Georgia

Soti nan Wikipedia, ansiklopedi gratis.
Ale nan navigasyon Ale nan rechèch
Dekonbigasyon note.svg Disambiguation - Si ou ap chèche pou lòt siyifikasyon, gade Georgia (disambiguation) .
Georgia
Georgia - Drapo Georgia - manto nan bra
( detay ) ( detay )
( KA ) ძალა ერთობაშია
(Dzala ertobašia)
( IT ) Fòs manti nan inite
Georgia - Kote
Nan vèt fonse teritwa a kontwole pa Georgia, nan limyè vèt Abkhazia ak South Ossetia , teritwa san kontwòl ki gen separasyon soti nan Georgia pa rekonèt pa prèske tout kominote entènasyonal la.
Done administratif
Non konplè Georgia
Non ofisyèl საქართველო
trad. Sakartvelo
Lang ofisyèl yo Georgian , Abkhazian ak Ossetian
Kapital Bouche Tbilisi, Georgia.svg Tbilisi (1 118 035 moun / 2014)
Politik
Fòm gouvènman an repiblik palmantè
Prezidan Salomé Zourabichvili
premye Minis Irakli Garibashvili
Endepandans 25 desanm 1991 pa Inyon Sovyetik
Antre nan Nasyonzini an 31 jiyè 1992
Sifas
Total 69 700 km² ( 118º )
Popilasyon
Total 3 729 635 abitan. (2015) ( 122º )
Dansite 66 abitan / km²
To kwasans -0.327% (2012) [1]
Non moun ki rete yo Georgians
Jewografi
Kontinan Azi oswa Ewòp ak Azi [2] .
Fwontyè Larisi , Latiki , Ameni , Azerbaydjan , South Ossetia (teritwa diskite) ak Abkhazia (teritwa diskite)
Lag jè UTC + 4
Ekonomi
Lajan Lari Georgian
GDP (nominal) 15 160 [3] milyon dola (2017)
GDP per capita (nominal) 3 780 $ (2017)
GDP ( PPP ) 39 $ 850 milyon (2017) ( 119º )
GDP per capita ( PPP ) 10.644 $ (2017) ( 105º )
ISU (2018) 0.786 [4] (segondè) ( 70º )
Fètilite 1.6 (2010) [5]
Divès
ISO 3166 kòd GE , GEO, 268
TLD .ge , .გე
Prefiks tel. +995
Otom. GE
Im nasyonal Tavisupleba
Jou ferye nasyonal la 26 me
Georgia - Kat jeyografik
Istorik evolisyon
Eta anvan an RSS jòjyen RSS jòjyen
( Inyon Sovyetik Inyon Sovyetik )

Kowòdone : 42 ° 01'00.01 "N 43 ° 43'59.99" E / 42.016669 ° N 43.733331 ° E 42.016669; 43.733331

Georgia (nan Georgian : საქართველო ,? Sakartvelo; nan Ris : Грузия ?, Gruzija) se yon eta sou Shores yo nan Lanmè Nwa a , ki chita sou yon sèl [6] nan liy ki divize konvansyonèl ki separe Ewòp soti nan pwovens Lazi [7] [8 ] [9] . Soti nan pwen de vi jewografik la li konsidere kòm fè pati Azi [10] oswa menm yon peyi transkontinantal , pandan ke, soti nan pwen de vi istorik-kiltirèl li souvan konsidere kòm fè pati lès Ewòp . [8][11] [12] [13]

Georgia se yon pati nan Konsèy la nan Ewòp , OSCE a , Eurocontrol , Bank Ewopeyen an pou Rekonstriksyon ak Devlopman , ak GUAM epi li se enkli nan plan an aksyon pou manm NATOganizasyon Trete Nò Atlantik .

Pati nan anpi Ris la soti nan 1801 jouk revolisyon an nan 1917, pou anpil nan ventyèm syèk la li te yon repiblik nan Inyon Sovyetik ; an 1991 li pwoklame endepandans li ki te vin fòmèlman rekonèt sou Desanm 25 nan menm ane an.

Li fontyè nan nò a ak nò-bò solèy leve ak Larisi , nan sid la ak Latiki ak Ameni , nan sid-bò solèy leve a ak Azerbaydjan , ak nan lwès la ak Lanmè Nwa a . Li gen yon popilasyon 3 716 858 e kapital li se Tbilisi [14] .

Orijin non an

Jòjyen rele tèt yo Kartvelebi (ქართველები), peyi yo Sakartvelo (საქართველო), ak lang yo Kartuli ( ქართული ). Non sa yo sòti nan yon lidè payen ki rele Kartlos, ki konsidere kòm papa tout jòjyen yo. Non Georgia yo bay pa etranje, yo itilize nan yon gwo pati nan mond lan , soti nan grèk georg - (γεωργ), ki endike agrikilti . [15] Tèm nan te tou remonte tounen nan non St George ( sen patwon nan peyi a), oswa nan γεωργία ( gheorghía , kiltive). [16] Ansyen mond lan te konnen moun ki rete nan lès Georgia kòm Iberyen, ki soti nan Peyi Wa ki Kokas nan Iberia - konsa konfonn jeograf nan antikite, ki moun ki te panse non sa a aplike sèlman nan moun ki rete nan Penensil Iberik la .

Istwa

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Istwa Georgia .
Vakhtang VI te wa nan lès Georgia pandan envazyon yo Tik ak Pèsik .

Teritwa a nan Georgia prezan-jou te kontinyèlman rete depi laj la Stone byen bonè. Pandan premye milenè anvan Jezikri, teritwa jounen jodi a Georgia te okipe nan lwès, sou lanmè nwa a, pa Kolchis , peyi mitik moso lenn an lò e, nan lès, pa Iberia . Premye mansyone ekri nan branch fanmi proto-jòjyen dat soti nan 12yèm syèk BC la , pandan y ap premye Peyi Wa ki inifye dat soti nan 4yèm syèk BC la.

Krisyanis te deklare relijyon eta a nan 337 AD ak legliz la Georgian pwoklame tèt li otosefal, vin otonòm nan patriyarka a nan Antiòch , ki deja nan senkyèm syèk la . Laj an lò ki soti nan pwen de vi kiltirèl, atistik, relijye ak politik te ke anba dinasti Bagration soti nan 11yèm syèk la 13yèm syèk la , ki te koupe pa envazyon an nan Mongòl yo nan 1223. Nan syèk sa yo Georgia, ki dezentegre nan divès eta ti, te repete sibi envazyon rival Pès la ak Latiki Ottoman .

Nan 1783 Trete Georgievsk te premye ant yon eta Georgian ak Anpi Ris la ; sou 12 septanm 1801 lèt la anèks lès Georgia ak nan 1810 dènye teritwa yo endepandan jòjyen, ak abolisyon konsekan nan patriyarka a ak otosefali a nan legliz la nan 1811 . Nan 1878 tout teritwa aktyèl Georgian yo te fè pati Anpi Ris la. An 1878 Josif Stalin te fèt nan Gori , ki moun ki pral make istwa a nan peyi l ', nan Larisi ak nan lemonn antye.

Princess Catherine , dènye Princess la reliant nan Mingrelia nan lwès Georgia.

Apre Premye Gè Mondyal la ak Revolisyon Ris la , sou 22 avril 1918 elit nasyonalis la aktif depi 1890 ak menchevik yo te deklare endepandans yo soti nan Moskou, fòme Transcaucasian Repiblik Demokratik Federal la ak Ameni ak Azerbaydjan , ak kapital li Tbilisi, ak sou 26 Me 1918 yo retabli eta Jòjyen an anba non Repiblik Demokratik Jòji ; eleksyon yo te genyen pa menchevik yo ki te dirije pa Noe Zhordania .

25 fevriye 1921, twoup Sovyetik yo ki te dirije pa Georgian Stalin te fini Repiblik la, enkòpore Georgia nan Inyon Sovyetik nan 1922 , malgre rezistans ki te dire jiska Out 1924 . Okòmansman yon pati nan Transcaucasian Federatif Sovyetik Repiblik Sosyalis la , toujou ak Tbilisi kòm kapital li yo, ki soti nan 1936 li te vin otonòm kòm yon Repiblik Georgian Sovyetik Sosyalis .

Aprè perestwojika , 28 oktòb 1990 , premye eleksyon lib Inyon Sovyetik Nasyonal la te genyen nan kan nasyonalis la. Reborn kòm yon eta endepandan soti nan yap divòse nan Inyon Sovyetik sou li a, 9 avril 1991 , apre referandòm lan nan 31 mas, ki te wè 98.9% nan jòjyen an favè endepandans yo, Georgia te adopte non an nan Repiblik la nan Georgia .

Avèk endepandans Georgian, konfli separatis yo te devlope nan rejyon Abkhazia ak South Ossetia , endepandan yo te deklare tèt yo. [17]

An 2004, Revolisyon Rose te pote Prezidan Mikheil Saakashvili sou pouvwa a, an menm tan an pwovoke yon lòt distans politik nan Moskou . Nan menm ane a Georgia chanje non ofisyèl li nan Repiblik Georgia .

Out 2008 - Konfli nan Sid Ossetia

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: Lagè nan Sid Ossetia (2008) .

Nan mwa Out 2008, nouvo eklatman nan South Ossetia a nan avansman nan fòs jòjyen nan rejyon an ak reyaksyon Ris la - militè Ris la te prezan nan rejyon an depi yap divòse Inyon Sovyetik la ak fonksyon mentyen lapè - ak bonbadman an nan pò a nan Poti , yon sant estratejik enpòtan pou distribisyon gaz nan Lanmè Nwa ak ekspilsyon atakè yo. Georgia te pwoklame mobilizasyon jeneral , deklare yon eta de lagè . Nan kontinyasyon nan operasyon militè yo ki afekte zòn nan, lame Ris la voye twoup nan Ossetia ak Abkhazia, Spear ansanm ak sezesyonis yo. [18] [19] Nan jou sa yo, operasyon Ris yo pa te limite nan zòn nan diskite, men tou, ki enplike teritwa a nan Georgia lè twoup yo nan Lame Ris la okipe vil la nan Gori 90 km soti nan Tbilisi, vil la nan Poti ak lòt ti vil yo, fòse Georgians yo fè bak pou defann kapital la [20] . Yon akò preliminè sispann tire te siyen pa Georgia ak Larisi sou Out 15, 2008. Anplwaye Jeneral Lame Ris la te di ke yo te konplete retrè a nan zòn yo okipe nan Georgia nan lespas 10 jou, pandan y ap bò a Georgian nòt ke yo toujou egziste. teritwa li yo ak ke retrè a soti nan pò a nan Poti pa te fini [21] . Palman an Georgian, reyinyon nan sesyon ekstraòdinè, pwolonje eta a nan lagè jouk 8 septanm 2008 [22] .

Jewografi

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: Jewografi nan Georgia .
Svanezia , yon rejyon istorik nan Georgia ki sitye nan nòdwès peyi a.

Georgia gen yon zòn nan approx 69 700 km² sitiye sou kòt lès nan Lanmè Nwa a . Kokas , ki selon yon konvansyon se youn nan fwontyè natirèl ant Ewòp ak Azi , karakterize pwofil montay relyèf nan peyi a.

Sepandan, géographique Georgia a ki fè pati Ewòp oswa Azi, kontinan ki gen fwontyè mityèl sèlman konvansyonèlman defini, parèt kontwovèsyal. Dapre konvansyon ki mete fwontyè sa a sou basen vèsan Kokas la, Georgia, ki gen kèk teritwa nan nò li, sitiye ant Ewòp ak Azi [23] [8] [24] . Lè ou konsidere olye depresyon an nan Kuma-Manych kòm yon fwontyè ant Ewòp ak Azi, teritwa a nan Georgia ta tonbe antyèman sou kontinan an Azyatik , [25] . Erodot, nan senkyèm syèk anvan Jezikri, te plase fwontyè ant de kontinan yo bò larivyè Lefrat Rioni , ansyen Faz ; dapre ansyen konvansyon sa a, apeprè yon tyè nan teritwa jòjyen an ta tonbe nan Ewòp.[11] [26] Afilyasyon politik Georgia nan kontinan Ewopeyen an se yon reyalite san patipri komen menm si teritwa li yo konsidere antyèman oswa an pati nan pwovens Lazi. [25]

Selon kèk sous Anglo-Saxon, liy demarkasyon ki separe Ewòp ak Azi ta pase sou basen vèsan Kokas la e se pou sa Georgia ta dwe yon peyi ki gen kèk teritwa jewografik Ewopeyen [27] [8] [28] e kidonk, selon fason sa a nan wè, se konsidere, ki soti nan pwen de vi istorik-kiltirèl la, kòm ki fè pati lès Ewòp . [8][11] [12]

Mòfoloji ak idrografi

Sitiye nan sid Kokas , entoure pa Lanmè Nwa a nan lwès la sou yon kòt nan 310 km , gen yon teritwa sitou montay, domine pa chèn Kokas la .

Nan nò a kanpe Kokas la Great kote pik ki pi wo a se Gora Kazbeg la ( 5 048 m ), ki sèvi kòm yon fwontyè ak Federasyon Larisi la pou 723 km; nan sid la gen Kokas la pi piti ki gen tèt pa depase 3 500 m ak ki fòme fwontyè a ak Latiki pou 252 km ak Ameni pou 164 km.

Ant de chenn mòn yo gen de fon rivyè: sa yo ki an Kura a , nan direksyon pou bò solèy leve a, ak nan Rioni a , ki rive nan kòt la nan Lanmè Nwa a, kote fon an vin plenn lan kotyè nan Colchis la (Kolkhet'is Dablobi) , janbe lòt pa vwa navigab anpil.

Gwo larivyè Lefrat la se Kura a ki soti nan Latiki, kouri 1 520 km ak koule nan lanmè a kaspyèn , nan Azerbaydjan . Mòn ki pi wo a se Shkhara , 5 204 m wotè.

Klima

Batumi sou lanmè Nwa a nan sidwès peyi a.

Klima Georgia a trè divès, lè nou konsidere ti gwosè peyi a. Gen de zòn prensipal klimatik, ki sevè separe pati lès ak lwès nan peyi a. Ranje mòn Greater Kokas jwe yon wòl enpòtan nan diminye klima Georgia a ak pwoteje nasyon an soti nan pénétration nan mas lè trè frèt soti nan nò a, osi byen ke ti mòn yo Kokas pasyèlman pwoteje rejyon an soti nan enfliyans nan mas yo nan cho ak sèk. lè soti nan sid la.

Anpil nan lwès Georgia manti nan periferik lwès la nan marekaj la subtropikal ak lapli chak ane alantou 1 000 - 4 000 mm . Presipitasyon gen tandans yo dwe distribiye respire pandan tout ane a, byenke lapli yo ka patikilyèman lou pandan mwa otòn yo. Klima rejyon an chanje anpil ak altitid, pandan ke anpil nan zòn plenn yo nan lwès Georgia yo relativman cho pandan tout ane a.

Klima a ekselan pou pwodiksyon diven .

Ti mòn yo ak zòn montay (ki gen ladan tou de chenn yo Great ak ti Kokas) yo karakterize pa fre, ete imid ak ivè lanèj (souvan nan kèk rejyon kouvèti a nèj depase 2 m). Adjara se rejyon ki pi mouye nan Kokas . Forè twopikal la nan Mtirala, bò solèy leve nan Kobuleti resevwa alantou 4 500 mm nan lapli chak ane.

Lès Georgia gen yon klima tranzisyon soti nan imid subtropikal kontinantal yo. Modèl move tan rejyon an enfliyanse soti nan bò solèy leve pa kouran yo sèk nan Azi Santral ak mas yo lè imid nan lanmè a kaspyèn, ak mas yo lè Lanmè Nwa soti nan lwès la. Pénétration nan mas lè imid soti nan Lanmè Nwa a souvan bloke pa chenn mòn plizyè (Likhi ak Meskheti) ki separe pati lès ak lwès nan nasyon an. Lapli anyèl la konsiderableman pi ba pase nan lwès Georgia ak chenn nan 400 a 1 600 mm. Peryòd yo pi mouye tipikman rive nan sezon prentan , otòn ak ivè , pandan y ap mwa ete yo gen tandans yo dwe pi sèk. Anpil nan lès Georgia fè eksperyans ete cho (espesyalman nan zòn ki ba) ak sezon ivè relativman frèt. Kòm nan pati lwès la nan peyi a, altitid jwe yon wòl enpòtan nan lès Georgia, kote kondisyon klimatik pi wo a 1,500m yo se notables pi fre nan zòn ki ba. Rejyon yo ki kouche anwo a 2 000 m jele souvan menm pandan mwa ete yo. Nan lòt men an, li raman nèj nan Tbilisi.

Popilasyon

Demografi

Georgians (ki gen ladan Mingreli , Svani , Laz ak Agiari ) se alantou 83,8% nan popilasyon aktyèl Georgia a nan 3 661 473 (Jiyè 2006). Lòt gwo gwoup etnik yo gen ladan Azerbaydjan , ki se 6.5% nan popilasyon an, Amenyen - 5.7%, Larisi - 1.5%, Abkhazians ak Ossetians . Anpil lòt ti gwoup etnik tou ap viv nan peyi a, ki gen ladan moun peyi Lasiri , Chechen , Chinwa , jwif jòjyen yo , moun Lagrès yo , Kabards , kurd , Tatars , Il Tirk, ak Ikrenyen yo . An patikilye, kominote jwif jòjyen an se youn nan pi ansyen kominote jwif yo nan mond lan .

Gwoup etno-lengwistik nan Kokas

Georgia montre tou divèsite lengwistik enpòtan. Nan fanmi Sid lang Kokasyen yo, yo pale Georgian , Laz, Mingrelian ak Svan. Gwoup Sid Kokasyen ki pa gwoup etnik jòjyen yo souvan pale lang natifnatal yo ansanm ak jòjyen yo. Lang ofisyèl yo nan Georgia yo se jòjyen ak tou abkaz nan rejyon otonòm nan abkaz . Jòjyen, lang ofisyèl lan , pale pa 71% nan popilasyon an, 9% pale Ris , 7% Amenyen , 6% Azerbaydjan , ak 7% lòt lang. To alfabetizasyon Georgia a di yo dwe alantou 100%.

Nan kèk rejyon nan Georgia, ki pa Georgian gwoup etnik konstitye yon minorite enpòtan. Nan rejyon an Kvemo Kartli 41.75% nan popilasyon an se nan etnik Azerbaydjan [29] . Nan rejyon Samtskhe-Javakheti , ki fontyè ak Ameni, armenyen yo se gwoup etnik majoritè [30] .

Nan kòmansman ane 1990 yo, apre yap divòse Inyon Sovyetik la , konfli separatis vyolan te eklate nan rejyon otonòm Abkhazia ak South Ossetia . Anpil Ossetians k ap viv nan Georgia kite peyi a, sitou pou North Ossetia , Larisi. Nan lòt men an, plis pase 150,000 Jòjyen kite Abkazya apre epidemi an nan ostilite an 1993. Nan Il Tirk yo Meskhetian, ki moun ki te fòse deplase an 1944 , se sèlman yon ti fraksyon retounen nan Georgia kòmanse nan 2008.

An 1989, resansman an anrejistre nan peyi a prezans 341,000 etnik Larisi (6,3% nan popilasyon an), 52,000 Ikrenyen ak 100,000 Grèk. Yon milyon edmi milyon moun ki gen nasyonalite jòjyen te kite peyi a depi 1990. Omwen yon milyon imigran ki soti nan Georgia abite legalman oswa ilegalman nan Larisi. Pousantaj migrasyon nèt nan Georgia se -4.54%, eksepte sitwayen jòjyen k ap viv aletranje. Georgia te sepandan te rete pa imigran ki soti nan tout mond lan depi endepandans li yo. Selon demografik 2006, Georgia resevwa pi fò nan imigran li yo soti nan Latiki ak Repiblik Pèp la nan Lachin . Nan dènye ane yo te gen yon gwo koule migratè soti nan Iran pa moun ki toupizi pa rejim Iranyen an (sitou ekriven evanjelik ak kretyen ) ak biznisman senp kap chèche nouvo opòtinite touche [31] .

Pifò nan popilasyon an jodi a pratike odoxtodòks Krisyanis nan Jòjyen Legliz la odoxtodòks (81.9%). Minorite relijye yo se sa ki annapre yo: Mizilman (9.9%), apostolik Amenyen (3.9%), Ris Otodòks (2.0%), Katolik (0.8%). 0.8% nan moun ki anrejistre nan resansman an 2002 te deklare ke yo te disip nan lòt relijyon ak 0.7% te deklare ke yo pa fè pati nan nenpòt ki relijyon.

Relijyon

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: Legliz Katolik nan Georgia .

Legliz Georgtodòks otosefal Legliz apostolik la se youn nan pi ansyen legliz kretyen nan mond lan, ki te fonde nan AD syèk la 1ye pa apot Andre , premye non yo. Nan pwemye mwatye nan 4yèm syèk AD Krisyanis la te adopte kòm relijyon eta a . Sa a te pote sou yon sans fò nan idantite nasyonal ki te ede prezève yon idantite jòjyen nasyonal malgre peryòd repete nan okipasyon etranje ak tantativ nan asimilasyon .

Dapre konstitisyon an nan Georgia, enstitisyon relijye yo separe de gouvènman an ak tout sitwayen gen dwa a lib pwofese konfyans relijye yo. Sepandan, plis pase 82% nan popilasyon an nan Georgia pratike odoxtodòks kretyen denominasyon an ak Jòjyen Legliz odoxtodòks la se yon enstitisyon enfliyan nan peyi an.

[ san sous ]

Apot Andre, Simon, moun Kananeyen an ak Matyas te preche levanjil la nan Georgia. Georgia te ofisyèlman konvèti nan Krisyanis nan 326 AD pa Saint Nino nan Kapadòs, ki moun ki konsidere pa Legliz la Otodòks yo dwe ekleraj la nan Georgia sou yon par ak apòt yo.
Legliz Orthtodòks Jòjyen an, yon fwa depann sou Patriyarka Antiòch la , akeri estati otosefali nan 4yèm syèk AD pandan rèy Vakhatang Gorgosali .

Minorite relijye nan peyi a gen ladan: Larisi odoxtodòks (2%), Amenyen kretyen (3.9%), Mizilman (9.9%), Katolik Women (0.8%), osi byen ke yon gwo kominote jwif ak divès kalite minorite Pwotestan.

Lang

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: lang jòjyen ak dyalèk nan lang jòjyen an .

Georgian se lang ofisyèl ak pi pale nan Georgia (81% nan popilasyon an). Li fè pati gwoup South Caucasian ( Cartvelian ), kote li reprezante lingua franca ak sèl lang ki gen pwòp tradisyon literè li yo.

Jòjyen pale tankou yon premye lang pa apeprè 3.9 milyon moun nan Georgia. Yon lòt 3.5 milyon moun pale li aletranje (sitou nan Latiki, Larisi, Etazini ak Ewòp, ak ti kominote nan Iran ak Azerbaydjan ). Lang jòjyen an gen ladan apeprè 17 dyalèk , lajman divize an yon lès ak yon gwoup oksidantal, kèk nan yo ki te lou enfliyanse pa lang dominan nan rejyon an kote yo pale. An jeneral, dyalèk yo nan rejyon montay yo pi konsèvatif.

Lang literè a, ki baze sou dyalèk Cartilian (plenn lès), se te yon konsekans konvèsyon elit jòjyen an nan Krisyanis, ki te fèt nan mitan 4yèm syèk la. Nouvo lang literè a te konstwi sou yon enfrastrikti kiltirèl ki deja byen defini, ki afekte fonksyon, konvansyon, ak estati Aramayen .

Lòt lang yo pale tou nan Georgia: sitou Ris , Amenyen , Azerbaydjan . Nan abkaz, Abkhazus se lang ofisyèl lan. Se dyalèk la pale nan plizyè rejyon pou egzanp Tusheti ak Telavi.

Sistèm leta

Anba konstitisyon an Georgia se yon repiblik demokratik palmantè , ak Prezidan repiblik la kòm chèf deta ak fonksyon seremoni, ak Premye Minis la kòm chèf gouvènman an . Branch egzekitif la konsiste de Premye Minis la ak Kabinè a Georgian. Se kabinè a te fè leve nan minis ki gen nan tèt Premye Minis la. An patikilye, defans lan ak minis enteryè yo pa manm nan kabinè a epi yo dirèkteman sibòdone Premye Minis la.

Pouvwa lejislatif la ki te fèt pa Palman an nan Georgia. Palman an jòjyen se inikameral ki konpoze de 150 manm yo, ke yo rekonèt kòm depite , nan yo ki 75 manm yo eli anba yon sistèm reprezantasyon pwopòsyonèl ak 75 yo eli nan yon manm distri sèl nan yon sistèm plusieurs, ki reprezante elektè yo. Manm palman an eli pou yon manda senk ane.
Senk pati yo ak blòk elektoral yo te eli reprezantasyon nan palman an nan eleksyon 2008 yo: Mouvman Inite Nasyonal la (pati nan desizyon an), blòk elektoral opozisyon ini an, Demokrat Kretyen yo, Pati Travayè a ak Pati Repibliken an.

Georgia gen yon Tribinal Siprèm , avèk jij palman an eli sou rekòmandasyon Prezidan an, ak yon Tribinal Konstitisyonèl .

Malgre pwogrè konsiderab ki fèt pa Revolisyon Rose, li toujou pa yon demokrasi plen véritable. Sistèm politik la rete nan tranzisyon, ak ajisteman souvan nan balans pouvwa ki genyen ant Prezidan an ak Palman an, ak pwopozisyon sòti nan transfòmasyon nan peyi a nan yon repiblik palmantè nan restablisman monachi a . Obsèvatè yo note mank konfyans nan relasyon ant gouvènman an ak opozisyon an. Opinyon diferan egziste konsènan degre libète politik nan Georgia. Prezidan Saakashvili diskite ke peyi a se esansyèlman gratis, men anpil lidè opozisyon deklare Georgia yo dwe yon diktati , ak Freedom House mete Georgia nan gwoup la nan peyi ki pasyèlman gratis, ansanm ak peyi tankou Latiki ak Bosni .

Divizyon administratif

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: Mkhare ak minisipalite nan Georgia .
Rejyon nan Georgia.

Georgia divize an de repiblik otonòm ( avtonomiuri respublika ), sètadi Abkhazia ak Adjara ; yon vil otonòm, ki koresponn ak kapital la ( k'alak'i ), Tbilisi ; nèf rejyon ( mkhare ), pwovizwa etabli ant 1994 ak 1996. Rejyon yo ak repiblik otonòm yo nan vire sibdivize an minisipalite (oswa distri). Abkhazia ak South Ossetia (ki pwolonje lajman nan rejyon an Shida Kartli ) te deklare tèt yo repiblik endepandan.

Non Rejyon Otonòm oswa Repiblik Kapital oswa kapital
1 Abkaz
(Repiblik Otonòm)
Sukhumi
2 Mingrelia-Upper Svanezia Zugdidi
3 Guria Ozurgeti
4 Adjudicator
(Repiblik Otonòm)
Batumi
5 Racha-Lechkhumi ak Kvemo Svaneti Ambrolauri
6 Imerezia Kutaisi
7 Samtskhe-Javakheti Akhaltsikhe
8 Shida Kartli Gori
9 Mtskheta-Mtianeti Mtskheta
10 Kvemo Kartli Rustavi
11 Cachezia Telavi
12 Tbilisi
(Kapital Rejyon, vil otonòm)
-

Il distretto amministrativo autonomo della Ossezia del Sud ( Tskhinvali ), già nota come Samachablo o regione di Tskhinvali e facente parte della regione Shida Kartli, non è una delle repubbliche autonome ed è stato il teatro di un persistente conflitto militare a partire dalla dissoluzione dell' Unione Sovietica per ottenere l'indipendenza dalla Georgia. L'8 agosto 2008 la Georgia ha lanciato un' offensiva per riguadagnare l'Ossezia del Sud; questa, al pari dell'Abcasia è retta da governi autonomisti non riconosciuti a livello mondiale, ma appoggiati dalla Russia. In risposta all'intervento georgiano, la Russia è intervenuta militarmente occupando l'Ossezia meridionale e una zona cuscinetto ai suoi confini all'interno della Georgia.

Città principali

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Città della Georgia .

La città più popolosa del paese è la capitale Tbilisi , che è l'unica a superare il milione di abitanti. Altre città, di popolazione nettamente minore, sono: Kutaisi , seconda città del paese con i suoi 200 000 abitanti, Batumi , vicina al confine turco, e Rustavi , che è stata la prima città georgiana a ospitare un'industria metallurgica. Le restanti città non raggiungono i 100 000 abitanti.

Istituzioni

Ordinamento scolastico

I grandi poeti della Georgia Ilia Chavchavadze e Akaki Tsereteli .

Il sistema educativo della Georgia ha subito radicali riforme di modernizzazione , anche se dolorose e controverse, a partire dal 2004. Il tasso di alfabetizzazione degli adulti in Georgia è dato al 100%. L' istruzione in Georgia è obbligatoria per tutti i bambini di età compresa tra 6 e 14 anni.

Il sistema scolastico NON è diviso in elementari (6 anni, fascia d'età 6-12 anni), base (3 anni, fascia d'età 12-15), e secondaria (3 anni; livello d'età 15-18 anni), o in alternativa gli studi professionali (2 anni). Gli studenti con un diploma di scuola media hanno accesso all' istruzione superiore . Solo gli studenti che hanno superato l'esame nazionale unificato, possono iscriversi in un istituto statale accreditato di istruzione superiore, sulla base di graduatoria dei punteggi che gli stessi hanno ricevuto agli esami. La maggior parte di queste istituzioni offre tre livelli di studio: un programma di Bachelor (3-4 anni), un programma di Master (2 anni), e un programma di dottorato (3 anni). Vi è anche un programma di specialista certificato, che rappresenta un unico programma di istruzione di più alto livello della durata di 3-6 anni. A partire dal 2008, 20 istituti di istruzione superiore sono stati accreditati dal Ministero dell'Istruzione e della Scienza della Georgia. Il rapporto lordo di iscrizione primaria è stato del 94% per il periodo 2001-2006.

Università

Nell'ambito universitario ricordiamo l' Università statale di Tbilisi , la più antica della regione caucasica, fondata l' 8 febbraio 1918 .

Sistema sanitario

Da quando è diventata indipendente, la Georgia ha cercato di sviluppare nuovi modelli per il settore della salute . Il Ministero del Lavoro, della Salute e degli Affari sociali resta la chiave delle strategie decisionali sulla salute.
Gran parte del potere decisionale e della responsabilità per il finanziamento a livello locale è assegnato ai dodici dipartimenti sanitari regionali in cui è diviso il paese. Il Fondo unito di Stato delle assicurazioni sociali e il Ministero delle Finanze sono i principali attori finanziari nel sistema sanitario georgiano. La decentralizzazione è stata una componente importante nel processo di riforma sanitaria avviata dal 1995, ribadita poi nel piano strategico della salute 2000-2009. Ciò ha reso i fornitori di cure sanitarie più autonomi dal punto di vista finanziario e manageriale. Un piano per privatizzare gli ospedali fu approvato e il processo si è avviato dal 2007. Quasi tutte le cliniche dentali e le farmacie sono già state privatizzate.

Forze armate

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Aeronautica militare georgiana .

Le forze armate georgiane si compongono di 17 500 uomini, compresi 10 400 militari di leva. I militari comprendono le forze al suolo (protezione civile nazionale compresa), le forze della difesa aerea, la forza marittima della difesa e le forze interne.

Il 23 marzo 1994 , la Georgia fu una delle prime Repubbliche ex-sovietiche che si unì alla Partnership for Peace . La Georgia è il primo paese che ha presentato la documentazione speciale (maggio 2004) e il 29 ottobre 2004 la NATO ha approvato il primo IPAP per la Georgia. In caso di successo dell'IPAP, la Georgia avrà una buona occasione per accedere al piano d'azione di insieme dei membri (MAP). La Georgia, sponsorizzata dagli Stati Uniti d'America , si dota del programma (GTEP) che è stato lanciato nel mese di aprile del 2002 . Anche se il programma si è concluso formalmente nel 2004, la Georgia continua a godere della cruciale assistenza militare dalla NATO, soprattutto da parte di Stati Uniti e Turchia , e da Israele . Il governo georgiano ha annunciato una riforma delle forze armate georgiane per aderire ai protocolli della NATO. Il governo ha progettato di ridurre il numero delle forze armate e aumentare il numero dei militari di carriera a due terzi della forza totale. Il referendum popolare per l'adesione alla NATO, svoltosi il 5 gennaio 2008 contestualmente alle elezioni presidenziali, ha ottenuto il 61 per cento di favorevoli all'adesione.

La Georgia ha una relativa forza peacekeeping in Kosovo e partecipa alle operazioni militari in Iraq e in Afghanistan . La spesa militare annua ammonta a 23 milioni di dollari USA.

L'inno

Dal 14 novembre 1990 al 23 aprile 2004 l'inno nazionale georgiano è stato Dideba zetsit kurtheuls (დიდება ზეცით კურთხეულს), vecchio inno recuperato che era già stato in uso dal 1918 al 1920 ; successivamente è stato adottato Tavisupleba (თავისუფლება), sostituendolo al precedente.

Politica

I presidenti della Repubblica di Georgia

Partiti politici

Politica estera

La Georgia mantiene buone relazioni con i suoi diretti confinanti Armenia, Azerbaigian e Turchia e partecipa attivamente nelle organizzazioni, come il Consiglio Economico del Mar Nero e il GUAM . La Georgia mantiene anche relazioni politiche, economiche e militari con il Giappone , Corea del Sud , Israele , Ucraina e molti altri paesi. La crescente influenza degli Stati Uniti d'America e dell' Unione europea in Georgia, in particolare attraverso la proposta di entrare a far parte della NATO , gli Stati Uniti d'America con il programma d'assistenza militare d'addestramento e equipaggiamento e la costruzione dell' Oleodotto Baku-Tbilisi-Ceyhan , hanno reso frequentemente tese le relazioni di Tbilisi con Mosca . La decisione della Georgia per incrementare la sua presenza nella coalizione di forze in Iraq è stata un'importante iniziativa.

Mikheil Saak'ashvili e George W. Bush a Tbilisi nel 2005

La Georgia sta attualmente lavorando per diventare un membro a pieno titolo della NATO. Nell'agosto 2004, il Piano d'azione di partenariato individuale della Georgia fu presentato alla NATO. Il 29 ottobre 2004, il Consiglio del Nord Atlantico ha approvato il Piano d'azione per l'adesione (MAP) della Georgia facendo così passare il paese alla seconda fase dell'integrazione Euro-Atlantica. la decisione del 2005 del Presidente della Georgia, di istituire una commissione di stato per l'attuazione del Piano d'azione di partenariato individuale, che presenta un gruppo interservizi guidato dal Primo Ministro. La Commissione è stata incaricata di coordinare e controllare l'attuazione del Piano d'azione di partenariato individuale.

Il 14 febbraio 2005, l'accordo sulla nomina del Partenariato per la Pace (PfP), ufficiale di collegamento tra la Georgia e l'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord è entrato in vigore, in base al quale un ufficiale di collegamento per il Caucaso meridionale è stato assegnato alla Georgia. Il 2 marzo 2005, è stato firmato l'accordo per la fornitura e il supporto della nazione ospitante per il transito delle forze della NATO e del suo personale. Il 6-9 marzo 2006, il gruppo di valutazione e intermediazione per l'attuazione del (MAP) giunge a Tbilisi. Il 13 aprile 2006, la discussione della relazione di valutazione sull'attuazione del Piano d'azione di partenariato individuale si è tenuto presso Il quartier generale della NATO, nel formato 26 + 1.

Nel 2006, il parlamento georgiano ha votato all'unanimità per il disegno di legge che chiede l'integrazione della Georgia nella NATO; la maggior parte dei georgiani e dei politici in Georgia sostiene la spinta per l'adesione alla NATO. Nel 2009 l'alleanza si è nuovamente rifiutata di concedere alla Georgia la (MAP).

Il Presidente George W. Bush è diventato il primo presidente degli Stati Uniti d'America in carica a visitare il paese; la strada che porta all' aeroporto Internazionale di Tbilisi è stata poi ribattezzata George W. Bush Avenue.

Dal sito web della Commissione europea : il presidente Saakashvili definì l'adesione all'UE e alla NATO, come una priorità a lungo termine, non volendo che la Georgia diventi un terreno di scontro tra Usa-Russia, anzi cercando di mantenere strette relazioni con gli Stati Uniti e l'Unione Europea, sottolineando le sue ambizioni di far progredire la cooperazione con la Russia.

Il 2 ottobre 2006, la Georgia e l'Unione Europea hanno firmato una dichiarazione congiunta sul testo concordato Georgia-Unione Europea per il piano d'azione all'interno della politica europea di vicinato (PEV); il piano d'azione è stato formalmente approvato nella sessione del Consiglio di cooperazione UE-Georgia del 14 novembre 2006 a Bruxelles [66].

Economia

Banconota di venti Lari georgiani raffigurante Ilia Chavchavadze .

Le ricerche archeologiche dimostrano che la Georgia già dai tempi antichi commerciava con diverse regioni, grazie alla sua posizione nel Mar Nero e successivamente al passaggio nella sua area dello storico itinerario commerciale noto come Via della Seta . Oro , argento , rame e ferro erano già nell'antichità estratti nella regione del Caucaso . La vinificazione è anch'essa una tradizione molto antica.

Nel corso della storia moderna georgiana l'agricoltura e il turismo sono stati i principali settori economici, favorito dal clima e dalla topografia.

Per la maggior parte del XX secolo , l' economia della Georgia è stata subordinata all' economia pianificata sovietica essendo il paese federato all'URSS.

Dopo la caduta dell'Unione Sovietica nel 1991, la Georgia ha avviato una grande riforma strutturale progettata per la transizione verso un'economia di libero mercato . Tuttavia, come tanti altri stati post-sovietici , la Georgia si trova ad affrontare un grave collasso economico. La guerra civile e militare dei conflitti in Abcasia e Ossezia del Sud ha aggravato la crisi. La produzione agricola e quella industriale sono diminuite. Nel 1994 il prodotto interno lordo era ridotto a un quarto di quello del 1989 .

Il primo aiuto finanziario dall' occidente è venuto nel 1995 , quando la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale hanno concesso alla Georgia un credito di 206 milioni di dollari americani e la Germania un credito di 50 milioni di marchi tedeschi .

Nel 2001 il 54% della popolazione viveva al di sotto della soglia nazionale di povertà , ma entro il 2006 la povertà è diminuita al 34%. Nel 2005 il reddito medio mensile di una famiglia è stata di 347 lari (circa 180 Euro).

Dall'inizio del 2000 sviluppi positivi sono stati osservati per l'economia della Georgia. Nel 2007 il tasso di crescita reale del PIL ha raggiunto il 12%, facendo della Georgia una delle economie a più rapida crescita in Europa orientale . La Banca Mondiale ha definito la Georgia "il primo paese al mondo in termini di riforme economiche" perché in un anno è passata dal 112º al 18º posto nella classifica dei paesi dove è più agevole sviluppare attività economiche. [ senza fonte ] Tuttavia, il paese ha un elevato tasso di disoccupazione (12,6%) e ha un reddito piuttosto basso rispetto alla media europea.

Le stime del FMI del 2012 indicano un PIL nominale di 15,8 miliardi di dollari americani. L'economia è sempre più orientata ai servizi (che rappresentano ora il 65% del PIL) e al settore agricolo (10,9%).

Il divieto di importazioni di vino georgiano in Russia , uno dei più grandi partner commerciali della Georgia, e la rottura di legami finanziari con essa, è stata descritta dalla missione del FMI come uno "shock esterno". Inoltre, la Russia ha aumentato il prezzo del gas per la Georgia. A ciò è seguito il picco inflativo del Lari georgiano. La Banca nazionale della Georgia dichiarò che l' inflazione fu provocata principalmente da ragioni esterne, compreso l' embargo economico operato dalla Russia nei suoi confronti.

Energia

In anni recenti la Georgia ha pienamente deregolato il suo settore elettrico, e adesso c'è accesso libero e aperto al mercato. Comunque, gli attori pubblici giocano ancora un importante ruolo, soprattutto nella produzione .

Nel 2007, la Georgia ha generato 8,34 miliardi di kilowattora (kWh) di elettricità mentre ha consumato 8,15 miliardi di kWh. La maggior parte dell'elettricità generata proviene da impianti idroelettrici. Nel 2005, il paese ha generato 6,17 miliardi di kWh di idroenergia, o 86% dell'energia elettrica totale generata. nel 2006 una crescita rapida della produzione idroelettrica (più 27%) fu accompagnata da un altrettanto forte crescita dell'energia termica (più 28%). Da allora la quota d'idroelettrico è diventata ancora più grande, quando la centrale idroelettrica di Inguri ha raggiunto la piena capacità nel novembre del 2007. Oltre alla centrale di Inguri di proprietà statale, la quale ha una capacità installata di 1,300 megawatt, le infrastrutture idroelettriche della Georgia consistono in molte piccole centrali private. La diga di Inguri , sul fiume omonimo, è la quarta più alta del mondo.

L'affidamento che la Georgia fa sull'energia idroelettrica, lascia il paese vulnerabile alle variazioni climatiche, la quale richiede l'importazione di fronte alle scarsità stagionali, ma aprendo anche alla possibilità di esportare durante condizioni più umide. La Georgia ha ancora il potenziale per incrementare la produzione di energia idroelettrica, attraverso la rimessa a nuovo degli impianti esistenti, così come la costruzione di nuove centrali idroelettriche.

Prima del 2004, la rete elettrica della Georgia era in condizioni critiche, con blackout elettrici frequenti in tutto il paese. Dalla fine del 2005, la distribuzione è diventata più affidabile e gradualmente si avvicina alla fornitura continua, ventiquattro ore su ventiquattro. Nonostante gli investimenti fatti nelle infrastrutture, attualmente, la privata Energo-Pro Georgia controlla il 62,5% del mercato nazionale nel settore energetico.

La sua rete elettrica della Georgia è collegata a quella di Russia, Turchia, Armenia e Azerbaigian. Nel luglio del 2008 la Georgia è diventata esportatore di elettricità in Russia attraverso la linea elettrica di Kavkasion.

Il consumo georgiano di gas naturale si stima sia 1,8 miliardi di metri cubi nel 2007. Negli ultimi anni la Georgia è stata in grado di allentare la dipendenza dall'importazione di gas dalla Russia, grazie all'incremento della produzione idroelettrica, e l'avvio di fonti di gas naturale dall'Azerbaigian. Inoltre, attraverso il sistema georgiano di gasdotti passano notevoli quantità di gas proveniente dalla Russia, il 10% del quale rimane alla Georgia come quota di transito.

La Georgia aderisce al programma energetico EU INOGATE, che ha quattro temi chiave: il miglioramento della sicurezza energetica, la convergenza dei mercati dell'energia degli stati membri sulla base dei principi del mercato interno UE dell'energia, il sostegno allo sviluppo di energia sostenibile e promuovere gli investimenti in progetti energetici d'interesse comune e regionale.

Agricoltura

Attualmente, oltre il 55% della forza lavoro totale è impiegata in agricoltura, sebbene molta di questa sia di sussistenza.

La produzione dell'agricoltura georgiana è iniziata dopo le devastazioni causate dai disordini e della necessaria ricostruzione seguite al crollo dell'Unione Sovietica. La produzione di bestiame sta aumentando a sobbalzi, anche se continua a trovarsi di fronte a piccoli e sporadici focolai di malattie . La produzione interna di cereali è in aumento, e richiede un costante sostegno politico e il miglioramento delle infrastrutture al fine di garantire una distribuzione adeguata e ricavi per gli agricoltori. La produzione di , nocciola e agrumi hanno sofferto molto del conflitto in Abcasia, un'area cruciale per queste coltivazioni.

Mentre approssimativamente il 13,1% del PIL georgiano è generato dal settore agricolo, spesso le colture sono lasciate marcire nei campi perché gli agricoltori non possono vendere i loro prodotti per via degli alti costi di trasporto, che rendono i prodotti nazionali più costosi dei beni importati. In collaborazione con l'assistenza europea, la Georgia ha preso tutte le misure per controllare la qualità delle sorgenti naturali e come opportunamente venderla.

Viticoltura e vinificazione sono i più importanti settori dell'agricoltura georgiana. Tipica è la tradizionale tecnica di vinificazione nei kwevri , ovvero grandi contenitori interrati per sfruttare l'isolamento termico naturalmente offerto dal terreno] [32] . In Georgia sono registrati oltre 450 tipi di vini locali, il paese è considerato uno dei più antichi luoghi di produzione di vini d'alta qualità nel mondo. La Russia era tradizionalmente il più grande mercato d'esportazione per il vino georgiano. Questo, a ogni modo, cambiò nel 2006, quando la Russia vietò le importazioni di vino e acqua minerale dalla Georgia. Da allora i produttori di vino georgiano hanno lottato per mantenere la produzione e penetrare in nuovi mercati.

Nel 2007 la Georgia ha venduto 11 milioni di bottiglie di vino in oltre 40 paesi, meno di quello che ha venduto nella sola Russia prima dell'imposizione del divieto di vendita. Il totale del vino venduto all'estero nel 2007 era sceso giù di oltre nove milioni di bottiglie, costringendo molti viticoltori a vendere la terra , le abitazioni e l'attrezzatura per sopravvivere.

Turismo

Il turismo è una significante e crescente parte della economia georgiana. Nel 2006, oltre un milione di turisti hanno contribuito all'economia del paese per 300 milioni di Euro. Secondo il governo, ci sono 103 resorts nelle differenti zone climatiche del paese. Le attrazioni turistiche includono più di 2 000 sorgenti, oltre 12 000 monumenti storici e culturali, [ senza fonte ] quattro dei quali sono stati riconosciuti dall' UNESCO Patrimonio dell'umanità (La Cattedrale di Bagrati a Kutaisi , il Monastero di Gelati , i monumenti storici di Mtskheta , e Svaneti superiore). Un piatto tipico della Georgia è il Khachapuri , cucinato in tanti modi differenti secondo le cucine tipiche georgiane delle varie regioni.

Risorse minerarie

La Georgia è un paese povero di minerali, tranne qualche giacimento di medie o piccole dimensioni di manganese , carbone fossile, petrolio . Il resto delle materie prime è importato, soprattutto dalla vicina Russia .

Trasporti

Ferrovie

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Ferrovie della Georgia .

La rete ferroviaria georgiana è gestita della compagnia Sakartvelos Rkinigsa e si estende per una lunghezza totale di 1 612 km (97,7% a scartamento largo russo). [33] A seconda delle condizioni geografiche, il principale asse di traffico corre in direzione ovest-est. Le linee principali collegano la capitale georgiana Tbilisi con Batumi e Poti sul Mar Nero , con Baku sul Mar Caspio e con l'Armenia. La geostrategica ferrovia Baku-Tbilisi-Kars , che si collega alla rete paneuropea, è stata inaugurata nel 2017. [34]

Collegamenti aerei

La compagnia aerea di bandiera del paese è la Georgian Airways . I tre principali aeroporti internazionali sono a Tbilisi , Kutaisi e Batumi . Esistono collegamenti interni tra Tbilisi e Batumi così come tra Tbilisi e Kutaisi.

Porti

Lungo la costa del Mar Nero ci sono numerosi porti ei principali scali marittimi si trovano nelle città di Poti e Batumi che rappresentano un punto d'incrocio del corridoio trans-caucasico/ TRACECA , un progetto multinazionale per i collegamenti euroasiatici. Vi sono collegamenti regolari con la Bulgaria [35] , la Romania, la Turchia e l'Ucraina. [36]

Rete stradale

L'infrastruttura stradale georgiana si sta sviluppando rapidamente in tutto il paese. Ci sono 1 603 km di autostrade principali su un totale di 21 301 km di tutte le strade in Georgia [37] .

Ambiente

La gola del fiume Aragvi.

Il paesaggio entro i confini della nazione è molto vario. La gamma di paesaggi della Georgia occidentale, va dalle foreste basse e paludose a quelle pluviali temperate fino alle nevi e ghiacciai perenni, mentre la parte orientale del paese contiene anche un piccolo segmento di piano semiarido caratteristico dell' Asia centrale . Le foreste coprono il 40% del territorio della Georgia mentre le zone alpine e subalpine contano per il 10% del territorio.

Buona parte dell' habitat naturale nelle zone basse della Georgia occidentale è scomparso negli ultimi cento anni, per via dello sviluppo agricolo delle terre e l' urbanizzazione .
La grande maggioranza delle foreste che ricoprivano la pianura della Colchide sono praticamente inesistenti con l'eccezione delle regioni che sono incluse in parchi nazionali e riserve (come ad esempio l'area del lago Paleostomi ). Oggi, la foresta copre generalmente ciò che rimane al di fuori dalle zone basse, situandosi soprattutto lungo le colline e le montagne. Le foreste della Georgia occidentale consistono soprattutto di alberi a foglia caduca al di sotto dei 600 m sopra il livello del mare e composto da specie come querce , carpini , faggi , olmi , frassini e castagni . Specie sempreverdi come il bosso si possono trovare anche in molte aree. Circa 1000 di tutte le 4000 piante superiori della Georgia sono endemiche di questa zona. Le pendici centro occidentali della catena Meskheti nell' Agiaria così come altre diverse località a Samegrelo e Abcasia sono ricoperte da foreste pluviali temperate. Tra i 600-1 000 m il bosco di caducifoglie si è mescolato con latifoglie e conifere e specie che compongono la vita vegetale . La zona è costituita prevalentemente di faggio , abete rosso , e boschi di abeti . Dai 1 500-1 800 m, la foresta diventa in gran parte di conifere . La linea degli alberi termina di solito intorno ai 1 800 m e prende il sopravvento la zona alpina, che nella maggior parte delle zone si estende fino a un'altezza di 3 000 m. La neve eterna e la zona dei ghiacciai si trovano sopra la linea dei 3 000 m.

Valle dell' Alazani nella regione di Kakheti , Georgia orientale.

Il paesaggio orientale della Georgia (in riferimento al territorio a est della Catena dei monti Likhi ) è notevolmente diverso da quello occidentale. Anche se molto simile alla pianura della Colchide nell'ovest, quasi tutte le zone basse della Georgia orientale compresa le pianure fluviali di Mtkvari e Alazani sono state disboscate per scopi agricoli. Inoltre, a causa del clima relativamente asciutto, alcune delle pianure basse (soprattutto a Kartli e la parte sud-orientale di quella di Kakheti ) non sono mai state coperte da foreste. Il panorama generale della Georgia orientale comprende numerose valli e gole che sono separate da montagne. In contrasto con la Georgia occidentale, circa l'85% delle foreste della regione sono decidue. Le foreste di conifere dominano solo nella gola di Borjomi e nelle estreme zone occidentali. Fuori delle specie di alberi decidui, faggi, querce, carpini dominano. Altre specie caducifoglie comprendono diverse varietà di acero , pioppo , frassino, e nocciòlo . L'alta valle del fiume Alazani contiene foreste di tassi . Ad altitudini superiori ai 1 000 m (in particolare nelle regioni del Tusheti , Khevsureti e del Khevi ), dominano foreste di pini e betulle . In generale, le foreste nella parte orientale della Georgia si estendono tra i 500-2 000 m, con la zona alpina che si estende dai 2 000-2 300 m ai 3 000-3 500 m. Le uniche foreste di pianura di grandi dimensioni rimaste sono nella valle del fiume Alazani nella regione di Kakheti. La neve eterna e la zona del ghiacciaio si trovano sopra i 3 500 m nelle zone più orientali della Georgia.

Fauna

Grazie alla sua diversità di paesaggio di alta e bassa altitudine la Georgia è la patria di un gran numero di specie animali. Mille specie di vertebrati (330 uccelli , 160 pesci , 48 rettili , 11 anfibi ). Un gran numero di carnivori vive nelle foreste, come ad esempio, leopardi persiani , orsi bruni , lupi , e linci . Il numero di specie invertebrate è considerato molto alto, ma i dati sono di difficile gestione, essendo distribuiti in diversi sistemi di prospezione e pubblicazione. La lista dei ragni della Georgia, ad esempio, comprende 501 specie. In Georgia si rileva anche una elevata varietà nelle classi di molluschi non marini. La difficoltà di gestione dei dati della fauna, soprattutto minore, sono legate alle vicissitudini civili e territoriali del paese.

Cultura

Architettura

Monumenti

Tra i monumenti più rilevanti ricordiamo il Monumento alla Libertà (o Statua di San Giorgio), che si trova a Tbilisi , capitale georgiana: è stato inaugurato il 23 novembre , giorno del supplizio della ruota di San Giorgio , patrono della Georgia.

Letteratura

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Letteratura georgiana .

La letteratura georgiana trova il suo periodo di maggior splendore nel XII secolo con il poema nazionale georgiano Il cavaliere dalla pelle di leopardo ("Vepkhistkaosani" in georgiano), di Shota Rustaveli .

Nel XIX secolo nasce invece la letteratura georgiana moderna con gli scritti e le opere di Ilia Chavchavadze .

Nel XX secolo prevale il romanzo storico e l'impegno per una letteratura sociale.

Musica

La musica tradizionale in Georgia è eseguita con il panduri , uno strumento simile al liuto e alla chitarra , con gaide locali e con flauti sempre georgiani, le canzoni tradizionali sono gli inni, le serenate d'amore e le ballate eroiche. Un genere di musica popolare georgiana è la Iavnana . La musica georgiana è stato governato da UNESCO. Tra i cantanti spiccano Vakhtang Kikabidze , anche regista e attore, e Zaza Korinteli . Tra il XX e il XXI secolo si è distinta la figura di Nina Ananiashvili , onorata del titolo di prima ballerina assoluta . Musicista georgiana ma naturalizzata britannica è Katie Melua .

Gastronomia

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Cucina georgiana .

La cucina georgiana ha risentito dell'influenza sia della gastronomia europea sia di quella mediorientali, con una varietà di piatti basate anche su erbe e spezie. Ogni provincia storica della Georgia ha la sua distinta cucina caratteristica.

Sport

Pugilato

Tra i campioni georgiani che si sono maggiormente distinti ricordiamo il pugile Ramaz Paliani , rappresentante però per la Turchia, campione del mondo e campione d'Europa nei pesi piuma.

Sollevamento pesi

Nella disciplina del sollevamento pesi ricordiamo Lasha Talakhadze , oro mondiale nel 2015 negli USA

Rugby

L'origine del rugby in Georgia viene fatta risalire all'antico gioco georgiano del lelo burti (o semplicemente lelo ), uno sport di contatto e giocato con un pallone ovale di pelle nera. La Georgia ha partecipato quattro volte alla Coppa del Mondo , la prima delle quali nel 2003 , e partecipa regolarmente al campionato europeo che ha vinto 13 volte dal 2000. La Georgia occupa attualmente il dodicesimo posto nella classifica delle squadre nazionali di World Rugby [1]

Calcio

La Nazionale di calcio della Georgia che, al momento, non ha ottenuto notevoli risultati in campo internazionale, ha come suo attuale capocannoniere Shota Arveladze con 26 reti.

Giochi olimpici

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Georgia ai Giochi olimpici .

Il primo oro olimpico per la Georgia fu conquistato da Zurab Zviadauri , nel Judo ai Giochi della XXVIII Olimpiade - 90 kg maschile , di Atene 2004.

Altri sport

Tra gli sport più popolari in Georgia ci sono il calcio , il basket , il rugby , la lotta e l' hockey su ghiaccio . Storicamente, la Georgia è stata famosa per la sua educazione fisica , ed è noto che i romani erano affascinati dai georgiani per le loro qualità fisiche dopo aver visto le tecniche di addestramento degli antichi abitanti d'Iberia. La lotta rimane uno sport storicamente importante della Georgia, e alcuni storici ritengono che lo stile di lotta greco-romano riprende molti elementi dello stile georgiano. In Georgia, uno degli stili più popolari di lotta è lo stile Kakhetiano. Tuttavia, vi sono stati una serie di altri stili del passato che non sono più diffusi come un tempo. Ad esempio, la regione Khevsureti della Georgia ha tre diversi stili di lotta. Altri sport popolari in Georgia nel XIX secolo, furono il polo e il lelo, un gioco tradizionale georgiano in seguito sostituito dal rugby. ILelos , soprannome della nazionale caucasica, partecipano regolarmente alla Coppa del Mondo di rugby ei suoi giocatori più importanti spesso giocano all'estero, in particolare in Francia.

Ricorrenze nazionali

Data Nome Significato
9 aprile Giorno dell'Unità Nazionale commemorazione del Massacro di Tbilisi , nel 1989
26 maggio Giorno dell'indipendenza della Georgia celebra la fondazione della Repubblica Democratica di Georgia , nel 1918
23 novembre Giorno di San Giorgio festa per il Santo Patrono di Georgia

Note

  1. ^ ( EN ) Population growth rate , su CIA World Factbook . URL consultato il 28 febbraio 2013 ( archiviato il 25 giugno 2014) .
  2. ^ Dal punto di vista geografico è appartenente all'Asia o considerato un paese transcontinentale , mentre dal punto di vista storico-culturale, spesso considerato appartenente all' Europa orientale .
  3. ^ https://www.cia.gov/library/publications/the
  4. ^ Human Development Report 2019 , su hdr.undp.org . URL consultato il 16 maggio 2020 (archiviato dall' url originale il 22 marzo 2017) .
  5. ^ Tasso di fertilità nel 2010 , su data.worldbank.org . URL consultato il 12 febbraio 2013 ( archiviato il 23 febbraio 2013) .
  6. ^ ( EN ) Encyclopaedia Britannica, voce Caucasus : "One widely accepted scheme draws the dividing line along the crest of the Greater Caucasus range, putting the portion of the region north of the line in Europe and the portion south of it in Asia. Another puts the western portion of the Caucasus region in Europe and the eastern part (the bulk of Azerbaijan and small portions of Armenia, Georgia, and Russia's Caspian Sea coast) in Asia. Still another scheme identifies the Aras River and the Turkish border as the line of continental demarcation, thereby locating Armenia, Azerbaijan, and Georgia in Europe."
  7. ^ ( EN ) Take Five Minutes: Fascinating Facts about Geography , Ruth Foster, Teacher Created Resources, 1 avril 2003, 176 pages, p.55
  8. ^ a b c d e ( EN ) Encyclopedic World Atlas , George Philip & Son, Oxford University Press, Oxford University Press, USA, 26 déc. 2002, 280 pages, p.104
  9. ^ ( EN ) Encyclopedia of World Geography, Volume 1 , RW McColl, Infobase Publishing, 14 mai 2014, 433 pages, p.366
  10. ^
  11. ^ a b c International Geographic Encyclopaedia and Atlas , Springer, 31 gennaio 2020, p. 273 (archiviato dall' url originale il 31 gennaio 2020) .
  12. ^ a b European Parliament Resolution 2014/2717(RSP) , su Parlamento europeo , 17 luglio 2014 (archiviato dall' url originale il 2 aprile 2019) .
    «...pursuant to Article 49 of the Treaty on European Union, Georgia, Moldova and Ukraine – like any other European state – have a European perspective and may apply to become members of the Union provided that they adhere to the principles of democracy, respect fundamental freedoms and human and minority rights and ensure the rule of law... [ai sensi dell'articolo 49 del trattato sull'Unione europea, la Georgia, la Moldova e l'Ucraina, come qualsiasi altro Stato europeo, hanno una prospettiva europea e possono presentare domanda di adesione all'Unione purché si attengano ai principi democratici, rispettino le libertà fondamentali ei diritti umani e delle minoranze e garantiscano lo Stato di diritto.]» .
  13. ^ Regional groups - Eastern European States , su www.un.org . URL consultato l'11 agosto 2021 .
  14. ^ National Geographic Magazine , Georgia Archiviato il 12 giugno 2018 in Internet Archive ., 12 giugno, 2016
  15. ^ Romer, Frank E. (ed., 1998), Pomponius Mela's Description of the World, p. 72. University of Michigan Press, ISBN 0-472-08452-6
  16. ^ Peradze, Gregory. "The Pilgrims' derivation of the name Georgia". Georgica , Autumn, 1937, nn. 4 & 5, 208-209
  17. ^ Georgia: Abkhazia and South Ossetia , su www.pesd.princeton.edu , Encyclopedia Princetoniensis. URL consultato il 26 maggio 2020 ( archiviato il 4 agosto 2018) .
  18. ^ Georgia 'started unjustified war' , in BBC News , 30 settembre 2009. URL consultato il 18 febbraio 2019 ( archiviato il 20 aprile 2010) .
  19. ^ EU Report: Independent Experts Blame Georgia for South Ossetia War , in Der Spiegel , 21 settembre 2009. URL consultato il 18 febbraio 2019 ( archiviato il 2 settembre 2018) .
  20. ^ Georgia, i russi avanzano. Bush: "Azioni inaccettabili" , su repubblica.it . URL consultato il 16 ottobre 2011 ( archiviato il 28 luglio 2011) .
  21. ^ Georgia, i russi sono ancora a Poti. Sul Mar Nero Mosca accusa la Nato , su repubblica.it . URL consultato il 16 ottobre 2011 ( archiviato il 28 luglio 2011) .
  22. ^ Per la bibliografia completa dei periodici che riportano le notizie vedi voce in wikinews Archiviato il 4 agosto 2019 in Internet Archive .
  23. ^ ( EN ) Take Five Minutes: Fascinating Facts about Geography , Ruth Foster, Teacher Created Resources, 1 avril 2003, 176 pages, p.55
  24. ^ ( EN ) Encyclopedia of World Geography, Volume 1 , RW McColl, Infobase Publishing, 14 mai 2014, 433 pages, p.366
  25. ^ a b Georgia , in "Sapere" , Istituto Geografico De Agostini di Novara, 12 agosto 2019.
  26. ^ William Latham Bevan, William Smith, Manuale di geografia antica , editore Barbera, 1876 (pagina 35)
  27. ^ ( EN ) Take Five Minutes: Fascinating Facts about Geography , Ruth Foster, Teacher Created Resources, 1 avril 2003, 176 pages, p.55
  28. ^ ( EN ) Encyclopedia of World Geography, Volume 1 , RW McColl, Infobase Publishing, 14 mai 2014, 433 pages, p.366
  29. ^ ( EN ) Identity Issues among Azerbaijani Population of Kvemo Kartli and Its Political and Social Dimensions , su emc.org.ge . URL consultato il 27 novembre 2020 .
  30. ^ ( EN ) Sandra Veloy Mateu, THE ARMENIAN MINORITY IN THE SAMSTKHE-JAVAKHETI REGION OF GEORGIA: ( PDF ), su grass.org.ge .
  31. ^ BBC News - The Iranians who come to Georgia , su bbc.co.uk . URL consultato il 1º maggio 2019 ( archiviato il 4 agosto 2019) .
  32. ^ ( EN ) Making Wine in Qvevri ( PDF ). URL consultato il 1º febbraio 2018 (archiviato dall' url originale il 24 aprile 2016) .
  33. ^ GIRCA.ORG - საქართველოს საერთაშორისო საავტომობილო გადამზიდავთა ასოციაცა - General information , su girca.org . URL consultato il 26 novembre 2020 .
  34. ^ Infrastrutture: inaugurato il corridoio ferroviario Baku-Tbilisi-Kars, un altro passo per avvicinare Asia ed Europa (6) , su Agenzia Nova . URL consultato il 26 novembre 2020 .
  35. ^ Ferry/Фериботи | Navbul.com , su www.navbul.com . URL consultato il 26 novembre 2020 .
  36. ^ Ukrferry , su www.ukrferry.com . URL consultato il 26 novembre 2020 .
  37. ^ ( EN ) Motor Roads , su Invest in Georgia . URL consultato il 26 novembre 2020 .

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF ( EN ) 244524373 · LCCN ( EN ) n82118923 · GND ( DE ) 4022406-5 · NDL ( EN , JA ) 00577524 · WorldCat Identities ( EN ) viaf-244524373