Latina

Soti nan Wikipedia, ansiklopedi gratis.
Ale nan navigasyon Ale nan rechèch
Dekonbigasyon note.svg Disambiguation - Si ou ap chèche pou lòt siyifikasyon, gade Latin (disambiguation) .
Latina
komen
Latina - manto nan bra Latina - Drapo
Latina - View
Kote
Leta Itali Itali
rejyon an Lazio Coat of Arms.svg Lazio
pwovens Pwovens nan Latina-Stemma.png Latina
Administrasyon
Majistra Damiano Coletta ( Itali nan minisipalite a ) soti nan 20-6-2016
Dat etablisman an 18 desanm 1932 (tankou Littoria )
Teritwa
Kowòdone 41 ° 28'03.35 "N 12 ° 54'13.32" E / 41.467597 ° N 12.9037 ° E 41.467597; 12.9037 (Latina) Kowòdone : 41 ° 28'03.35 "N 12 ° 54'13.32" E / 41.467597 ° N 12.9037 ° E 41.467597; 12.9037 ( Latina )
Altitid 21 m slm
Sifas 277,62 km²
Moun ki rete 126 489 [1] (31-5-2021)
Dansite 455,62 abitan / km²
Fraksyon Lis
Minisipalite vwazen yo Aprilia , Cisterna di Latina , Nettuno ( RM ), Pontinia , Sabaudia , Sermoneta , Sezze
Lòt enfòmasyon
Kòd postal 04100, 04013, 04010
Prefiks 0773
Lag jè UTC + 1
ISTAT kòd 059011
Kòd Cadastre E472
Plak LT
Cl. sismik zòn 3A (sismisite ki ba) [2]
Cl. klimatik zòn C, 1 220 GG [3]
Non moun ki rete Latinyen ( Lictorians jouk 1946 )
Patwon Sen Mak evanjelis la , St Maria Goretti
Jou Konje 25 avril, 6 jiyè
Deviz ( LA ) Latina olim palus (Latina te yon fwa marekaj)
Kartografi
Mappa di localizzazione: Italia
Latina
Latina
Latina - Kat
Pozisyon nan minisipalite a nan Latina nan pwovens lan an menm non yo
Sit entènèt enstitisyonèl

Latina ( koute [ ? · Info ] ) se yon vil Italyen ki gen 126 489 moun [1] , kapital pwovens omonim nan Lazio . Li se dezyèm pi gwo vil la nan Lazio pa kantite moun ki rete [1] , anvan sèlman nan lavil Wòm .

Li se youn nan lavil yo pi piti nan peyi Itali , yo te yon vil fondasyon ki fèt ak non an nan Littoria pandan peryòd la Fachis , apre Kominte a konplè sou Agro Pontino a , ak inogire sou 18 Desanm 1932 [4] . Teritwa minisipal la te fè pati minisipalite Cisterna , Sermoneta , Sezze ak Nettuno e li te gen ladan zòn marekaje ak fwote, ti koloni pre-egziste yo ak zòn ki rete sèlman sezon akòz teritwa a inospitalye ak malarya . Vil la te pran non Latinia an 1944 epi, imedyatman, youn aktyèl la nan Latina 7 jen 1945 apre piblikasyon dekrè lyetnan 9 avril 1945, n. 270 [5] . Nan fason sa a, toponim Fascist la te ranplase pa yon nouvo non ki gen rapò ak lokalizasyon jeyografik (Lazio) ak istorik (popilasyon Latin ak vil yo) e li te gen avantaj pou pèmèt konsèvasyon ki deja egziste ak itilize nan pwovens lan. [6]

Jewografi fizik

Teritwa

Latina leve nan kè a nan Agro Pontino a , nan yon zòn lajman plat. Se sant vil la ki sitiye yon kèk kilomèt (apeprè 7) soti nan lanmè a tirèn ansanm via del Lido Marina di Latina a, zòn nan lanmè nan lavil la, ak Promenade li yo ak plaj yo nan Capoportiere, Foce Verde ak Rio Martino, ki kapab tou rive jwenn atravè yon chemen sik modèn, ak sou 15/20 km lwès soti nan relyèf yo montay nan mòn yo Lepini .

Teritwa minisipal li yo, nan mitan pi gwo a nan Lazio, gen ladan tou anpil " ti bouk fondasyon ", sant agrikòl ki te kreye pandan Kominte nan marekaj yo , souvan kòmanse nan nwayo pre-egziste yo, ki nan tan lontan kouvri li ( Borgo Sabotino , premye Passo Genovese; Borgo Isonzo; Borgo San Michele ; Borgo Faiti ; Borgo Grappa ; Borgo Carso; Borgo Podgora , premye Sessano; Borgo Bainsizza; Borgo Santa Maria ; Borgo Le Ferriere ; Borgo Piave; Borgo Montello ).

Yon pati nan teritwa li gen ladan zòn pwoteje nan Circeo National Park la , kote gen tou lak la Fogliano , nan ki li konstitye ekstrèm kwen nò a.

Klima

Selon klasifikasyon klima Köppen , Latina tonbe nan klima cho Mediterane a ak sechrès ete (Csa). Malgre ke Latina swiv tandans tipik Mediterane a, pwoteksyon kont rigè sezon fredi yo ofri nan chèn mòn Lepini yo , pozisyon plat la ak pwoksimite lanmè tirrenyen an (6 km) garanti vil la yon klima etonan twò grav.

Sezon entèmedyè yo se pi bèl, ak otòn pi cho pase sezon prentan ak lapli san patipri souvan, menm avèk yon background tanpèt. Ete se pito cho, fondamantalman sèk, ak yon santiman nan malèz entansifye pa imidite a wo, tipik nan zòn plenn yo pa lwen lanmè a. Nan dènye dekad la, akòz aparans souvan nan antikiklòn Afriken an, vil la te repete manyen 40 ° C ak yon santiman nan malèz tou de lajounen kou lannwit. Se chalè ete a pafwa koupe pa tanpèt vit ki fwontyè mòn yo Lepini ki tou pre byenke, nan dènye ane yo, yon diminisyon te evidan. Se sezon fredi karakterize pa faz ki twò grav ak lapli koupe, plis oswa mwens souvan, pa tèt rapid nan frèt san yo pa rive, sepandan, tanperati ki ba anpil. Malgre ke lapli swiv yon modèl yon ti kras iregilye, peryòd sechrès yo jeneralman kout ak limite a sa sèlman mwa ete yo. Yo dwe lokalize sou plenn lan, vil la eksperyans gwo lapli, ki se alantou 1000 mm chak ane: sa a ta dwe akòz pwoksimite a nan mòn yo Lepini, ki atire yon kantite lajan konsiderab nan dlo soti nan perturbasyon yo Atlantik ki pase nan lanmè a tirèn. . Nèj la swiv tandans nan klasik nan bò a Italyen tirrenyen, ak prèske zewo akumulasyon. Pwoteksyon mòn Lepini yo , epè chèn Apennin dèyè li konbine avèk pwoksimite lanmè a fè lanèj difisil anpil. Sèl nèj sporadik yo, sitou san akimilasyon, yo reskonsab aksyon mas glas ak enstab lè ki soti nan nò-lwès la ki, sepandan, yo pa toujou ase pou fè nèj la tonbe. Dènye Lanèj ki Tonbe an kout dat tounen nan Desanm 17, 2010, lè tèmomèt la jou a anvan fenomèn nan, anrejistre -7,0 ° C. Tanperati mwayèn mwa ki pi frèt la, janvye, se 8.4 ° C, pandan ke mwa ki pi cho a, Out, se 24.3 ° C; an mwayèn gen 14 jou nan jèl pou chak ane ak 43 jou pou chak ane ak yon tanperati maksimòm egal a oswa pi wo pase 30 ° C. Kòm pou tanperati ekstrèm yo mezire, tèmomèt la anrejistre yon minimòm absoli nan -9.2 ° C nan mwa janvye 1985, pandan y ap maksimòm lan te +42.4 ° C nan mwa Out 2007.

  • ° Klima klasifikasyon: zòn C, 1220 GR / G
Latina Sant [7] Mwa Sezon Ane
Janvye Fevriye Mas Avril Mag Anba a Jul Deja Mete Oktòb Nov. Desanm Env Pri East Ot
T. max. mwayenC ) 12.6 13.2 15.6 18.5 22.5 26.6 29.5 29.4 26.5 22.3 17.2 14.1 13.3 18.9 28.5 22.0 20.7
T. min. mwayenC ) 4.8 5.2 6.8 9.3 12.6 16.6 18.7 19.0 16.8 12.8 9.3 6.4 5.5 9.6 18.1 13.0 11.5
Presipitasyon ( mm ) 105.0 89.0 98.0 84.0 76.0 49.0 22.0 36.0 77.0 120.0 118.0 109.0 303.0 258.0 107.0 315.0 983.0
Mwayèn imidite relatif (%) 79 78 78 77 76 71 70 69 73 77 79 79 78.7 77 70 76.3 75.5

Orijin non an

Non Littoria, ki te bay lavil la nan 1932 , soti nan fasces yo (pake a nan baton an bwa mare ak bann kwi alantou yon rach), oswa anblèm nan rejim nan fachis , ki deja yon senbòl ki gen pouvwa nan Wòm nan ansyen .

An 1944 , lè otorite yo nan minisipalite a deside chanje non an nan lavil la kraze lwen fachis, nouvo toponim la te deside pa asepte youn nan ansyen nan teritwa a ki antoure, sètadi Latium adiectum a , orijin nan moun yo Laten : li te konsa ke Littoria te vin Latinia . Lè sa a, konsidere ke toponim yo fachis nan lavil yo ki te etabli prèske tout te fini nan " -inia ", li te deside chanje non lavil la, olye pou yo Latinia, Latina . Pou chwa a nan nouvo non an li te tou konsidere ke kòd la machin nan pwovens lan (LT) rete san okenn chanjman.

Istwa

Anvan fondasyon an

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: Agro Pontino .

Anvan Kominte a nan Agro Pontino a , teritwa a te karakterize pa marekaj vaste nan ki vestij yo dènye yo konsève nan Circeo National Park la ak Oasis la nan Ninfa . Malgre yo te yon zòn nan divèsite biyolojik segondè, epi ki gen enpòtans patikilye pou migrasyon an nan zwazo, zòn sa yo te lakou elvaj nan moustik la Anopheles , vektè notwa nan malarya ki, ansanm ak dlo yo abondan kowonpi, te toujou fè kolonizasyon ak eksplwatasyon agrikòl. nan plenn lan Pontine depi tan lontan. Premye popilasyon ki te rete la se te Laten yo (moun ki bay non yo Lazio, Latium , ak menm lang ak Women yo), kote non aktyèl vil la sòti, ki te fonde Satricum , sou fwontyè ak aktyèl la. minisipalite nan Neptune , ak lòt vil yo nan lig la Latin ki gen rès yo jodi a nan pati nò nan pwovens lan .

Pita Women yo te bati Via Appia a , kote Tres Tabernae (jodi a Cisterna di Latina ) te lokalize epi imedyatman plizyè sant leve ki gen ladan Tripontium (jodi a Tor Tre Ponti ) ak Forum Appii (jodi a Borgo Faiti ), mansyone nan Travay Apot yo .

Imedyatman, ak envazyon yo barbar ak atak yo nan Saracens yo , travay yo Kominte te pote soti nan Women yo te detwi, ak marekaj la tounen nan anvayi menm moun ki teritwa ki te jere yo arach soti nan dlo a.

Nan syèk ki vin apre yo, pa divès kalite Pap , yo pral rapòte tantativ nan Kominte, prèske tout destine pou echèk. Nan ane sa yo, Latina te yon imans gwo byen imobilye nan fanmi an Caetani epi yo pral rete konsa jouk ane 1930 yo .

Fondasyon an

Piazza del Quadrato jan li ye jodi a
Inogirasyon nan vil la, 1932 .
Torre Littoria a nan plas del Popolo

Nan premye pwojè Kominte yo, fachis te prevwa yon devlopman sèlman riral pou Agro Pontino a , san nesans nouvo sant gwo vil yo. Men, byento komisyonè gouvènman an pou Kominte, Valentino Orsolini Cencelli , reyalize ke minisipalite yo pre-egziste nan Cisterna ak Terracina yo te ensifizan yo kouvri bezwen yo nan pyonye yo. Pwojè a pou yon nouvo sant administratif Se poutèt sa konsantre sou lokalite nan "Gate nan Square la", kote koloni ti deja kanpe. Premye wòch nan nouvo vil la, ki gen pwojè ki fèt selon kanon yo nan achitekti rasyonalis pa Oriolo Frezzotti , [8] te mete sou 30 jen, 1932 , nan silans total la nan jounal Italyen yo kòm Mussolini tèt li te bay lòd, fòtman te opoze nan pwojè.

Cisterna, kolon rive soti nan nò Itali nan 1934.

Laprès etranje a, sou kontrè a, fè lwanj konstriksyon nan Littoria pa dedye atik vaste nan li. Mussolini chanje lide l 'ak sou 18 Desanm nan menm ane a li te patisipe nan seremoni an inogirasyon solanèl. Nesans lan nan nouvo vil la te ale atravè mond lan.

Teritwa minisipal la te kreye pa jwenn li lajman nan sa ki nan aktyèl la Cisterna di Latina (nan moman sa a "Cisterna di Roma" e depi 1935 "Cisterna di Littoria"), men tou, nan minisipalite yo nan Nettuno ak Sezze . Littoria te bati kòm kapital la nan pwovens lan ki fèk fòme nan 1934 .

Pwopagann fachis la te eksplwate travay Kominte a epi mete li nan " batay grenn " pou konbat kriz ekonomik la apre otachi a . Mussolini souvan te ale nan marekaj yo ansyen ak imaj yo pwopagann nan Mussolini yo li te ye, ki montre tèt li entansyon sou travay ble a shirtless, ansanm ak kolon yo. Avèk batay la nan Grano aplikasyon an nan yon vas plan Kominte entegral te kòmanse. Aksyon gouvènman sa a te patikilyèman sipòte ak ankouraje sou yon nivo kiltirèl pa ekriven yo nan "strapaese" sanble bò kote magazin Nino Maccari a "Il Selvaggio" (Malaparte, Longanesi, Soffici, Berto Ricci, Ottone Rosai, elatriye). Nan mas la ak vil konsomatè nan ki moun izole tèt li soti nan lanati pa vin lèd ak ki nan trant yo jwenn manifestasyon yo ki pi inifòm nan sèten vil Ameriken kote gangsterism ak alkolis yo se ekspresyon ki pi tipik, Minisipalite Riral la te opoze. Se pa sèlman nan peyi Itali, men tou aletranje. Nouvo kalite aglomerasyon yo te ipotèz Wright, pou egzanp, ipotèz ti tout ti bouk ak otantik moun ki menm gwosè ak kay ki te antoure pa omwen kawo tè nan peyi. Spengler konfime "ke rasin yo ansyen yo te sèk nan mitan mas yo wòch nan lavil yo". "Cosmopoli la" dezentegre sosyete a ak iben se manifestasyon ki pi evidan nan li ak tout enplikasyon yo ak konplikasyon. Sivilizasyon riral Se poutèt sa yo dwe opoze ak cosmopolis la. Soti nan kontèks sa a, nou te di, mit la nan Littoria, senbòl nan sivilizasyon riral yo, sous dlo. [9]

Minisipalite a nan Littoria te peple ak imigrasyon an masiv nan kolon sitou nan Veneto , jilyen , Emilia ak romay , jodi a yo rele kominote a Veneto kòm yon antye, ki fèm yo ki te konstwi pa Opera Nazionale Combattenti yo te delivre, menm jan ak sa ki opere nan la minisipalite vwazen nan plenn lan.

Ane boom ekonomik la

Ant janvye ak me 1944 , lavil la te gravman domaje nan bonbadman yo nan Dezyèm Gè Mondyal la ak zòn nan vwazinaj la te premye patisipe nan aterisaj la nan Anzio ak Lè sa a, nan batay la nan Cisterna , evènman enpòtan ki te mennen nan liberasyon an nan lavil Wòm pa alye yo .

An 1945 , li chanje non li an Latina konsa klèman make yon detachman soti nan diktati a .

Mete, ansanm ak pwovens lan, nan zòn ki pwoteje pa Cassa del Mezzogiorno a , li te fè eksperyans kwasans ekstraòdinè ekonomik ak demografik nan swasant yo ak swasant yo, transfòme tèt li nan kèk ane soti nan yon sant riral nan yon vil endistriyèl.

Nan ane 1950 yo, yon eta-of-atizay-la plant nikleyè te bati nan Borgo Sabotino, fòtman vle pa Enrico Mattei . Plant la te fèmen apre referandòm 1987 la e kounye a yo demoute.

Apre lagè a , Latina te vin yon feyè elektoral nan Demokrasi Kretyen an, an patikilye nan kouran Andreottian jouk 1993 , lè klip nan Demokrasi Kretyen an li menm te bay monte yon administrasyon san parèy ansanm ak pati yo nan bò gòch la : rezilta inisyativ politik sa a te yap divòse nan konsèy minisipal la, pou ki minisipalite a te yon estasyon lapolis ak retounen nan vòt la nan Novanm 1993 , lè kandida a nan Mouvman Sosyal Italyen an , Ajmone Finestra , yon ansyen repibliken kondane a lanmò pa Eta Italyen an pou krim yo li te komèt nan peryòd 1943 la, etonan te genyen -45 ak Lè sa a, amnisti [10] .

Palazzo "M", yon bilding karakteristik soti nan epòk la Fachis, yon omaj klè Mussolini

Kriz endistriyèl la

Depi ane katrevendis yo , vil la te fè eksperyans, ansanm ak tout Agro Pontino a, yon pwofon kriz ekonomik, akòz abolisyon nan Cassa del Mezzogiorno a ak fèmti a konsekan nan faktori anpil.

Nan estatistik ofisyèl yo sou bon jan kalite a nan lavi , lavil la te degrengolad, vin youn nan pi move a nan sant Itali .

Ansanm ak kriz la, Latina te fè eksperyans yon enfiltrasyon de pli zan pli enpetan nan krim òganize ak an patikilye nan Camorra a , yon fenomèn komen nan tout la Lazio (sa yo rele senkyèm mafieux la). Selon revelasyon repanti yo, premye enfiltrasyon yo tounen nan kòmansman nineties yo , ak trafik ilegal nan dechaj Borgo Montello (ki ta dwe lye nan asasina prèt pawas vil Don Cesare Boschin ) epi imedyatman ta konsantre sou sektè konstriksyon (ak yon devlopman impetuous nan nouvo betonaj nan teritwa a) nan komès , Restoration ak eksplwatasyon nan travay agrikòl, an patikilye sa yo ki an ki pa Peye-Inyon Ewopeyen orijin. Ankèt pa sistèm jidisyè a te tou make enfiltrasyon nan politik lokal yo .

Ane yo nan kriz ekonomik la tou koule atè nan politik lokal ki make pa scandales ak enstabilite pwofon, tèlman bagay ke li te ale nan vote bonè de fwa nan yon ranje. Nan 2016 , la pou premye fwa nan ven-twa ane, yo te dwa a bat nan eleksyon minisipal yo ak konsèy sivik la nan Damiano Coletta te pran biwo .

Renesans ekonomi lokal la ap pase nan devlopman agrikilti espesyalize, sektè siperyè , touris . Fenomèn nan vwayaje nan kapital la se de pli zan pli toupatou, se konsa anpil rete rezidan nan vil la pandan y ap jwenn travay nan lavil Wòm .

Nan 2011 la pou premye fwa yon pèsonalite ki fèt nan Latina, Corrado Clini , te nonmen Minis Repiblik la .

Senbòl

Rad aktyèl la nan bra nan Latina
Rad la nan bra nan Littoria nan 1932

Rad la nan bra nan Littoria adopte nan moman fondasyon an 1932 te konstitye pa yon ANCILE ble ki gen yon fasces aureate, li te gen mare nan tèt li sou de kote sa yo se de rafal ak Bayonets . Shield la te kouwone deyò pa zòrèy ble , lye nan pati ki pi ba pa yon katouch ki gen epigraf AX la (oswa "dizyèm ane nan epòk la fachis , alizyon nan ane a nan etablisman vil la); nan pati a anwo yon kas militè parèt ...

Yon vèsyon altène nan anblèm nan fèmen konsepsyon an susmansyone nan yon modèn , egalman ble plak pwotèj franse .

Avèk sezon otòn la nan fachis ak chanje non an nan lavil la nan Latina, yo te yon revizyon nan rad la nan bra enpoze, ki te reamenaje kenbe eleman nan komen ak vèsyon anvan an: rezilta a te yon modèn ble plak pwotèj franse (deyò dekore avèk tourèl la vil kouwòn ) ki gen desen an nan gwo kay won an nan sal vil la Nodrita sou yon gazon vèt ak antoure sou kote sa yo pa de zòrèy ble, lye nan pati anba a pa yon katouch wouj ak deviz nan LATINA OLIM PALUS (literalman "Latina, yon fwa yon marekaj ").

Bannière pòs-lagè a se yon twal nwa ak ble twonke , ak marginal an lò ak enskripsyon, santralman chaje ak zam minisipal la. Se baton an sipòte dekore avèk yon menm kantite vòt nan koulè yo nan tricolor Italyen an .

Filozofi ki kache tou de rad nan zam se suscité orijin yo nan lavil la, te fonde "yon tab" pa Kominte nan peyi marekaj ak imedyatman konsakre nan limit ki pi gran nan aktivite piman agrikòl.

Onè

Vil Tit - riban pou inifòm òdinè Vil Tit
- Akòde Littoria ak RDL nan 3 desanm 1934
Bannière de Latina

Anivèsè

30 jen 1932 : tap mete premye wòch Littoria;

18 desanm 1932: inogirasyon Littoria;

18 Desanm 1934 : nesans nan Pwovens Littoria ;

29 septanm 1944 : Littoria vin Latinia, lè sa a Latina (chanjman non ofisyèl la te fèt ak dekrè lyetnan 9 avril 1945 , n.270 [11] .)

Moniman ak kote nan enterè yo

Achitekti relijye yo

  • Katedral nan San Marco : bati sou liy yo nan yon bazilik roman ak yon portik ak fenèt an vit tache. Desizyon an dedye legliz la bay evanjelis la patwon nan Venice te akòz orijin nan Venetian nan premye moun ki rete nan lavil la;
  • Legliz Gesù Divin Lavoratore;
  • Legliz la Beata Concezione della Beata Vergine Maria;
  • Legliz Madonna di Loreto;
  • Legliz Maria Immacolata (Borgo Carso);
  • Legliz Kè Sakre Jezi a;
  • Legliz Kè Sakre Jezi a ( Borgo Sabotino );
  • Legliz nan Santissima Annunziata a ( Borgo Montello );
  • Legliz Sant'Antonio;
  • Legliz nan San Benedetto (Borgo Piave);
  • Legliz nan San Carlo Borromeo;
  • Legliz Santa Chiara;
  • Legliz Santa Domitilla;
  • Legliz nan San Francesco d'Assisi;
  • Legliz nan San Francesco d'Assisi (Borgo Bainsizza);
  • Legliz nan San Giuseppe ( Borgo Grappa );
  • Legliz nan San Giuseppe Travayè ( Latina Scalo );
  • Legliz nan San Luca;
  • Legliz Santa Maria ( Borgo Santa Maria );
  • Legliz Santa Maria di Sessano ( Borgo Podgora );
  • Legliz Santa Maria Goretti;
  • Legliz Santa Maria Goretti ( Le Ferriere );
  • Legliz nan San Matteo Apostolo;
  • Legliz nan San Michele Arcangelo ( Borgo San Michele );
  • Legliz nan San Paolo Apostolo ( Tor Tre Ponti );
  • Legliz SS Pietro ak Paolo apostoli;
  • Legliz nan San Pio X (Borgo Isonzo);
  • Legliz Santa Rita;
  • Stella Maris Legliz (Latina Lido);
  • Legliz Vyèj Rosè a ( Borgo Faiti );
  • Legliz Santa Chiara [12] .

Achitekti sivil yo

Latina se pi gwo a nan lavil yo fondatè nan epòk la fachis ak konsève yon sant istorik inik nan peyi Itali .

Bilding nan biwo lapòs, yon senbòl nan achitekti futurist
Sous la nan plas del Popolo

Sant lan te devlope alantou de kare: Piazza del Popolo ak Piazza della Libertà . Piazza del Popolo ( Piazza del Littorio la nan moman fondasyon li yo), chèz nan sal vil la ak karakteristik Civic Tower a ak revèy, 32 m segondè, ak sa yo rele Fountain a nan boul la nan sant la. Sou yon bò nan kare a gen Arcade la nan Otorite taks la . Lòt kare a se Piazza della Libertà ( Piazza XXIII Marzo nan moman fondasyon li), kote ki gen Palazzo della Prefettura (ansyen palè gouvènman an).

Piazza del Popolo koupe pa Corso della Repubblica ki fontyè Piazza San Marco ( Piazza Savoia nan fondasyon an), neglije pa katedral la nan San Marco . Sou kare a menm nan bilding lan nan ansyen National Opera Balilla a se Duilio Cambellotti Civic Museum la .

Yon lòt bilding karakteristik nan vil la nan fondasyon se Palazzo delle Poste a pa Angiolo Mazzoni ki moun ki tou ki fèt estasyon tren an . Bilding nan biwo lapòs, ki sitye nan Piazzale dei Bonificatori ( Largo XXVIII Ottobre nan moman fondasyon li yo), se youn nan pi byen li te ye travay Mazzoni a ki rekonsilye achitekti rasyonalis ak referans a avant-Gard futurist la .

Piazza Roma, nan lòt men an, karakterize pa bilding apatman futurist bati nan kòmansman ane 1940 yo .

Palazzo M , jodi a chèz la nan kòmandman an pwovens nan Guardia di Finanza a , se yon bilding ki te komisyone pa fachis ak karakteristik la ki swiv fòm nan nan lèt la "M", premye nan Mussolini .

Nan Palazzo della Cultura , nan Viale Umberto I, gen Galeri sivik nan modèn ak Haitian Art nan Latina , orijinal etabli an 1937 ak non an nan Pinacoteca di Littoria. Koleksyon an, an pati gaye nan peryòd tèminal Dezyèm Gè Mondyal la, te rekonstwi ak elaji e li gen penti atis ki soti nan 19yèm rive nan 21yèm syèk la .

Tower a Pontina , ki gen konstriksyon te kòmanse an 2007 ak te fini an 2010 , se dizyèm pi gwo gratsyèl la nan peyi Itali si nou konsidere estrikti a pou kont li (128 m. ), Men li se setyèm lan si nou ajoute antèn 23- mèt li yo: li sitiye andedan sant biznis la nan vil la.

Lòt

  • Moniman moun ki tonbe a: li se 17 mèt segondè, sou tèt la gen yon malfini, li te fèt pa Oriolo Frezzotti ak a sitiye nan pak la minisipal piblik la.
  • Moniman a Giuseppe Giuliano , travay wòch (1972) pa sculpteur Peppino Quinto inogire pa Giulio Andreotti nan jaden an devan Palazzo M.
  • Moniman viktim teworis , eskilti wòch pa Peppino Quinto, nan Borgo Faiti .

Sit akeyolojik

Nan zòn minisipal la gen plizyè kraze nan kèk lokalite trè ansyen: kadav yo nan vil la disparèt nan Satrico , ki sitiye tou pre Le Ferriere , ak kèk kraze nan Tripontium ( Tor Tre Ponti ) ak Forum Appii a ( Borgo Faiti ).

Zòn natirèl

Fen nan nò nan Circeo National Park la tonbe nan zòn nan minisipal yo, an patikilye tout Fogliano Lake la .

Ki gen gwo enpòtans natiralist se tumulet nan dune kotyè a, yon baryè natirèl Sandy kèk mèt segondè, paralèl ak liy kòt la ak adjasan a plaj la ki fin nan sèafron Sabaudia; sulla stessa cresce una particolarissima vegetazione costituita da piante resistenti a condizioni climatiche estreme, quale elevata salinità e scarsità idrica.

Monumento ai caduti situato all'interno di un parco cittadino

Una delle piante più diffuse nel comune, come nell'intero Agro Pontino , è l' eucalipto , pianta originaria dell' Oceania ; la sua presenza è dovuta alla piantumazione operata a seguito della bonifica integrale di estese "fasce frangivento", ossia di filari di alberi ad alto fusto situati lungo i canali ed i fronti stradali aventi la funzione di contrastare la formazione e la propagazione di forti venti radenti in un territorio all'epoca deforestato in modo sostanzialmente completo. Per queste piantumazioni l'ONC scelse di utilizzare unicamente l'eucalipto per la sua caratteristica elevata capacità di assorbimento d'acqua, pregio ritenuto importante per evitare negli attigui canali i ristagni primaverili/estivi e con essi la sopravvivenza della zanzara anofele , causa dell'endemia malarica .

All'interno della città di Latina sono presenti i seguenti parchi: il Parco Falcone Borsellino (ex Parco Arnaldo Mussolini ), il Parco Santa Rita , il Parco San Marco .

Società

Evoluzione demografica

Abitanti censiti [13]

È il secondo comune della regione per popolazione superato solo da Roma .

Etnie e minoranze straniere

I giardini di Piazza del Popolo

I primi abitanti della città di Latina, similmente ai borghi del suo territorio comunale ed ai comuni limitrofi istituiti con la bonifica, furono immigrati italiani originari del Nord-Est dell'Italia, principalmente coloni dell' Opera Nazionale Combattenti ed artigiani, che diedero vita a quella che si chiama " comunità veneto-pontina ", che oggi sopravvive solo nei borghi. Accanto ad essi inoltre la città di Latina vide presenti fin dal primo popolamento anche contributi da altre regioni d'Italia, soprattutto dal Lazio (principalmente da Roma e dall'adiacente area Lepina ), dalle Marche e dall' Umbria , i cui emigrati furono addetti perlopiù all'artigianato, alla prima debole industria, al settore impiegatizio ea ruoli vari negli enti pubblici e della bonifica e della colonizzazione (consorzi di bonifica e ONC).

A partire dal dopoguerra , il crescente sviluppo industriale (dovuto anche, in seguito, ai finanziamenti erogati dalla Cassa del Mezzogiorno ) ha attratto persone e famiglie da tutta Italia, in gran parte centrale e meridionale: dal resto della provincia (anche dal Sud pontino ), dalla provincia di Frosinone , da Roma , dalla Campania , dalla Sicilia (in particolare, è presente una piccola ma forte comunità pantesca ); inoltre l'operatività fino agli anni sessanta e settanta di un grande centro di smistamento profughi nazionale ha portato la costituzione, in città, di consistenti presenze di profughi dalmati e giuliani , nonché di espulsi italiani dall' Algeria e dall' Egitto e in misura superiore dalla Libia .

Degna di nota sono inoltre la presenza, a partire dagli anni novanta di diverse comunità di immigrati: in particolare vi sono indiani , pakistani , nordafricani impiegati prevalentemente in piccole attività commerciali e come operai nelle industrie, rumeni , polacchi e moldavi (che formano la comunità più numerosa) i quali sono impiegati soprattutto nell' edilizia e nell'assistenza agli anziani e infine persone originarie dell' Africa subsahariana e dell'area del Golfo di Guinea , impiegate nel settore agricolo .

Il boulevard di Viale Italia, già Viale Principessa di Piemonte

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2018 la popolazione straniera residente era di 11 961 persone [14] . Le nazionalità maggiormente rappresentate erano:

  1. Romania - 5 327
  2. India - 1 043
  3. Ucraina - 663
  4. Polonia - 502
  5. Nigeria - 401
  6. Cina - 363
  7. Tunisia - 312
  8. Albania - 281
  9. Bangladesh - 232
  10. Marocco - 195

Lingue e dialetti

Sorta in tempi relativamente recenti in un territorio disabitato, Latina possiede una varietà piuttosto ampia di contributi alla parlata locale, che ha subito varie modificazioni nel corso dei decenni. Le originali parlate settentrionali ( veneto , friulano e emiliano ) dei primi abitanti del ceto contadino ed artigiano sono sostanzialmente scomparse nella città almeno dagli anni '70 del '900 , ma sopravvivono, anche se debolmente, nei borghi oa livello familiare. Al contrario il romanesco , presente dalla fondazione nel solo capoluogo, e dovuto alla principale provenienza del ceto dirigenziale e impiegatizio della nuova città, ha avuto una prima espansione nel dopoguerra e una seconda, più forte, negli anni settanta, a seguito della quale è divenuto la parlata comune della città, a fianco della quale altre parlate sono presenti solo a livello familiare dovute alla diversificata provenienza dei singoli, che rispetto al territorio italiano è delle più varie. Da precisare che il romanesco di Latina è in genere leggermente diverso da quello attuale di Roma: presenta infatti, oltre a tratti più arcaici della pronuncia, come la chiusura del dittongo "-ie" (insiéme, maniéra, diéci, piédi) - tipica peraltro di molte altre aree periferiche di Roma, come Tivoli , Anzio o Nettuno - anche un lessico in parte indipendente, con alcuni termini ricorrenti mutuati dalle parlate lepine e venetopontine; inoltre nella pratica comune raramente è praticato in forma stretta e assai spesso è praticato, come avviene ormai in tutta Italia, insieme all' italiano .

Religione

A Latina Mariano Crociata è il vescovo della diocesi Latina-Terracina-Sezze-Priverno , nata dalla fusione di tre antichissime diocesi . Le parrocchie cattoliche in città sono trenta.

Tradizioni e folclore

  • Processione della Stella Maris : è la suggestiva processione, in onore della Madonna , che viene svolta tutti gli anni sul lungomare di Latina la sera di ferragosto , partendo dall'omonima chiesa.

Istituzioni, enti e associazioni

Qualità della vita

Nella classifica 2018 della qualità della vita , elaborata dal quotidiano Sole 24 ore , Latina occupa la 72ª posizione in Italia , risalendo di dieci posizioni rispetto all'anno precedente ed è al secondo posto nel Lazio dopo Roma [15] .

Cultura

Istruzione

Biblioteche

  • Biblioteca Aldo Manuzio;
  • Biblioteca Don Vincenzo Onorati;
  • Biblioteca Latina Scalo;
  • Biblioteca Nuova Latina;

Scuole

Sono presenti 119 scuole tra pubbliche e private, divise a sua volta tra Istituti Comprensivi , Scuole dell'infanzia , Scuole primarie , Scuole secondarie di primo grado e di secondo grado (in questa categoria ci sono tutte le tipologie, tra Istituti professionali , Istituti tecnici , licei ) [16] .

Università

Dal 1991 Latina ospita il Polo Universitario di Latina , sede distaccata dell' Università La Sapienza di Roma con le Facoltà di Ingegneria (fino al 2004 - 2005 : informatica , elettronica , delle telecomunicazioni ; dopo l'AA 2004-2005 questi corsi sono stati sostituiti, per le nuove matricole, da Ingegneria dell' Informazione che ha mantenuto un ordinamento simile; ambientale , meccanica , aerospaziale ), Economia e Commercio e Medicina e Chirurgia ( Biotecnologie fino al 2006 ).

Musei

Media

Stampa

Testate cartacee
  • Latina Oggi
  • Il Caffè di Latina
  • Il Messaggero Latina

Radio

  • Radio Immagine
  • Radio Latina
  • Radio Luna
  • Radio Antenne Erreci

Televisioni

Teatri

  • Teatro Comunale G. D'Annunzio;
  • Teatro Comunale A. Cafaro;
  • Teatro San Marco presso l'Oratorio di San Marco.

Cinema

Musica

Eventi

Geografia antropica

Urbanistica

La città fu progettata secondo i canoni dell' architettura razionalista all'epoca in voga. Il piano regolatore fu realizzato dall'architetto Oriolo Frezzotti , con l'approvazione di Marcello Piacentini e prevedeva una forma ottagonale con vie che si snodano intorno alle due piazze centrali della città: piazza del Popolo e piazza della Libertà. La pianta viene così a ricordare quella del centro storico di Forlì , l'allora mitizzata " città del Duce ".

Un'immagine di Latina dall'alto poco dopo la fondazione. È ben evidente la forma ottagonale voluta dagli architetti che la progettarono.

Il centro storico della città ha conservato in gran parte gli edifici, i monumenti e le piazze (alcuni a firma di Duilio Cambellotti e Angiolo Mazzoni ) tipiche della fondazione.

Fontana di piazza della Libertà

Tuttavia il forte sviluppo degli anni sessanta e settanta ha provocato una rapida e veloce espansione urbanistica che, secondo alcuni, ha snaturato l'impianto urbanistico iniziale. La città si è allargata in ogni direzione: verso l' Appia , lungo via Epitaffio, verso Borgo Piave - un tempo in aperta campagna, oggi quasi completamente inglobato nella città - verso Borgo Isonzo e in direzione del mare . Negli ultimi anni la città si è sviluppata soprattutto nelle aree intorno alla strada statale 148 Pontina , con la realizzazione dei due nuovi quartieri di Nuova Latina e Nascosa ("Q4" e "Q5"), carenti di servizi efficienti e di infrastrutture adeguate a servire la numerosa popolazione.

Nella fascia fra il Q4-Q5 e via Piave, lungo viale Pierluigi Nervi , si è andato sviluppando il centro direzionale della città, con la costruzione di uffici e centri commerciali. L'ultimo a sorgere è la torre Pontina , un grattacielo da poco completato che con i suoi 128m d'altezza (151m con la guglia) è il settimo edificio più alto d' Italia .

In città è in corso da anni un vivace dibattito sul futuro piano regolatore che regoli in modo ordinato lo sviluppo futuro dell'abitato, ma al tempo stesso rispetti senza alterare troppo l'originaria urbanistica razionalista della fondazione. Nel 2001 il consiglio comunale adottò, dopo un lungo e aspro dibattito, con i voti determinanti dell'opposizione di centrosinistra un nuovo PRG realizzato dall'urbanista Pier Luigi Cervellati . Il piano però non è mai stato applicato, in quanto fu archiviato dalla nuova giunta eletta l'anno successivo e comunque bocciato dal TAR per svariati profili di illegittimità.

Quartieri

  • Centro storico
Littoria in una foto aerea del 1934

Corrisponde alla città di fondazione, fondata nel 1932 . Ospita i principali monumenti della città, ha forma ottagonale ed è circondato da sette viali, comunemente indicati come la circonvallazione ( Viale Vittorio Veneto , Viale Alfonso La Marmora , Viale XXI Aprile , Viale dello Statuto , Viale XXIV Maggio e Viale XVIII Dicembre ). Zona di prestigio, dall'importante valore storico per l'architettura razionalista, ospita numerosi negozi, attività culturali, uffici, pub e locali.

  • Rione Goretti

Il primo quartiere a nascere fuori dalla circonvallazione, negli anni cinquanta . Sorge fra il centro, l'area delle Autolinee ed il Rione Campo Boario, ed è caratterizzato dalla presenza di palazzi e strette vie. Al centro del quartiere si trova la chiesa di santa Maria Goretti , patrona della città , da cui viene il nome del quartiere. Nella parte sud del Rione si trova il quartiere popolare Nicolosi : esso fu costruito nel 1935 , e prende nome proprio dall'architetto Giuseppe Nicolosi , che realizzò il progetto. Questa zona è caratterizzata da palazzine allineate, passaggi pedonali, ampia presenza di alberi e verde. Le vie portano il nome delle battaglie risorgimentali e di quelle del primo conflitto mondiale ; ma vi sono ricordati anche alcuni malariologi . Il rione si connota per la vivace presenza di stranieri, che lo rendono la zona più multietnica di Latina.

  • Piccarello - Piazza Moro

Periferia sud della città, prende il nome dal toponimo del luogo prima della bonifica ma viene indicato talvolta anche il nome della piazza principale dedicata ad Aldo Moro . Oggi è una zona residenziale-popolare, sviluppatosi in generale lungo via Don Carlo Torello (primo parroco di Latina) e la statale 156 che unisce la città a Frosinone . Ospita il convento delle Clarisse, quello dei frati Cappuccini e la chiesa di San Francesco d'Assisi. Le vie del quartiere sono dedicate ad antiche popolazioni.

  • Pantanaccio

Quartiere residenziale alla periferia nord di Latina, alla destra di via Epitaffio, importante arteria di collegamento con la Statale Appia . È un'area di recente espansione urbanistica che sorge su un'area un tempo agricola. Le vie del quartiere sono dedicate ai pianeti ed alle stelle . Il nome deriva dall'antica presenza di un pantano nel luogo.

La statua di S. Antonio donata dai rurali di Padova 29 novembre 1933
  • Gionchetto

Quartiere residenziale semicentrale nel quadrante nord-est della città, alla sinistra di via Epitaffio, il cui nome rimanda ad un toponimo presente già prima della bonifica. Il quartiere, sorto negli anni settanta ed interessato dagli anni duemila da un forte sviluppo edilizio, vede dedicate le sue strade alle principali montagne italiane ; ma anche ad alcuni pionieri della Bonifica Pontina .

  • Quartiere Europa

Il quartiere è una zona residenziale-commerciale che sorge a nord del centro. È attraversato da ampi viali ed è caratterizzato dalla presenza di villette e palazzi. Ospita il centro direzionale cittadino, con il grattacielo della Torre Pontina , la chiesa di San Carlo Borromeo , il cimitero, e diversi istituti scolastici. Le vie del quartiere sono dedicate a città e nazioni europee (da cui il nome "Quartiere Europa") ed ai fiumi d' Italia .

  • Santa Rita o Quartiere Italia

Prende il nome dalla chiesa di Santa Rita, sorge fra il quartiere di Persicara e il centro storico. Ospita aree verdi, campi sportivi ed il liceo scientifico Giovanni Battista Grassi , accanto al quale sorge il planetario Livio Gratton . Le vie del quartiere sono dedicate a vittime del terrorismo oppure a città italiane antiche e contemporanee.

Chiesa di Santa Maria Goretti
  • Rione Prampolini

Dedicato a Natale Prampolini , fu uno dei primi ad essere costruito, subito dopo la fondazione. Ospita l'Ospedale Santa Maria Goretti , le carceri, la Clinica San Marco e lo Stadio Domenico Francioni .

  • Rione Isonzo

Quartiere residenziale sorto negli anni settanta , deve il nome alla direttrice su cui sorse, Via Isonzo . Vi si trovano alti palazzi di abitazioni ed uffici, svariati negozi e dei centri commerciali. Punti di rilievo sono la Cattedrale ed i giardini di Piazza Paolo VI ed il Piazzale della Fiera, che periodicamente ospita eventi e mercati. Le vie del quartiere sono dedicate a scrittori ed ai comuni della provincia di Latina

La Torre Pontina situata nel Quartiere Europa
  • Villaggio Trieste o Rione Frezzotti

Deve il suo nome al fatto che sorse per ospitare gli sfollati della Venezia Giulia (anche se ufficialmente si chiama Rione Frezzotti, in memoria di Oriolo Frezzotti , architetto che fu fra i progettisti di Latina), ed oggi è una tranquilla zona residenziale. Ospita gli edifici della cittadella giudiziaria ( Tribunale e Procura della Repubblica ). Le sue vie sono dedicate a condottieri, statisti ed autori dell'antichità romana.

  • Rione Campo Boario

Quartiere popolare che si raccoglie intorno ai giardinetti di Piazza Enrico Berlinguer , fra le Autolinee e il quartiere Gionchetto, a nord est del centro. Deve il suo nome al fatto che, al tempo della fondazione, qui sorgeva un mercato agricolo. Le vie del quartiere sono dedicate a condottieri romani.

  • Quartiere Cucchiarelli o Lottizzazione Agora

Quartiere sorto in direzione del mare , zona "in" della città per la presenza di villette a schiera, ampi viali alberati, centri commerciali di prestigio. Cuore del quartiere è la chiesa di Santa Domitilla . Le vie del quartiere sono dedicate alle regioni italiane ed a pittori ed artisti del '900 .

  • Quartieri Nuova Latina (ex Q4) e Nascosa (ex Q5)

Sono due quartieri molto popolosi (circa 20 000 abitanti) sorti a partire dagli anni ottanta, oltre la via Pontina . Sono caratterizzati da edifici moderni, ingegnose invenzioni urbanistiche (come i viali circolari), numerose aree verdi ed aree giochi per bambini (come il Parco Martiri di Fiesole ed il Parco Farroupilha ). Punto di collegamento dei due quartieri è il grande Parco "Oasi Verde", realizzato a partire dal 2009 ed intitolato nel 2018 alla giornalista Susetta Guerrini . Le vie dei due quartieri sono dedicate a musicisti e compositori [18] .

Frazioni

All'interno del comune di Latina si trovano i cosiddetti borghi, piccole città di fondazione sorte al tempo della bonifica per ospitare gli operai ed i primi coloni. Questi sono:

Vi sono poi altri centri urbani preesistenti o successivi al periodo della bonifica:

Vi sono infine altri toponimi importanti ai quali non corrisponde nessun centro abitato propriamente detto, tra i quali:

Economia

Il Palazzo delle Poste, tipico edificio delle città di fondazione
Il Palazzo del Governo in Piazza della Libertà altro edificio simbolo dell'architettura razionalista della città

Di seguito la tabella storica elaborata dall'Istat a tema Unità locali , intesa come numero di imprese attive, ed addetti, intesi come numero addetti delle unità locali delle imprese attive (valori medi annui). [19]

2015 2014 2013
Numero imprese attive % Provinciale Imprese attive % Regionale Imprese attive Numero addetti % Provinciale Addetti % Regionale Addetti Numero imprese attive Numero addetti Numero imprese attive Numero addetti
Latina 11.438 29,1% 2,51% 38.942 31,87% 2,53% 11.376 37.504 11.561 38.624
Latina 39.304 8,43% 122.198 7,75% 39.446 120.897 39.915 123.310
Lazio 455.591 1.539.359 457.686 1.510.459 464.094 1.525.471

Nel 2015 le 11.438 imprese operanti nel territorio comunale, che rappresentavano il 29,1% del totale provinciale (39.304 imprese attive), hanno occupato 38.942 addetti, il 31,87% del dato provinciale (122.198 addetti); in media, ogni impresa nel 2015 ha occupato tre persone (3,40).

Agricoltura

Sorta nell' Agro pontino , definito "granaio d' Italia " al tempo della bonifica , principale area agricola del Lazio , l' agricoltura ricopre un ruolo determinante nell' economia locale che impiega l'11% della popolazione attiva [20] .

A partire dagli anni settanta si è puntato molto sulla diversificazione e sulla specializzazione nel settore, con lo sviluppo della coltivazione in serra e della floricoltura . Buona fortuna ha trovato anche la sperimentazione esotica del kiwi (dal 2002 marchio IGP "kiwi latina").

Accanto a queste resiste la tradizionale vocazione ortofrutticola del territorio con pomodori , spinaci , carciofi .

Artigianato

Tra le attività economiche più tradizionali, diffuse e rinomate vi sono quelle artigianali , come l'arte della ceramica , della terracotta , del ferro , del rame , degli arredi e dei paramenti liturgici . [21]

Industria

Il settore industriale, cresciuto senza freni fra gli anni cinquanta e gli anni ottanta , con la fine delle agevolazioni fiscali previste dalla Cassa del Mezzogiorno , è entrato in crisi determinando la chiusura di molti stabilimenti: altri, pur non chiudendo hanno comunque operato riduzioni del personale.

I principali settori dell'industria a Latina sono il farmaceutico (vera punta di diamante dell'economia locale), il chimico , l' agro-alimentare , l' industria casearia , la metallurgia , la meccanica di precisione.

Centrale elettronucleare Latina

Dal 1963 al 1987 è stata attiva nella frazione di Borgo Sabotino una centrale elettronucleare , la cui produzione energetica terminò a seguito dei referendum del 1987 che bandirono l' energia nucleare in Italia . Oggi tale centrale è dismessa e in via di smantellamento.

Terziario

Seconda città del Lazio , oltre ai numerosi uffici pubblici presenti per la sua posizione di capoluogo di provincia Latina ospita diversi uffici aventi competenza sull'intero territorio regionale (con l'esclusione della provincia di Roma ) come una sezione distaccata del TAR o dell' Arpa .

Ospita inoltre il Polo Universitario di Latina , sezione distaccata dell' Università "La Sapienza" di Roma .

Infrastrutture e trasporti

Strade

Il comune è interessato dalla Strada regionale 148 Pontina , dalla Strada statale 7 Via Appia , dalla Via Litoranea e dalla Strada statale 156 dei Monti Lepini .

Mobilità urbana ed interurbana

La rete di trasporto comunale del capoluogo è gestita da CSC Mobilità , mentre quella regionale da Cotral . Entrambe, iniziano e terminano le loro corse alle autolinee (stazione di autobus), situata su via Caio Giulio Cesare.

Le corse CSC Mobilità interessano il centro, le varie frazioni, la zona costiera e Latina Scalo (per la stazione FS partono autobus ogni 10 minuti). La tariffa di un singolo biglietto equivale a 1,20€.

Mentre gli autobus Cotral effettuano corse per l'intera provincia fino ad arrivare a Frosinone e Formia . Verso nord, effettuano corse in direzione Roma , Castelli Romani , Anzio , Nettuno , Pomezia . La tariffa dei biglietti varia a seconda della lunghezza del viaggio.

Nel capoluogo è possibile usufruire del servizio taxi chiamando al numero indicato sui cartelli stradali arancioni.

Ferrovie

Latina è servita dalla omonima stazione ferroviaria , posta sulla linea Roma-Formia nella località di Latina Scalo .

Porti

Pur essendo un capoluogo di provincia affacciato sul mare, Latina non presenta ancora un proprio porto . Tuttavia, in località Rio Martino è presente un approdo turistico in fase di completamento. [22]

Aeroporti

Nel territorio comunale è presente l' Aeroporto Enrico Comani , sede del 70º Stormo dell' Aeronautica Militare Italiana .

Amministrazione

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Sindaci di Latina .

Nel 1934 Littoria passa dalla provincia di Roma , alla nuova provincia di Littoria , costituita dal governo fascista dell'epoca, della quale divenne capoluogo. Nel 1945 cambiò denominazione in Latina.

Gemellaggi

Sport

Atletica leggera

  • ASD Atletica Latina 80. [23]
  • Nuova Podistica Latina. [23]
  • Latina Runners. [23]
  • ASD Team Atletica UISP. [23]
  • ASD Centro Fitness Montello. [23]

Baseball

Calcio

Hanno sede nel comune le seguenti società di calcio:

  • Società Sportiva Dilettantistica Latina Calcio 1932 , fondata nel 1945 con la denominazione Virtus Latina, ha assunto la suddetta denominazione sociale nell'agosto 2017 . Il miglior risultato raggiunto nel corso della sua storia è stato la militanza in Serie B per quattro stagioni, dal 2013 al 2017 .
  • Nuovo Cos Latina, che milita nel campionato maschile di Promozione 2019-20. [24]
  • AS Atletico Bainsizza, che milita nel campionato maschile di Promozione 2019-20. [25]
  • Nuovo Latina Isonzo, che milita nel campionato maschile di Prima categoria 2019-20, [26] e nel campionato femminile di Eccellenza 2019-20. [27]
  • 'Real Latina, che milita nel campionato maschile di Prima categoria 2019-20. [28]
  • POLASD Agora Fc, che milita nel campionato maschile di prima categoria 2019-20. [29]
  • US Sa.ma.gor., che milita nel campionato maschile di seconda categoria 2019-20. [30]
  • ASD Sporting Latina 2019, milita nel campionato femminile dilettanti 2019-20 [31]

Calcio a 5

  • ASD Lynx Latina , che milita nel campionato maschile di serie A - 2019-20. [32]
  • ASD Latina MMXVII Futsal, che milita nel campionato maschile di serie C2 [33] e nel campionato femminile di serie D - 2019-20. [34]

Giro d'Italia di Ciclismo

Nel 1978 la nona tappa del Giro d'Italia si è conclusa a Latina con la vittoria di Enrico Paolini ;

Nel 1992 l'ottava tappa del Giro d'Italia si è conclusa a Latina con la vittoria di Guido Bontempi .

Pallacanestro

Pallanuoto

La società Antares Nuoto Latina , milita nel campionato nazionale di Serie C maschile e nelle categorie Under Nazionali.

La ASD Latina Nuoto partecipa al Campionato Nazionale di Serie B femminile e di Promozione maschile e alle categorie Under Nazionali.

La SPN Nuoto 2000 società giovanile di pallanuoto con squadre under 9 , under 11, under 14 e under 16

Pallavolo

  • Top Volley Latina che nel 2019-2020 milita nel campionato maschile di Serie C . [36]
  • Hydra Volley Latina disputa il campionato di Serie B1 maschile.
  • Del Prete Virtus Latina che nel 2019-2020 milita nel campionato femminile di Serie C . [37]

Rugby

  • Rugby Club Latina, che nel 2019-2020 milita nel campionato maschile di serie C. [38]

Tennis da tavolo

ASD TT Pontinia - che fino agli anni 2015 ha militato nel campionato di serie A2 con Pietro Nuvola, Marco Talocco e Andrea Perillo.

ASD Tennistavolo Latina "Giovanni Cena" - nuova squadra nata nel 2015 dalla fusione delle due società ASD TT Pontinia e ASD TT Sport Club Latina.

Nel tennistavolo Latina vanta due " scudetti " consecutivi - unico club sportivo cittadino ad aver vinto un titolo nazionale a squadre - ottenuti nel 1988 e 1989 con la società Tennistavolo Latina .

Tiro con l'arco

Arco Club Pontino - 12/122 - Compagnia di tiro con l'Arco.

Città Europea dello Sport 2014

La città di Latina è stata ufficialmente proclamata Città Europea dello Sport per l'anno 2014 dall'ACES ( Associazione delle Capitali Europee dello Sport ). Tra le altre città proclamate per il 2014 ci sono Ascoli Piceno e Brindisi . Il riconoscimento è stato conferito il 7 novembre 2012 al sindaco Giovanni Di Giorgi a Bruxelles , presso la sede del Parlamento europeo . [39]

Impianti sportivi

Note

  1. ^ a b c Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2021 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica ( XLS ), su rischi.protezionecivile.gov.it .
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia ( PDF ), in Legge 26 agosto 1993, n. 412 , allegato A , Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile , 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall' url originale il 1º gennaio 2017) .
  4. ^ Littoria, la "nuova" città della bonifica , su raistoria.rai.it . URL consultato il 20 dicembre 2014 (archiviato dall' url originale il 3 settembre 2015) .
  5. ^ DECRETO LUOGOTENENZIALE 9 aprile 1945, n. 270. Modificazione della denominazione del comune di Littoria , su gazzettaufficiale.it . URL consultato il 12 marzo 2016 (archiviato dall' url originale il 13 marzo 2016) .
  6. ^ redalighieri, AUGURI A TE, LATINA! , su "ANCORA" IL CLASSICO GIORNALE , 20 dicembre 2019. URL consultato il 1º dicembre 2020 .
  7. ^ I dati della tabella si riferiscono al periodo trentennale 1973-2014 , su ilmeteo.it . URL consultato il 23 settembre 2014 (archiviato dall' url originale il 16 ottobre 2014) .
  8. ^ "Architettura Razionalista nelle città nell'Agro Pontino", sul sito Visit Circeo Archiviato il 16 febbraio 2016 in Internet Archive ..
  9. ^ Tommaso Stabile, Latina una volta Littoria, storia di una città , Arti Grafiche Archimio, Latina, 1982.
  10. ^ Intervista ad Aimone Finestra, Nuovo Fronte N. 173, Aprile 1997
  11. ^ comune.latina.it , https://web.archive.org/web/20170830123353/http://www.comune.latina.it/wp-content/uploads/2015/08/77641.pdf . URL consultato il 27 settembre 2017 (archiviato dall' url originale il 30 agosto 2017) .
  12. ^ Apre per la festività di Natale la nuova chiesa di Santa Chiara [ collegamento interrotto ] , su latina.biz . URL consultato il 5 aprile 2019 .
  13. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT ; URL consultato in data 28-12-2012 .
  14. ^ http://demo.istat.it/str2018/index.html
  15. ^ ilmessaggero.it , https://web.archive.org/web/20190415175237/https://www.ilmessaggero.it/latina/qualita_della_vita_latina_risale_di_dieci_posizioni_e_72esima-4178011.html . URL consultato il 15 aprile 2019 (archiviato dall' url originale il 15 aprile 2019) .
  16. ^ Scuole Latina (LT) - pubbliche e private , su Tuttitalia.it . URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato dall' url originale il 18 gennaio 2018) .
  17. ^ bandamusicale.it , https://www.bandamusicale.it/bande/italia/lazio/latina/index.php .
  18. ^ radiotaxilatina.taxi , https://www.radiotaxilatina.taxi/latina_quartieri.html .
  19. ^ Atlante Statistico dei comuni dell'Istat , su asc.istat.it . URL consultato il 3 febbraio 2020 (archiviato dall' url originale il 14 gennaio 2020) .
  20. ^ Istat 2001
  21. ^ Atlante cartografico dell'artigianato , vol. 2, Roma, ACI, 1985, p. 19.
  22. ^ Articolo Il Messaggero , su ilmessaggero.it . URL consultato il 22 agosto 2017 (archiviato dall' url originale il 22 agosto 2017) .
  23. ^ a b c d e La società sul sito della Fidal (funzione cerca sulla mappa)
  24. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  25. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  26. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  27. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  28. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  29. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  30. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  31. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  32. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  33. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  34. ^ La squadra sul sito Tuttocampo
  35. ^ Il campionato regionale sul sito della FIP
  36. ^ Il campionato sul sito Federvolley Comitato regionale Lazio
  37. ^ Il campionato sul sito Federvolley Comitato regionale Lazio
  38. ^ Il campionato sul sito federugby
  39. ^ Latina Città Europea dello Sport 2014. Latina in vetrina , su latinainvetrina.it . URL consultato il 10 novembre 2012 (archiviato dall' url originale il 18 giugno 2015) .

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF ( EN ) 138901637 · LCCN ( EN ) n2013035311 · GND ( DE ) 4247575-2 · WorldCat Identities ( EN )lccn-n2013035311
Lazio Portale Lazio : accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Lazio