che la squadra in attacco sappia già quale di queste opzioni adotterà il palleggiatore mentre la squadra in difesa deve prepararsi a ognuna di esse. Per questo il battitore cerca sempre di mettere il più possibile in difficoltà la ricezione, impedendo così la realizzazione della strategia di attacco prescelta.

Varianti

Una partita di biribol a San Paolo ( Brasile )

Le varianti della pallavolo sono:

  • Il beach volley è uno sport di squadra giocato sulla sabbia , olimpico dal 1996 . Nato come variante del gioco della pallavolo, da semplice ricreazione sulle spiagge si è evoluto fino a diventare sport professionistico in vari paesi del mondo. Due squadre di due giocatori ciascuna si scontrano su un campo di sabbia diviso da una rete.
  • Il biribol (o biriball ), simile alla pallavolo ma giocato in acqua. Tale sport, ideato negli anni sessanta dal professor Dario Miguel Pedro a Birigui Brasile , viene giocato perlopiù in Brasile in squadre da 2-4 giocatori in una piscina con 8 m di lunghezza, 4 m di larghezza e 1,3 m di profondità e con una palla di soli 100 g più pesante di quella della pallavolo. Inoltre è prevista una rete a metà campo e alta 2,62 m (maschile) o 2,4 m (femminile), una linea di zona attacco a 1,25 m di distanza dalla rete e una zona di servizio a 0,8 m dal bordo piscina. La partita avviene al meglio di 3/5 set raggiungendo 21 (nell'ultimo 20) per primi in caso di contestazione (20-20 oppure 19-19) con 2 punti di vantaggio di scarto.
  • Fistball : viene giocato in un campo di erba sintetica fra 2 squadre, ciascuna di 5 giocatori con posizioni fisse, e con un pallone di 320-380 g di pelle e ad aria compressa. La palla prima di essere colpita può rimbalzare al massimo una volta.
  • Lo snow volley è la versione invernale del beach volley che si gioca in campi di neve anziché di sabbia. Vigono esattamente le stesse regole del beach volley.
  • Volley ecuadoriano o ecuavolley è una variante inventata e praticata in Ecuador . I giocatori in questo caso sono 3, la rete è alta 2.80 m ed è praticato su cemento.

Note

  1. ^ a b c d e f g h i j k Normative Federali 2017-2020 ( PDF ), su federvolley.it .
  2. ^ a b c d e f g h i j Normative Federali 2019-2020 ( PDF ), su federvolley.it .
  3. ^ Guida Olimpiadi - Storia , su guidaolimpiadi.it , YOOtheme. URL consultato il 20 ottobre 2018 ( archiviato il 20 ottobre 2018) .
    «La pallavolo viene inserita ai Giochi Olimpici di Tokyo del 1964» .
  4. ^ Mondiali | Volleyball.it
  5. ^ FIVB: Mondiale per club in Cina nel 2021 e 2022 | Volleyball.it
  6. ^ https://championsleague.cev.eu/en/
  7. ^ Storia della pallavolo
  8. ^ FIVB - the volleyball story
  9. ^ Filippo Giorgetti, Pallavolo in uniforme
  10. ^ Bilancio Sociale Federazione Italiana Pallavolo
  11. ^ Normative Federali 2019-2020 ( PDF ), su federvolley.it . URL consultato il 12 dicembre 2020 .
  12. ^ Filmato audio https://www.youtube.com/watch?v=HVwSYa3sEKI .
  13. ^ Lunghezza della partita
  14. ^ 2010 FIVB Volleyball World Championship - Italy , su www.fivb.org . URL consultato il 17 agosto 2016 .

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità Thesaurus BNCF 4896 · LCCN ( EN ) sh85144299 · GND ( DE ) 4063900-9 · BNF ( FR ) cb11941718x (data) · NDL ( EN , JA ) 00560523
Pallavolo Portale Pallavolo : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallavolo