New York

Soti nan Wikipedia, ansiklopedi gratis.
Ale nan navigasyon Ale nan rechèch
Dekonbigasyon note.svg Disambiguation - Si w ap chèche pou lòt siyifikasyon, gade New York (disambiguation) .
Dekonbigasyon note.svg Disambiguation - "New York City" refere isit la. Si ou ap chèche pou lòt siyifikasyon, gade New York City (disambiguation) .
New York City
vil metwopoliten
( EN ) Vil New York
Vil New York - manto Vil New York - Drapo
Vil New York - View
Kote
Leta Etazini Etazini
Federated leta Drapo New York.svg New York
Konte New York
Bronx
Wa
Rèn
Richmond
Administrasyon
Majistra Bill de Blasio ( D ) soti nan 01/01/2014
Dat etablisman an 1898
Te fonde an 1625 pa Olandè yo anba non New Amstèdam .
Teritwa
Kowòdone 40 ° 43'N 74 ° 00'W / 40.716667 ° N 74 ° W 40.716667; -74 (Vil New York) Kowòdone : 40 ° 43'N 74 ° 00'W / 40.716667 ° N 74 ° W 40.716667; -74 ( New York City )
Altitid 10 m slm
Sifas 785 [4] km²
Moun ki rete 8 522 698 [5] (2017)
Dansite 10 856,94 abitan / km²
Sibdivizyon 5 distrik
Lòt enfòmasyon
Lang Angle
Kòd postal 10001-10292
Prefiks 212/347/646/718/917
Lag jè UTC-5
Plak NY
Non moun ki rete n [u] òvèj, [1] n [u] òvejyen, Nouyòkè, [2] Nouyòkè [3]
Ti non jwèt Gwo pòm, k ap fonn po
Kartografi
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
New York City
New York City
Vil New York - Kat
Sit entènèt enstitisyonèl

New York City ( AFI : / njuˈjɔrk / [6] , an angle Ameriken / nuːˈjɔɹk / ), an brèf New York , an Italyen tou New York [7] , se yon vil nan Etazini yo nan Amerik ki sitiye nan eta a nan New York . Li te ye nan tout mond lan kòm " Big Apple " (Big Apple), yon konparezon ak orijin date tounen nan liv la Wayfarer nan New York ekri pa Edward S. Martin nan 1909, [8] [9] kouvri yon zòn nan apeprè 785 km² nan bouch larivyè Lefrat Hudson , sou Oseyan Atlantik la , pandan ke zòn metwopoliten an gen ladan tou zòn ki sitiye nan de eta adjasan New Jersey ak Connecticut . Li se vil la ki pi abitan nan Etazini yo (tèlman pou ke popilasyon li yo nan 8.6 milyon moun ki rete depase doub 4 milyon dola nan Los Angeles , dezyèm vil la nasyonal), osi byen ke youn nan sant ekonomik ki pi enpòtan nan mond lan, rekonèt kòm yon vil mondyal . Aglomerasyon iben an gen 18.223.567 moun, [10] yon sèl metwopoliten an gen 23.019.036 moun, sa ki fè li, selon estimasyon, twazyèm nan sizyèm zòn ki pi peple nan vil la nan mond lan, ak nan mitan twa nan tèt nan kontinan Ameriken an (ansanm ak Meksik Vil ak Sao Paulo ). Anplis de sa, anpil nan Nouyòkè, ki rele Nouyòkè, yo soti nan peyi letranje, yo te fèt nan Etazini yo oswa ki gen orijin etranje yo, ki fè li youn nan lavil ki pi kosmopolit ak milti-etnik nan mond lan.

Sitiye sou sa yo rele New York Bay la , an pati sou tè pwensipal la ak an pati sou zile yo, li se administrativman divize an senk minisipalite : Manhattan , Bronx , Queens , Brooklyn ak Staten Island . Nan yo, yon sèl se sou kontinan an (Bronx a, ki sitiye nan nò Manhattan ), twa yo sitiye sou zile: (Staten Island, fè fas a New Jersey ; Queens ak Brooklyn, respektivman nan nò-lwès la ak sid-lwès bout nan zile a nan Long Island ) ak yon sèl, Manhattan, sou Apendis ki pi ba nan penensil la ki te sou Bronx la tou ki sitiye ak ki separe de li pa larivyè Lefrat la Harlem , yon larivyè-kanal ki konekte Hudson nan East River la . Senk minisipalite yo se plas konte metwopoliten yo: konte New York apwopriye okipe teritwa Manhattan, sa Kings teritwa Brooklyn ak Richmond teritwa Staten Island; de lòt konte yo (Bronx ak Queens) yo omonim ak distri yo ak sipèpoze teritwa administratif yo. New York rekonèt tou kòm youn nan vil yo ak peyizaj ki pi enpresyonan nan mond lan.

Kèk vil nan eta vwazen New Jersey , tankou Jersey City , Newark ak Hoboken , ki chita sou bank lwès la pa fè pati borough yo nan New York City, men yo fè pati zòn metwopoliten li yo, epi gravite bò kote li pou ekonomik ak rezon kiltirèl Hudson, anfas Manhattan . Newark la susmansyone se tou lakay yo nan youn nan èpòt entènasyonal yo k ap sèvi New York, Newark-Liberty a , ki chita 24 km soti nan Manhattan. Gen kèk nan senbòl ki pi popilè li yo se Estati Libète a , ki sitiye sou Liberty Island , yon zile nan bouch larivyè Lefrat la Hudson; Bridge Brooklyn lan , ki travèse East River la konekte Manhattan ak Brooklyn; Empire State Building , yon 443-mèt-wo atizay dekorasyon gratsyèl ki sitye nan Midtown Manhattan . Vil la jeneralman konsidere kòm youn nan sant ki pi enpòtan nan diplomasi mondyal la. [11] Ansanm ak Jenèv (ICRC ak Nasyonzini katye jeneral Ewopeyen an), Basel (Bank pou Règleman Entènasyonal) ak Estrasbou (Konsèy nan Ewòp), New York se youn nan kèk vil yo nan mond lan ki sèvi kòm katye jeneral la nan youn nan pi òganizasyon entènasyonal enpòtan, san yo pa kapital la nan yon peyi. [12]

Istwa

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Istwa New York .

Fondatè a ak endepandans nan Etazini yo nan Amerik la

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Gè Revolisyonè Ameriken an .

Zòn kote vil New York kanpe la te peple, anvan yo te rive kolonizatè Ewopeyen yo, pa gwoup lenape , yon popilasyon algonken Ameriken natif natal , ki te rete nan agrikilti , lachas ak lapèch nan zòn nan rive nan pi ba nan larivyè Lefrat la Hudson ak zile a nan Manhattan . [13] Premye Ewopeyen an ki te ale nan zòn nan te, nan 1524 , Italyen Giovanni da Verrazzano a , [14] ki, sepandan, aparamman pa t 'kontinye avanse l', men tounen nan Atlantik la . Premye eksplorasyon an apwofondi nan zòn nan pa yon Ewopeyen an te pran plas sèlman soti nan 1609 , lè Henry Hudson dekouvri zile a nan Manhattan ak Lè sa a kontinye bò larivyè Lefrat la ki li te bay non li. [15]

Règleman an nan New Amstèdam nan 1664 , ane a nan ki li te vin anba règ angle

Premye règleman Ewopeyen an leve nan 1613 , [15] lè kolonizatè Olandè yo te fonde yon règleman komès fouri nan pati sid nan zile a nan Manhattan ki te achte pa Olandè yo pou $ 24, epi, nan 1626 , te batize Nieuw Amstèdam ( Nouvo Amstèdam ). Ti vil la te grandi nan deseni kap vini yo, anba règ la nan Netherlands, nan konstriksyon an nan yon fort ( Fort Amstèdam ) ak yon seri de lit ak natif natal yo (yo rele lagè a Kieft , yo te rele apre direktè jeneral koloni an Willem Kieft ) nan dominasyon sou zòn nan vwazinaj la.

Vil la nan Nieuw Amstèdam te vin anba règ angle nan 1665 e li te chanje non New York nan onè nan James II , Duke nan York ak Albany. [16] Dominasyon angle a te dire (apa de yon parantèz tou kout anba Olandè yo ant 1673 ak 1674 ) jouk rive nan endepandans koloni yo, ki te make dat nesans Etazini nan Amerik ; peryòd sa a, yon ti kras plis pase yon syèk long, te wè yon devlopman remakab nan vil la, ki te vin tounen yon pò komèsyal enpòtan ak anrejistre yon ogmantasyon remakab nan popilasyon li yo ki gen orijin Ewopeyen an, kòm opoze a popilasyon an endijèn ki te toujou ap dekline. [17] An menm tan an vil la te afekte pa yon gwo avans kiltirèl, ak fondatè King's College , ki ta vin pita Columbia University , ak devlopman nan yon deba lajè alantou prensip la nan libète laprès la . Te gen, sepandan, moman tansyon, tankou kèk rebelyon esklav Afriken-Ameriken nan 1712 ak 1741 , ki te fini ak viktim anpil ak fraz lanmò egalman anpil.

Ant 1775 ak 1783 New York te ale nan evènman yo nan lagè endepandans Ameriken an , ki te fini ak Trete a nan Pari . Twoup Britanik yo te okipe New York nan mwa septanm 1776 apre batay Long Island e yo te rete anba kontwòl Britanik jouk nan fen lagè a. Yon ti tan apre, nan 1785 , New York te vin plas Kongrè Konfederasyon an ; imedyatman apre kreyasyon li yo, Konstitisyon an prevwa, Kongrè a nan Etazini nan Amerik te gen plas li Hall Federal la , sou Wall Street . Nan mwa septanm 1788 vil la te vin premye kapital Etazini nan Amerik ; ane annapre a George Washington te prete sèman kòm premye prezidan . [18] Selon premye resansman Ameriken an nan 1790, New York te gen 30,000 moun.

Lagè Sivil la ak Gran New York la

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: New York nan Lagè Sivil Ameriken an .
Manhattan panorama nan 1873

Diznevyèm syèk la se te yon peryòd gwo devlopman demografik ak iben pou New York. Plan Komisyonè yo , nan 1811, pwovoke yon premye ekspansyon fò nan vil la ki te vin kowenside ak zile a nan Manhattan; ouvèti a nan kanal la Erie nan 1825 mete lavil la an koneksyon dirèk ak aryèr a vas.

Nan 1835 li te seryezman domaje nan yon gwo dife .

Imigrasyon soti nan Ewòp reprann fòs, apre yon sèten n bès nan premye ane yo nan syèk la, e li te rive nan tèt siyifikatif nan ane sa yo nan gwo grangou a Ilandè nan 1845-1849. Asistans yo bay gwo mas sa yo nan imigran pòv yo ak nan bezwen yo te pami kòz yo nan ogmantasyon nan Tammany Hall , yon òganizasyon nan Pati Demokrat la , ki pratikman sipoze kontwòl sou lavil la nan mitan syèk la ak kenbe li jouk nan mitan syèk la.

Gè Sivil Ameriken an , ki te goumen ant 1861 ak 1865, te afekte vil New York ki te lakòz divizyon nan mitan popilasyon an (akòz prezans enterè konfli) ki te abouti nan revòlt 1863 [19] Apre lagè a New York te refè rapidman: imigrasyon , ki diminye pandan ane lagè yo, ogmante ankò nan tèt trè wo. New York te sipoze wòl nan "pòtay" nan Etazini yo, ofisyèlman rekonèt ak don pa Lafrans nan Estati Libète a (inogire an 1886).

Nan fen syèk la, nan 1898 , vil la modèn nan New York te fòme, nan konsolidasyon nan Manhattan ak vil la jiskaske endepandan nan Brooklyn ak kèk zòn ekstèn tankou Bronx , Queens ak Staten Island . [20]

Ventyèm syèk la ak atak yo nan 11 septanm 2001

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: atak 11/11 2001 .
New York nan 1908
Yon imaj nan Mulberry Street, Little Itali (Little Itali), alantou 1900

Premye deseni ventyèm syèk la te pote New York nan pozisyon pre-eminans mond lan nan yon pwen de vi endistriyèl, ekonomik ak demografik; an 1925 ak pou kèk ane apre sa, New York depase Lond e li te vin metwopòl ki pi peple nan mond lan. [21] Devlopman nan vil la te ekspoze tou nan konstriksyon anpil gratsyèl , ki gen konstriksyon, ki te kòmanse an 1911 ak Woolworth Building , te kontinye nan deseni kap vini yo fè gratsyèl yo youn nan eleman karakteristik Skyline New York la . [22] Nan paralèl ak devlopman trè rapid nan lavil la, sepandan, fenomèn enpòtan nan endijan vil yo ak krim yo te obsève. Anplis, kòmanse nan ane 1920 yo , New York te vin destinasyon plis pase yon milyon Ameriken nwa, ki soti nan eta rasis nan sid yo, kòm yon pati nan gwo migrasyon Afriken-Ameriken an . Kwasans lan dechennen rive nan yon kanpe brid sou kou nan ane 1930 yo kòm yon konsekans Gran Depresyon an apre aksidan an mache dechanj 1929 ; lavil la te pran avantaj de li pou yon konsolidasyon, sibi rearanjman enpòtan nan twal iben li yo pandan manda a majistra Fiorello La Guardia la .

Pi popilè imaj ki montre yon travayè pandan konstriksyon Empire State Building (1930)
Estati Libète a , epi, nan background nan, fò won yo jimo nan flanm dife imedyatman apre atak yo 9/11

Vil New York re-sòti nan Dezyèm Gè Mondyal la pandan y ap kenbe wòl li kòm "kapital la nan mond lan", chèz la nan echanj la stock ki pi enpòtan sou planèt la ak chèz la nan pi gwo òganizasyon entènasyonal yo. Kòmanse nan ane 1960 yo , sepandan, New York te mache tou sou yon chemen n bès, menm jan ak lòt metwopòl Ameriken yo. Nan ane sa yo, yon seri de motif rasyal motive te kòmanse, pwovoke pa gwoup òganize ki reprezante gwoup etnik defavorize (pou egzanp Panther Nwa a ). Pandan ane swasant yo, nivo vi nan vil la te vin pi mal, ak vil la (sitou nan kèk katye) an otaj pou krim ak gang nan lari; kriz pwofon sa a lakòz yon diminisyon enpòtan nan popilasyon an, ki te tonbe nan prèske yon milyon moun. Te ajoute nan sa a te yon tou pre-fayit pa vil la an 1975, evite sèlman gras a yon prè federal masiv.

Tandans sa a ki vin pi grav ak degradan te ranvèse sèlman nan direksyon pou fen swasant yo, ak eleksyon Ed Koch kòm majistra; twa manda li kòm majistra (1978-1989) te karakterize pa yon amelyorasyon pwogresif nan kondisyon lavi Nouyòkè yo, malgre fò tansyon rasyal yo. Siksesè li te David Dinkins , premye majistra nwa nan istwa vil la, ki kanmenm pat gen yon aksyon politik ki te reyisi e li te pèdi eleksyon 1994 yo an favè Rudolph Giuliani . Giuliani, pa mete an pratik metòd la nan zewo tolerans , te kapab definitivman libere New York soti nan krim lan ti ki afekte l ', ak konsekans imedyat sou konsistans nan popilasyon vil la ki te ogmante ankò, depase 8 milyon abitan yo.

Sou 11 septanm 2001 vil New York te patisipe nan atak ki pi vyolan ak san nan istwa li : kat avyon yo te kidnape pa kèk teroris ki lye nan òganizasyon Islamik Al-Qaeda a , ak de nan sa yo te fè aksidan nan chak nan de jimo yo. Gwo fò tou won nan World Trade Center a , sa ki lakòz yo tonbe nan mwens pase de zè de tan. Atak la, ki te gen yon sonorite pwisan atravè mond lan, ki te lakòz prèske 3,000 viktim ak te kòmanse yon seri de reyaksyon Ameriken vyolan kont eta yo akize de hosting baz operasyonèl yo nan teroris yo.

Pa gen okenn evènman patikilyèman enpòtan ki afekte vil la nan ane ki rete nan 21yèm syèk la , ki te wè eleksyon Michael Bloomberg kòm majistra nan 2002; vil la nan dènye ane yo te kontinye jwenn popilasyon, rive prèske 8.2 milyon abitan yo dapre done yo resansman 2010. [23] Pami evènman ki pi enpòtan ki te afekte lavil la nan pati sa a nan 21yèm syèk la se blakawout nan 2003 a, ki enplike nan nòdès Etazini yo, ak ras la pou olenpik yo 2012 , nan yon konpetisyon pita te genyen pa vil la nan Lond . Nan aswè 29 oktòb 2012, New York te frape pa Siklòn Sandy , ki te lakòz inondasyon nan lari, tinèl ak anpil liy tren nan Lower Manhattan ak lòt zòn nan vil la, koupe rezèv la nan elektrisite nan anpil pati ak nan tout savann pou bèt yo. [24]

Jewografi fizik

Imaj satelit nan Greater New York City
Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: New York zòn metwopoliten .

Vil New York sitiye sou kòt lès Amerik di Nò, sou Oseyan Atlantik , nan bouch larivyè Lefrat Hudson (ki fòme fwontyè lwès li yo, separe li de yon seri de tout savann pou bèt nan New Jersey ), apeprè mwatye wout ant Boston . ak Washington .

Teritwa

New York fèt ak senk borough (yo rele boroughs ). Pi nò a, Bronx la , leve sou kontinan an, nan fen yon ti penensil ; Manhattan konyenside avèk zile a omonim, ki chita ant larivyè Lefrat la Hudson ak larivyè Lefrat la East (yon ti detire nan lanmè); Staten Island pwolonje nan zile a omonim ki sitiye sou kòt la nan New Jersey, nan sidès New York Bay la; Brooklyn ak Queens yo sitiye nan fen lwès la nan zile a nan Long Island , ki rive nan pwen ki pi pre distans soti nan tè pwensipal la. Topografi patikilye sa a te vle di ke vil la te vin, depi epòk kolonyal la, youn nan pò ki pi enpòtan sou planèt la.

Vil New York kouvri yon zòn 1,214 km², ki apeprè 784 km² sou tè [25] ak 430 km² okipe pa dlo. Teritwa a prèske tout kote anpil ibanize, karakterize pa yon konstriksyon majorite vètikal (pou ki New York se pi popilè nan tout mond lan) ki mennen nan valè segondè nan dansite popilasyon mwayèn (an mwayèn pi wo a 10,000 abitan / km², ak pik nan plis pase 25,000 abitan / km² nan Manhattan).

Genyen tou anpil zile ki pi piti; pami pi gwo a se Ellis Island , zile a kote bato plen imigran soti nan Ewòp yon fwa te ateri, ak kote yo te kenbe yo nan karantèn pou yon tan anvan yo te admèt yo nan rès la nan Etazini yo; Liberty Island , zile a kote estati Libète a sitiye; Gouvènè Island , Rikers Island , ki chita sou East River nan nò Manhattan ak lakay yo nan yon konplèks prizon gwo; Roosevelt Island , yon ti zile long nan East River la. Nan fen sidès la nan vil la, ki gen ladan borough yo nan Queens ak Brooklyn, gen tou kèk ti zile pwoteje nan Gateway Zòn Rekreyasyon Nasyonal la .

Klima

New York se yon vil maritim, men klima li te make karakteristik kontinantal yo, menm jan ak rès kòt Atlantik la nan nòdès Etazini. Li karakterize pa sezon ivè long ak frèt relatif nan latitid li yo, ak tanperati mwayèn (ant minimòm lan ak maksimòm) nan 0 ° C oswa yon ti kras pi wo ak pik nan -20 ° C, tanpèt nèj ak tanpèt akòz aktyèl la Labrador ak absans la nan abri ki ka pwoteje rejyon an soti nan van yo impetuous nò. Ete cho ak imid (mwayèn 25 ° C an Jiyè). [26]

Selon klasifikasyon klima Köppen , New York ta fè pati gwoup oseyanik lan, sa vle di, san yon peryòd sèk, ak yon sezon ete cho men ak yon tanperati mwayèn nan mwa ki pi frèt la pi wo pase -3 ° C (an reyalite zòn nan klimatik ki kòmanse avèk lèt ​​referans D a sipoze mwayèn valè tèmik ki anba a -3 ° C nan mwa ki pi frèt la). [27] Sepandan, kèk klimatològ diskite ke gwoup C nan klima tanpere klase pa Koppen twò gwo; pou egzanp, New York ak Orlando ( Florid ) tou de anfòm nan modèl klima sa a malgre diferans menmen, espesyalman an tèm de tanperati, ant de kote yo. Mwayèn tanperati anyèl vil la (estasyon metewolojik Central Park, mwayèn 1961-1990),[28] alantou 13 ° C, fluktue sou yon baz chak mwa ant apeprè 0 ° C nan mwa janvye (mwa ki pi frèt) ak sou 25 ° C nan mwa jiyè (pi cho mwa); kontinantalite nan fò nan klima a vle di ke valè yo ekstrèm tèmik anrejistre gen yon pi gwo "ranje", sòti nan -26.1 ° C a 41.7 ° C. [29] Osi lwen ke lapli a konsène, New York se yon vil olye imid, ak yon mwayèn chak ane nan 1,200 mm; distribisyon yo se jistis regilye e pa gen okenn sezon ansibleman lapli oswa sèk pandan ane a. Yon maksimòm trè ti kras aksantué obsève nan mwa yo nan mwa me, jiyè ak novanm, ak yon minimòm egalman sansibl nan mwa janvye ak fevriye. Lanèj ki Tonbe an mwayèn anyèl la se alantou 71 cm. [30]

Broadway apre yon gwo Lanèj ki Tonbe an

Winters Se poutèt sa frèt malgre latitid la relativman sid nan vil la (New York sitiye nan latitid la menm jan ak Naples ). Tanperati mwayèn yo, alantou zewo nan mwa ki pi frèt la, ka kache menm varyasyon konsiderab depann sou orijin nan mas lè a ki afekte zòn nan nan vil la, men tou pou prezans oswa absans nan peryòd solèy: kouran sid yo ka pote konsiderab dousè menm nan kè a nan sezon fredi, pandan y ap kouran nò yo oswa nòdwès - ki pote mas yo lè nan Arctic Kanadyen an nan vil la - pote ekstrèm frèt ak nèj abondan akonpaye pa van fò ( tanpèt nèj ).

Siklòn Eliso , ki te frape New York nan fen mwa Out 2011, foto soti nan espas jis anvan yo tonbe nan sid Brooklyn .

Spring se frèt nan pati a trè premye (retounen sezon fredi nan style yo pa ra) ak retounen nan nèj nan mwa mas. Menm nan mwa avril, nèj ak frima lannwit yo posib. Yon eksplozyon nan koulè ak Awakening vejetatif rive nan dezyèm mwatye nan koule yo an premye ki antisipe sezon ete a. Ansanm zòn ki pi pre kòt la, bwouya lanmè yo pa estraòdinè nan sezon prentan, ki te koze pa koule nan lè cho sou sifas la nan lanmè a pi frèt.

Sezon ete yo cho ak lapli, ak loraj divès kalite ki ka inonde divès distri nan vil la nan yon ti tan, pafwa akonpaye pa lagrèl . Pandan sezon ete a ka frape vil la pa vag chalè entans aksantu pa rive nan mas lè sid, ki soti nan Gòlf Meksik la , ki ka lakòz maksimòm yo ap monte pi wo pase 35 ° C epi fè endèks imidite yo transande ak chalè konsekan.

Otòn ka fè eksperyans chalè semi-ete oswa menm chalè ( Endyen Ete ) men nan direksyon pou fen li yo ka pote tou frima yo an premye epi raman premye nèj yo. Autumn se sezon an nan ki, gras a premye valè yo tèmik anba a zewo, nan tout New England (ki gen ladan, Se poutèt sa, pak yo vas nan New York) fenomèn natirèl la nan feyaj eksploze, se sa ki koloran an nan tout koulè fò Pestèl (espesyalman mawon ak wouj) fèy pyebwa yo ak forè kaduk yo. Nan kòmansman otòn (nan kèk ka menm nan fen sezon ete a) New York ka afekte pa siklòn ki soti nan dlo Atlantik twopikal la; tipikman, sepandan, yo bay kote vil la, siklòn vini apre yo te pèdi anpil nan pouvwa yo epi yo te déklasé nan tanpèt twopikal .

New York[28] Mwa Sezon Ane
Janvye Fevriye Mas Avril Mag Anba a Jul Deja Mete Oktòb Nov. Desanm Env Pri East Ot
T. max. mwayenC ) 3.1 4.6 10.0 16.2 22.0 26.7 29.5 28.7 24.5 18.5 12.2 5.8 4.5 16.1 28.3 18.4 16.8
T. mwayènC ) −0.2 0.8 5.7 11.3 17.0 22.0 24.8 24.1 20.1 14.1 8.6 2.5 1.0 11.3 23.6 14.3 12.6
T. min. mwayenC ) −3.7 -2.8 1.5 6.5 12.0 17.2 20.2 19.6 15.6 9.8 5.0 −0.7 -2.4 6.7 19.0 10.1 8.4
Presipitasyon ( mm ) 86.8 83.0 103.6 106.6 112.2 93.2 110.4 101.8 98.8 90.4 113.5 99.3 269.1 322.4 305.4 302.7 1 199.6

Moniman ak kote nan enterè yo

Manhattan, gade sou bò sid soti nan Sant Rockefeller la

Achitekti sivil

Building nan Empire State ak nan background nan, Building nan Chrysler , bati nan style la Art Deco

New York gen bilding achitekti enpòtan pou remakab, ki fèt nan yon pakèt domèn estil ak ki fèt nan tan sòti nan 1656 , pati ki pi ansyen nan vil la, nan modèn One World Trade Center , gratsyèl la bati nan Ground Zero nan Lower Manhattan. [31]

Skyline Manhattan la , ak skyscrapers li yo, se inivèsèl rekonèt ak vil la se lakay yo nan anpil nan bilding yo pi wo nan mond lan. Kòm nan 2011, New York te gen 5.937 skyscrapers, ki gen ladan 550 estrikti ranpli omwen 100 mèt segondè - dezyèm nan mond lan apre Hong Kong [32] [33] - ak plis pase 50 skyscrapers ranpli pi wo pase 200m. Lèt la gen ladan bilding lan Woolworth (1913), yon gratsyèl bati nan achitekti neo-gotik .

Planifikasyon iben an nan 1916 mete yon kanpe nan bilding yo nouvo, yo nan lòd pou fè pou evite ke twòp skyscrapers fènwa lari ki anba yo. [34] Style Art Deco nan bilding Chrysler (1930) ak Empire State Building (1931), ak tèt asye konik yo ak spires, reflete kondisyon règleman sa yo. De bilding yo prezante refize pote bijou diferan, tankou malfini mete nan kwen yo nan etaj la 61st nan bilding lan Chrysler, epi yo konsidere yo dwe kèk nan egzanp yo pi rafine nan style Art Deco. [35]

Gwo katye rezidansyèl yo nan New York yo souvan karakterize pa ranje kay brik elegant, kondominyòm ti ak kay konsèy komèb bati ant 1870s yo ak 1930s, yon peryòd de ekspansyon rapid. [36] Sepandan, New York tou gen katye mwens peple ak kay sèl. In quartieri come Riverdale , The Bronx , Ditmas Park , Brooklyn , Douglaston , Queens , vi sono grandi case unifamiliari in vari stili architettonici come il Tudor revival e l' architettura vittoriana . [37] [38] [39]

La pietra ei mattoni divennero gli unici materiali da costruzione della città, dopo che l'uso del legno era stato limitato in seguito al grande incendio del 1835. [40] Una caratteristica peculiare di molti degli edifici della città sono le torri contenenti acqua poste sui tetti. Nel 1800, la città richiese la loro installazione sugli edifici superiori ai sei piani per evitare che la necessità di una pressione dell'acqua troppo elevate, potesse rompere, ai piani più bassi, i tubi comunali. [41]

Architetture religiose

A dominare l'architettura dei complessi religiosi è l' architettura neogotica , stile con cui sono costruite le tre più importanti e conosciute chiese della città. La più celebre è lacattedrale di San Patrizio sulla fifth avenue , è la cattedrale cattolica di New York e rappresenta una della maggiori testimonianze della presenza irlandese nella zona; famosa è la sua situazione urbanistica incastonata tra i grattacieli, da cui deriva parte della sua notorietà. Altra cattedrale della città, appartenente alla chiesa episcopale , è la cattedrale di Saint John the Divine costruita sul modello delle cattedrali gotiche francesi , la sua costruzione va avanti a fasi alterne da più di cento anni: secondo alcune fonti sarebbe la chiesa gotica più grande al mondo. La Trinity Church , ricostruita in forme neogotiche a metà dell' ottocento su una chiesa preesistente, al momento del suo completamento con il suo campanile rappresentava l'edificio più alto della città; infine la chiesa ospita l'ultimo cimitero rimasto in uso a Manhattan .

Oltre alle decine di chiese minori presenti nella città, si possono citare la Saint Paul's Chapel , uno dei pochi edifici di epoca coloniale rimasti nella città, la Grace Church , benché fuori dai comuni circuiti turistici è considerata uno dei migliori esempi di architettura neogotica sacra della città, e Saint George's Episcopal Church in stile neoromanico , che fu di importanza fondamentale nella diffusione del Gospel nella liturgia delle comunità afroamericane.

Parchi

A dispetto della fama di "giungla urbana" di New York, la città è ricca di parchi e aree naturali: il 27% della superficie totale della città è occupata da parchi pubblici, campi da gioco, riserve naturali, spiagge e campi da golf e sport di altro genere, a cui però vanno aggiunti anche stadi, cimiteri e parchi divertimento. [42]

Benché non sia il più grande della città, il parco più conosciuto è sicuramente Central Park , diventato ormai un'icona della città al pari di Times Square o dell'Empire State Building, e spesso inquadrato nei numerosi telefilm ambientati a Manhattan. Esteso per 840 acri, fu il primo parco pubblico negli Stati Uniti ed è uno dei luoghi più visitati della città, con stimati ogni anno più di 25 milioni di visitatori; [43] il parco contiene inoltre numerose attrazioni come uno zoo, un finto castello, un anfiteatro, oltre che numerosi campi da baseball e basket e vari laghi artificiali. Il 4 novembre 2012, a seguito della cancellazione dell'edizione annuale della Maratona di New York 2012, circa 20.000 maratoneti hanno "invaso" il parco cittadino dando vita ad una corsa benefica, [44] in favore degli abitanti di Staten Island colpiti dalla furia dell'uragano Sandy. Altri celebri parchi, benché decisamente più piccoli sono Bryant Park che funge da giardino di lettura della New York Public Library , [45] Battery Park , da dove partono i traghetti per la Statua della Libertà , [46] e Washington Square Park , celebre per l'arco di trionfo dedicato a George Washington e per i gruppi di artisti di strada che si esibiscono all'interno [47] : nessuno dei parchi si estende per più di 20 acri.

Al di fuori di Manhattan si trovano i parchi più grandi della città, come Pelham Bay Park , che con i suoi 11,2 chilometri quadrati (circa 2700 acri) è il più grande parco della città, con un'estensione circa grande tre volte Central Park; [48] nel borough di Staten Island si trova invece la Staten Island Greenbelt , insieme di parchi e strutture esteso complessivamente per 3000 acri. [49]

Società

Evoluzione demografica

Abitanti censiti (migliaia) [50] [51] [52]

Etnie e minoranze straniere

Evoluzione demografica 2010 [53] 1990 [54] 1970 [54] 1940 [54]
bianchi (compresi i bianchi di origine ispanica) 44,0% 52,3% 76,6% 93,6%
—bianchi di discendenze europee 33,3% 43,2% 62,9% 92,0%
afroamericani 25,5% 28,7% 21,1% 6,1%
ispanici 28,6% 24,4% 16,2% 1,6%
asiatici 12,7% 7,0% 1,2%

La popolazione di New York è tra le più variegate del mondo, sia dal punto di vista culturale che etnico. Da sempre una delle mete principali degli immigrati provenienti da ogni parte del mondo, il 36% degli abitanti della città è nato all'estero. Durante i primi tre decenni del secolo scorso, i giornalisti definivano New York la più grande città italiana del mondo poiché i residenti nati in Italia superavano numericamente quelli di tutte le altre metropoli del mondo: comprese Napoli e Milano , oltre San Paolo (Brasile) , Buenos Aires , Toronto , Sydney ecc., dove pure arrivavano migranti da ogni borgo d'Italia. [55] Per quanto riguarda i cittadini nati all'estero residenti in città i seguenti paesi risultano ai primi posti: Repubblica Dominicana , Cina , Giamaica , Guyana , Messico , Ecuador , Italia , Haiti , Trinidad e Tobago , Colombia e Russia ; in città si contano circa 170 differenti lingue parlate. Inoltre ha la più vasta comunità afroamericana degli Stati Uniti, la più numerosa comunità ebraica al di fuori di Israele e la più numerosa comunità portoricana al di fuori di Porto Rico . Numerosissimi immigrati anche da India , Pakistan , Bangladesh , Corea del Sud , Giappone , Filippine , Canada , El Salvador , Perù , Brasile , Irlanda , Ucraina , Germania , Grecia , Polonia , Inghilterra , Francia ecc. Negli ultimi anni nuove comunità si sono stabilite in città, come ad esempio quella australiana, la quale ha creato una Little Australia nel quartiere di Nolita a Manhattan. [56] [57] [58] [59] Nel 2011 ben 20,000 australiani risiedevano a NYC, rispetto ai 5,537 di soli sei anni prima (2005) [60] [61]

La popolazione, secondo il censimento del 2010, è così suddivisa: [62]

  • bianchi di discendenze europee 33,0%
  • ispanici 29,0%
  • afroamericani 23,0%
  • asiatici 13,0%
  • nativi americani 0,5%

Dal 2000 al 2010 la popolazione di New York è aumentata del 2,1%, le persone di discendenze europee (definiti "non-hispanic whites" nel censimento) sono diminuite del 3% (spostandosi dai quartieri centrali verso i paesi e le cittadine della periferia, o nel resto dello Stato, fenomeno noto come " White flight "), così come quella afroamericana del 5%. Sono aumentati invece i cittadini di origine asiatica e quelli di origine ispanica. [63]

Secondo una stima del 2007 la popolazione bianca non ispanica ha le seguenti origini etniche: [64]

Criminalità

Nel 2005 New York ha fatto registrare il più basso tasso di criminalità tra le 25 più grandi città degli Stati Uniti, dopo aver trascorso un periodo di picco della criminalità tra il 1980 [65] e l'inizio del 1990, a causa dell' epidemia del crack che ha interessato molti quartieri. Nel 2002, New York ha avuto circa il tasso di criminalità di Provo , nello Utah , ed è stata classificata 197ª sulle 216 città degli Stati Uniti con una popolazione superiore ai 100.000 abitanti. I crimini violenti a New York sono diminuiti di oltre il 75% dal 1993 al 2005 e hanno continuato a diminuire anche nei periodi in cui la nazione, nel suo complesso, ha visto un aumento. [66] Nel 2005, il tasso di omicidi era al suo livello più basso dal 1966, [67] e nel 2007 la città ha registrato meno di 500 omicidi, la prima volta da quando le statistiche sulla criminalità avevano iniziato ad essere pubblicate nel 1963. [68] Il 95,1% di tutte le vittime di omicidio e il 95,9% di tutte le vittime delle sparatorie di New York sono afroamericani o ispanici, come lo sono il 90,2% degli arrestati per omicidio e il 96,7% degli arrestati in generale. [69]

I sociologi e criminologi non hanno raggiunto un consenso su ciò che spiega la forte diminuzione del tasso di criminalità nella città. Alcuni attribuiscono il fenomeno alle nuove tattiche usate dal New York City Police Department , [70] tra cui l'uso della CompStat e la teoria delle finestre rotte . [71] Altri sostengono che sia stata la fine dell'epidemia di crack ei cambiamenti demografici. [72]

La criminalità organizzata è stata a lungo associata alla città di New York, a cominciare dai Forty Thieves e le Roach Guards di Five Points del 1820. Il XX secolo ha visto un aumento della mafia dominata dalle cinque famiglie che sono l'organizzazione criminale più grande e potente della città. [73] Gang come i Black Spades sono cresciute nel tardo XX secolo . [74] Già nel 1850, New York, registrava più di 200 guerre combattute in gran parte delle bande giovanili. [75] Le bande più importanti di New York sono i Bloods , i Crips , i Latin Kings e gli MS-13 . [76]

Cucina

New York è una delle capitali mondiali anche in fatto di cibo, vantando una cucina influenzata da centinaia di culture diverse. Nei suoi cinque grandi distretti vi sono circa 25,000 ristoranti ed oltre 12,000 tra bodegas, groceries e delis, molti dei quali aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Cultura e vita contemporanea

( EN )

«"If I'd lived in Roman times, I'd have lived in Rome. Where else? Today America is the Roman Empire and New York is Rome itself»

( IT )

«Se fossi vissuto al tempo dei romani , sarei vissuto a Roma . Dove altro? Oggi l' America è l' Impero romano e New York è Roma stessa»

( John Lennon )
Il Metropolitan Museum of Art è uno dei più grandi musei del mondo

New York è stata descritta, dai consolati diplomatici islandesi e lettoni , come capitale culturale del mondo. [77] [78] Un libro che contiene una serie di saggi, dal titolo New York, la capitale della cultura del mondo (1940-1965), è stato pubblicato dalla National Library of Australia. [79]

Tom Wolfe , riguardo all'ambiente culturale newyorkese, ha espresso un commento secondo cui:

«La cultura sembra che sia in aria, come parte del tempo [80] »

Numerosi movimenti culturali americani hanno avuto inizio in città, come ad esempio il Rinascimento di Harlem , che è stato riconosciuto nel canone letterario afro-americano statunitense. [81] [82] Negli anni quaranta la città è stata un centro per il jazz [83] , per l' espressionismo astratto negli anni cinquanta e il luogo di nascita dell' hip hop un ventennio più tardi. [84] Fu inoltre proprio nelle discoteche della "Grande Mela" che iniziò l'epopea della disco music negli anni '70 , ed in particolare nel celebre Studio 54 di Hell's Kitchen . La città è stata influente sulla musica punk 77 [85] e hardcore punk [86] e ha avuto per lungo tempo una fiorente crescita della letteratura ebraica americana.

Tra gli scrittori italiani che hanno scritto da e su New York, vanno ricordati almeno Lorenzo Da Ponte , Giuseppe Antonio Borgese , Giuseppe Prezzolini , Mario Soldati , Goffredo Parise , Italo Calvino e Alberto Arbasino .

Istruzione

Le scuole pubbliche della città vengono gestite dal Consiglio di amministrazione della pubblica istruzione della Città di New York (New York City Department of Education, NYCDOE).

New York è sede di numerose università. La più celebre e prestigiosa è la Columbia University , fondata nel 1754 e membro dell' Ivy League . Ma le altre università private della città sono comunque rinomate presso gli studenti di tutto il mondo. Così la University of New York , che ha diversi campus sparsi nella città è la più grande università privata degli Stati Uniti con più di 40.000 studenti [87] , mentre la Fordham University è una delle università gesuitiche più celebri dell'East Coast. Ma New York non conta solo sulle istituzioni private per assicurarsi una reputazione accademica: infatti la City of New York University è la più grande università comunale degli Stati Uniti [88] , mentre il City College of New York , che ha sede nel quartiere di Harlem , è stimato per aver educato molti premi Nobel . Infine, nel campo delle arti la Cooper Union , fondata nel 1859, è uno degli istituti più selettivi al mondo [89] .

Società scientifiche

A New York ha sede l'accademia delle scienze dello stato di New York, la New York Academy of Sciences .

Biblioteche

La New York Public Library è la terza più grande biblioteca dell' America del Nord . È gestita privatamente, da una associazione senza scopo di lucro con una missione pubblica, che opera sia con finanziamenti pubblici che privati.

La Morgan Library & Museum è nata come collezione privata del banchiere John Pierpont Morgan [90] . Il figlio di Morgan, JP Morgan Jr , convertì la collezione in un'istituzione pubblica nel 1924 . Conserva un patrimonio di manoscritti rari, stampe e libri tra i più preziosi del mondo.

Musei

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Musei e istituzioni culturali di New York .

La città è ricca di musei e gallerie d'arte . Tra i più importanti musei del settore scientifico, storico e tecnico, troviamo il " Brooklyn Museum " e l'" Intrepid Sea-Air-Space Museum ", quest'ultimo ospitato su un'autentica portaerei ormeggiata nella baia di Manhattan. L'" American Museum of Natural History " è uno dei più grandi musei di storia naturale del mondo. Disposto su cinque piani copre quasi interamente l'intera storia dell'umanità dall' età della pietra all' era spaziale . La collezione è così vasta che conta più di 30 milioni di campioni e reperti, tra cui lo Star of India (uno zaffiro da 563 carati ) e molti scheletri di dinosauri .

L'esterno delMuseo Guggenheim

Tra i più noti musei d' arte e design , il " Metropolitan Museum of Art " (inaugurato nel 1880) espone oggetti d'arte che vanno dai reperti dell' antico Egitto all' arte moderna , mentre il " Museum of Modern Art " (chiamato MoMA e aperto nel 1929) è considerato il più grande museo al mondo di arte contemporanea ed è stato riaperto nel 2004 dopo un'ampia espansione.

Il "Museo Guggenheim " è ospitato in un edificio progettato dal famoso architetto Frank Lloyd Wright ed ha una forma che ricorda il guscio di una lumaca . È l'unico edificio di Lloyd Wright a New York ed è stato inaugurato nel 1959: espone una collezione di pittura e scultura contemporanee, inclusi lavori di Wassily Kandinsky , Pablo Picasso e Paul Klee . Altri musei d'arte della città sono la " Frick Collection " (1935), il " Whitney Museum of American Art " (1931) e l'" International Center of Photography ".

Non lontano da Liberty Island (l' isola che ospita la Statua della Libertà ) vi è Ellis Island che è stato per anni il principale punto d'ingresso per gli immigranti che sbarcavano negli Stati Uniti. Nel 1990 fu oggetto di restauri che portarono all'apertura dell'" Ellis Island Immigration Museum ".

Tra gli altri musei che si possono trovare in città: il " New York Botanical Garden ", il " New York City Police Museum ", il " New York City Fire Museum ", il " New York Historical Society ", il " Garibaldi-Meucci Museum " e il " New York Transit Museum ".

Teatri e musica

New York è in una posizione di primo piano nel settore dello spettacolo statunitense: molti film , serie televisive , libri e altri media nascono qui. New York è il secondo più grande centro per l' industria cinematografica negli Stati Uniti, [91] e per volume, New York è il leader mondiale nella produzione cinematografica indipendente . [92] La città conta più di 2.000 organizzazioni artistiche e culturali e oltre 500 gallerie d'arte di tutte le dimensioni. [93]

I fondi stanziati dall'amministrazione della città per le arti sono superiori rispetto al National Endowment for the Arts . [93] I ricchi industriali del XIX secolo hanno istituito una rete di importanti istituzioni culturali, come la famosa sala da concerto Carnegie Hall e il Metropolitan Museum of Art . L'avvento della luce elettrica ha portato a realizzare produzioni teatrali e nei teatri di New York, a Broadway e lungo la 42° strada, è iniziato un nuovo tipo di intrattenimento che divenne noto come il musical di Broadway. Fortemente influenzata dagli immigrati della città, produzioni come quelle di Edward Harrigan e George M. Cohan e altri hanno usato la musica per narrare i temi della speranza e ambizione. Tra i musical più di successo di tutti i tempi rappresentati a New York: Il Fantasma dell'Opera , Les Miserables , Cats e West Side Story .

La città ha 39 grandi teatri (con più di 500 posti ciascuno) e sono conosciuti collettivamente come "Broadway". [94]

Il Lincoln Center for the Performing Arts ospita 12 importanti istituzioni artistiche, tra cui due teatri dell'opera , il famoso " Metropolitan " e il " New York State Theater " nel quale si esibiscono la " New York City Opera " e il " New York City Ballet ", ospita inoltre l'" Avery Fisher Hall " in cui si esibisce la " New York Philharmonic Orchestra ", e ancora il "Jazz at Lincoln Center", il "Vivian Beaumont Theatre", la "Juilliard School" e l'"Alice Tully Hall".

Il Rockfeller Center ospita invece il Radio City Music Hall , che è il più famoso music-hall newyorchese, dove si sono esibiti anche tanti cantanti e gruppi italiani. A Central Park si svolgono infine spettacoli estivi di prosa e musica gratuiti.

Media

Il Rockfeller Center , sede della NBC

New York è un importante centro per la televisione , la pubblicità , l'editoria musicale, per il giornalismo per l' editoria , inoltre è il grande mercato dei media in Nord America (seguita da Los Angeles , Chicago e Toronto ). [95] Alcuni dei mezzi di comunicazione della città includono la Time Warner , laThomson Reuters Corporation , l' Associated Press , la News Corporation , la The New York Times Company , l' NBCUniversal , la Hearst Corporation e la Viacom . Sette delle otto maggiori reti pubblicitarie mondiali hanno la loro sede in città. [96] Due dei " Big Four " delle case discografiche sono localizzate a New York: la Sony Music Entertainment e la Warner Music Group . L' Universal Music Group e la EMI hanno anche uffici importanti a New York. Un terzo di tutti i film indipendenti americani vengono prodotti qui. [97]

Più di 200 quotidiani e 350 riviste hanno un proprio ufficio in città [97] e il settore dà lavoro a circa 25.000 persone. [98] Due dei tre quotidiani a diffusione nazionale negli Stati Uniti sono di New York: il Wall Street Journal e il New York Times , che ha vinto il maggior numero di premi Pulitzer per il giornalismo. I principali giornali scandalistici della città sono: il New York Daily News , fondato nel 1919 da Joseph Medill Patterson [99] e il The New York Post , fondato nel 1801 da Alexander Hamilton . La città ha anche una stampa etnica completa, con 270 giornali e riviste pubblicate in più di 40 lingue. [100] El Diario La Prensa è il più grande quotidiano di New York in lingua spagnola e il più antico della nazione. [101] Il New York Amsterdam News , pubblicato ad Harlem, è un importante giornale afro-americano. Il Village Voice è il più grande giornale alternativo.

Anche l'industria televisiva si è sviluppata a New York fornendo un importante ruolo nell'economia cittadina. Quattro importanti reti televisive hanno sede in città: ABC , CBS , Fox e NBC . Molti canali via cavo hanno qui sede come MTV , Fox News , HBO e Comedy Central . Nel 2005, ci sono stati più di 100 spettacoli televisivi registrati a New York. [102] La città di New York, per mezzo della società NYC Media Group , gestisce un servizio pubblico di trasmissione, NYCTV , [103] che ha prodotto diversi spettacoli vincitori di un Grammy Award , che coprono la musica e la cultura dei quartieri della città e notizie sulla amministrazione locale.

New York è anche un importante centro per i media non commerciali. Il più antico canale televisivo ad accesso pubblico negli Stati Uniti è Manhattan Neighborhood Network , fondato nel 1971. [104] WNET è la principale emittente televisiva pubblica della città e una fonte primaria per il National Public Broadcasting Service (PBS). WNYC è una stazione radio pubblica, fino al 1997 di proprietà comunale, possiede il più vasto pubblico radiofonico negli Stati Uniti. [105]

Suddivisioni amministrative

I cinque Borough

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Distretti di New York .
I cinque distretti di New York:

     1. Manhattan

     2. Brooklyn

     3. Queens

     4. The Bronx

     5. Staten Island

I cinque distretti di New York
Giurisdizione Popolazione PIL Area calpestabile Densità
Distretto Contea Stimata
(2017) [106]
miliardi
(US$) [107]
pro capite
(US$)
miglia
quadrate
km
quadrati
persone /
mi q.
persone /
km q.
Bronx
1 471 160 28,787 19 570 42,10 109,04 34 653 13 231
Kings
2 648 771 63,303 23 900 70,82 183,42 37 137 14 649
New York
1 664 727 629,682 378 250 22,83 59,13 72 033 27 826
Queens
2 358 582 73,842 31,310 108,53 281,09 21 460 8 354
Richmond
479 458 11,249 23 460 58,37 151,18 8 112 3 132
8 622 698 806,863 93 574 302,64 783,83 28 188 10 947
19 849 399 1 547,116 78 354 47 214 122 284 416,4 159
Fonte: [108] consulta le voci che riguardano il singolo distretto .
Note
  1. ^ Aldo Gabrielli (a cura di), Come parlare e scrivere meglio , Milano, Selezione dal Reader's Digest, 1974, p. 311.
  2. ^ Bruno Migliorini et al. ,Scheda sul lemma "nuovaiorchese" , in Dizionario d'ortografia e di pronunzia , Rai Eri, 2007, ISBN 978-88-397-1478-7 .
  3. ^ Voce newyorchese , su grandidizionari.it , Grande Dizionario Italiano. URL consultato il 19 aprile 2014 ( archiviato il 19 aprile 2014) .
  4. ^ ( EN ) American FactFinder - New York , su factfinder2.census.gov . Esclusi i 430 km² di acque territoriali.
  5. ^ Bilancio demografico 2014, dati NYC Planning , su nyc.gov . URL consultato il 6 maggio 2015 .
  6. ^ Luciano Canepari , New York , in Il DiPI – Dizionario di pronuncia italiana , Zanichelli, 2009, ISBN 978-88-08-10511-0 .
  7. ^ Qui Nuova York - Speciale Ruggero Orlando , su wr6.rai.it . URL consultato il 30 dicembre 2020 ( archiviato il 27 marzo 2019) .
  8. ^ Perché New York è chiamata “la grande mela”? , su Sapere.it . URL consultato il 25 giugno 2015 ( archiviato il 26 giugno 2015) .
  9. ^ Perchè New York si chiama la “Grande Mela”? Ecco il significato , in New York Facile , 31 dicembre 2014. URL consultato il 29 novembre 2017 ( archiviato il 1º dicembre 2017) .
  10. ^ Survey del 1º luglio 2008 .
  11. ^ Mayor's Office for International Affairs , su web.archive.org , 16 giugno 2015. URL consultato l'8 agosto 2020 (archiviato dall' url originale il 16 giugno 2015) .
  12. ^ Strasbourg the European Capital , su ot-strasbourg.com (archiviato dall' url originale l'11 dicembre 2019) .
  13. ^ Thelma Wills. Black and white Manhattan: The history of racial formation in colonial New York Archiviato il 22 luglio 2011 in Internet Archive .. Oxford University Press, New York, 2004. ISBN 0-19-516537-3 .
  14. ^ Rebecca B. Rankin. New York: the World's Capital City, Its Development and Contributions to Progress. Harper, 1948.
  15. ^ a b ( EN ) Storia di New York , in CelebrateBoston . URL consultato il 20 aprile 2012 ( archiviato il 6 giugno 2012) .
  16. ^ Eric Homberger. The Historical Atlas of New York City: A Visual Celebration of 400 Years of New York City's History . Owl Books, 2005. ISBN 0-8050-7842-8
  17. ^ "Gotham Center for New York City History" Archiviato il 29 dicembre 2008 su swap.stanford.edu URL di servizio di archiviazione sconosciuto . Timeline 1700-1800
  18. ^ usnews.com: The People's Vote: President George Washington's First Inaugural Speech (1789) Archiviato il 25 settembre 2008 in Internet Archive ..
  19. ^ Adrian Cook. The Armies of the Streets: The New York City Draft Riots of 1863 . 1974.
  20. ^ ( EN ) NYC 100 - Photos , su nyc.gov . URL consultato il 6 maggio 2010 ( archiviato l'11 ottobre 2007) .
  21. ^ City Mayors: The world's largest cities (1 to 100) , su citymayors.com . URL consultato il 6 maggio 2010 ( archiviato il 19 aprile 2010) .
  22. ^ Study for Woolworth Building, New York , su World Digital Library , 10 dicembre 1910. URL consultato il 25 luglio 2013 ( archiviato il 26 luglio 2013) .
  23. ^ ( EN ) Popolazione di New York secondo i dati del censimento 2010 [ collegamento interrotto ] , su census.gov .
  24. ^ Superstorm Sandy causes at least 9 US deaths as it slams East Coast , su news.blogs.cnn.com . URL consultato il 16 novembre 2012 ( archiviato il 20 gennaio 2013) . CNN
  25. ^ ( EN ) American FactFinder - New York , su factfinder2.census.gov . URL consultato il 25 aprile 2012 ( archiviato il 22 febbraio 2021) .
  26. ^ UTET, Grande Dizionario Enciclopedico, volume XIV, New York , Torino, 1989, ISBN 88-02-04305-1 .
  27. ^ Mappa mondiale dei climi ( GIF ) [ collegamento interrotto ] , su squ1.org .
  28. ^ a b ( EN ) Medie climatiche di New York - Central Park , su worldclimate.com . URL consultato il 25 giugno 2008 ( archiviato il 1º luglio 2008) .
  29. ^ ( EN ) Estremi termici USA , su mherrera.org . URL consultato il 25 giugno 2008 ( archiviato il 23 aprile 2009) .
  30. ^ ( EN ) Medie nivometriche degli USA , su lwf.ncdc.noaa.gov (archiviato dall' url originale il 19 febbraio 2002) .
  31. ^ As One World Trade Center soars, so do its costs , su bottomline.msnbc.msn.com , © 2012 msnbc.com. URL consultato il 1º febbraio 2012 (archiviato dall' url originale il 1º febbraio 2012) .
  32. ^ Emporis Skyline Ranking , su emporis.com , © 2000–2011 Emporis Corporation. All rights reserved. URL consultato il 23 ottobre 2011 ( archiviato il 4 marzo 2012) .
  33. ^ Emporis Skyline Ranking , su emporis.com , © 2000–2011 Emporis Corporation. All rights reserved. URL consultato il 23 ottobre 2011 ( archiviato il 4 giugno 2011) .
  34. ^ Fischler, Raphael, The Metropolitan Dimension of Early Zoning: Revisiting the 1916 New York City Ordinance , in Journal of the American Planning Association , vol. 64, n. 2, 1998.
  35. ^ Favorites! 100 Experts Pick Their top 10 New York Towers , su skyscraper.org , The Skyscraper Museum, 22 gennaio 2006. URL consultato il 1º settembre 2008 ( archiviato il 27 ottobre 2012) .
  36. ^ Plunz, Richard A., Chapters 3 [Rich and Poor] & 4 [Beyond the Tenement] , in History of Housing in New York City: Dwelling Type and Change in the American Metropolis , Columbia University Press, 1990, ISBN 0-231-06297-4 .
  37. ^ If You're Thinking of Living In/Riverdale, the Bronx; A Community Jealous of Its Open Space , in The New York Times , 1º marzo 1998. URL consultato il 10 febbraio 2012 ( archiviato il 31 gennaio 2013) .
  38. ^ New York Metro: 6 Affordable Neighborhoods , su nymag.com . URL consultato il 10 febbraio 2012 ( archiviato il 4 febbraio 2012) .
  39. ^ If You're Thinking of Living In/Douglaston, Queens; Timeless City Area, With a Country Feel , in The New York Times , 8 febbraio 2004. URL consultato il 10 febbraio 2012 ( archiviato il 31 gennaio 2013) .
  40. ^ Lankevich (1998), pp. 82–83; Wilson, Rufus Rockwell, New York: Old & New: Its Story, Streets, and Landmarks , JB Lippincott, 1902, p. 354.
  41. ^ Elliot, Debbie, Wondering About Water Towers , su npr.org , National Public Radio, 2 dicembre 2006. URL consultato il 1º settembre 2008 ( archiviato il 3 maggio 2007) .
  42. ^ NYC council, 2010 Primary Land Use: Each Borough's Lot Area by Land Use Type ( PDF ), su nyc.gov . URL consultato il 18 giugno 2012 (archiviato dall' url originale il 28 settembre 2012) .
  43. ^ NYC council, Central Park , su nycgovparks.org . URL consultato il 18 giugno 2012 ( archiviato il 18 luglio 2014) .
  44. ^ JERÉ LONGMAN, Along the 26.2 Miles, No Hordes or Cheers, Just Odd Tranquillity , su nytimes.com . URL consultato l'11 agosto 2012 ( archiviato il 18 luglio 2014) .
  45. ^ NYC council, Bryant Park , su nycgovparks.org . URL consultato il 18 giugno 2012 ( archiviato il 24 maggio 2012) .
  46. ^ NYC council, Battery Park , su nycgovparks.org . URL consultato il 18 giugno 2012 ( archiviato il 17 giugno 2012) .
  47. ^ NYC council, Washington Square Park , su nycgovparks.org . URL consultato il 18 giugno 2012 ( archiviato il 14 giugno 2012) .
  48. ^ NYC council, Pelham Bay Park , su nycgovparks.org . URL consultato il 18 giugno 2012 ( archiviato il 17 giugno 2012) .
  49. ^ NYC council, The Greenbelt , su nycgovparks.org . URL consultato il 18 giugno 2012 ( archiviato il 16 giugno 2012) .
  50. ^ US Bureau of the Census(1900-present) Link
  51. ^ Population history of New York City By Ira Rosenwaike(p.3 1656, through 1990)
  52. ^ http://www.demographia.com/db-nyc4.htm City of New York: Population History- Highly Urbanized Boroughs(1790-2000)
  53. ^ New York (city), New York , su State & County QuickFacts ,US Census Bureau (archiviato dall' url originale il 20 luglio 2014) .
  54. ^ a b c Race and Hispanic Origin for Selected Cities and Other Places: Earliest Census to 1990 , su census.gov , US Census Bureau. URL consultato il 3 maggio 2019 (archiviato dall' url originale il 6 agosto 2012) .
  55. ^ articolo su emigrazione: Nel 1927, nella sola città di New York, vivevano 1.070.355 nostri connazionali , su digilander.libero.it . URL consultato il 16 giugno 2015 ( archiviato il 19 giugno 2015) .
  56. ^ Copia archiviata , su karryon.com.au . URL consultato il 30 maggio 2019 ( archiviato il 23 maggio 2019) .
  57. ^ Copia archiviata , su newyork.cbslocal.com . URL consultato il 30 maggio 2019 ( archiviato il 30 maggio 2019) .
  58. ^ Copia archiviata , su news.com.au . URL consultato il 30 maggio 2019 ( archiviato il 17 aprile 2019) .
  59. ^ Copia archiviata , su traveller.com.au . URL consultato il 31 maggio 2019 ( archiviato il 31 maggio 2019) .
  60. ^ Copia archiviata , su gothamist.com . URL consultato il 1º giugno 2019 (archiviato dall' url originale il 4 marzo 2016) .
  61. ^ Copia archiviata , su eater.com . URL consultato il 1º giugno 2019 ( archiviato il 1º giugno 2019) .
  62. ^ Popolazione , su nytimes.com . URL consultato il 3 maggio 2019 ( archiviato il 24 agosto 2017) .
  63. ^ New York City Population Barely Grew in Last Decade, Census Finds - NYTimes.com , su nytimes.com . URL consultato il 3 maggio 2019 ( archiviato il 24 agosto 2017) .
  64. ^ CENSUS , su factfinder.census.gov . URL consultato l'11 luglio 2011 (archiviato dall' url originale il 10 febbraio 2020) .
  65. ^ Arthur Prager, "Worst-Case Scenario" Archiviato il 30 marzo 2013 in Internet Archive ., American Heritage , February/March 2006.
  66. ^ Don't Tell New York, But Crime Is Going Up , su lib.jjay.cuny.edu . URL consultato il 20 agosto 2011 ( archiviato l'11 agosto 2011) .
  67. ^ ( EN ) Patrick A. Langan, Ph.D. e Matthew R. Durose, The Remarkable Drop in Crime in New York City ( PDF ), su istat.it , Bureau of Justice Statistics - US Department of Justice, 21 ottobre 2004. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall' url originale il 12 dicembre 2015) .
  68. ^ Fewer Killings in 2007, but Still Felt in City's Streets Archiviato il 27 marzo 2019 in Internet Archive ., The New York Times , January 1, 2008. Retrieved 2009-06-21.
  69. ^ " The Color of Murder and Gun Violence in New York Archiviato l'8 ottobre 2012 in Internet Archive .". The Washington Post. November 10, 2010
  70. ^ " Livingstone to follow methods of the NYPD Archiviato il 2 maggio 2019 in Internet Archive .". Telegraph. January 17, 2001.
  71. ^ " Staying a beat ahead of crime Archiviato il 4 novembre 2012 in Internet Archive .". Theage.com.au. November 5, 2002.
  72. ^ Johnson, Bruce D., Andrew Golub, Eloise Dunlap, The Rise and Decline of Hard Drugs, Drug Markets, and Violence in Inner-City New York , in Blumstein, Alfred, Joel Wallman (a cura di), The Crime Drop in America , Cambridge University Press, 2006, ISBN 0-521-86279-5 . ; Karmen, Andrew,New York Murder Mystery: The True Story Behind the Crime Crash of the 1990s , NYU Press, 2000, ISBN 0-8147-4717-5 .
  73. ^ Lardner, James, and Thomas Reppetto, NYPD: A City and Its Police , Owl Books, 2000, pp. 18–21, ISBN 0-8050-5578-9 .
  74. ^ " Youth Gangs Archiviato il 16 maggio 2012 in Internet Archive .". Gotham Gazette . March 5, 2001.
  75. ^ "19th century AD". Archiviato il 24 maggio 2012 in Archive.is . Adolescence , Summer, 1995 by Ruskin Teeter.
  76. ^ ( EN ) Betsy Gotbaum, Old Problem, New Eyes: Youth Insights on Gangs in New York City ( PDF ), su pubadvocate.nyc.gov , Office of the New York City Public Advocate, novembre 2007. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall' url originale il 17 settembre 2008) .
  77. ^ Consulate General of Iceland New York Culture , su iceland.is , Consulate General of Iceland New York. URL consultato il 27 giugno 2011 (archiviato dall' url originale il 5 febbraio 2013) .
  78. ^ Consulate of Latvia in New York , su latvia-newyork.org , Consulate of Latvia. URL consultato il 9 febbraio 2012 (archiviato dall' url originale l'8 febbraio 2013) .
  79. ^ New York, Culture Capital of the World, 1940–1965 / edited by Leonard Wallock ; essays by Dore Ashton ... [et al.] , su catalogue.nla.gov.au , NATIONAL LIBRARY OF AUSTRALIA. URL consultato l'8 giugno 2011 ( archiviato il 13 gennaio 2013) .
  80. ^ Speeches: Tom Christopher Exhibit Opening , su frankfurt.usconsulate.gov , Consulate General of the United States: Frankfurt, Germany, 9 maggio 2007. URL consultato il 1º settembre 2008 (archiviato dall' url originale il 23 luglio 2007) .
  81. ^ HARLEM IN THE JAZZ AGE , in New York Times , 8 febbraio 1987. URL consultato il 31 maggio 2012 ( archiviato il 6 ottobre 2012) .
  82. ^ ART; A 1920's Flowering That Didn't Disappear , in NY Times , 24 maggio 1998. URL consultato il 31 maggio 2012 ( archiviato il 6 ottobre 2012) .
  83. ^ Harlem Renaissance Music in the 1920s , su 1920s-fashion-and-music.com , http://www.1920s-fashion-and-music.com . URL consultato il 1º giugno 2012 ( archiviato il 13 ottobre 2012) .
  84. ^ Will Gentrification Spoil the Birthplace of Hip-Hop? - New York , in NY Times , 21 maggio 2007. URL consultato il 1º giugno 2012 ( archiviato il 3 maggio 2019) .
  85. ^ Harrington, Joe S. Sonic Cool: The Life & Death of Rock 'N' Roll . pp. 324–30. 2002. Hal-Leonard. Stati Uniti.
  86. ^ SURVIVAL OF THE STREETS , su vice.com , Vice. URL consultato il 1º giugno 2012 ( archiviato il 23 ottobre 2016) .
  87. ^ Institutional Research , su nyu.edu . URL consultato il 27 ottobre 2017 ( archiviato il 12 ottobre 2007) . .
  88. ^ ( EN ) sito ufficiale della CUNY Archiviato il 27 marzo 2007 in Internet Archive . (consultato il 19 agosto 2007)
  89. ^ America's Best Colleges 2007 Archiviato il 18 marzo 2008 in Internet Archive . (consultato il 19 agosto 2007)
  90. ^ Pierpont Morgan: Collector Archiviato il 1º luglio 2014 in Internet Archive ., History of the Morgan (TheMorgan.org)
  91. ^ Miriam Kreinin Souccar, NYC film industry second in nation , su crainsnewyork.com , 2012 Crain Communications Inc. URL consultato l'8 febbraio 2012 ( archiviato il 22 marzo 2010) .
  92. ^ AICP Staff & National Offices , su aicp.com , Association of Independent Commercial Producers. URL consultato l'8 febbraio 2012 ( archiviato il 7 febbraio 2012) .
  93. ^ a b Creative New York ( PDF ), su nycfuture.org , Center for an Urban Future, dicembre 2005. URL consultato il 1º settembre 2008 ( archiviato il 28 gennaio 2011) .
  94. ^ Welsh, Anne Marie, 2 plays + 9 nominations=good odds for locals , San Diego Union-Tribune, 6 giugno 2004. URL consultato il 1º settembre 2008 (archiviato dall' url originale il 5 ottobre 2008) .
  95. ^ Tampa Bay 12th Largest Media Market Now , su tampabay.org , Tampa Bay Partnership, 26 agosto 2006. URL consultato il 1º settembre 2008 (archiviato dall' url originale il 28 settembre 2008) .
  96. ^ Top 10 Consolidated Agency Networks: Ranked by 2006 Worldwide Network Revenue Archiviato il 16 dicembre 2008 in Internet Archive ., Advertising Age Agency Report 2007 Index (April 25, 2007). Retrieved 2007-06-08.
  97. ^ a b Request for Expressions of Interest ( PDF ), su govisland.com , The Governors Island Preservation & Education Corporation, 2005. URL consultato il 1º settembre 2008 (archiviato dall' url originale il 2 agosto 2008) .
  98. ^ Media and Entertainment , su nycedc.com , New York City Economic Development Corporation. URL consultato il 1º settembre 2008 (archiviato dall' url originale il 28 gennaio 2008) .
  99. ^ Encyclopædia Britannica:New York Daily Post New York Daily News | History, Ownership, & Facts | Britannica Archiviato il 30 aprile 2015 in Internet Archive .
  100. ^ ( EN ) Ethnic Press Booms In New York City , su editorandpublisher.com , Editor & Publisher, 10 luglio 2002. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall' url originale il 5 febbraio 2006) .
  101. ^ el Diario/La Prensa: The Nation's Oldest Spanish-Language Daily , su news.newamericamedia.org , New America Media, 27 luglio 2005. URL consultato il 1º settembre 2008 (archiviato dall' url originale il 22 maggio 2008) .
  102. ^ ( EN ) 2005 is banner year for production in New York , su nyc.gov , The City of New York Mayor's Office of Film, Theater and Broadcasting, 28 dicembre 2005 (archiviato dall' url originale il 26 maggio 2012) .
  103. ^ NYCTV Official Home Page NYC Media Redirection Archiviato il 20 settembre 2012 in Internet Archive .
  104. ^ ( EN ) Community Celebrates Public Access TV's 35th Anniversary , su mnn.org , MNN, 6 agosto 2006. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall' url originale il 4 settembre 2007) .
  105. ^ Top 30 Public Radio Subscribers: Spring 2006 Arbitron ( PDF ), su rrconline.org , Radio Research Consortium, 28 agosto 2006. URL consultato il 1º settembre 2008 (archiviato dall' url originale il 13 gennaio 2013) .
  106. ^ ( EN ) Current Population Estimates: NYC , su www1.nyc.gov , NYC.gov. URL consultato il 10 giugno 2017 .
  107. ^ ( EN ) GDP by County | US Bureau of Economic Analysis (BEA) , su www.bea.gov .
  108. ^ ( EN ) Riepilogo New York, NY; Contea del Bronx (Distretto del Bronx), NY; Contea di Kings (Distretto di Brooklyn), NY; Contea di New York (Distretto di Manhattan), NY; Contea del Queens (Distretto del Queens), NY; Contea di Richmond (Distretto di Staten Island), NY , Ufficio del censimento degli Stati Uniti d'America . URL consultato l'11 giugno 2018.


La città di New York è divisa amministrativamente in cinque borghi coincidenti, a fini giudiziari, con altrettante contee. Ogni borough si divide poi in numerosi quartieri, molti dei quali con una ben definita identità. Ecco la lista (i dati sulla popolazione sono aggiornati al luglio 2002):

  • Manhattan ( Contea di New York , 1.629.054 abitanti), è il centro culturale, amministrativo e degli affari. Manhattan è la zona più densamente popolata della città e ospita gran parte dei luoghi e degli edifici che la caratterizzano maggiormente. A Manhattan si trova, ad esempio, la maggior parte dei grattacieli newyorkesi. Da menzionare il celebre Central Park . A Manhattan è presente il quartiere di Harlem , l'unica zona con prevalenza afro-americana.
  • Bronx ( Contea del Bronx , 1.397.287 abitanti), è l'unico distretto a trovarsi quasi interamente sulla terraferma (fanno eccezione alcune isole minori). È delimitato a est dal Long Island Sound , a sud dall' East River ea ovest dall'estuario del fiume Hudson . Associato a immagini di povertà e violenza (che non corrispondono del tutto alla realtà dei fatti), è abitato per la maggior parte da immigrati dall' America latina e da loro discendenti, nonché da molti afro-americani. Non mancano, comunque, quartieri ad alto reddito, come Riverdale . Il Bronx è la culla della cultura hip hop e ospita lo stadio dei New York Yankees , lo Yankee Stadium .
  • Brooklyn ( Contea di Kings , 2.567.098 abitanti) è il distretto più popolato. Fino al 1898 era una città indipendente e ha conservato forti caratteri propri. Dispone di un distretto finanziario e di molte aree residenziali, anche storiche.
  • Queens ( Contea del Queens , 2.306.712 abitanti) è il distretto più esteso e la contea degli Stati Uniti più varia dal punto di vista etnico. Si affaccia a nord sul Long Island Sound . Prima di unirsi a New York, era composto da piccole città e villaggi, fondati dagli olandesi . Due dei maggiori aeroporti della città hanno sede a Queens: si tratta del LaGuardia e del John F. Kennedy International . Nel Queens era situato il leggendario Shea Stadium .
  • Staten Island ( Contea di Richmond , 491.730 abitanti) è un distretto dal carattere residenziale. Questo distretto è notabile per avere la popolazione più grande delle persone italoamericane nella città dopo un periodo di migrazione da Brooklyn e Manhattan (i distretti noti per le popolazioni storiche di italiani).

In ciascun distretto viene eletto un presidente, che però oggi non ha più grandi poteri esecutivi, quasi tutti trasferiti al sindaco di New York da una sentenza giudiziaria della fine XX secolo che dichiarò incostituzionale, per violazione del principio di uguaglianza dei cittadini, il precedente assetto che dava ugual peso nell'amministrazione cittadina ad ogni borgo tramite la soppressa Giunta degli estimati della città di New York , creata nel 1898 per rispettare l'autonomia dei borghi come ex comuni indipendenti.

Economia

La borsa di New York ( New York Stock Exchange ) a Wall Street

Insieme a Londra e Tokyo , New York è considerata una delle città guida dell'economia mondiale. [1] Da sola produce un prodotto interno lordo di 1300 miliardi di dollari, il più alto tra le grandi città degli Stati Uniti. [2] [3]

Banche , attività finanziarie, assicurazioni , società di revisione contabile, agenzie immobiliari e studi legali sono i principali pilastri dell'economia cittadina. I mercati borsistici cittadini ( New York Stock Exchange detto " Wall Street " dal nome della via in cui ha sede, il NASDAQ , l' American Stock Exchange , il New York Mercantile Exchange e la New York Board of Trade ), ne fanno indubbiamente la più importante piazza borsistica del mondo. Molte delle maggiori banche d'affari mondiali hanno sede in città (ad es. Citigroup , Goldman Sachs , JP Morgan Chase , Merrill Lynch ).

Il nome della strada dove ha sede la Borsa, Wall Street ("strada del muro"), risale alla colonizzazione, quando gli olandesi , per difendersi dagli attacchi dei nativi americani, eressero un muro in prossimità della strada.

Principali società
a New York nel 2010

(ordinate per fatturato)
con la posizione a New York e negli USA
NYC corporation USA
1 JP Morgan Chase & Co. 13
2 Citigroup 14
3 Verizon Communications 16
4 American International Group 17
5 Pfizer 31
6 MetLife 46
7 INTL FCStone 51
8 Goldman Sachs 54
9 Morgan Stanley 63
10 New York Life Insurance 71
11 Hess 79
12 News Corporation 83
In verde le società finanziarie
Fonte : Fortune 500 [4]

Aveva la sua sede nel World Financial Center anche la società finanziaria Lehman Brothers , andata in bancarotta il 15 settembre 2008 durante la crisi economica mondiale denominata " Crisi dei subprime ".

Hanno sede a New York anche numerose multinazionali operanti in tutti i settori produttivi. Oltre ad essere la città che ospita il maggior numero di corporations della lista Fortune 500 , il numero di aziende estere che operano a New York non ha eguali negli Stati Uniti.

L' industria manifatturiera occupa una notevole percentuale della popolazione attiva, ma il suo ruolo è declinante. I settori principali sono la chimica, la metallurgia, l'abbigliamento, l'alimentare ed i mobili.

Anche il porto di New York , un tempo il più importante del mondo, ha subito un netto declino, sebbene le banchine (negli ultimi decenni per la maggior parte spostate da Brooklyn al New Jersey ) conoscano un certo traffico e siano al quindicesimo posto nel mondo come movimento merci.

Un ruolo economico importante è svolto anche dall'industria culturale: hanno sede a New York studi televisivi (ABC, CBS, NBC) e cinematografici (per quanto in misura decisamente inferiore rispetto a Los Angeles ), oltre a numerosi gruppi editoriali (ad es. McGraw-Hill, The New York Times Company, Time Warner ).

I settori "creativi" ( design , studi d' architettura , moda ) come quelli legati all'alta tecnologia ed alla ricerca (soprattutto medica) costituiscono un altro settore in rapida crescita.

Turismo

Times Square , uno dei luoghi più visitati dai turisti [5] [6]

Il turismo è uno dei settori più importanti della città di New York, con più di 55 milioni di turisti tra nazionali e internazionali in visita ogni anno, negli ultimi cinque anni. [7]

Le principali destinazioni sono l' Empire State Building , la Statua della Libertà , Ellis Island , i teatri di Broadway , musei come il Metropolitan Museum of Art , spazi verdi come Central Park , il Rockefeller Center , Times Square , la Chinatown di Manhattan; lo shopping di lusso lungo la Quinta Strada e la Madison Avenue ed eventi come la parata di Halloween nel Greenwich Village e la parata di San Patrizio . Alcune attività stagionali, come il pattinaggio su ghiaccio a Central Park in inverno, il Tribeca Film Festival , sono ulteriori eventi che attirano persone in città.

Nel 2010, New York ha ricevuto quasi 49 milioni di turisti, [8] [9] record successivamente superato nel 2011 con 50 milioni di visitatori. [10] [11]

Infrastrutture e trasporti

Ciclisti partecipanti alla Five Boro Bike Tour sulla griglia di partenza
L'ingresso della Penn Station

Trasporto privato: auto, biciclette e bici-taxi

New York ei suoi distretti sono legati da una fitta rete di superstrade e parkways . Poiché queste strade servono milioni di residenti e pendolari è abbastanza comune agli automobilisti di essere bloccati in ingorghi stradali per ore, specialmente nelle ore di punta.

Inoltre è stimato che circa 200 000 persone si muovano a New York tramite bici-taxi e biciclette. New York infatti dispone di più di 680 km di piste ciclabili, dislocate maggiormente nei ponti dell'East River e nella Manhattan Waterfront Greenway .

Infine proprio per pubblicizzare l'uso di mezzi ecologici, a New York si tiene il Five Boro Bike Tour con un percorso di 68 km attraverso i distretti della città.

A differenza di gran parte delle aree urbane statunitensi, la maggior parte degli abitanti di New York utilizza i mezzi pubblici anziché le automobili private; ciò è dovuto sia alla presenza di una buona ed efficiente rete di trasporto pubblico, sia grazie a disincentivi all'uso del mezzo privato, come gli elevati costi dei pedaggi e dei parcheggi e (come già accennato) il notevole traffico, soprattutto nelle ore di punta.

Celebri sono sicuramente i taxi di colore giallo, disponibili a tutte le ore del giorno e della notte. I prezzi di una corsa in taxi non sono particolarmente elevati.

Le principali stazioni ferroviarie di New York sono Grand Central Terminal e la Penn Station .

La Grand Central Terminal , vista notturna

Aeroporti

New York dispone di tre importanti aeroporti : l' Aeroporto Internazionale John F. Kennedy (JFK), il principale scalo aeroportuale di New York, situato a Jamaica (nel Queens) ea 25 km da Manhattan; il Newark Liberty International Airport (EWR), nello stato del New Jersey ; e il Fiorello LaGuardia Airport (LGA), situato invece a Jackson Heights (nel Queens), usato quasi esclusivamente per voli nazionali.

Anche Newark Liberty ha un sistema Airtrain che si collega alla stazione "Newark Airport" del treno (linee New Jersey Transit ). Da lì si raggiunge Penn Station a Manhattan in circa 30 minuti.

Diverse linee di autobus e bus-navetta, infine, collegano i vari aeroporti a Midtown .

Altri aeroporti nella zona di New York sono l' Aeroporto di New York-Stewart (a 97 km) e l' Aeroporto di Long Island-MacArthur (a 11 kilometri a nordest dalla città di Islip).

Mobilità urbana

Il Ponte di Brooklyn , di notte

Il sistema di trasporto locale è basato principalmente sulla metropolitana ( subway ), il mezzo più rapido per spostarsi in città. La rete, che è molto estesa ( 1142 km [ si tratta di rete o di rotaie in totale? ] e 472 stazioni), è caratterizzata dalla presenza sia di treni locali (fermano in tutte le stazioni), che treni espressi (fermano solo nelle stazioni principali).

Grazie ad una rete di ferrovie e di autobus locali, poi, è possibile raggiungere diverse località, da Long Island al New Jersey al Connecticut e alla parte continentale dello Stato di New York. Queste linee sono gestite da diverse società, tra cui le più importanti sono:

  • l' MTA ( Metropolitan Transportation Authority ), che fa capo principalmente alla città di New York e gestisce la metropolitana, la ( Staten Island Railway ) (anch'essa attiva 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana), gli autobus urbani ei treni verso Long Island ( Long Island Rail Road ) e verso Nord ( Metro-North Railroad ) ;
  • la Port Authority of New York and New Jersey , sotto il controllo congiunto degli stati di New York e New Jersey, che gestisce il PATH ( Port Authority Trans Hudson ), la metropolitana extracittadina che collega Manhattan al New Jersey 24 ore ogni giorno, e diverse linee di autobus che convergono al Port Authority Bus Terminal , vicino a Times Square ;
  • la New Jersey Transit , società dello stato del New Jersey, che gestisce le linee ferroviarie che dal New Jersey terminano a Penn Station ( New Jersey Transit Rail ), oltre che a molte linee di autobus.

Metropolitana

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Metropolitana di New York .
Un convoglio della metropolitana di New York

Il primo convoglio circolò il 27 ottobre 1904 , conta più di 1142 km di rotaie [ senza fonte ] , 25 linee, 472 stazioni e 6450 carrozze.

I convogli possono andare uptown , cioè verso nord, o downtown , cioè verso sud. Esistono due tipi di treno, i local , che si fermano ad ogni stazione e gli express che si fermano solo nelle stazioni più importanti. Alcuni treni operano come "local" in alcuni distretti e come "express" in altri (ad esempio il servizio F è local a Brooklyn e Manhattan, express nel Queens).

La metropolitana funziona 24 ore su 24, e le linee sono contraddistinte da lettere o numeri. Ad ogni fermata si possono trovare gratuitamente le cartine, che sono sorprendentemente di facile lettura, grazie ai colori con cui vengono differenziate tutte le linee. Le fermate locali vengono indicate con un cerchio nero, le fermate express con un cerchio bianco.

Sei milioni di persone usano la metropolitana ogni giorno, e le modifiche al percorso a causa di riparazioni sono molto frequenti [ senza fonte ] .

Autobus

Un bus del MTA a New York

I percorsi degli autobus seguono le streets da est a ovest, e le avenues da nord a sud.

Per molti newyorkesi l'autobus non rientra tra le opportunità di trasporto, in quanto viene considerato un mezzo lento e inaffidabile, il cui unico scopo sia trasportare gli anziani. [ senza fonte ]

In servizio 24 ore su 24, le fermate si trovano a intervalli di pochi isolati. Per le corse suburbane, si parte dal Port Authority Bus Terminal. Gli autobus indicati da una M vicino al numero, indicano che viaggia solo a Manhattan, B per Brooklyn, Q per Queens, Bx per Bronx e S per Staten Island. Ci sono tre tipi di autobus: regular, che fermano ogni 2/3 isolati a intervalli di 5/10 minuti; limited stop, che si fermano a un quarto delle fermate dei regular; express, che costano di più, ma fanno poche fermate.

Le fermate sono indicate da linee gialle sul cordolo del marciapiede e da cartelli rossi e bianchi, ma dopo la mezzanotte si può chiedere al conducente di scendere in qualsiasi punto. Tutti gli autobus sono equipaggiati con elevatore per le carrozzine.

Traghetti e trasporti navali

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Staten Island Ferry .
Un Traghetto della Staten Island Ferry che collega Lower Manhattan a Staten Island

Il sistema dei trasporti terrestri, è poi integrato da una serie di molto economici traghetti ( ferries ), che collegano soprattutto Manhattan verso ovest allo stato del New Jersey (attraversando il fiume Hudson ) e verso sud a Staten Island (traghetto gratuito, in servizio 24 ore al giorno, che fornisce una buona vista della Statua della Libertà e di Ellis Island ).

Taxi

Un nuovo taxi ibrido

A Manhattan esistono i medallion cab , riconoscibili dalla carrozzeria gialla e dalla licenza. Solitamente, questi taxi hanno un cartellone pubblicitario sopra l'abitacolo. I taxi sono molto economici ma spesso erano altrettanto antiquati; è stata quindi avviata una politica di ammodernamento che, pur incontrando alcune difficoltà, ha reso New York la città nord-americana con il maggior numero di taxi a basso impatto ambientale, oltre 3000. [12]

Amministrazione

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Sindaci di New York .

La città viene amministrata secondo uno statuto stabilito dall'assemblea legislativa dello Stato di New York . Per quanto soggetta allo Stato, la città gode di un elevato grado di autonomia legislativa ed esecutiva. Come in gran parte degli Stati Uniti, il governo cittadino si articola in un ramo esecutivo, uno legislativo ed uno giudiziario.

Il potere esecutivo è affidato al sindaco , che viene scelto tramite un voto popolare diretto. Il sindaco attuale, il democratico Bill De Blasio, si è insediato il 1º gennaio 2014 a seguito della vittoria delle elezioni del 6 novembre 2013; fra i tratti caratterizzanti del suo programma, vi è l'innalzamento delle tasse ai residenti ricchi allo scopo di finanziare gli asili nido e il salario minimo. De Blasio è stato eletto sindaco con oltre il 73% delle preferenze, vent'anni dopo l'ultimo sindaco democratico della città, David Dinkins . [13] È il quarto sindaco italo-americano di New York dopo Fiorello La Guardia (1934–45), Vincent Impellitteri (1950–53) e Rudolph Giuliani (1994–2001). [14]

Il precedente sindaco era Michael Bloomberg , un ex democratico e un ex repubblicano poi diventato indipendente, la prima volta nel 2001 , poi nel 2005 con il 59% dei voti e infine nel 2009 con un margine del 20% sull'avversario democratico Fernando Ferrer . Durante il primo mandato Bloomberg ha preso il controllo del sistema educativo cittadino dallo Stato, ha condotto un'aggressiva politica di sanità pubblica, soprattutto ha contribuito a far ripartire l'economia cittadina dopo l' 11 settembre . Durante il suo secondo mandato ha attuato una politica restrittiva sulle armi da fuoco e la riforma scolastica.

Il potere legislativo è esercitato da un Consiglio cittadino di 51 membri, ciascuno dei quali rappresenta un distretto elettorale di circa 160.000 persone. Sia il sindaco che il consiglio restano in carica 4 anni: le ultime elezioni si sono tenute nel 2013 .

Dal punto di vista giudiziario , poiché New York si estende su 5 diverse contee (corrispondenti alle 5 circoscrizioni o boroughs ), essa è leggermente anomala rispetto al resto degli Stati Uniti: la giustizia penale, infatti, viene esercitata dalle Corti delle singole contee, mentre la giustizia civile viene esercitata da un'unica Corte; inoltre alcuni giudici vengono nominati dal sindaco per periodi di 10 anni, anziché essere eletti.

I dipartimenti più noti dell'amministrazione cittadina sono quello della polizia ei vigili del fuoco .

La città è tradizionalmente controllata dal Partito Democratico . I Democratici controllano la maggioranza degli uffici elettivi e l'87% degli elettori si registrano come Democratici.

La New York City Hall è la sede del governo cittadino e luogo di riunione del Consiglio. L'ufficio del sindaco si trova, assieme a circa altre tredici agenzie comunali, nel vicino Manhattan Municipal Building , uno degli edifici amministrativi più grandi del mondo. Praticamente tutti coloro che rivestono cariche nello Stato di New York, compreso il Governatore e il Procuratore Generale, hanno uffici a Manhattan e lo stesso si può dire per entrambi i senatori degli Stati Uniti eletti nello Stato. Essendo sede delle Nazioni Unite , New York ospita anche il corpo consolare più ampio tra tutte le città del pianeta.

Poiché lo Stato di New York, soprattutto grazie all'elettorato di New York, assegna ampie maggioranze ai Democratici nelle elezioni nazionali, molti osservatori ritengono che la città conti poco nelle elezioni presidenziali. Essa, comunque, è la più importante fonte di finanziamenti alla politica di tutti gli Stati Uniti. Dei cinque codici d'avviamento postale più generosi nei contributi, quattro sono a Manhattan. Il più generoso in assoluto è il 10021, nell' Upper East Side e, nella campagna presidenziale del 2000 , è stato il principale finanziatore sia per George W. Bush sia per Al Gore .

Gemellaggio

New York è la sister city di 12 città [15] :

Nel 2006 il Sister City Program cittadino è stato riformato e rinominato New York City Global Partners . Allo stesso tempo è stato ulteriormente ampliato il raggio d'azione internazionale, con l'entrata nel progetto da parte di molte altre città mondiali.

Sport

La Maratona di New York è una delle più grandi maratone del mondo
La Maratona di New York è una delle più grandi maratone del mondo
 
L'US Open, si svolge ogni anno a Flushing Meadows, Queens
L' US Open , si svolge ogni anno a Flushing Meadows , Queens
 
Il Citi Field è sede dei New York Mets dal 2009
Il Citi Field è sede dei New York Mets dal 2009

New York è sede della National Football League , [17] della Major League Baseball , [18] della National Basketball Association , [19] , della National Hockey League [20] e della Major League Soccer . Quattro dei dieci stadi più costosi mai costruiti in tutto il mondo (il Madison Square Garden , il nuovo Yankee Stadium , il MetLife Stadium e il Citi Field ) si trovano nella zona metropolitana di New York. [21]

New York è stata descritta come la "capitale del baseball". [22] Le squadre cittadine hanno vinto 35 World Series . Inoltre, la città, è una delle quattro aree metropolitane (insieme a Los Angeles , Chicago , Washington e San Francisco Bay Area ) ad avere due squadre professionistiche di baseball in MLB .

Le due principali squadre di baseball della città sono i New York Mets [23] ei New York Yankees , [24] che gareggiano in sei partite di ogni stagione regolare, una serie che ha preso il nome di "serie metropolitana". Gli Yankees hanno vinto per ben 27 volte le World Series , [25] mentre i Mets le hanno vinte per 2 volte. [26] La città, un tempo, era anche sede dei Brooklyn Dodgers (poi diventati i Los Angeles Dodgers ), che hanno vinto le World Series una volta, [27] ei New York Giants (poi trasferitisi a San Francisco ), che le hanno vinte per cinque volte. Entrambe le squadre si sono trasferite in California nel 1958. [28] Vi sono anche due piccole squadre del campionato di baseball della città, i Brooklyn Cyclones [29] e gli Staten Island Yankees . [30]

La città è rappresentata nella National Football League dai New York Giants (4 Super Bowl ) e dai New York Jets (1 Super Bowl ), anche se entrambe le squadre giocano le partite casalinghe allo stadio MetLife nella vicina East Rutherford , New Jersey, [31] che ha ospitato il Super Bowl nel 2014. [32]

I New York Rangers (4 Stanley Cup ) ed i New York Islanders (4 Stanley Cup ) rappresentano la città nella National Hockey League . [33] All'interno dell'area metropolitana ci sono i New Jersey Devils (3 Stanley Cup ), che giocano nella vicina Newark [34] .

La città ha due squadre di basket che partecipano alla National Basketball Association , i New York Knicks (2 titoli NBA ) ei Brooklyn Nets , mentre le New York Liberty giocano nel campionato femminile, la WNBA . Il primo campionato di college basket a livello nazionale, il National Invitation Tournament , si tenne a New York nel 1938 (un anno prima della nascita del torneo NCAA ) e le finali vengono giocate al Madison Square Garden . [35]

Nel calcio , New York è rappresenta nella Major League Soccer dalla franchigia dei New York City FC , dai New York Red Bulls e nella NASL dai New York Cosmos . Il New York City FC gioca allo Yankee stadium, nel Bronx , e dunque è considerata la vera squadra di calcio della città, mentre i Red Bulls giocano le partite casalinghe alla Red Bull Arena , nei pressi di Harrison , New Jersey . [36] . I Cosmos giocano a Brooklyn.

Queens ospita l' US Open , uno dei quattro tornei annuali del Grande Slam . [37] ; è lo stadio da tennis più grande del mondo. La Maratona di New York è una delle più grandi del mondo, e nel periodo 2004-2006, faceva parte delle prime tre maratone con il maggior numero di partecipanti, 37.866 atleti al traguardo nel 2006. [38] La boxe riveste un ruolo importante nella scena sportiva della città, con eventi come il dilettante guantoni da boxe d'oro detenuti al Madison Square Garden di ogni anno. [39]

A New York ha sede il New York Yacht Club , che ha detenuto l' America's Cup per 132 anni, la più lunga serie vincente nella storia dello sport .

Molti sport sono associati con le comunità di immigrati di New York. Lo Stickball , una versione stradale del baseball, è stato reso popolare da alcuni giovani nel 1930. Una strada nel Bronx è stata rinominata Stickball Blvd, come tributo allo sport strada più famoso di New York. [40]

New York nella cultura di massa

Nella letteratura e nella musica

Molti sono stati i letterati ei musicisti che hanno trovato ispirazione in New York e nei suoi quartieri.

Fra le opere letterarie di maggior successo ambientate nella Grande Mela abbiamo: Colazione da Tiffany di Truman Capote , Rosemary's Baby di Ira Levin , Il padrino di Mario Puzo , Poeta a New York di Federico Garcia Loca, American Psycho di Bret Easton Ellis , Brooklyn Follies di Paul Auster e Manhattan Transfer di John Dos Passos , ma anche gran parte dei fumetti della Marvel Comics : l' Uomo Ragno è nato e cresciuto nel Queens , Capitan America a Brooklyn , Daredevil a Hell's Kitchen , Luke Cage vive ad Harlem , il dottor Strange al Greenwich Village ; a Manhattan hanno il quartier generale gli Avengers , i Fantastici Quattro e lo SHIELD ; più volte gli X-Men hanno operato nella città, come pure Wonder Woman , Nightwing ei Teen Titans della DC Comics .

Nella musica si ricordano fra le tante: New York, New York , resa popolare da Liza Minnelli e da Frank Sinatra , NY State of Mind di Nas , Welcome to NYC ed Empire State of Mind di Jay-Z , Welcome to New York di Taylor Swift , New York City Serenade di Bruce Springsteen , New York di Bryan Adams , Harlem di Duke Ellington , Angel of Harlem degli U2 , Leaving New York dei REM , Shattered dei Rolling Stones , I Love New York di Madonna , New York Groove di Ace Frehley , New York State of Mind di Billy Joel , New York city di John Lennon.

In televisione

Fra le sitcom ambientate a New York possiamo citare: la fortunatissima serie The Jeffersons , Friends , La tata , Brooklyn Nine-Nine , I Robinson , Spin City , Will & Grace , How I Met Your Mother , Seinfeld , I maghi di Waverly , Ugly Betty , Angels in America , 30 Rock , Jessie e Girl Meets World , 2 Broke Girls , Game Shakers, Gossip Girl

Fra i telefilm polizieschi ambientati a New York si annoverano: Castle , CSI: New York , Senza traccia , Law & Order - I due volti della giustizia , Law & Order - Unità vittime speciali , Law & Order: Criminal Intent , White Collar , Elementary , Third Watch , Ncis Los Angeles , The Blacklist , Blue Bloods , NYPD Blue e Suits . Tra le soap-opera abbiamo invece Sex and the City , Gossip Girl , Lipstick Jungle ed Empire .

Per quanto riguarda i cartoni animati, Futurama è ambientato in una sorta di New York futuristica mentre ne I Simpson e ne I Griffin sono presenti solo alcuni episodi ambientati a New York. Inoltre il recente film Disney Zootropolis è ambientato in una città (Zootropolis, appunto) che è palesemente ispirata a New York sia come luoghi, sia come suddivisione in distretti che come stile di vita.

Nei videogiochi

A New York sono ambientati molti videogiochi arcade, tra cui Rolling Thunder , The Super Spy , Chelnov , Jail Break , Vigilante e buona parte di Alien Storm . Inoltre la città in cui si svolgono le vicende di Final Fight è praticamente identica a New York, nonostante sia chiamata "Metro City". Alcuni episodi della serie videoludica Grand Theft Auto sono ambientati a Liberty City, città palesemente ispirata a Manhattan e ai suoi distretti; True Crime: New York City è anch'esso ambientato a Manhattan, mentre Driver: Parallel Lines è ambientato nella New York degli anni '70 e del 2006. Anche le vicende del videogioco del 2018 Spider-Man si svolgono a New York, precisamente a Manhattan .

New York ha anche ospitato la Fortnite World Cup 2019 .

Note

  1. ^ Sassen, Saskia , The Global City: New York, London, Tokyo , 2nd, Princeton University Press, 2001, ISBN 0-691-07063-6 .
  2. ^ World's Most Economically Powerful Cities , su forbes.com , Forbes. URL consultato il 12 settembre 2008 ( archiviato il 6 ottobre 2008) .
  3. ^ The 150 richest cities in the world by GDP in 2005 Archiviato il 18 settembre 2012 in Internet Archive ., dated March 11, 2007. The list fails to include Taipei. Retrieved July 3, 2007.
  4. ^ Fortune 500 website (New York state) , su money.cnn.com . URL consultato il 20 luglio 2011 ( archiviato l'11 luglio 2011) e Fortune , Volume 163, Number 7 (May 23, 2011), page F-45
  5. ^ The Crossroads of the World , su pbskids.org , PBS. URL consultato il 30 gennaio 2008 (archiviato dall' url originale il 5 gennaio 2008) .
  6. ^ Joshua Pramis, World's Most-Visited Tourist Attractions No. 1: Times Square, New York City , su travelandleisure.com , Copyright © 1997–2012 American Express Publishing Corporation. All Rights Reserved, ottobre 2011. URL consultato il 29 marzo 2012 ( archiviato il 1º febbraio 2015) .
  7. ^ NYC Statistics , su nycgo.com , NYC & Company. URL consultato il 21 agosto 2010 ( archiviato il 17 agosto 2010) .
  8. ^ New York City draws 48.7 million tourists in 2010 , © 2012 Cable News Network. Turner Broadcasting System, Inc. All Rights Reserved, 4 gennaio 2011. URL consultato il 22 gennaio 2012 (archiviato dall' url originale il 21 gennaio 2012) .
  9. ^ NYC The Official Guide nycgo.com – nyc statistics , su nycgo.com , © 2006–2011 NYC & Company, Inc. All rights reserved. URL consultato il 22 gennaio 2012 ( archiviato il 9 luglio 2011) .
  10. ^ Patrick McGeehan, As City Closes In on 50 Millionth Visitor, British Couple to Be Feted , © 2011 The New York Times Company, 20 dicembre 2011. URL consultato il 22 gennaio 2012 ( archiviato il 18 gennaio 2012) .
  11. ^ NYC reaches goal of 50 million tourists , su northjersey.com , © 2011 North Jersey Media Group, 20 dicembre 2011. URL consultato il 22 gennaio 2012 (archiviato dall' url originale il 23 luglio 2013) .
  12. ^ Appeals Court Rejects Effort to Create Hybrid Taxi Fleet - NYTimes.com , su cityroom.blogs.nytimes.com . URL consultato il 3 maggio 2019 ( archiviato il 2 maggio 2019) .
  13. ^ ( EN ) De Blasio Is Elected New York City Mayor in Landslide , su nytimes.com , The New York Times , 6 novembre 2013. URL consultato il 6 novembre 2013 ( archiviato il 18 luglio 2014) .
  14. ^ Simone Cosimi, De Blasio sindaco di New York, una sfida hi-tech , su daily.wired.it , Wired Italia , 6 novembre 2013. URL consultato il 6 novembre 2013 ( archiviato l'8 novembre 2013) .
  15. ^ NYC's Partner Cities , su nyc.gov , The City of New York. URL consultato il 16 dicembre 2012 (archiviato dall' url originale il 1º febbraio 2013) .
  16. ^ Relazioni internazionali bilaterali , su comune.roma.it , Comune di Roma. URL consultato il 12 gennaio 2019 ( archiviato il 28 marzo 2019) .
  17. ^ National Football League , su hoovers.com , Copyright © 2012, Hoover's Inc., All Rights Reserved. URL consultato il 2 settembre 2012 ( archiviato il 22 febbraio 2021) .
  18. ^ Major League Baseball , su hoovers.com , Copyright © 2012, Hoover's Inc., All Rights Reserved. URL consultato il 2 settembre 2012 ( archiviato il 22 febbraio 2021) .
  19. ^ National Basketball Association, Inc. , su hoovers.com , Copyright © 2012, Hoover's Inc., All Rights Reserved. URL consultato il 2 settembre 2012 ( archiviato il 22 febbraio 2021) .
  20. ^ National Hockey League , su hoovers.com , Copyright © 2012, Hoover's Inc., All Rights Reserved. URL consultato il 2 settembre 2012 ( archiviato il 22 febbraio 2021) .
  21. ^ Esteban, 11 Most Expensive Stadiums In The World , su totalprosports.com , Total Pro Sports, 27 ottobre 2011. URL consultato il 2 settembre 2012 ( archiviato il 27 agosto 2012) .
  22. ^ Filmato audio Baseball: A Film by Ken Burns; Inning 7: The Capital of Baseball , PBS.
  23. ^ New York Mets - TeamReport , in Chicago Tribune , 30 maggio 2012. URL consultato il 31 maggio 2012 ( archiviato il 20 ottobre 2012) .
  24. ^ 2000S , su newyork.yankees.mlb.com , New York Yankees. URL consultato il 31 maggio 2012 ( archiviato il 20 ottobre 2018) .
  25. ^ New York Yankees: Facts, History, Stats, and Resources , su thefreeresource.com , The free sources. URL consultato il 31 maggio 2012 (archiviato dall' url originale il 5 giugno 2012) .
  26. ^ How Mets, Colt .45s Grew Up To Beat The Bullies , in Chicago Tribune , 8 ottobre 1986. URL consultato il 31 maggio 2012 ( archiviato il 20 ottobre 2012) .
  27. ^ Dodgers Timeline , su losangeles.dodgers.mlb.com , Los Angeles Dodgers. URL consultato il 22 settembre 2008 ( archiviato il 4 luglio 2008) .
  28. ^ Historical Moments , su dodgers-giants.com , Dodgers Giants. URL consultato il 31 maggio 2012 ( archiviato il 15 luglio 2012) .
  29. ^ Major League Baseball, Police Athletic League and the Brooklyn Cyclones to host free MLB Umpire Camp , in MLB Press Release , 30 maggio 2012. URL consultato il 31 maggio 2012 ( archiviato il 31 gennaio 2013) .
  30. ^ New ownership group for Staten Island Yankees talks about future plans , in Silive http://www.silive.com , 31 maggio 2012. URL consultato il 17 maggio 2012 ( archiviato il 27 maggio 2012) .
  31. ^ Preparations Different for a Home-and-Home Contest , in New York Times , 22 dicembre 2011. URL consultato il 31 maggio 2012 ( archiviato il 2 gennaio 2012) .
  32. ^ Owners warm up to New York/New Jersey as Super Bowl XLVIII host , in NFL.com , Associated Press, 26 maggio 2010. URL consultato il 27 maggio 2010 ( archiviato il 15 novembre 2011) .
  33. ^ Dave Anderson, Sports of The Times; At Boston Garden, There's Much More Gold Than Green , in New York Times , 14 maggio 1995. URL consultato il 17 giugno 2008 ( archiviato il 31 gennaio 2013) .
  34. ^ Devils' dance with Kings in Stanley Cup Finals gives Newark a spotlight , in Nj.com , 31 maggio 2012. URL consultato il 31 maggio 2012 ( archiviato il 3 giugno 2012) .
  35. ^ Postseason Overview , su nit.org , National Invitation Tournament. URL consultato il 1º settembre 2008 (archiviato dall' url originale il 24 luglio 2008) .
  36. ^ Picture-perfect opening for $200M Red Bull Arena in Harrison , Associated Press , 20 marzo 2010. URL consultato il 20 settembre 2012 ( archiviato il 6 agosto 2018) .
  37. ^ CHAMPIONS (year by year history) , su 2010.usopen.org , US Open. URL consultato il 31 maggio 2012 (archiviato dall' url originale il 15 giugno 2012) .
  38. ^ World's Largest Marathons Archiviato il 21 luglio 2013 in Internet Archive ., Association of International Marathons and Road Races (AIMS). Retrieved 2007-06-28.
  39. ^ Boxer Johnny Tapia's 'crazy life' ends , in CNN , 31 maggio 2012. URL consultato il 28 maggio 2012 ( archiviato il 29 maggio 2012) .
  40. ^ Filmato audio Sas, Adrian (Producer), It's my Park: Cricket (TV-Series), New York City, New York City Department of Parks & Recreation, 2006.

Bibliografia

Storia

  • ( EN ) Charles Hemstreet, The Story of Manhattan , 1901 ( online su Progetto Gutenberg )
  • Washington Irving , Storia di New York , a cura di Anna Vari, Vicenza. Neri Pozza, 1966
    • ( FR ) Washington Irving , Histoire de New York. Depuis le commencement du monde jusqu'à la fin de la domination hollandaise , a cura di Diedrick Knickerbocker e Valentin Fonteray, Paris: Éd. Amsterdam, 2006. ISBN 978-2-915547-15-3
  • ( EN ) Nathan Glazer e Daniel Patrick Moynihan, Beyond the Melting Pot. The Negroes, Puerto Ricans, Jews, Italians, and Irish of New York City , Boston (MA): The MIT Press, 1963. ISBN 978-0-262-57022-0
  • ( EN ) Martin Mayer, The Teachers Strike. New York, 1968 , New York: Harper & Row, 1969.
  • ( EN ) Jack Newfield e Wayne Barrett, City for Sale. Ed Koch and the Betrayal of New York , New York: Harper & Row, 1988. ISBN 0-06-016060-8
  • ( EN ) Edwin G. Burrows e Mike Wallace, Gotham. A History of New York to 1898 , Oxford: Oxford University Press, 1999. ISBN 978-0-19-511634-2 . Vincitore del Premio Pulitzer per la storia, probabilmente la più completa storia di New York fino al 1898.
  • Corrado Augias , I segreti di New York. Storie, luoghi e personaggi di una metropoli , Milano: Mondadori, 2000. ISBN 978-88-04-48174-4
  • ( FR ) François Weil, Histoire de New York , Parigi: Fayard (coll. "Histoire des grandes villes"), 2000. ISBN 2-213-61856-9
    • ( EN ) A History of New York , trad. inglese di Jody Gladding, New York: Columbia University Press, 2004. ISBN 978-0-231-12935-0
  • George J. Lankevich, Breve storia di New York ( American Metropolis , 1998), trad. di Adria Tissoni, Milano: Mondadori, 2001. ISBN 978-88-04-49853-7
  • ( EN ) Eric W. Sanderson e Markley Boyer, Mannahatta: A Natural History of New York , New York: Abrams, 2009 ISBN 978-0-8109-9633-5

Architettura

  • Rem Koolhaas , Delirious New York. Un manifesto retroattivo per Manhattan , a cura di Marco Biraghi, Milano: Electa, 2001. ISBN 978-88-435-6230-5
  • ( EN ) John Tauranac, Essential New York: A Guide to the History and Architecture of Manhattan's Important Buildings, Parks, and Bridges , New York: Holt, Rinehart, and Winston, 1979 ISBN 978-0-03-042626-1
  • ( EN ) John Tauranac, Elegant New York: The Builders and the Buildings, 1885-1915 , New York: Abbeville Press, 1985 ISBN 978-0-89659-458-6
  • ( FR ) John Tauranac, New York vu d'en haut: Une histoire d'architecture , fotografie di Yann Arthus-Bertrand , Paris, Éd. de La Martinière (coll. "Vu d'en haut"), 2002. ISBN 2-7324-2867-1
  • Jorg Brockmann e Bill Harris Mille edifici di New York , Milano: Electa, 2003. ISBN 978-88-370-2130-6
  • Bruno Cartosio, New York e il moderno. Società, arte e architettura nella metropoli americana (1876-1917) , Milano: Feltrinelli, 2007. ISBN 978-88-07-10417-6

Narrativa e altro

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

  • ( EN ) NYC.gov , in sito ufficiale NYC .
  • ( EN ) MTA.info , in sito Metropolitan Transit Authority (MTA) .
  • Sito del Consolato Generale d'Italia a New York , su consnewyork.esteri.it .
  • andareanewyork.it - Sito web informativo con itinerari sulle cose da vedere, per vivere al meglio New York.
  • a-newyork.com - Guida turistica della città con dodici itinerari suggeriti. Inoltre informazioni di carattere generale e descrizioni di musei e luoghi da visitare.
  • ViaggiNewYork.it - Sito italiano ricco di informazioni con itinerari gratuiti sulle cose da vedere a New York
  • NYC-SITE.COM - Aggregatore di notizie, informazioni, curiosità da New York
  • Newyorkfacile.it - Portale informativo che aiuta gli italiani ad organizzare la propria esperienza a New York
Controllo di autorità VIAF ( EN ) 266415900 · ISNI ( EN ) 0000 0001 2196 6726 · LCCN ( EN ) n79007751 · GND ( DE ) 4042011-5 · BNF ( FR ) cb11938130m (data) · NLA ( EN ) 35382461 · BAV ( EN ) 497/1987 · NDL ( EN , JA ) 00628906 · WorldCat Identities ( EN ) lccn-n79007751