Koredisid

Soti nan Wikipedia, ansiklopedi gratis.
Ale nan navigasyon Ale nan rechèch
Koredisid
Kore di sid - Drapo Kore di sid - manto
( detay ) ( detay )

( KO )
홍익 인간 (Hong-ik ingan)
( EN ) Pou benefis tout moun
Kore di sid - Lokalizasyon
Done administratif
Non konplè Repiblik Kore di
Non ofisyèl 대한민국
Daehan Minguk
Lang ofisyèl yo Koreyen
Kapital Bouche Seoul.svg Seoul (10.776.525 inhab. / 2016 )
Politik
Fòm gouvènman an repiblik prezidansyèl
Prezidan Lalin Jae-an
premye Minis Kim Boo-kyum
Endepandans 15 out 1945
soti nan Japon
Antre nan Nasyonzini an Septanm 17, 1991
Sifas
Total 100.210 km² ( 109º )
% nan dlo 0.3%
Popilasyon
Total 51.304.373 [1] ab. (19-04-2021) ( 28º )
Dansite 527 abitan / km²
To kwasans 0.09% (2020)
Non moun ki rete yo Sid Koreyen
Jewografi
Kontinan Pwovens Lazi
Fwontyè Kore di Nò
Lag jè UTC + 9
Ekonomi
Lajan Kore di sid te genyen ak Koreyen Mun
GDP (nominal) 1 619 424 [2] milyon dola ( 2018 ) ( 11yèm )
GDP per capita (nominal) 31 345 [2] $ (2018) ( 28th )
GDP ( PPP ) 2 136 315 [2] milyon $ ( 2018 ) ( 12èm )
GDP per capita ( PPP ) 41 350 [2] $ (2018) ( 30º )
ISU (2016) 0.901 (trè wo) ( 18º )
Fètilite 1.2 (2010) [3]
Divès
ISO 3166 kòd KR , KOR, 410
TLD .kr ,. 한국
Prefiks tel. +82
Otom. ROK
Im nasyonal Aegukga
Jou ferye nasyonal la 15 out
Kore di sid - Map
Istorik evolisyon
Eta anvan an Drapo Kore di sid (1945–1948) .svg Etazini Gouvènman militè ameriken nan Kore di

Kowòdone : 36 ° N 128 ° E / 36 ° N 128 ° E 36; 128

Kore di sid, ofisyèlman Repiblik Kore di (대한민국 ? ,大韓民國? , Daehan Minguk LR ), se yon eta de ' Azi de Lès ki okipe mwatye sid la nan penensil Koreyen an .

Li fontyè nan nò a ak Kore di Nò , nan lwès la ak lanmè a jòn , nan sid la ak kanal la nan Kore di ak nan lès la ak lanmè a East [4] (oswa jan Japonè yo rele li, men se pa rekonèt pa kominote entènasyonal la , Lanmè Japon ). Kapital li se Seoul , ki gen plis pase ven milyon moun nan zòn metwopoliten li yo se youn nan lavil ki pi peple nan mond lan . Avèk yon peyizaj majorite montay ak senkant milyon abitan yo, Kore di sid se ventyèm [5] peyi ki pi peple nan mond lan (twazyèm lan, apre Bangladèch ak Taiwan , pa pran mikrostati an kont).

Fouyman akeyolojik yo te montre ke Kore te rete depi Paleolitik la Lower , sepandan istwa a nan Kore di kòmanse nan 2333 BC ak fondatè Gojoseon pa Dan-zam. Aprè inifikasyon twa wayòm Kore yo sou rèy Silla nan 668 AD, dinasti Goryeo yo (고려, 高麗, transliterate tou kòm Koryo, kote non Kore a soti) ak Joseon (조선, 朝鮮) te swiv youn lòt jiskaske Japonè envazyon nan Kore di an 1910 . Apre okipasyon Sovyetik ak Etazini nan peyi a apre Dezyèm Gè Mondyal la , Kore di te divize an Kore di Nò (anba enfliyans Sovyetik) ak Kore di sid (anba enfliyans US). 20 jen 1950 , Kore di Nò, ki te sipòte pa Repiblik Pèp la nan Lachin ak Inyon Sovyetik , anvayi Kore di sid la, sa ki lakòz lagè a Koreyen , yon lagè ak de milyon viktim, efektivman koupe an 1953 ak akò a nan Koreyen. armistis , byenke pa te gen okenn trete lapè ant "de Kore yo".

Apre li te yon repiblik prezidansyèl ak eleksyon endirèk nan Prezidan an, Kore di sid se yon repiblik semi-prezidansyèl, epi, ki baze sou nominal GDP ( Fon Monetè Entènasyonal , 2017 ), se 4yèm pi gwo ekonomi nan pwovens Lazi ak 11yèm nan mond lan. Jodi a li se ke yo rekonèt kòm yon gwo teknoloji enfòmasyon peyi ki baze sou yon wo nivo de resous imen, kidonk li se rekonèt kòm peyi a 7th nan mond lan dapre Devlopman Edikasyon Imèn Index la ( Nasyonzini , 2008 ). Li se tou yon pati nan trant peyi yo OECD ak nan 2010 te jwe yon wòl enpòtan nan nouvo somè mondyal la G20 ak Etazini yo , Lafrans , Wayòm Ini ak Kanada sou non an nan Gwoup la G20. [6]

Istwa

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: Istwa Kore di ak Istwa Kore di sid .

Apre Dezyèm Gè Mondyal la , US ak twoup Sovyetik yo te okipe sid ak nò Kore di respektivman, divize penensil la an de pati nan paralèl la 38th. Inyon Sovyetik te sipòte Kim Il-sung kòm premye minis Kore di Nò . Majorite popilasyon Koreyen an te vle ale nan biwo vòt yo pou chwazi yon sèl lidè pou tout nasyon an, men Sovyetik yo te refize e bloke antre nan Kore di Nò. Eleksyon demokratik yo te fèt sèlman nan Kore di sid ak Syngman Rhee te eli prezidan. An 1949, lame Kore di Sid la te brutalman siprime yon soulèvman peyizan nan pwovens Jeju , ki te tiye 60,000 moun. [7]

25 jen 1950 , Kore di Nò anvayi Kore di sid ak konsantman Mao Tse-tung . Sa a te nan konmansman an nan yon lagè ki te lakòz sou 4 milyon moun ki mouri ant sivil ak sòlda yo. Konsèy Sekirite Nasyonzini an te pran desizyon pou entèvni, tou gras a lefèt ke Lachin reprezante te gen yon sèl nasyonalis ( Taiwan , yon alye nan Etazini), nan detriman nan Repiblik Pèp la nan Lachin (yon alye nan Nò Kore di, ki se poukisa Inyon Sovyetik te kite Konsèy Sekirite Sosyal la). Entèvansyon an te fèt lè siperyorite fòs kominis yo te reyèlman menase pou yo konkeri tout penensil la e Ameriken yo ki te estasyone nan Kore di sid te kounye a barikade nan vil kotyè Pusan . Inyon Sovyetik ak Lachin te sipòte Kore di Nò e Lachin te voye gwo twoup sou fwontyè a. Armistis 1953 Panmunjeom la te kòmanse demilitarizasyon penensil la, men pa te siyen okenn trete lapè ofisyèl.

Nan mwa avril 1960 yon revòlt elèv te mennen nan demisyon Syngman Rhee , ki gen gouvènman an te vin twò otokratik ak koripsyon. Apre sezon otòn la nan Rhee, Konstitisyon an te amande ak Yun Po-solèy rive sou pouvwa a, ki make kòmansman dezyèm repiblik la. Manda Yun Po-Sun la te dire anpil, tankou Jeneral Park Chung-hee te pran kontwòl gouvènman an nan yon koudeta e li te vin prezidan, kòmanse twazyèm repiblik la. Anba règ li, Kore di sid te fè eksperyans gwo kwasans ekonomik , men tou, gwo represyon politik. Park te prezidan jouk 1979 , lè yo te asasinen li.

An 1980 , Jeneral Chun Doo-hwan te pran pouvwa a nan yon koudeta nan plas gouvènman tranzisyon an nan Choi Gyu-nwa (ki te fèt nan katriyèm repiblik la) e li te vin prezidan, kòmanse senkyèm repiblik la. Politik trè otokratik Chun te mennen nan yon soulèvman nan vil Gwangju nan zòn sid, kote manifestan yo te antre nan estasyon lapolis pou yo te sezi zam yo. Chun te voye fòs espesyal pou lite soulèvman an, ki te lakòz yon masak .

An 1983 nan Rangoon , pandan vizit yon delegasyon Kore di Sid nan Burma , twa bonm te eksploze ki te tiye plizyè minis nan kabinè Chun an: gouvènman Kore di Sid la te konte li kòm youn nan zak pwovokasyon ki pi grav pa Kore di Nò nan direksyon pou li. ... [8]

An 1988 yo te ale nan biwo vòt yo apre gwo demonstrasyon de dezapwobasyon nan opinyon piblik la : gayan an nan eleksyon yo te Roh Tae-woo . Nan ane sa a Seoul te òganize jwèt ete yo nan XXIV Olympiad la . Avèk evènman sa a, Kore di sid konkrèman te vin yon pati nan sèn entènasyonal la tou kòm yon konsekans gwo devlopman ekonomik li te genyen an.

An 1993, Kim Young-sam te eli prezidan, premye prezidan nan istwa Kore di sid ki pa te gen okenn background militè yo. An 1996 Kore di sid te vin yon manm nan Organizationganizasyon pou Ekonomik Ko-operasyon ak Devlopman . An 1997 te gen yon peryòd de gwo kriz ekonomik nan pwovens Lazi, men Kore di sid gen merit pou yo te kapab re-sòti nan li menm pi fò ekonomikman.

Nan mwa jen 2000 , Prezidan Kim Dae-Jung te rankontre Kim Jong-il , prezidan Kore di Nò. Pou manifestasyon sa a nan ouvèti a dyalòg, Kim Dae-jung te bay Pri Nobèl Lapè nan menm ane an.

Nan Desanm 2002 , Prezidan Roh Moo-hyun te eli, ki te swiv pa Lee Myung-bak , ki moun ki te eli nan 2008 .

4 oktòb 2007 , Lè sa a, Prezidan Roh Moo-hyun ak lidè Kore di Nò Kim Jong-il te siyen yon akò koperasyon uit pwen, ki gen ladan restorasyon vòl, ray ak komès ant de eta yo.

25 fevriye 2013, Park Geun-hye , premye fanm prezidan nan istwa Kore di sid, te eli.

9 Me 2017, Moon Jae-in te eli apre eskandal Park Geun-hye la.

Nan konmansman an nan 21yèm syèk la , Kore di sid se youn nan pi gwo pouvwa ekonomik yo nan pwovens Lazi , plase katriyèm apre Lachin, Japon ak peyi Zend .

Jewografi

Icône loup mgx2.svg Sijè a menm an detay: Jewografi nan Kore di sid .
Mòn Seorak nan pwovens Gangwon

Kore di sid okipe pati sid la nan penensil Koreyen an, ki pwolonje pou 1 100 km soti nan kontinan an Azyatik nan sid la. Sa a penensil montay lave nan lwès la pa lanmè a jòn ak sou bò solèy leve a pa lanmè a lès [4] (oswa jan Japonè yo rele li, men se pa rekonèt pa kominote entènasyonal la, lanmè nan Japon ). Pwent sid la nan penensil la fè fas a kanal la nan Kore di ak Lès lanmè Lachin . Zòn nan total nan peyi a se 100,210 km² .

Kore di sid ka divize an kat rejyon debaz: sou bò solèy leve a, yon zòn ki gen mòn segondè, epi etwat plenn kotyè; nan lwès yon zòn ki gen gwo plenn kotyè, basen rivyè ak ti mòn ki ba; nan zòn sidwès la gen mòn ak fon, pandan ke nan sidès rejyon an domine pa basen larivyè Lefrat la Nakdong .

Imaj satelit Kore di sid an janvye 2004

Teritwa Kore di sid la se sitou montay, souvan pa cultivable. Teritwa yo itilize pou agrikilti, ki sitiye nan lwès ak sid-lès, fè moute sèlman 30% nan teritwa nasyonal la.

Apeprè twa mil zile yo gaye nan penensil la, pi fò nan yo se ti ak dezole. Jeju-do sitiye apeprè 100 km nan sid kòt la nan Kore di ak ki gen yon zòn nan 1 845 km² li se zile a pi gwo nan peyi an. Jeju tou gen pwen ki pi wo nan Kore di: Halla-san , yon vòlkan disparèt ki rive nan 1,950m anwo nivo lanmè. Zile lès Kore di yo se Ulleung-fè , pandan y ap Mara-fè ak Ieo-fè yo se sid la.

Klima

Klima lokal la relativman tanpere, oseyanik, ki gen plis lapli nan sezon ete, pandan sa yo rele sezon lapli jangma (장마). Winters ka fè frèt anpil.

Nan Seoul , tanperati mwayèn nan mwa janvye varye ant -7 ° C ak -1 ° C, pandan ke an Jiyè yo ka varye ant 22 ° C ak 29 ° C. Tanperati sezon fredi yo pi wo sou kòt sidès la ak konsiderableman pi ba nan fon mòn yo nan enteryè a. Lapli konsantre nan mwa Jen an septanm. Kòt sid la se tendans kèk tifon ete ak gwo lapli. Lapli anyèl varye de 1 370 mm nan Seoul a 1 470 mm nan Busan .

Anviwònman

Nan zòn iben yo gen pwoblèm ki asosye avèk polisyon lè ak dlo, akòz ranvwa materyèl endistriyèl nan vwa navigab. Cheonggye-cheon se youn nan tantativ ki sot pase yo refè youn nan kouran yo ki koule nan peyi a.

Kore di sid se yon manm nan plizyè òganizasyon entènasyonal anviwònman an.

Popilasyon

Lang ak dyalèk

tandans popilasyon Koreyen an soti nan 1969 rive 2010

Nasyonal Lang nan se Korean (한국어). Angle yo anseye nan lekòl la ak gen yon bezwen pou yon sètifika yo ka resevwa yon travay, se konsa angle se sitou ekri ak pale pou pi fò nan Kore di. Lòt lang yo tankou Chinwa ak Japonè yo nan pwosesis edikasyon k ap grandi.

Relijyon

Yon chapèl Sindo (chamanis Koreyen) nan Ansan.
Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Relijyon nan Kore di sid .

An 2005, mwens pase mwatye nan popilasyon Kore di sid la pa eksprime okenn preferans relijye. Kanta pou rès popilasyon an, majorite yo se kretyen oswa Boudis . Selon resansman 2007 la, 29.2% nan popilasyon an te kretyen (18.3% te deklare tèt yo Pwotestan , pandan y ap 10.9% kòm Katolik ) ak 22.8% te Boudis. Lòt relijyon gen ladan Islam ak divès kalite nouvo mouvman relijye tankou Jeungsanism , Ceondoism ak Won Boudis . Pi ansyen relijyon pratike a se te chamanism Koreyen an . Libète relijyon garanti pa Konstitisyon an e pa gen relijyon leta.

Eta kòmann-nan

Divizyon administratif

Divizyon administratif nan Kore di sid
Evolisyon demografik Kore di sid la soti nan 1961 a 2010

Kore di sid administrativman divize an yon sèl vil espesyal ( Teukbyeolsi ; 특별시; 特別 市), sis vil metwopoliten ( Gwangyeoksi , sengilye ak pliryèl; 광역시; 廣域 市) ak nèf pwovens ( , sengilye ak pliryèl; 도; 道), yon sèl ki gen yon lwa espesyal. Non yo bay yo nan Italyen , transliterasyon revize , Hangŭl ak Hanja .

Kapital

  • 1 . Seoul ( Seoul Teukbyeolsi; 서울 특별시; - 特別 市)

Vil metwopoliten

  • 2 . Busan ( Busan Gwangyeoksi; 부산 광역시; 釜山 廣域 市)
  • 3 . Daegu ( Daegu Gwangyeoksi; 대구 광역시; 大邱 廣域 市)
  • 4 . Incheon ( Incheon Gwangyeoksi; 인천 광역시; 仁川 廣域 市)
  • 5 . Gwangju ( Gwangju Gwangyeoksi; 광주 광역시; 光州 廣域 市)
  • 6 . Daejeon ( Daejeon Gwangyeoksi; 대전 광역시; 大田 廣域 市)
  • 7 . Ulsan ( Ulsan Gwangyeoksi; 울산 광역시; 蔚山 廣域 市)

Pwovens

Espesyal pwovens endepandan

  • 16 . Jeju ( Jeju Teukbyeol jachido ; 제주 특별 자치도; 濟 州 特別 自治 道)

Espesyal pwòp tèt ou-gouvène vil la

  • 17 . Sejong ( Sejong Teukbyeol jachisi ; 세종 특별 자치 시; 世宗 特別 自治市)

Konstitisyon

Konstitisyon an nan Kore di sid dat tounen nan , 17 jiyè 1948 .

Kore di sid se te youn nan kèk peyi endistriyalize yo ki entèdi avòtman, eksepte nan kèk sikonstans espesifik. Fanm ki avote andeyò sikonstans sa yo te responsab pou yon ane nan prizon ak yon amann, doktè kondane a de ane nan prizon. [9]

Nan mwa avril 2019, Tribinal Konstitisyonèl Kore di Sid la te deside ke entèdiksyon peyi a sou revokasyon volontè nan gwosès te konstitisyonèl, paske li te ale kont libète yon fanm ansent nan otodeterminasyon. Soti nan 1 janvye 2021 nan Kore di sid entèdiksyon an sou revokasyon volontè nan gwosès yo bay pou depi 1953 fòmèlman tonbe, ak eksepsyon trè kèk. Kòm bòdwo gouvènman an pwopoze pa te apwouve, kounye a pa gen okenn lwa nan Kore di sid ki regle avòtman yo.

Enstitisyon

Sistèm lekòl ak inivèsite

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Edikasyon nan Kore di sid .

Edikasyon nan Kore di sid reglemante pa Ministè Edikasyon an. Lekòl la obligatwa dire 9 ane ak enkyetid gwoup la laj ant 7 ak 15 ane (laj entènasyonal).

Sistèm legal Koreyen an bay diferan nivo etid [10]

Remak: Laj la nan parantèz se Koreyen : se peryòd ki soti nan KONSEPSYON rive nesans konte kòm premye ane ki gen laj. Pwochen yo toujou konte apati de 1ye janvye, kèlkeswa dat yon moun fèt, kidonk nan Kore yon tibebe ki fenk fèt deja gen yon ane. [11]

Nan sik edikasyon Koreyen yo nou genyen:

  • Pepinyè pou timoun ki soti nan 3 mwa a 3 zan, pa obligatwa (1-4 ane nan laj Koreyen )
  • Jadendanfan pou timoun ki gen laj 4 a 6, pa obligatwa (5-7)
  • Lekòl premye sik yo:
    • Lekòl primè pou timoun ki gen laj 7 a 12, obligatwa (8-13), ki dire sis zan. Obligatwa pou tout timoun ki gen plis pase sèt (laj entènasyonal)
  • Lekòl dezyèm sik:
    • Premye ane lekòl segondè pou timoun ki gen laj 13 a 15 (14-16), ki dire twa zan, obligatwa pou tout timoun ki te fini lekòl primè
    • Dezyèm ane lekòl segondè pou timoun ki gen laj 16 a 18 (17-19), pa obligatwa
  • Inivèsite ki dire 4 an, pa obligatwa

Pami inivèsite yo nou sonje Inivèsite Yonsei , etabli an 1885, ki, ansanm ak Inivèsite Nasyonal Seoul ak Inivèsite Kore di , konstitye twa inivèsite ki pi enpòtan nan peyi a.

Sistèm sanitè

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Sante nan Kore di sid .

Se sistèm sante Kore di Sid la enspire pa yon sèl Japonè a, ki baze sou yon sistèm pwoteksyon asirans inivèsèl ak sèvis yo reskonsab bay antite prive [12] . Li konsidere kòm nan mitan pi bon nan mond lan pou bon jan kalite ak aksè [13] [14] [15] .

Fòs ame

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: Daehanminguk Gukgun .

Fòs Lame Repiblik Kore a oswa Fòs Lame ROK ( 대한민국 국군 ? ,大韓民國 國 軍? , Daehanminguk Gukgun LR ), se Fòs Lame Kore di Sid yo. Yo konpoze de pati sa yo:

Genyen tou:

  • Rezèvis Kore di Sid ( 대한민국 예비군 ? ,大韓民國 豫備 軍? )

Kreye an 1948, apre divizyon Penensil Koreyen an nan men fòs okipasyon Sovyetik ak Etazini yo, Fòs Lame Koreyen yo se youn nan pi gwo fòs ame nan mond lan ak yon estime anplwaye nan 600,000 regilye ak 3.100.000 rezèvis nan 2021. Fòs Lame Kore di Sid yo se 6yèm lame ki pi pwisan nan mond lan. [16]

Politik

Icône loup mgx2.svg Menm sijè an detay: politik Kore di Sid .

Politik entèn ak kòmann-nan eta a

Kore di sid se yon demokrasi milti-pati semi-prezidansyèl ki gen kò enstitisyonèl yo se:

  • prezidan Repiblik la;
  • Gouvènman an, ki fòme ak:
    • Prezidan
    • premye Minis
    • minis yo
  • Asanble Nasyonal la, unicameral
  • vis prezidan Bank Santral la;
  • Konsèy la nan kò a jije:
    • Kò jijman sivil,
    • Kò jije kriminèl:
      • administratè
      • mande
      • sekirite piblik

Prezidan Repiblik la, dirèkteman eli pa sitwayen yo pou senk ane epi yo pa re-kalifye, nonmen Premye Minis la ak minis yo ki pral fè moute kabinè egzekitif la; se Siprèm Chèf Lame Defans Kore a.

Vis Prezidan Bank Santral la se Minis Bidjè a epi pote politik monetè Eta a deside nan otonomi konplè pa Prezidan Repiblik la.

Se Minis Jistis la ki prezide Konsèy Kò Jijman an; Li se te fè leve nan jij, gradye nan Inivèsite a Dwa nan Repiblik la nan Koreyen, nonmen pa Prezidan an nan Repiblik la sou rekòmandasyon an nan Minis Jistis la. Li rete nan biwo pou twa ane ak egzamine sèlman ka yo nan lwa konstitisyonèl, [17] piblik oswa prive, prezante sou inisyativ yon pati.

Politik etranje ak relasyon entènasyonal yo

Kore di sid kenbe relasyon diplomatik ak plis pase 188 eta yo. Peyi a te yon manm nan Organizationganizasyon Nasyonzini (Nasyonzini) depi 1991, lè li te rantre nan li ansanm ak Kore di Nò. Nan dat 1 janvye 2007, Minis afè etranjè Kore di Sid la, Ban Ki-moon, te pran pòs Sekretè Jeneral Nasyonzini an . Peyi a te devlope tou lyen ak Asosyasyon Nasyon Sidès Azyatik yo , kòm yon obsèvatè, ak Somè Azi de Lès (EAS).

Depi 2007, Kore di sid ak Inyon Ewopeyen an te kòmanse negosyasyon pou etablisman yon akò komès lib (FTA), yon akò komès pou rediksyon baryè koutim yo. [18] Peyi a ap negosye akò ki sanble ak Kanada , [19] ak ak New Zeland . [20] Nan mwa novanm 2009, Kore di sid ansanm Komite Asistans Devlopman nan Organizationganizasyon pou koperasyon ekonomik ak devlopman (OECD) vin premye nasyon ki rantre nan gwoup donatè a, li te deja resevwa èd nan men asosyasyon an li menm.

Lachin

Kore di te istorikman te gen relasyon relativman etwat ak Lachin . Anvan etablisman Repiblik Kore a, separatis Koreyen yo te goumen ansanm ak sòlda Chinwa yo pandan okipasyon Japonè a. Sepandan, apre Dezyèm Gè Mondyal la , Repiblik Pèp la nan Lachin anbrase Maoism , pandan y ap Kore di sid ranfòse relasyon li yo ak Etazini yo . Pandan Gè Koreyen an , Lachin apwovizyone zam ak ranfòsman nan Kore di Nò ak nan peryòd imedya ki vin apre a prèske tout relasyon diplomatik ant de peyi yo sispann. Relasyon piti piti amelyore ak Kore di sid ak Lachin re-etabli ofisyèl relasyon diplomatik sou li a, 24 out 1992. Depi lè sa a yo te amelyore pi lwen, [21] kòmanse ak ti soulajman anbago 40 ane ki te toujou an plas an 1992.

Kontinwe, Repiblik Kore a koupe ofisyèl relasyon diplomatik ak Repiblik Lachin (Taiwan). [22]

Kore di Nò

Ofisyèlman Kore di ak Kore di sid yo toujou nan lagè [23] ak fwontyè ki genyen ant de peyi yo ki pi ranfòse nan mond lan. [24] An reyalite, armistis la te siyen an 1953 pa janm konkretize nan yon akò lapè ak tou de peyi ofisyèlman kontinye reklame souverènte sou tout penensil la ak zile vwazen yo. Etap dènyèman te pran nan direksyon pou yon akò lapè, [25] repete koupe nan okazyon an nan eklatman diplomatik ant Kore di Nò ak kominote entènasyonal la.

Sou 4 oktòb 2007, Kore di Sid Prezidan Roh Moo-Hyun ak Kore di Nò lidè Kim Jong-il te siyen yon akò uit pwen sou: reyalize lapè pèmanan, chita pale somè, koperasyon ekonomik, renouvèlman nan wout, ray ak lyen lè, etablisman nan yon jwenti ekip Olympic. [25] Kontra a te vin apre sa yo rele politik Sunshine administrasyon Kore di Sid la (ki refere nan Italyen kòm " Politik nan Solèy la ") nan direksyon pou vwazen nò li yo, kwake repete entravée pa tès misil Kore di Nò ki fèt nan 1993, 1998, 2006 ak , dènyèman, an 2009.

Depi 2009, relasyon ant de peyi yo te vin tansyon ankò. An fevriye 2009, Kore di Nò kraze tout akò anvan yo, [26] akize Kore di sid nan move entansyon. Nan menm peryòd li te fè aranjman pou deplwaman nouvo misil yo, jan Koreyen di Sid yo te kominike yo nan mwa apre a, [27] e li te fè yon tès misil, avèk lansman yon satelit , menase Kore di sid ak Etazini pou yo pa entèfere. [28] Nan mwa me nan menm ane a, Kore di Nò mete fen nan akò a sispann tire siyen an 1953, akòz sipò Kore di sid la pou Pwoliferasyon Inisyativ Sekirite Sosyal (PSI), yon eta-dirije inisyativ miltinasyonal Etazini yo entèdi bato twazyèm peyi akize de pote nikleyè zam soti nan aksè nan lanmè a louvri.

Pli lwen ogmante tansyon ki genyen ant de nasyon yo te koule nan mwa mas 2010 nan yon korvèt Kore di Sid , [29] [30] ki a nan lanmò nan 46 maren. Il 20 maggio seguente è stata accertata la responsabilità di Pyongyang da una squadra di ricerca internazionale; è risultato infatti che la nave è stata colpita da un'onda d'urto generata dall'esplosione d'un siluro nordcoreano in prossimità della nave. Vi sono spiegazioni alternative all'affondamento della nave, fra cui una collisione accidentale contro una mina navale lasciata durante la guerra di Corea . [31] Come conseguenza dell'accaduto la Corea del Sud ha interrotto ogni traffico commerciale con la Corea del Nord, [32] che nel frattempo ha abrogato completamente il precedente patto di non aggressione e ha espulso i lavoratori sudcoreani dal distretto industriale comune di Kaesŏng . Nell'aprile 2013 la situazione è degenerata, a causa delle esercitazioni militari congiunte della Corea del Sud con gli Stati Uniti, ritenuti una minaccia dalla Corea del Nord. Infatti è stato annullato l'armistizio che aveva posto fine alla guerra di Corea e ora le due nazioni sono in stato di guerra. La Corea del Nord, dopo aver minacciato gli Stati Uniti e Corea del Sud di attacchi nucleari, si aprì al dialogo. [33] [34]

Giappone

Gli isolotti Dokdo (in coreano) o Takeshima (in giapponese), amministrati dalla Repubblica di Corea e rivendicati dal Giappone

Alla fine della seconda guerra mondiale vennero interrotte le relazioni diplomatiche tra la Repubblica di Corea e il Giappone . Esse sono state formalmente riprese nel 1965 con il Treaty on Basic Relations between Japan and the Republic of Korea . In generale in Corea è ancora vivo un forte sentimento anti-giapponese sostenuto da questioni irrisolte derivanti dall' occupazione giapponese della Corea . Durante la seconda guerra mondiale più di centomila coreani furono forzatamente integrati nell' esercito imperiale giapponese [35] [36] e settantamila donne coreane furono condotte al fronte come schiave sessuali (" donne di conforto ") per i soldati giapponesi. [37] [38]

Le relazioni tra i due Paesi rimangono comunque turbolente, danneggiate come sono dal problema irrisolto dei crimini di guerra giapponesi contro i civili coreani, dalle visite dei politici giapponesi al santuario Yasukuni dove sono onorati i soldati morti in guerra (inclusi alcuni dei principali criminali di guerra), [39] [40] la riscrittura in Giappone dei libri scolastici di storia relativamente al ruolo giapponese nella seconda guerra mondiale [41] e la rivendicazione territoriale delle rocce di Liancourt ( Dokdo in lingua coreana , Takeshima in giapponese e Liancourt Rocks in inglese) che sono attualmente amministrati dalla Corea del Sud, che vi mantiene una postazione della Guardia costiera, e rivendicati dal Giappone. [42] Nonostante tutto, i coreani sono al primo posto per afflusso turistico in Giappone, che rimane una meta molto ambita.

Stati Uniti

Lee Myung-bak , presidente della Corea del Sud, con l'allora presidente degli Stati Uniti, George W. Bush

Stati Uniti e Unione sovietica si impegnarono nel processo di decolonizzazione della penisola di Corea dal Giappone al termine della seconda guerra mondiale. I primi principalmente nella porzione meridionale della penisola, i secondi prevalentemente in quella settentrionale. Il governo della Corea del Sud fu istituito dopo tre anni di amministrazione militare statunitense. Allo scoppio della guerra di Corea il presidente coreano chiese aiuto al presidente statunitense Harry Truman , che decise di inviare le proprie forze in difesa della Corea del Sud. Al termine delle ostilità gli Stati Uniti e la Repubblica di Corea strinsero un trattato di mutua difesa, in base al quale un attacco rivolto contro uno dei due Paesi avrebbe richiesto una risposta da entrambi. Attualmente l' Ottava armata , la Settima flotta aerea e la Flotta navale di Corea statunitensi stazionano nella Repubblica di Corea. Le due nazioni hanno forti legami economici, diplomatici e militari, sebbene si siano trovate talvolta in disaccordo nel merito a scelte politiche nei confronti della Corea del Nord. Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Economia

Immagine della penisola coreana di notte, in base alle osservazioni del programma satellitare Defense Meteorological Satellite Program : La diversità nei livelli di illuminazione è una indicazione delle differenze nello sviluppo economico tra il Nord e il Sud [43] [44]

La Corea del Sud ha avuto un rapido processo di crescita economica e di integrazione nell'economia mondiale, tanto da essere una delle quattro " tigri asiatiche ". Negli anni 1960-1980, la Corea del Sud ha perseguito una politica economica protezionistica. La maggior parte dei prodotti di importazione sono vietati, il sistema finanziario è nazionalizzato, i piani quinquennali sono adottati, il governo prende in prestito pochissimo e gli investimenti esteri non sono incoraggiati. La riforma fondiaria portò all'espropriazione di grandi proprietà giapponesi senza indennizzo e la terra fu divisa in piccoli appezzamenti. Tuttavia, gli agricoltori sono legalmente obbligati a vendere la loro produzione a prezzi bassi, lasciandoli in condizioni di povertà. [45]

A causa del contesto della guerra fredda e della sua posizione geografica, la Corea del Sud è stata particolarmente favorita dagli Stati Uniti , che le hanno fornito una forte assistenza economica annuale. La punta di diamante della politica governativa è stata la creazione del chaebol ; questi conglomerati familiari ( Hyundai , Samsung , LG Group , ecc.) hanno beneficiato di sovvenzioni pubbliche, protezione dalla concorrenza internazionale, terreni messi a loro disposizione, bassa tassazione e norme specifiche. Il governo non riconosce un salario minimo o un congedo settimanale, ei giorni lavorativi sono di 12 ore. Inoltre, i sindacati e gli scioperi sono vietati. Negli anni '80, la settimana lavorativa di un lavoratore sudcoreano era la più lunga del mondo. [45]

I chaebol sono a volte considerati come "colosso con i piedi d'argilla"; sovraindebitati, sopravvivono solo con l'immancabile sostegno del sistema bancario e del governo. Questa collusione tra aziende, governi e alti funzionari ha generato un altissimo livello di corruzione. Così, il generale Roh Tae-woo (al potere dal 1988 al 1993), ha ricevuto 650 milioni di dollari di tangenti e lo scandalo Choi Soon-sil ha fatto cadere il governo nel 2016. Inoltre, gli chaebol sono ostacolati dalla loro dipendenza tecnologica dall'estero, che li porta a praticare una politica sistematica di spionaggio tecnologico e industriale. [45] La compagnia sudcoreana Samsung è la più grande a livello mondiale nel settore tecnologico e dell'elettronica, mentre LG Electronics è la terza produttrice di cellulari al mondo [46]

MS Oasis of the Seas , la più grande nave passeggeri del mondo, [47] è prodotta dalla ditta sud-coreana STX Europe
Hyundai Kia Automotive Group al 2010 era il primo produttore automobilistico al mondo per profitto [48] e il quarto per unità vendute. [49]

Il successo, nei tardi anni ottanta, fu ottenuto grazie a un sistema di stretti rapporti tra il governo coreano e le imprese (tra esse, i grandi conglomerati detti chaebol ), che comprendeva crediti diretti, restrizioni sulle importazioni, sponsorizzazione di determinate aziende e un forte aumento di produttività dei lavoratori. Il governo promosse l'importazione di materie prime e tecnologia avanzata a discapito dei beni voluttuari, incoraggiando il risparmio e gli investimenti piuttosto che il consumo. La crisi finanziaria asiatica del 1997 ha poi mostrato debolezze strutturali del modello di sviluppo sudcoreano, quali l'alto rapporto debito/bilancio, il massiccio ricorso all'indebitamento estero e l'indisciplina del settore finanziario. Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000 . La crescita scese ancora nel 2001 al 3,3%, a causa del rallentamento dell'economia globale e della caduta delle esportazioni. Tuttavia, trainata da industria e edilizia, la crescita nel 2002 è stata del 5,8%, a dispetto della flebile crescita globale. Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno. È molto sviluppata la tecnologia industriale, soprattutto grazie alle tre grandi aziende Samsung , LG e il gruppo Hyundai - Kia .

Trasporti

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Trasporti in Corea del Sud .

Il trasporto in Corea del Sud si sviluppa su un'estesa rete ferroviaria e su collegamenti marittimi e aerei. Bus, taxi, metropolitane e treni rendono gli spostamenti all'interno della Corea del Sud semplici, economici e all'avanguardia. Le principali città dispongono di una rete di metropolitana, inclusa quella di Seul, che conta dieci linee distinte dai diversi colori. Altre città che dispongono di metropolitana sono Pusan , Taegu , Daejeon , Gwangju e Incheon , e altre sono in costruzione. In alcune stazioni vi sono interscambi con le linee della ferrovia nazionale Korail. Sono presenti anche servizi bus intercity.

Le arterie stradali in Corea del Sud sono classificate in autostrade, strade statali e altre categorie di livello inferiore. Sono presenti circa 3 000 km di autostrade, gestite dalla Korea Highway Corporation .

Un treno KTX nella stazione di Daejeon

Korail gestisce il traffico ferroviario nelle maggiori città coreane sulle principali direttrici, fra cui le linee Gyeongui e Donghae-bukbu, che presto ricollegheranno la Corea del Nord. Il sistema ad alta velocità coreano permette servizi rapidi fra le varie città sulla linea Gyeongbu, grazie al treno KTX , creato in collaborazione con la Francia e il Giappone ; tuttavia il governo coreano sta proponendo la creazione di un nuovo treno con tecnologia autonoma coreana.

Il principale aeroporto internazionale è l' aeroporto internazionale di Incheon . La Corea del Sud ha otto aeroporti internazionali e sette aeroporti domestici. Le compagnie aeree sono la Korean Air e la Asiana Airlines . È rilevante anche l'industria automobilistica: Kia , Hyundai , SsangYong e Daewoo (in Europa Chevrolet Corea) godono di una buona reputazione. Inoltre il Ministero del territorio, delle infrastrutture e dei trasporti attua le politiche necessarie per uno sviluppo territoriale sostenibile.

Media digitali

La Corea del Sud è il Paese con la maggior diffusione di media digitali nelle scuole, tanto che un'indagine del Ministero ha evidenziato come nel 2010 già il 2% degli studenti avesse sviluppato una dipendenza da internet , cosa che ha coniato la definizione di "demenza digitale". [50]

Cultura

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Cultura della Corea .

Arte

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Arte coreana .

Il principale museo del Paese è il Museo nazionale della Corea , il sesto più grande del mondo, con collezioni che spaziano dall' archeologia , alla pittura , all' arte religiosa . A Cheonan è stata istituita nel 1987 l' Independence Hall Coreana , con testimonianze e documentazione dei movimenti indipendentisti del periodo dell'occupazione giapponese .

Tra le figure che si sono maggiormente distinte nel corso dei secoli spicca Shin Saimdang (1504-1551), artista del Rinascimento coreano, spesso considerata la più grande artista della storia coreana . [51]

Letteratura

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Letteratura coreana .

Una letteratura sudcoreana si afferma, in particolare, nel XX secolo con Yi Mun-yol , Bok Geo-il e la scrittrice Pak Kyongni , autrice di romanzi ambientati durante il dominio giapponese in Corea. Importante scrittrice del XX secolo ma anche pittrice fu Na Hye-sok e tra i poeti coreani che si sono distinti durante il XX secolo ricordiamo Yun Dong-ju .

Musica

La musica popolare coreana è il K-pop , [52] genere seguito a livello mondiale. [53] , con importanti band come i BTS , le Blackpink e gli Exo [54] .

Cinema

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Cinema coreano .

Il cinema nord-coreano si sviluppò nel 1946 e conobbe il suo massimo splendore nel 1960. Molte dozzine di lungometraggi sono prodotte ogni anno in Corea del Nord. Il cinema sud-coreano, invece, attraversò un'età dell'oro tra la fine degli anni cinquanta e gli anni sessanta, anche se la scarsa qualità di numerosi film e il controllo governativo rendono controversa questa definizione. Dalla fine degli anni novanta il cinema della Corea del Sud ha attraversato una fase di risveglio: nel 2005 il numero di film coreani distribuiti nelle sale era superiore a quello dei film stranieri, mentre numerose opere sono state distribuite in occidente e hanno ottenuto risultati lusinghieri nei festival cinematografici internazionali.

Scienza e tecnologia

L'epoca di Sejong il Grande

Uno dei periodi di maggior splendore della cultura e della scienza coreana fu quella di re Sejong il Grande /1418-1450): tra i più importanti esponenti scientifici coreani di quest'epoca vi fu Jang Yeong-sil (c. 1390 - c. 1442), che fu ingegnere e inventore. Le invenzioni di Jang, come il Cheugugi (o pluviometro ) e il calibro dell'acqua, mettono in risalto i progressi tecnologici sviluppatisi durante la dinastia Joseon di quel periodo.

La Corea del Sud nello spazio

  • 10 agosto 1992 : viene lanciato Kitsat-1 , il primo satellite sudcoreano
  • 8 aprile 2008 : Yi So-yeon è la prima coreana ad andare nello spazio

Sport

La nascita del taekwondo

Nel 1971 il presidente Park Chung-hee proclamò ufficialmente il taekwondo , antica arte marziale coreana , sport nazionale . [55] Infatti questo è uno degli sport più seguiti nel Paese. [56]

Calcio

Uno degli sport più popolari nel Paese resta comunque anche il calcio . Il movimento calcistico sudcoreano è molto cresciuto soprattutto nel XXI secolo . Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia . Durante il suo cammino mondiale la Corea del Sud ha eliminato squadre molto più blasonate, come il Portogallo , l' Italia e la Spagna (con le ultime due citate, però, ci fu un sospetto per lo strano comportamento degli arbitri, molto a favore per la formazione asiatica). Ai mondiali tedeschi del 2006 la nazionale non è riuscita a superare la fase a gruppi, perdendo la gara decisiva con la Svizzera , nel 2010 in Sudafrica è stata eliminata agli ottavi di finale dall' Uruguay , mentre nel 2014 in Brasile si è fermata al girone eliminatorio. Quella in Brasile è stata l'ottava partecipazione consecutiva della compagine asiatica ai campionati mondiali di calcio . È stata, inoltre, per due volte Campione in Coppa d'Asia , nel 1956 e nel 1960 e l'attuale capocannoniere della Nazionale sudcoreana è Cha Bum-kun , con ben 56 reti. Tra gli altri calciatori sudcoreani figura Hong Myung-Bo , inserito tra i 125 più grandi calciatori di sempre, secondo la lista FIFA 100 .

Pattinaggio artistico

Tra gli atleti coreani più famosi al mondo c'è la campionessa di pattinaggio artistico su ghiaccio Kim Yuna , campionessa mondiale nel 2009 e nel 2013 , nonché vincitrice della medaglia d'oro ai Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010 e della medaglia d'argento ai Giochi olimpici invernali di Soči 2014 .

Giochi olimpici

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Corea del Sud ai Giochi olimpici .

Il primo oro olimpico per la Corea del Sud è stato conquistato nella lotta libera da Yang Jung-mo , ai Giochi olimpici di Montréal 1976 .

L'atleta sudcoreano più titolato ai Giochi olimpici è Jin Jong-oh , nel tiro a segno, con 4 ori e 2 argenti

Altri sport

Molto diffuso è il baduk ( hangŭl : 바둑), meglio conosciuto con il suo nome giapponese Go . Si tratta di un antichissimo gioco di strategia per due persone praticato a livello agonistico con vincite anche milionarie. La Corea del Sud è oggi [ Indicare data ] il Paese più forte in tale disciplina e vanta numerosi professionisti vincitori di titoli mondiali. La sua popolarità è tale che esistono addirittura due canali televisivi interamente dedicati.

È popolare anche il tiro con l'arco , sport olimpico nel quale la Corea del Sud eccelle da molti anni.

Tradizioni

Festività e ricorrenze nazionali

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Festival culturali della Corea del Sud .
Data Nome Significato
primo giorno del Calendario lunare Capodanno coreano Celebrazione coreana del Capodanno
5 maggio Eorini nal Festa nazionale: Festa dei Bambini
15 agostoGwangbokjeol Festa nazionale: Liberazione dal dominio giapponese, nel 1945
3 ottobre Gaecheonjeol (National Foundation Day) Leggendaria formazione del primo Stato coreano di Gojoseon , nel 2333 aC
9 ottobre Giorno dell'hangul Invenzione e adozione ufficiale dell' Hangŭl , da parte di re Sejong il Grande
15º giorno dell'ottavo mese lunare Chuseok Principale festival del buon raccolto

Gastronomia

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Cucina coreana .
il Bibimbap (비빔밥)
Il Bulgogi (불고기)

La Corea del Sud non possiede una vera e propria tradizione gastronomica, pertanto tutti i piatti popolari tipici non appartengono mai esclusivamente alla cucina sudcoreana, ma sono condivisi con quelli della Corea del Nord.

Il Bibimbap (bibim significa mescolato e bap significa riso) è un misto di riso, verdure, uova e carne di manzo o pollo, con aggiunta di salsa di peperoncino e olio di semi di sesamo.

Alcuni tipi di Kimchi (김치)

Il bulgogi è forse il piatto di carne più rinomato in Corea. La carne è spesso di maiale o manzo. Questa viene lasciata marinare insieme a vari ingredienti quali pepe nero, cipolle, aglio, olio di sesamo e semi di sesamo, e successivamente viene cotta su griglia; il piatto viene talvolta accompagnato da riso e verdure.

Il Gamjatang (감자탕)

Il Gamjatang è una zuppa piccante fatta con vertebre di maiale, spaghettini coreani ed insaporita con patate, peperoncino, perilla , semi di sesamo, radicchio essiccato. La pietanza ha un caratteristico colore rosso scuro dovuto ai peperoncini rossi e viene servita sia a pranzo che a cena e anche fuori dai pasti.

Il kimchi è un piatto tradizionale di verdure fermentate con spezie; è nondimeno un ingrediente utilizzato nella preparazione di altri piatti coreani come il kimchi jjigae e e il kimchi bokkeumbap .

Note

  1. ^ https://www.worldometers.info/world-population/south-korea-population/
  2. ^ a b c d ( EN ) World Economic Outlook Database, April 2019 , su IMF.org , Fondo Monetario Internazionale . URL consultato il 16 mag 2019 .
  3. ^ Tasso di fertilità nel 2010 , su data.worldbank.org . URL consultato il 12 febbraio 2013 .
  4. ^ a b ( EN ) East Sea Korea , su eastseakorea . URL consultato l'11 luglio 2019 .
  5. ^ Trip - I 100 stati a maggior densità di popolazione al mondo
  6. ^ G20 must recommit to financial reforms: leaders | Reuters , su reuters.com . URL consultato il 30 aprile 2019 (archiviato dall' url originale il 24 settembre 2015) .
  7. ^ ( EN ) Ghosts Of Cheju , in Newsweek , 18 giugno 2000. URL consultato il 22 novembre 2017 .
  8. ^ ( EN ) Record of North Korea's Major Conventional Provocations since 1960s ( PDF ), su csis.org . URL consultato il 20 ottobre 2014 .
  9. ^ Corea del Sud: divieto aborto, incostituzionale
  10. ^ Ordinamento Scolastico , su english.moe.go.kr .
  11. ^ " https://www.dramafever.com/news/how-to-find-your-korean-age/ "
  12. ^ Camera dei deputati Dossier ES0864 , su documenti.camera.it . URL consultato il 22 gennaio 2021 .
  13. ^ Covid, ecco la sanità pubblica che funziona , su www.ilmessaggero.it . URL consultato il 22 gennaio 2021 .
  14. ^ Perché la Corea del Sud ha qualcosa da insegnarci in termini di benessere , su L'HuffPost , 28 febbraio 2014. URL consultato il 22 gennaio 2021 .
  15. ^ Classifica Bloomberg 2018: sanità italiana al 4º posto nel mondo per efficienza. Secondi in Europa dopo la Spagna. Ultimi, Usa e Bulgaria - Quotidiano Sanità , su www.quotidianosanita.it . URL consultato il 22 gennaio 2021 .
  16. ^ ( EN ) South Korea Military Strenght , in globalfirepower.com , 2021. URL consultato il 9 febbraio 2021 .
  17. ^ Justine Guichard, Regime Transition and the Judicial Politics of Enmity: Democratic Inclusion and Exclusion in South Korean Constitutional Justice , 978-1-349-72045-3, 978-1-137-53157-5, 85-2016-347-5 Palgrave Macmillan US 2016
  18. ^ ( EN ) External Trade – Trade Issues – South Korea , su ec.europa.eu , European Commission, dicembre 2008. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  19. ^ ( EN ) Canada-Korea – Free Trade Agreement Negotiations , su international.gc.ca , Foreign Affairs and International Trade Canada, 5 gennaio 2009. URL consultato il 28 giugno 2010 (archiviato dall' url originale il 4 febbraio 2012) .
  20. ^ ( EN ) South Korea, New Zealand launch FTA negotiations , su news.xinhuanet.com . URL consultato il 28 giugno 2010 .
  21. ^ ( EN ) Asia Times – News and analysis from Korea; North and South , su atimes.com . URL consultato il 28 giugno 2010 (archiviato dall' url originale il 2 aprile 2009) .
  22. ^ ( EN ) Chinese and South Koreans Formally Establish Relations , su nytimes.com , NYtimes.com , 24 agosto 1992. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  23. ^ Alfonso Desiderio, La guerra senza fine tra le due Coree , su nationalgeographic.it , National Geographic Italia, 25 maggio 2010. URL consultato il 28 giugno 2010 (archiviato dall' url originale il 10 luglio 2010) .
  24. ^ ( EN ) Koreas agree to military hotline , su edition.cnn.com , CNN.com, 4 giugno 2004. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  25. ^ a b ( EN ) FACTBOX – North, South Korea pledge peace, prosperity , su uk.reuters.com , Reuters, 4 ottobre 2007. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  26. ^ ( EN ) North Korea tears up agreements , su news.bbc.co.uk , BBC News, 30 gennaio 2009. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  27. ^ ( EN ) N Korea 'deploying more missiles' , su news.bbc.co.uk , BBC News, 23 febbraio 2009. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  28. ^ ( EN ) N Korea warning over 'satellite' , su news.bbc.co.uk , BBC News, 3 marzo 2009. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  29. ^ Venti di guerra in tra le due Coree , su lastampa.it . URL consultato il 28 giugno 2010 (archiviato dall' url originale il 29 marzo 2010) .
  30. ^ La Corea del Sud si appella all'Onu. La minaccia di Obama a Pyongyang , su lastampa.it . URL consultato il 28 giugno 2010 (archiviato dall' url originale il 27 maggio 2010) .
  31. ^ Anger at North Korea over sinking , su news.bbc.co.uk , BBC News, 20 maggio 2010. URL consultato il 23 maggio 2010 .
  32. ^ ( EN ) Matthew Lee, Clinton: Koreas security situation 'precarious' , su apnews.myway.com , 24 maggio 2010. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  33. ^ ( EN ) Jonathan Thatcher, Text from North Korea statement , su reuters.com , Reuters, 25 maggio 2010. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  34. ^ N. Korea accepts China's offer for dialogue: Japanese newspaper , su english.yonhapnews.co.kr . URL consultato il 24 agosto 2015 .
  35. ^
    ( EN )

    «While less than 100 Koreans in America enlisted in the US military during World War II, more than 100,000 Koreans served in the Japanese army as officers and soldiers. There were two Korean Lt. Generals in the Japanese Army: a Chosun prince, whose rank was honorary and who commanded no troops; and Lt. Gen. Hong Sa-Ik, who was a professional military man from the old Chosun army.»

    ( IT )

    «Se da un lato furono meno di cento i coreani arruolati durante la seconda guerra mondiale nell'esercito statunitense, più di centomila coreani servirono nell'esercito giapponese come ufficiali e soldati. Ci furono due generali coreani nell'esercito giapponese: un principe Chosun, il cui rango era onorario e che non comandò truppe; e il generale Hong Sa-Ik, un militare di professione appartenente al precedente esercito Chosun.»

    ( A Brief History of the US-Korea Relations Prior to 1945. )
  36. ^ Truth Commission on Forced Mobilization under the japanese Imperialism Republic of Korea , su gangje.go.kr . URL consultato il 18 marzo 2009 (archiviato dall' url originale il 14 febbraio 2009) .
  37. ^ ( EN ) C. Sarah Soh, Japan's Responsibility Toward Comfort Women Survivors , in Japan Policy Research Institute (JPRI) Working Paper , n. 77, maggio 2001. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  38. ^ ( EN ) Washington Coalition for Comfort Women Issues Inc , su comfort-women.org . URL consultato il 28 giugno 2010 (archiviato dall' url originale il 2 maggio 2010) .
  39. ^ ( EN ) Japan's controversial shrine , su news.bbc.co.uk , BBC News, 15 agosto 2006. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  40. ^ Il santuario Yasukuni e il fallimento della diplomazia di Koizumi , su asianews.it , AsiaNerws.it, 17 agosto 2006. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  41. ^ La storia secondo Tokyo , su it.peacereporter.net , PeaceReporter, 6 aprile 2005. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  42. ^ ( EN ) Liancourt Rocks / Takeshima / Dokdo / Tokto , su globalsecurity.org , Globalsecurity. URL consultato il 28 giugno 2010 .
  43. ^ Tom Zeller Jr., The Internet Black Hole That Is North Korea , su nytimes.com , The New York Times, 23 ottobre 2006. URL consultato il 26 dicembre 2008 .
  44. ^ Bill Powell, North Korea , su time.com , Time, 14 agosto 2007. URL consultato il 26 dicembre 2008 (archiviato dall' url originale il 26 maggio 2013) .
  45. ^ a b c https://www.pagina12.com.ar/104906-corea-del-sur-no-es-un-milagro
  46. ^ Samsung, LG Lead an Improving Handset Market, Says Report - Mobile and Wireless from eWeek
  47. ^ New Royal Caribbean cruise ship offers many firsts , su sun-sentinel.com . URL consultato il 20 ottobre 2014 (archiviato dall' url originale il 20 giugno 2008) .
  48. ^ 한국일보 : 현대기아차, 영업이익 '넘버 1' 굳히기 , su news.hankooki.com . URL consultato il 18 febbraio 2010 (archiviato dall' url originale il 31 gennaio 2010) .
  49. ^ Hyundai-Kia Replaces Ford as World's No.4 Automaker , su english.chosun.com . URL consultato il 25 aprile 2010 .
  50. ^ Kim, 2011.
  51. ^ Corea - Sin Saimdang
  52. ^ https://notiziemusica.it/che-cosa-e-il-k-pop/curiosita/
  53. ^ https://www.sorrisi.com/musica/fenomeno-k-pop-la-musica-del-futuro-viene-dalla-corea-del-sud/
  54. ^ https://tg24.sky.it/spettacolo/musica/2020/06/17/band-k-pop
  55. ^ History of Tae Kwon Do , su natkd-cdk.com . URL consultato il 26 giugno 2010 .
  56. ^ Park Yeon Hee; Park Yeon Hwan; & Jon Gerrard (1989). Tae Kwon Do: The Ultimate Reference Guide to the World's Most Popular Martial Art. Checkmark Books. ISBN 978-0-8160-3839-8 .

Bibliografia

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF ( EN ) 132441370 · ISNI ( EN ) 0000 0001 2308 8103 · LCCN ( EN ) n79126802 · GND ( DE ) 4078029-6 · BNF ( FR ) cb11863345f (data) · NDL ( EN , JA ) 00573706 · WorldCat Identities ( EN ) lccn-n79126802